Volley: Coppa Italia A1 Femminile, è festa Novara per il secondo anno di fila
© Legavolley Femminile/Rubin
Coppe volley
0

Volley: Coppa Italia A1 Femminile, è festa Novara per il secondo anno di fila

L'Igor Gorgonzola vince al termine di una splendida finale con l'Imoco Conegliano conclusasi al tie break 3-2 (25-22 20-25 12-25 25-22 15-12)

VERONA- La Coppa Italia la alza Novara, per il secondo anno consecutivo, al termine di una partita incredibile. La finale ha esaltato il pubblico di Verona,  che ha gremito l'AGSM Forum di 4755 spettatori, e i tanti che hanno seguito il match in TV per l'altissimo livello di gioco e per l'altalena di emozioni che Igor Gorngonzola e Imoco Conegliano hanno saputo regalare. Come emozioni ha regalato il prepartita. Le trombe egizie, al suono dell’Aida ritmato da tutto l’AGSM Forum, hanno introdotto le due squadre. Quindi l’Inno di Mameli, cantato dolcemente da una bambina e ‘segnato’ dalla Nazionale italiana di volley femminile sorde.

Cinque set di pallavolo di altissimo livello con un inizio di match favorevole ad Egonu e compagne per poi lasciare, per due set, l'inziativa in mano alle pantere, per poi tornare prepotentemente in possesso del match. Decisivo dalla panchina Massimo Barbolini, che oggi ha vinto il trofeo per l'ottava volta in carriera. Il tecnico azzurro, per cambiare l'inerzia del match che sembrava decisamente dalla parte della squadra di Santarelli, ha attinto con coraggio dalla panchina, sostituendo Carlini e Plak con Camera e Nizetich per ridare certezze e cambiare lo scenario tattico. Mosse azzeccatissime che riportavano Novara in partita. Conegliano, pur continuando a giocare su eccellenti livelli grazi soprattutto a Sylla e Fabris, nel quarto set calava leggermente. Saliva in cattedra Cristina Chirichella a muro e l'Igor pareggiava i conti.

Il tie break era la sintesi della partita e forse dell'intera stagione con le due squadre che davano il massimo per superarsi. Novara però, sulle ali dell'entisuasmo, riusciva a metterci quel qualcosa in più che faceva la differenza. Una bomba di Egonu, e non poteva essere altrimenti, chiudeva i conti scatenando la festa dell’Igor.

L’MVP del match,  è Letizia Camera, subentrata in palleggio a Lauren Carlini e vera ispiratrice della rimonta. Paola Egonu chiude con 29 punti, Bartsch con 15. Ultima ad arrendersi tra le pantere è Miriam Sylla, 21 punti e una dose inesauribile di energia. 

LA CRONACA DEL MATCH-

Igor subito a tutta con l’attacco di Egonu e il muro di Chirichella (3-0). Sylla e l’ace di De Kruijf favoriscono il riavvicinamento dell’Imoco (6-5). Fa buona guardia sotto rete Plak, il cui bolide scrive l’11-8 che tiene avanti le azzurre. Prova a prendere il largo la detentrice del titolo, sempre con Egonu (14-10). Sylla mura proprio la compagna di Nazionale, che allora scatena il braccio in parallela. Dentro Piccinini per Plak. C’è Danesi, che affonda il primo tempo (16-14). Ancora Egonu, questa volta con il muro su Hill, sigla il 18-15. Quindi servizio al salto e diagonale da seconda linea vincente: 20-16 e time out Santarelli. Il primo errore dell’opposto azzurro vale il -3 gialloblù, gap ridotto ulteriormente dal pallonetto di Sylla (time out Barbolini). Doppia difesa di De Gennaro, poi Egonu trova il mani out di Sylla e 23-20. Bartsch precisa, chiude ancora Egonu 25-22.

Stesso copione a inizio secondo set, Novara scatta 4-1 con Plak in campo. L’Imoco però reagisce immediatamente e dopo aver subito il 5-3 (tocco di Carlini dopo la difesa sensazionale di Sansonna) pareggia con il punto di De Gennaro in difesa e sorpassa con Hill. Slash di De Kruijf, due errori di Egonu e 6-10. Barbolini ferma il gioco, preoccupato di non far scappare le pantere, che però volano a +5 con il mani out di Sylla (8-13). Manata di Fabris che impallina Sansonna, 11-16. Piccinini entra al servizio e favorisce il punto di Chirichella. Pallonetto di Bartsch e -2 (14-16). L’Imoco ricaccia indietro la Igor, grazie anche al terzo lungolinea di Egonu appena a lato (15-20). Fabris risolve uno scambio prolungato e avvicinato le gialloblù all’1-1. Egonu annulla un set point, Hill sale altissima e fa 20-25.

Il primo allungo del terzo set è dell’Imoco, che approfitta dell’incomprensione nella seconda linea avversaria (2-5). Sylla capisce le intenzioni di Egonu e blocca il tentativo di pallonetto per il 4-8. Funziona meglio il gioco gialloblù, Wolosz innesca Fabris per il +5 e Barbolini ferma il gioco. Di una manciata di centimetri escono due diagonali di Egonu, ace di De Kruijf e 4-12. Dalla panchina novarese escono Bici e Camera. Rocambolesco punto di Fabris, le pantere tengono il largo vantaggio (9-16). Rientrano Egonu e Carlini, l’Igor non riesce a riaprire il parziale. Sylla e De Kruijf a segno per la gioia della curva gialloblù, 12-21. La stessa coppia mura Egonu e il set è virtualmente finito sul 12-23. Sempre di Sylla la conclusione, pesante 12-25.

L’Imoco commette alcune sbavature in avvio del quarto e la Igor ne approfitta per stare incollata nel punteggio (5-5). Con Camera in regia, le azzurre sorpassano 7-5. Primo tempo vincente di Veljkovic, Egonu spinge da altezze siderali e 11-8. Sansonna vola, ma l’urlo novarese è strozzato dal muro di Danesi. Camera innesca Chirichella, 14-11. Sylla in parallela, Hill da seconda linea e -1 (16-15). Replicano Veljkovic in primo tempo ed Egonu che buca il taraflex per il 19-16: Santarelli richiede qui l’unico time out a disposizione. Intensità sempre maggiore, Egonu con tenacia fa 21-18. Nizetich non tiene in ricezione, pantere di nuovo a -1. Va out Bartsch, è parità e Barbolini opta per il time out. Hill sbaglia il servizio, Egonu c’è: 23-21 in un amen. Bartsch regala alla Igor il primo set point. Ancora la statunitense indovina la traiettoria per il 25-22 finale. Si va al tie-break.

Barbolini conferma Camera al palleggio. Si procede in equilibrio, al muro a uno di Chirichella risponde la doppietta di Sylla e 4-5. Block-in di Veljkovic e controsorpasso Novara. Si respira adrenalina, ancora Sylla e ancora Veljkovic per l’8-7 al cambio di campo. Break Igor con Egonu, Fabris dà ossigeno all’Imoco (9-8). Non tiene la ricezione di Hill, Chirichella punisce e 11-8. Si rientra e le pantere si avvicinano con Hill e questa volta è Barbolini a interrompere il gioco (11-10). Mani out di Nizetich, 13-11 per Novara. Muro di Camera su Sylla, 14-12. Il sigillo finale è di Egonu.

I PROTAGONISTI-

Massimo Barbolini (Allenatore Igor Gorgonzola Novara)-  «Le ragazze hanno fatto un capolavoro ribaltando il giro negativo che aveva preso il match. Oggi, al di la dei cambi, abbiamo dimostrato che ognuna delle ragazze riesce a dare il proprio grandissimo contributo. Abbiamo battuto una delle squadre più forti d’Europa. E’ la vittoria del gruppo che si è unito nel momento di difficoltà, siamo al settimo cielo ».

Anna Danesi (Imoco Conegliano)- « C’è rammarico perché dopo un secondo set dominato abbiamo lasciato loro l’inziativa, siamo leggermente calate poi loro hanno iniziato a giocare di più con le centrali e non siamo state più in grado di arginarle ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 3-2 (25-22 20-25 12-25 25-22 15-12)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Bartsch 15, Veljkovic 11, Egonu 29, Plak 6, Chirichella 10, Carlini 1, Sansonna (L), Nizetich 2, Bici 2, Piccinini 1, Camera 1, Zannoni. Non entrate: Stufi. All. Barbolini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Danesi 11, Fabris 21, Hill 11, De Kruijf 13, Wolosz 3, Sylla 21, De Gennaro (L), Fersino, Tirozzi. Non entrate: Bechis, Lowe, Folie, Moretto. All. Santarelli. ARBITRI: Piana, Tanasi.

NOTE – Spettatori: 4755

Durata set: 28′, 24′, 23′, 26′ , 18′ ; Tot: 119′.

L’ALBO D’ORO RECENTE-
 

2004/05    Colussi PERUGIA
2005/06    Radio 105 Foppapedretti BERGAMO
2006/07    Colussi PERUGIA
2007/08    Foppapedretti BERGAMO
2008/09    Scavolini PESARO
2009/10    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2010/11    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2011/12    Unendo Yamamay BUSTO ARS.
2012/13    Rebecchi Nordmeccanica PC
2013/14    Rebecchi Nordmeccanica PC
2014/15    Igor Gorgonzola NOVARA
2015/16    Foppapedretti BERGAMO
2016/17    Imoco Volley CONEGLIANO
2017/18    Igor Gorgonzola NOVARA
2018/19    Igor Gorgonzola NOVARA

Vedi tutte le news di Coppe volley

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti