Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Coppa italia A2, la finale è Forlì-Soverato

Volley: Coppa italia A2, la finale è Forlì-Soverato

Le due semifinali confermato i valori emersi in campionato. Le ragazze di Vercesi vincono anche in casa contro Pesaro mentre le brianzole di Delmati, mentre la squadra di Secchi ribaltano l'esito della gara di andata battendo al golden set Monza

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 10 febbraio 2016 23:30

ROMA- Sarà Forlì-Soverato, le due big del campionato, la finale di Coppa Italia di A2. Nelle due semifinali di ritorno la formazione allenata da Vercesi, già vittoriosa in trasferta a Pesaro, ha confermato la propria superiorità imponendosi per 3-1 sulla myCicero. Nell’altra sfida Soverato fra le mura amiche ha ribaltato il risultato dell’andata al termine di una partita vibrante che si è decisa al Golden Set finito 17-15 per la squadra di Secchi.

                                                           LE DUE SFIDE-

VOLLEY 2002 FORLÌ – MYCICERO PESARO-

All’avvio del match coach Vercesi schiera in campo lo starting six al quale siamo abituati da inizio stagione con Balboni alla regia, Smirnova opposto, Saccomani e Aguero in attacco, Strobbe e Assirelli centrali, con Gibertini e Ferrara ad alternarsi nel ruolo di libero.
Dal lato opposto Matteo Bertini decide di partire con Di Iulio al palleggio, M’Bra opposto, Bordignon e Babbi in attacco, Mastrodicasa e Di Marino centrali, con Zannini libero.

Si parte con un attacco vincente di Aguero. Le fasi iniziali sono equilibrate. Le due squadre si studiano e procedono punto a punto (4-4). Una fast di Strobbe e una bomba di Smirnova portano avanti le Aquile. Aguero sfonda il muro di Pesaro (10-8) e va al servizio. Il punto successivo viene chiuso da una diagonale di Saccomani, poi Aguero commette un errore in battuta ma subito si riscatta, portando le Aquile al time out sul punteggio di 12 a 9. Si torna in campo e gli equilibri non cambiano, fino a che, al termine di un lungo scambio, la Volley 2002 incrementa a quattro i punti di vantaggio (17-13) e la panchina di Pesaro chiama il primo discrezionale della serata. Con un errore in battuta di Forlì, poi subito dopo uno di Pesaro (e in questo primo set gli errori al servizio sono stati ben 6 per Forlì e 4 per Pesaro) si arriva alle fasi finali del set. Di nuovo Pesaro ferma il gioco (21-17) e quando torna in campo commette subito un fallo d’invasione. Al termine del set entra in campo Ceron per Balboni e con Smirnova in battuta, le Aquile conquistano il primo set ball. Torna Balboni al palleggio e, al terzo tentativo, con un attacco vincente di Smirnova, Forlì chiude il primo set 25 a 20 e conquista la finale di Coppa Italia di A2.
Il secondo set inizia con Vercesi che schiera in campo una formazione inedita con Ceron e Strobbe centrali, Ventura, Guasti e Saccomani in attacco, Bonciani al palleggio. Forlì parte sotto (2-5). Pesaro acquista fiducia e arriva alla sirena del tempo tecnico avanti di cinque lunghezze. Si riprende a giocare con una schiacciata a tutto braccio di Guasti. Si procede a fasi alterne con le Aquile che mettono a terra attacchi con Ventura e Saccomani (11-14). Pesaro è più compatta e aumenta il vantaggio. Quando Vercesi chiama il suo primo discrezionale il punteggio è 11 a 16. Poco dopo l’allenatore brasiliano è costretto a richiamare il time out dopo un fallo di posizione delle sue (11-18). Ma la Volley 2002 non riesce a riprendere il controllo del gioco e in breve si arriva al finale del set. che si chiude con una bella diagonale dell’opposto M’Bra.
All’avvio del terzo set Vercesi ripropone la stessa formazione della frazione precedente. Il primo punto è per Forlì, come pure il secondo che arriva grazie a un muro vincente, dopo uno scambio interminabile (2-0). Con due attacchi a terra di Guasti, Forlì mantiene il vantaggio e lo incrementa con una bomba di Ventura (5-2). Le Aquile hanno trovato la quadra e prendono il volo (10-4). La sirena del tempo tecnico suona su una fast vincente di Strobbe (12-5). Alla ripresa del gioco le ospiti conquistano 3 punti consecutivi e inducono Vercesi a chiedere il time out. Poi tra le ospiti esce per infortunio Bordignon che viene sostituita da Arciprete. Nelle fasi di gioco successive le Aquile riprendono il controllo (19-13) e si avviano ad amministrare il finale di set. Ma Pesaro c’è e si riavvicina pericolosamente (19-16), costringendo Vercesi al time out. Uno scambio lunghissimo e spettacolare si chiude con un fallo in palleggio di M’Bra (22-19) e Pesaro che ferma il gioco. Il finale è vibrante e si chiude con un attacco vincente di capitan Ventura: 25-21.
Nel quarto set scende in campo Assirelli per Strobbe. Vercesi ha oliato i meccanismi e le sue Aquile partono avanti tutta (7-4). Una Guasti scatenata conclude e porta la Volley 2002 al tempo tecnico sul punteggio di 12 a 7. Alla ripresa è Ceron a murare un attacco di Pesaro, poi con Assirelli al servizio le Aquile incrementano il vantaggio (14-7). Pesaro però c’è e torna a ridosso di Forlì (14-10). Ma poi grazie alla sospensione richiesta da Vercesi le forlivesi si riportano avanti (18-11). Il finale del set vede la netta supremazia di Forlì che mortifica le ospiti (23-12) e che si chiude con una schiacciata di Assirelli e un errore in attacco di Pesaro: 25-13.

I PROTAGONSTI-
Angelo Vercesi (Allenatore Volley 2002 Forlì)-  « Uno degli obiettivi di questa stagione per Forlì era arrivare in finale di Coppa Italia e questa sera lo abbiamo raggiunto. Adesso dobbiamo rimettere la testa sul campionato e prepararci per la gara di domenica prossima in trasferta a Rovigo. Anche questa sarà una gara importante per noi perché vogliamo conquistare i tre punti per proseguire sulla strada della possibile promozione nel massimo rispetto di tutti gli avversari. Questa sera ho voluto fare giocare tutte le ragazze. Dico sempre che le giocatrici sono dodici, ognuna merita e ognuna deve avere la pazienza e deve essere pronta a entrare in gara in qualunque situazione. Questa sera abbiamo avuto la conferma che sono tutte brave e che possono farlo ».

Matteo Bertini (Allenatore myCicero Pesaro)-  « E’ stata una bellissima esperienza che abbiamo onorato fino in fondo.  Essere arrivate fino a questo punto da neopromosse, e oltre ogni previsione, è motivo di grande orgoglio perché ha premiato l’ottimo lavoro svolto nella prima parte di stagione rendendo onore al gruppo, alla Società e allo sponsor ».

IL TABELLINO-

VOLLEY 2002 FORLI' – MYCICERO PESARO 3-1 (25-20, 16-25, 25-21, 25-13) –

VOLLEY 2002 FORLì: Smirnova 4, Ventura 12, Ceron 3, Balboni, Bonciani 2, Strobbe 4, Guasti 14, Gibertini (L), Saccomani 11, Ferrara (L), Aguero 5, Assirelli 6. All. Vercesi.

MYCICERO PESARO: Mastrodicasa 11, Bordignon 7, Zannini (L), Ghilardi, Di Iulio 1, M’bra 14, Arciprete 1, Di Marino 7, Babbi 10. Non entrate Sestini, Gennari, Mezzasoma, Liliom. All. Bertini.

ARBITRI: Pozzi, Nicolazzo.

NOTE – durata set: 23′, 21′, 28′, 18′; tot: 90′.

VOLLEY SOVERATO – SAUGELLA TEAM MONZA-

E alla fine Soverato a festeggiare davanti al pubblico amico l’accesso in finale di Coppa Italia superando al tie break una coriacea  Saugella Monza che esce dal campo con l’amaro in bocca per aver dilapidato il successo dell’andata ed aver perso ai vantaggi il set decisivo. Un bella soddisfazione per la squadra calabrese che insieme a Forlì sta dominando anche in campionato. Per le brianzole continua invece la maledizione di Coppa visto che per la terza stagione consecutiva le hanno fallito l’obiettivo finale della Master Group Sport Coppa Italia serie A2 femminile cedendo al golden set.

Le soveratesi, che hanno mantenuto ancora inviolato il proprio campo in questa stagione sono scese in campo molto motivate.

Dopo il time-out tecnico chiuso 12-7, sono le giocate di Begic e Fresco a guidare la squadra di Secchi alla conquista del primo set.

Al Saugella Team basta vincere un parziale per spingere l’esito della gara al set di spareggio e Dall’Igna e compagne non fanno attendere la risposta. Con una Zago in ottima giornata (16 punti e top scorer delle sue), ed una Devetag determinata, le monzesi scappano prima 12-7, e poi piazzano un break che vale il 20-13 (Candi). Nardini, Begic e Travaglini tentano di riaprire i giochi (22-18), ma le monzesi cambiano passo e con l’ace di Visintini e l’errore di Travaglini si aggiudicano il secondo parziale, 25-19.

Nel terzo e quarto gioco Soverato appare più costante: dopo aver chiuso il time-out tecnico di entrambi i parziali avanti, le padrone di casa scappano con determinazione, chiudendo entrambi i giochi rispettivamente 25-15 e 25-16. Il golden set, però, mette in evidenza una Monza mai doma, capace di tenere nuovamente testa con carattere alla squadra di casa.

Sul 10-9 si spengono i riflettori del PalaScoppa: un’attesa che dura una quindicina di minuti e che vuol dire, al ritorno della luce, nuovo riscaldamento. Alla ripresa del gioco si viaggia punto a punto (13-13), poi 15-15, con le monzesi che non riescono per poco a chiudere il contrattacco che varrebbe il set point. Begic ne approfitta, 16-15, e Zago, più che positiva per tutta la durata del match, chiude l’attacco toccando l’asticella: 17-15 e Soverato che vola in finale della coppa nazionale contro il Volley 2002 Forlì.

I PROTAGONISTI-

Christian Merati (Direttore sportivo Saugella Team Monza): « Peccato, chiudere una semifinale di Coppa Italia, la terza consecutiva in tre stagioni, al golden set, 17-15, non è certamente l’epilogo migliore. Dobbiamo fare i complimenti a Soverato per come è riuscita a gestire questa gara di ritorno, dimostrando tutto il suo valore. Non era assolutamente facile venire a giocare in un palazzetto così caldo, ancora inespugnato in questa stagione. Abbiamo messo il cuore in questa gara, considerato lo sforzo fisico di queste ultime, faticose settimane, riuscendo a giocarcela fino alla fine. Ora torniamo a concentrarci sul campionato e sulla stagione che è ancora molto lunga ».

IL TABELLINO-

VOLLEY SOVERATO – SAUGELLA TEAM MONZA 3-1 (25-18, 19-25, 25-15, 25-16)

VOLLEY SOVERATO: Travaglini 13, Fresco 11, Nardini 8, Cumino 3, Donà 9, Begic 18, Caforio (L). Non entrate Bertone, Vietti, Lupidi, Mastrilli. All. Secchi.

SAUGELLA TEAM MONZA: Rimoldi, Dall’igna, Cardani, Devetag 6, Candi 5, Lussana (L), Dekany 6, Visintini 3, Mazzaro, Zago 16, De Stefani 3, Montesi, Bezarevic 8. All. Delmati.

ARBITRI: Canessa, Spinnicchia.

NOTE – durata set: 23′, 24′, 22′, 23′, 40′; tot: 132′.

Articoli correlati

Commenti