Coppe volley
0

Cev Cup, Busto travolta a Kazan

Nell'andata dei Quarti di Finale la squadra di Lavarini cade pesantemente in Russia per 3-0 (25-17, 25-12, 25-20). Per passare il turno servirà un'impresa al ritorno

Cev Cup, Busto travolta a Kazan
© Cev

KAZAN (RUSSIA)- E' in salita la strada della CEV Cup per la Unet e-work Busto Arsizio che esce sconfitta per 3-0 dalla  Saint Petersburg Hall di Kazan nell'andata dei quarti di finale. Ci vorrà un'autentica impresa tra due settimane al Palayamamay per ribaltare questo netto risultato: già, perchè se è vero che le farfalle non hanno sicuramente espresso la loro migliore pallavolo, è altrettanto vero che dall'altra parte della rete si è vista una squadra veramente impressionante in tutti i fondamentali, forte fisicamente e guidata dalla straordinaria coppia Fabris - De La Cruz (16 punti a testa). Il match è stato a senso unico e nonostante Lavarini abbia provato a cambiare qualcosa (per metà secondo set dentro Bici per Lowe, terzo set con Villani per Herbots), il successo delle russe è stato indiscutibile. Le farfalle hanno faticato in rice (al 30% di positive) e in attacco (28% di squadra), perdendo anche lo scontro a muro (8 a 2 per le padrone di casa). Nessuna giocatrice bustocca in doppia cifra, con Herbots miglior realizzatrice (8 punti per la belga).

LA CRONACA DEL MATCH-

Lavarini parte con Orro - Lowe, Bonifacio - Washington, Herbots - Gennari, Leonardi libero; Sikachev risponde con Starseva - Fabris, Maryukhnich - Koroleva, Biryukova - De La Cruz, Libero Podkopaeva.

Nel primo set la UYBA parte contratta e Lavarini ferma subito il gioco (4-1); Fabris allunga (5-1), il muro di Gennari prova a dare la scossa (5-2), ma Biryukova e gli errori di Bonifacio e della capitana biancorossa lanciano le padrone di casa (9-2). De La Cruz, Fabris e Startsera regalano qualcosa (11-7), la doppietta di Herbots rimette in corsa la UYBA (12-9). Fabris trova cambiopalla (13-9) e chiude il lungo scambio che porta al 15-11 nonostante le tante difese bustocche. De La Cruz si esalta con la pipe del 16-11, Biryukova conferma il +5 (17-12), ancora De La Cruz sfonda per il 18-12 (time-out Lavarini). Washington e l'errore di Fabris fanno sperare le farfalle (18-14), poi la stessa Fabris affonda il 19-14 e De La Cruz con il mani-out conquista il 20-15. Il muro di Koroleva (21-15) chiude di fatto il set: nel finale Kazan amministra ed arriva presto al 25-17.

A tabellino: Fabris e De La Cruz 6, Herbots 5.

Nel secondo parziale la UYBA sembra più convinta, ma De La Cruz e Biryukova trovano subito il break (5-2); Lowe di potenza e Gennari dai 9 metri tengono attaccata la squadra biancorossa (6-5), poi De La Cruz con il mani-out allontana la minaccia italiana (7-5). La doppietta di Herbots riporta in pari lo score (8-8), il gioco si fa equilibrato, ma Fabris chiude il lungo scambio che riporta a +2 Kazan (10-8). Lavarini ferma il gioco sull'11-8 (invasione UYBA), poi Biryukova fa +4 (12-8) e Fabris affonda la doppietta del 14-8 (dentro Bici per Lowe). Si continua a giocare sul super turno di servizio di De La Cruz, Bonifacio invade (15-8), Herbots trova finalmente cambiopalla (15-9 dentro anche Piccinini e Villani per Herbots e Gennari). Kazan domina e mura due volte fino al 19-9 mettendo l'ipoteca sul parziale. Finisce in fretta (dal 22-11 dentro anche Cumino, mentre rientra Herbots su Piccinini), con De La Cruz show: 25-12.

A tabellino: De La Cruz 6, Fabris 5, Herbots 3.

Lavarini nel terzo riparte con il 6+1 iniziale, ma Kazan inizia ancora forte con Biryukova (4-1 time-out Lavarini); il muro di Fabris vale il 6-2 (dentro Villani per Herbots), Gennari spara lungo il 7-2, De La Cruz in pipe fa 8-2. Biryukova tira forte il 10-3 e Lavarini chiama il suo secondo time-out sull'11-4; Gennari (doppietta) prova il recupero (12-6), Lowe e Washington accorciano ancora (13-8), ma il muro di Fabris fa stare tranquille le padrone di casa (15-9). La UYBA pasticcia e regala il 17-10, Bonifacio si fa vedere in attacco, ma De La Cruz è al top da posto 4 (19-12). Koroleva mette a segno il 20-13 e sigilla anche il terzo set. Nel finale Finisce 25-20 (out Villani).

A tabellino Biryukova e Fabris 5 a testa, Gennari e Bonifacio 4 a testa.

I PROTAGONISTI-

Stefano Lavarini (Allenatore Unet e-Work Busto Arsizio)- «  Prima di tutto devo fare i complimenti al nostro avversario, che ha fatto valere tutta la sua superiorità fisica, giocando molto bene, con potenza e qualità. Ha fatto muro e difesa ottimamente, mettendo in grande difficoltà il nostro attacco. Per essere competitivi con Kazan dobbiamo destabilizzare molto di più il loro primo tocco e sviluppare una velocità di gioco diversa. Questa sera non l'abbiamo fatto per niente, proveremo a farlo al ritorno ».

Alessia Gennari (Unet e-Work Busto Arsizio)-  « Una partita molto dura, ci hanno un po' travolte con la loro fisicità e con una squadra così dobbiamo fare meglio in tutti i fondamenti, ritrovare il nostro gioco spinto e provare a murare e difendere qualcosa di più. Anche la battuta dovrà essere più incisiva. Kazan è una squadra molto bene organizzata, non credo che al ritorno sia impossibile, sarà dura, ma noi non siamo quelle di oggi e possiamo fare sicuramente molto meglio ».

IL TABELLINO-

DINAMO KAZAN – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-17, 25-12, 25-20) 

DINAMO KAZAN: Biryukova 11, Maryukhnich 2, Koroleva 9, Fabris 16, Startseva 1, De La Cruz De Pena 16, Podkopaeva (L), Fedorovtseva. Non entrate: Kochurina, Popova, Simanikhina (L), Kadochkina. All. Sikachev.

UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO: Washington 6, Herbots 8, Gennari 6, Orro, Lowe 7, Bonifacio 5, Wang (L), Leonardi (L), Bici, Cumino, Villani 2, Piccinini. Non entrate: Berti. All. Lavarini.

ARBITRI: Akdemir, Angelidis.

NOTE – Durata set: 26′, 24′, 26′; Tot: 76′.

Tutte le notizie di Coppe volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti