Corriere dello Sport

Coppe volley

Vedi Tutte
Coppe volley

Volley: Champions Femminile, Conegliano vince in rimonta contro il Chemik

Volley: Champions Femminile, Conegliano vince in rimonta contro il Chemik
© Cev

La formazione di Mazzanti deve lottare cinque set per conquistare un successo che può essere determinante nella corsa alla qualificazione. 2-3 (18-25; 25-14; 25 - 12; 14-25; 11-15) il risultato finale

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 25 gennaio 2017 19:49

STETTINO (POLONIA)- Terzo turno in Polonia per la Pool A di Champions League delle Pantere e seconda vittoria nel girone dopo una partita dalle tre facce, schizofrenica nell’andamento che alla fine ha premiato le Pantere campioni d’Italia. A Stettino con il Chemik Police campione di Polonia coach Mazzanti schiera dall’inizio Lia Malinov al palleggio (Skorupa ancora out) in diagonale con Fawcett, schiacciatrici Ortolani e Bricio, al centro Robin De Kruijf e Folie, libero De Gennaro.
La partenza è tutta targata Samantha Bricio: la messicana con le sue battute al peperoncino mette giu’ tre aces di seguito e le Pantere volano 0-4. Ma non è tutto così facile, Wolosz e compagne iniziano a mettere in difficoltà la ricezione italiana costringendo Malinov a correre molto. La squadra polacca aggancia Conegliano dopo pochi punti, si va a braccetto fino al 13 pari. Poi l’Imoco inizia a giocare come sa, coach Mazzanti indovina tutte le mosse e la musica cambia: entrano Costagrande (bentornata!) e Elisa Cella, con una linea di ataccanti rivoluzionata le Pantere prendono un ritmo insostenibile per il Chemik (che intanto mette dentro Montano): proprio due muri di Costagrande e una prodezza piu’ da schiacciatrice che da regista di Lia Malinov portano l’Imoco al +4 (15-19). Da lì è strada spianata, con Folie e De Kruijf che vanno alte sulle fast e Nicole Fawcett pronta a chiudere su palla alta (se vede anche un buon turno di battuta di Barazza) fino al 18-25 che chiude il parziale.
Nel secondo set coach Mazzanti tiene dentro il sestetto che ha timbrato la parte finale del parziale precedente, e le Pantere partono subito pimpanti con una botta di Cella che sigla il +2 (1-3). Nicole Fawcett, per la prima volta titolare in Champions per l’Imoco, dà sicurezza in attacco, per gli applausi dei cinque coraggiosi tifosi arrivati a sostenere le Pantere fino alla Polonia nord occidentale. Werblinska con la battuta e l’esperta Wolosz con un tocco di prima rimettono il Chemik in corsia di sorpasso e le polacche vanno avanti 7-5. Già a quota 8 pero’ con una fast imprendibile De Kruijf pareggia il conto. Ma Veljkovic non ci sta e mura con aggressività, polacche di nuovo a +3 (11-8) e time out di Mazzanti.Le due registe si affidano alle mani pesanti di Zarolinska e Fawcett, ma su un momento difficile in attacco delle Pantere è Smarzek (6 punti nel set) con due punti in fila a far volare le padrone di casa fino a +5 (16-11). Sul 19-13 rientra Bricio per Costagrande, ma è il Chemik Police a comandare le operazioni e chiudere il set del pareggio per 25-14.
Nel terzo set la diagonale delle schiacciatrici è Bricio-Costagrande, ma le padrone di casa partono subito bene con l’ace di Veljkovic, ma risponde Samy Bricio. Le Pantere vanno a sprazzi, Smarzek continua a martellare approfittando di una ricezione veneta che va e viene, e coach Mazzanti è costretto a un altro time out sul 10-8 e un break di 4-0 del Chemik. Ma Zaroljnska non si ferma e le polacche prendono il largo quando Veljkovic mura Fawcett e sigla il +5 (13-8). Black out prolungato per l’attacco gialloblu’, rientra anche capitan Ortolani come opposto, ma il match si fa durissimo. Continuano i problemi in ricezione che rendono praticamente impossibile attaccare per Bricio e compagne. La squadra polacca prende entusiasmo, il break è di 11-0 sull’ace di Smarzek, poi Bricio sbaglia ed è un terrificante 14-0 con il Chemik avanti 22-8 e le Pantere in ginocchio. Due punticini di Ortolani e Malinov rompono il digiuno, ma le polacche chiudono comodamente un set “nero” per le Pantere: 25-12.
Nel quarto set si rimescolano le carte, con Cella e Bricio ricevitrici e Ortolani confermata come opposta. Il Police continua a mettere grande pressione in battuta. C’e’ un minibreak 5-7 con una fast di Folie, ma la gara resta in salita per un’Imoco non efficace come al solito. Ma la grinta delle Pantere è proverbiale in questa stagione, e le ragazze in gialloblu’ combattendo trovano il modo di allungare: Folie attacca bene, Bricio trasforma un paio di difese, poi si rivede anche il muro (Folie) e c’e’ l’allungo ’5 (11-16). Malinov e compagne prendono fiducia,  Serena Ortolani chiude uno scambio infinito, poi scardina il muro e piazza la doppietta del 13-20, con Jenny Barazza in battuta. Con le battute tattiche della “supermamma” di Codognè e un muro che torna a funzionare bene dopo una lunga assenza, l’Imoco dalle sette vite scava il break decisivo e chiude presto con Cella il 14-25 che manda la gara al tie break per la gioia dei tifosi gialloblu’ caldissimi anche se in inferiorità numerica.
Quinto set: si inizia con equilibrio e l’Imoco cinica che ora vuole la vittoria.  La squadra  ora riceve efficacemente, poi Lia Malinov con grande coraggio sigla l’ace del 2-4, e dopo il time out la giovane azzurra spara ancora per il 2-5. Bricio ha in canna il contrattacco del  +4, ma va out, poi Ortolani piazza il 3-6. e Raèhaela Folie conferma la sua ottima partita attaccando il 3-7 e poi un grande muro per l’allungo +5 (3-8).  Lia Malinov trova sempre Folie, rispondono Werblinska e Zaroblijnska che riavvicinano il Chemik fino al 6-9, poi Veljkovic a rete segna il -2 (7-9) e rientra Fawcett per Ortolani.  Si spegne la luce, entra anche Costagrande per Cella sull’8-0, poi Fawcett ristabilisce le distanze. De Kruijf mura, Costagrande va a segno sotto rete e l’Imoco torna avanti di 4 (8-12). Si soffre ancora, ma De Kruijf ritrova l’intesa con Malinov e piazza il decisivo 9-13.  La chiusura di un’aspra battaglia dai mille volti è per , un 11-15 che conclude una partita strana con un’Imoco che pur soffrendo porta a casa una preziosissima vittoria in prospettiva qualificazione ai play off a 6 di Cev Champions League.

ILTABELLINO-

CHEMIK POLICE – IMOCO CONEGLIANO 2-3 (18-25, 25-14, 25-12, 14-25, 11-15)

CHEMIK POLICE: Zaroslinska 13, Wolosz 3, Smarzek 19, Veljkovic 12, Werblinska 8, Gajgal-aniol 7, Krzos (L), Zenik (L), Blagojevic 0, Jagielo 0, Montano 0, Belcik 0. N.E. Bednarek-kasza, Stysiak. All. Gluszak.

IMOCO CONEGLIANO: Malinov 5, Bricio ramos 18, Folie 9, Fawcett 9, Ortolani 10, De kruijf 8, De gennaro (L), Fiori (L), Cella 3, Barazza 0, Costagrande 4. N.E. Danesi, Skorupa. All. Mazzanti.

ARBITRI: Rogic, Rychlik.

NOTE – durata set: 27′, 26′, 24′, 24′, 20′; tot: 121′.

Articoli correlati

Commenti