Coppe volley
0

Champions League: Civitanova spietata Trento va ko

La squadra di De Giorgi blinda il primo posto battendo BLM Arena Giannelli e compagni che ora devono andare a vincere in Repubblica Ceca nell'ultimo turno per sperare nella quaificazione

Champions League: Civitanova spietata Trento va ko
© Trentino Itas

TRENTO- Il derby italiano del quinto turno della Pool A di 2020 CEV Champions League è della Cucine Lube Civitanova; i Campioni del Mondo questa sera hanno nuovamente espugnato la BLM Group Arena, conquistando matematicamente il primo posto in classifica con una giornata d’anticipo grazie al 1-3 imposto sulla Trentino Itas.
Per ottenere a loro volta la qualificazione ai quarti di finale, l’Itas Trento dovrà quindi necessariamente vincere mercoledì prossimo in Repubblica Ceca (ultimo turno della Pool A), blindando uno dei posti fra le tre migliori seconde della fase a gironi. Il match era iniziato bene per i padroni di casa che, trascinati da un grande Kovacevic, avevano vinto ai vantaggi il primo parziale e si erano portati avanti anche 16-12 nel secondo set, prima di subire la rabbiosa reazione dei marchigiani. Con un servizio molto efficace e una coppia di attaccanti di palla alta davvero scatenata come Juantorena (22 punti, mvp del match) e Rychlicki, gli ospiti sono infatti riusciti a ribaltare la situazione a garantirsi un successo che nella seconda metà è stato anche più netto di quanto si potesse presupporre. I gialloblù sono infatti calati dal terzo set in poi, senza ritrovare il filo del proprio gioco che nei primi due set aveva fatto sognare a lungo i propri tifosi. Oltre a Kovacevic (19 punti col 44%), positiva anche la prestazione di Lisinac (14 col 62%, 2 muri e 4 ace) e quella di Cebulj, a segno 15 volte col 50%, 4 muri e un ace. 15 punti anche per Vettori.

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Trentino Itas)- « Purtroppo la nostra partita è stata condizionata da una trentina di minuti di gioco negativi, brutti, e dobbiamo riflettere su tutto ciò perché nell’arco del match abbiamo dimostrato di saper mostrare un altro tipo di pallavolo. In particolar modo nel secondo set ci siamo trovati avanti anche di cinque punti ma proprio in quel momento abbiamo ritrovato vecchie abitudini sbagliate che hanno compromesso il risultato finale. Abbiamo di nuovo cambiato atteggiamento nella parte finale del quarto set, ma tutto ciò non è bastato perché dovremmo giocare sempre con quel piglio per superare avversari forti come quello di questa sera ».

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova)- « Abbiamo fatto una bella gara, Trento ci ha messo in difficoltà dai nove metri mentre noi dovevamo gestire meglio alcune situazioni di gioco. Nel secondo set non abbiamo mollato, resistendo e vincendo, poi l’Itas è calata e la nostra battuta ha fatto danni: siamo passati da primi nel girone, era il nostro obiettivo e l’abbiamo ottenuto ».

IL TABELLINO-

TRENTINO ITAS – CUCINE LUBE CIVITANOVA 1-3 (26-24, 29-31, 17-25, 22-25)

TRENTINO ITAS: Michieletto 0, Vettori 15, Giannelli 1, Grebennikov L, Candellaro 4, Tzourits 0, Codarin 1, Sosa Sierra 0, Cebulj 15, Lisinac 14, Kovacevic 19. N.E. Russell, Daldello, De Angelis. All. Lorenzetti.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 10, Kovar 9, Juantorena Portuondo 22, Massari 0, Rychlicki 24, Diamantini 0, Simon 18, Bruno 0, Bieniek 0, Balaso L. N.E. D’Hulst, Marchisio, Leal, Ghafour. All. De Giorgi.

ARBITRI; Mokry, Makshanov.

NOTE – durata set: 30′, 34′, 25′, 30′; tot: 119′

Tutte le notizie di Coppe volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti