Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Champions Femminile, Piacenza raggiunge i Play Off 6

Volley: Champions Femminile, Piacenza raggiunge i Play Off 6
© Cev

Missione compiuta per la formazione di Gaspari che dopo la sconfitta dell'andata supera 3-1 (25-23; 16-25; 25-21; 25-20) l'Atom Trefl Sopot davanti al proprio pubblico e supera brillantemente il turno

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 24 febbraio 2016 23:06

PIACENZA- La Nordmeccanica Piacenza riscrive la sua storia, qualificandosi per la prima volta ai Play Off 6 della CEV DenizBank Volleyball Champions League. Le biancoblù battono 3-1 al PalaBanca il PGE Atom Trefl Sopot, ribaltando il 2-3 dell’andata, e passano, al terzo tentativo in tre anni, il primo turno della fase a eliminazione diretta. Protagonisti dell’impresa che porta la società emiliana nell’élite europea sono coach Marco Gaspari e un gruppo di giocatrici che sa reagire alle difficoltà incontrate nel match e chiude in crescendo. Sono l’autorevolezza dimostrata nel terzo set e le qualità tecniche nella rimonta del quarto a spegnere le avversarie e in particolare Karolina Zaroslinska, ultima ad arrendersi. L’opposta polacca fa 22 punti, meglio di lei una straordinaria Floortje Meijners (24). Menzioni anche per Indre Sorokaite, a segno nei momenti più delicati, e Francesca Marcon, classe cristallina nelle fasi calde del quarto set.

Ora per la Nordmeccanica c’è la fortissima Dinamo Kazan (vincitrice nel 2014) di Gamova, Vasileva e dell’italiana Antonella Del Core. Andata in Russia tra l’8 e il 10 marzo, ritorno in Italia tra il 22 e il 24 dello stesso mese. L’ultimo step prima di raggiungere la Pomì Casalmaggiore in Final Four (Montichiari, 9-10 aprile).

La cronaca. La Nordmeccanica comincia alla grande, trovando subito fluidità di gioco: 4-1. Ma le polacche sono una squadra quadrata e cominciano ben presto a dimostrarlo, aumentando sempre di più l’efficacia della loro battuta. Piacenza, comunque, regge: Marcon mura Zaroslinska e Piacenza resta avanti, 15-12. Poi un passaggio a vuoto: le polacche piazzano un parziale di 4-0 che le porta in vantaggio. Piacenza, con pazienza e qualità, sa ricucire: Sorokaite firma il punto del 20-19. Bauer esce alla distanza e porta la Nordmeccanica avanti 24-21. Sopot ha ancora un grande sussulto, annulla due set point ma non il terzo: 25-23. Eccellente Meijners con 6 punti e il 60% in attacco.

Si ricomincia e Sopot reagisce da grande squadra, aumentando la qualità della sua battuta. Piacenza ne soffre e scivola sotto di 3 punti: 5-8 e ancora 13-16. A questo punto, Sopot cambia ancora marcia, trascinato da Balkestein-Grothues, che firma punti in serie: 20-13 e ancora 22-14. Le polacche chiudono in scioltezza e pareggiano il conto dei parziali.

Piacenza si scuote, Sorokaite attacca e lancia uno sguardo pieno di grinta verso le compagne (3-2). L’italo-lituana mura, Marcon la imita fermando Zaroslinska, Meijners infila da seconda linea (8-4). Micelli chiama time out e si arrabbia per le ingenuità delle sue giocatrici, al rientro invasione polacca e di nuovo Sorokaite per l’11-6. Il margine è utilissimo per tranquillizzare le biancoblù, Bauer con la fast fa 12-8. Meijners c’è, gestisce ottimamente una palla vagante per il 14-10, seguita dall’ace fortunoso da Ognjenovic e dall’errore di Cooper (16-10). Reagisce il Sopot con Djerisilo, per fortuna della Nordmeccanica Cooper sbaglia il servizio e spezza la rimonta (18-14). Brava Belien, palleggio per il +5 di Sorokaite. Radenkovic insiste troppo su Zaroslinska, che al terzo tentativo insacca il pallonetto in rete (21-16). Entra Pascucci e il suo servizio propizia il +6. Due errori in attacco di Piacenza e 22-19. Meijners in extra rotazione, Cooper in primo tempo (23-21). Il Sopot regala con il servizio, tocco di Belien e 25-21.

Il quarto set parte in sofferenza, 2-6 sul muro preso da Meijners. Gaspari chiama time out e striglia le sue atlete. Le quali rispondono: Sorokaite a segno per il 5-7, muro di Bauer ed è pareggio. Marcon estrae dal cilindro un colpo dei suoi per il 9-9. Con la centrale francese è sorpasso 11-10. Fase tesissima, Meijners e poi Marcon con la mano sinistra rispondono a una Zaroslinska incontenibile. Splendida Ognjenovic per la pipe di Meijners, poi al termine dell’azione più bella del match è di nuovo Marcon con un mani out da manuale a fare 18-16. Sorokaite continua a colpire al servizio, il break prosegue fino al 20-16. Ace di Pascucci, 22-17. I tre punti finali sono di Meijners, la firma sulla storia.

Noto un altro accoppiamento dei Play Off 6, quello che metterà di fronte il Fenerbahce di Marcello Abbondanza e la Dinamo Mosca. Il Vakifbank Istanbul di Giovanni Guidetti – che ha estromesso dal torneo le campionesse uscenti dell’Eczacibasi – conoscerà giovedì sera la propria avversaria, quando si disputerà la sfida tra il Volero Zurigo e il Lokomotiv Baku, con le azere di Carlo Parisi che proveranno a difendere il 3-2 dell’andata.

I PROTAGONISTI-

Vincenzo Cerciello (Presidente Nordmeccanica Piacenza)- « E’ una grandissima soddisfazione per il risultato storico che abbiamo raggiunto questa sera. E’ stata una grande prestazione e non era così scontato riuscire a ribaltare il risultato della gara di andata. Ce l’abbiamo fatta e possiamo solo esserne felici, complimenti a tutta la squadra e allo staff per il grande risultato ».

Cristina Bauer (Nordmeccanica Piacenza)- « E’ la seconda gara senza domani che vinciamo e questo non può che darci una grande gioia. Abbiamo dimostrato che con la forza di volontà, il coraggio, l’unità ce la possiamo fare a superare anche questa prove così difficili, sono solo felice per questo traguardo raggiunto ».

IL TABELLINO-

NORDMECCANICA PIACENZA – PGE ATOM TREFL SOPOT 3-1 (25-23, 16-25, 25-21, 25-20)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano, Belien 10, Bauer 11, Leonardi (L), Marcon 10, Melandri, Petrucci, Pascucci 1, Meijners 24, Ognjenovic 4. Non entrati Poggi, Taborelli. All. Gaspari.
PGE ATOM TREFL SOPOT: Tokarska 5, Balkestein-grothues 15, Djerisilo 12, Miros, Radenkovic 2, Kaczmar 1, Lukasik, Durajczyk (L), Kulig, Cooper 11, Kaczorowska (L), Zaroslinska 22. Non entrati Damaske, Efimienko. All. Micelli.
ARBITRI: Gerothodoros – Simonovic.
NOTE – durata set: 33′, 24′, 28′, 30′; tot: 115′. Nordmeccanica PIACENZA: Battute errate 8, Ace 4. PGE Atom Trefl SOPOT: Battute errate 11, Ace 5.

I RISULTATI DEI PLAY OFF 12 – GARE DI RITORNO (in grassetto le qualificate ai Play Off 6)
VakifBank Istanbul (TUR) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 3-0 (25-21, 25-18, 25-21)
Volero Zurich (SUI) – Lokomotiv Baku (AZE) 25/03

Fenerbahce SK Istanbul (TUR) – Chemik Police (POL) 3-0 (25-21, 25-16, 25-14)
Dinamo Mosca (RUS) – Dresdner SC (GER) 3-0 (25-17, 25-13, 25-21)

Dinamo Kazan (RUS) – Uralochka-NTMK Ekaterinburg (RUS) 3-1 (23-25, 25-16, 25-21, 25-22)
Nordmeccanica Piacenza – PGE Atom Trefl Sopot (POL) 3-1 (25-23, 16-25, 25-21, 25-20)

I RISULTATI DEI PLAY OFF 12 – GARE DI ANDATA
Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) – VakifBank Istanbul (TUR) 2-3 (25-27, 25-18, 25-10, 14-25, 10-15)
Lokomotiv Baku (AZE) – Volero Zurich (SUI) 3-2 (25-21, 22-25, 25-23, 20-25, 16-14)

Chemik Police (POL) – Fenerbahce SK Istanbul (TUR) 0-3 (20-25, 18-25, 23-25)
Dresdner SC (GER) – Dinamo Mosca (RUS) 1-3 (31-33, 25-21, 22-25, 11-25)

Uralochka-NTMK Ekaterinburg (RUS) – Dinamo Kazan (RUS) 1-3 (21-25, 18-25, 25-20, 10-25)
PGE Atom Trefl Sopot (POL) – Nordmeccanica Piacenza 3-2 (25-18, 20-25, 25-19, 24-26, 15-13)

Articoli correlati

Commenti