Coppe volley
0

A2 Femminile: la finale di Coppa Italia è Omag-Trento

Le due leader del Girone A e B in ca, vincono le due semifinali contro Mondovì e Ravenna e si affronteranno per alzare il trofeo

A2 Femminile: la finale di Coppa Italia è Omag-Trento
© Legavolley Femminile/Rubin

ROMA- Sono le due leader dei due Gironi di Regular Season del campionato di A2, Omag S.G.Marignano e Delta Informatica Trentino, a conquistare la finale del Pala Yamamay della Coppa Italia. Nelle due semifinali giocate oggi pomeriggio le squadre di Saja e Bertini hanno superato rispettivamente la LPM Bam Mondovì e la Conad Ravenna, davanti al pubblico amico al termine di due prestazioni che ne hanno confermato la superiorità su tutte le altre formazioni della categoria.

LE DUE SFIDE-

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – LPM BAM MONDOVI’-

E’ Tanase a sbagliare l’ultima palla. Quella decisiva che mette fine ad un match tirato ed entusiasmante e porta ancora una voltala Omag, la seconda in tre anni, in finale di Coppa Italia. Gli spalti sono gremiti, tutti in piedi ad applaudire le Zie. La squadra di Stefano Saja centra ancora una volta questo glorioso traguardo, un traguardo storico per il club marignanese: potrà godersi la gioia di esibirsi ancora una volta davanti al grande pubblico. Ottima la prestazione di Alice Pamio, eletta MVP della serata con 17 punti. La vittoria di oggi, comunque, è il frutto di una grande prestazione corale. Onore anche alle avversarie della Lpm Mondovì che hanno accarezzato la terza finale consecutiva, lottando fino alla fine. In finale l’avversaria sarà la Delta informatica Trentino che ha superato Ravenna. Con Battistoni ancora fuori, Saja si affida ancora ad Asia Bonelli in regia con Decortes opposto, Pamio e Saguatti in banda, Lualdi e Gray al centro e Bresciani libero.

Parte subito forte Mondovì con 5 punti della ex Zanette 3-5. La Omag recupera con Decortes 5-5 Si gioca a ritmi serrati con continuo cambio di fronte quando le padrone di casa allungano e Delmati ferma il gioco 14-10. Troppi errori al servizio per le Monregalesi ed il set prosegue con il cambio palla 22-18. Fuori Rodriguez per Bordignon. Gray mette a terra la palla dei 6 set point e Decortes chiude al secondo tentativo. 25-19

Medesimo punteggio del primo parziale con Mondovì avanti 3-5. Zanette e Tanase firmano il break che costringe Saja al time out. 6-11. In campo Saveriano e De Bellis per Bonelli e Decortes 6-13 Di nuovo in campo Decortes e Bonelli 8-14 La Omag con il servizio efficace di Pamio accorcia 11-14 Due punti consecutivi di Lualdi e la Omag si fa sotto. 15-17. Tanase scardina la ricezione marignanese. 17-22 Rodriguez a segno per i 5 set point Mondovì. Chiude Rebora 20-25

Riparte ancora forte Mondovì 0-4 La Omag regge l’urto e tiene le distanze 12-15. Gray a muro riporta la Omag in parità e Delmati si gioca il time out.19-19. Mondovì rimette avanti la testa ed è Saja a fermare il gioco 20-22. Doppio cambio in casa Omag Saveriano e De Bellis per Bonelli e Decortes. Tonello a segno 21-23 Errore di Zanette e muro di Gray 23-23. E’ di Mondovì il primo set point.Invasione di Rodriguez 24-24, Decortes per il set point Omag 25-24 Pamio va a segno 26-24.

Parte meglio la Omag ma viene subito ripresa 6-6 E’ la Omag a condurre le danze 15-13. Mondovì recupera subito 15-15. Le marignanesi vogliono a tutti i costi chiudere il match ed allungano. Delmati chiama il discrezionale 19-16. Saguatti e Decortes a segno 22-18. Mondovì non molla e Saja chiama time out 22-21

A segno Lualdi per i 2 match point Tanase sbaglia ed è festa al Palamarignano 25-22.

IL TABELLINO-

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO – LPM BAM MONDOVI’ 3-1 (25-19 20-25 26-24 25-22)

OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO: Bonelli 1, Pamio 17, Gray 10, Decortes 17, Saguatti 10, Lualdi 12, Bresciani (L), De Bellis 1, Saveriano, Coulibaly. Non entrate: Pinali, Mandrelli (L), Mazzon. All. Saja.

LPM BAM MONDOVI’: Rodriguez 13, Rebora 10, Zanette 17, Tanase 15, Tonello 10, Scola 3, Agostino (L), Bordignon, Bonifazi. Non entrate: Midriano, Fezzi, Mandrile (L). All. Delmati.

ARBITRI: Jacobacci, Scotti.

NOTE – Durata set: 22′, 24′, 26′, 24′; Tot: 96′.

DELTA INFORMATICA TRENTINO – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA-

Con una prestazione maiuscola la Delta Informatica Trentino sfrutta nel migliore dei modi il fattore campo e liquida la pratica Conad Olimpia Teodora Ravenna, garantendosi il pass per la finalissima di Coppa Italia di serie A2, traguardo raggiunto dalla società di patron Postal per la prima volta nella propria storia. Domenica 2 febbraio alle 14.30 a Busto Arsizio le gialloblù di Matteo Bertini sfideranno San Giovanni in Marignano nel match che metterà in palio il trofeo. Brillante la prestazione di tutte le giocatrici scese in campo: molto bene il trio di palla alta con Piani a segno 21 volte ed ottime percentuali in attacco anche per Melli e D’Odorico (19 punti), brave al centro Furlan (4 muri) e Fondriest, lucida in regia Berasi, attenta nei fondamentali di seconda linea Moro (81% in ricezione). Premio di mvp della gara assegnato a Sofia D’Odorico, molto efficace anche al servizio (5 ace) e a muro (2 muri).
Bertini parte con Berasi in regia, Piani opposto, Melli e D’Odorico in posto-4, Furlan e Fondriest al centro e Moro libero. Bendandi, tecnico della Conad, risponde con Morolli al palleggio, Manfredini opposto, Bacchi e Strumilo in banda, Guidi e Torcolacci al centro e Rocchi libero.
Inizio a tinte gialloblù con il servizio di D’Odorico che, condito da due ace, obbliga Bendandi a fermare il gioco (4-0). Le trentine prima allungano poi si fanno riprendere dalle romagnole e successivamente scappano nuovamente (4-4; 7-4). Bacchi a muro realizza due punti consecutivi suonando la carica. Carica che porta un incredibile parziale di 7-0 per la Conad (7-11). La Delta Informatica soffre il muro delle ospiti e nuovamente il block di Bacchi sulla fast di Fondriest vale il +4 (13-17). Bertini inserisce Cosi per Berasi nel tentativo di alzare il muro ed arriva subito il break trentino che vale la parità (19-19). Guidi ferma a muro Furlan ma poco dopo è nuovamente parità con l’attacco di Piani (22-22). L’opposto gialloblù prende per mano la squadra e un suo attacco vincente, dopo una super difesa di Furlan su Manfredini, manda in visibilio il Sanbàpolis e regala il primo set alle trentine (25-23).
Prima parte di seconda frazione all’insegna dell’equilibrio, le trentine provano l’allungo con il muro di Furlan su Manfredini ma le ospiti sono brave a non mollare (9-9). L’esperta Bacchi si supera in difesa più volte e successivamente Strumilo e Manfredini sono efficaci nei contrattacchi (13-17). L’ace di Strumilo su Melli porta Ravenna sul +5 (15-20). La Delta Informatica non ci sta, Fondriest al servizio mette in difficoltà Rocchi, poi sono Melli e un muro di Furlan a riavvicinare le trentine (18-20). Manfredini mura Melli e Bacchi realizza un mani-out su Berasi per il nuovo +4 Ravenna (18-22). Chiude la frazione un muro di Strumilo su Piani (20-25).
Tutt’altro approccio quello della Delta Informatica ad inizio terzo set che si apre con l’ace di D’Odorico. Furlan al servizio mette in difficoltà Rocchi e le trentine prendono il largo (9-4). L’invasione di Manfredini regala il massimo vantaggio gialloblù nella frazione (14-6). Ravenna non demorde, Bendandi inserisce Piva per una spenta Strumilo. La Delta Informatica commette qualche errore gratuito di troppo mentre per le ospiti sono le veterane Bacchi e Manfredini ad alzare la voce (17-14). Nuovamente il servizio di Furlan a portare punti in casa Trento. D’Odorico si diverte a giocare sulle mani del muro e il vantaggio diventa di +7 (21-14). L’attacco out di Manfredini chiude il set (25-16).
Delta Informatica Trentino stellare nella terza frazione. Berasi si diverte a giocare con tutte le proprie schiacciatrici e Moro in seconda linea fa la differenza. Piani e Melli al servizio diventano le bestie nere di Ravenna che non riesce ad opporre resistenza (4-0; 15-7). Una parte centrale di set con qualche distrazione di troppo riporta le ospiti in carreggiata (16-12). Furlan mura Bacchi e scaccia la paura di un possibile rientro romagnolo (18-12). Delta Informatica Trentino impeccabile nel finale, chiude l’incontro un attacco di Melli (25-19). Il Sanbàpolis e la Curva Marione sono in festa: la Delta Informatica Trentino per la prima volta nella sua storia è in finale di Coppa Italia.

IL TABELLINO-

DELTA INFORMATICA TRENTINO – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA 3-1 (25-23 20-25 25-16 25-19)

DELTA INFORMATICA TRENTINO: D’Odorico 19, Fondriest 8, Berasi 1, Melli 16, Furlan 11, Piani 21, Moro (L), Barbolini, Cosi. Non entrate: Giometti, Vianello (L), Moncada. All. Bertini.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Strumilo 10, Torcolacci 9, Manfredini 12, Bacchi 15, Guidi 11, Morolli, Rocchi (L), Piva, Calisesi. Non entrate: Parini, Altini (L), Poggi, Canton. All. Bendandi.

ARBITRI: Cecconato, Salvati.

NOTE – Spettatori: 5000, Durata set: 25′, 23′, 23′, 23′; Tot: 94′.

 

Tutte le notizie di Coppe volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti