Coppe volley
0

La Coppa Italia A2/A3 la alza Bergamo

Entusiasmante finale fra la squadra di Spanakis e quella di Zambonardi chiusa al quinto set dagli orobici che si impongono per 3-2 (25-21; 22-25; 25-21; 25-27; 15-13) e alzano per la prima volta il trofeo di categoria

La Coppa Italia A2/A3 la alza Bergamo
© Legavolley

BOLOGNA- Battaglia doveva essere e battaglia è stata la finale di Coppa Italia A2/A3, ma la lucidità, l’esperienza e la tenacia dell’Olimpia Bergamo hanno avuto la meglio di fronte al sold out del pubblico di 8952 persone e un incasso di 145.000 euro all’Unipol Arena. Bergamo vince al tie break contro la Sarca Brescia la sua prima storica Coppa Italia (25-21, 22-25, 25-21, 25-27, 15-13), dopo due finali mancate, dopo due delusioni importanti, riesce finalmente a concludere il match a favore in un derby all’ultimo sangue portato al tie break da un avversario con la A maiuscola. Brescia infatti non ha mai mollato il colpo, con un ottimo Bisi e Galliani, e un reparto centrali che ha dato filo da torcere alla compagine di coach Spanakis.
Bergamo ha risposto con un Della Lunga superbo autore di palloni scottanti e un ottimo Tiozzo, ma la prestazione, come sempre è stata corale: Signorelli che giocava contro la sua storica ex squadra in cui è cresciuto ha fatto una prova eccellente murando proprio l’ex compagno Cisolla nei momenti più delicati e spento la luce a Galliani, rendendosi protagonista anche di ottime difese. Wagner si è reso protagonista di ottime difese, nonostante questa sera abbia sofferto il muro bresciano e il campo; ha dato un importante contributo al team sempre presente il libero Fusco.

 LA CRONACA DEL MATCH-

Il match comincia con un break bresciano 3-5. Della Lunga accorcia 4-5. Signorelli raggiunge la parità 7-7. Tiozzo sorpassa 8-7. Bisi riporta in parità 9-9. Un ace di Cargioli porta il +2 13-11. Galliani spara out per il 16-12. Wagner ace per il 17-12. Signorelli per il 18-13. Bisi attacca in rete per il 20-15. Il muro bresciano spegne la luce a Cargioli per il 21-19. Galliani per il 21-20. Tiozzo decreta il 22-20. Galliani spara out per il 23-20. Galliani batte out per il 25-21
Il secondo set comincia in equilibrio punto a punto. Della Lunga fa ace per il 6-5. Un ottimo recupero di Fusco per il 7-7. Un’invasione del muro bresciano decreta il 7-9 per Brescia. Bisi allunga a 8-11. Festi per il 9-12. Della Lunga tiene vivo 10-12. Galliani mura Signorelli per il 10-13. tiozzo per il 12-14. Ace di Garnica accorcia 13-14.Mijatovic spara out per il 14-14. Festi mura Cargioli per il 16-18. Cisolla mantiene il break 17-19. Della Lunga per il 18-19 Ace di Wagner per l’aggancio 19-19. Doppio ace per il vantaggio 20-19. Bisi si porta avanti 20-21. Della Lunga risponde 21-21. Bisi per il 21-24. Garnica tiene per il 22-24. Con un attacco out di Tiozzo Brescia si aggiudica il secondo set 22-25.
Il terzo parziale comincia con un vantaggio dei bresciani 3-6. Signorelli firma il 4-8 Della Lunga accorcia a 5-8 con un ace, poi Wagner 7-8. Ace di Della Lunga per il 8-8, poi Tiozzo 9-8. Galliani batte in rete per l’11-10. Signorelli mura Cisolla per il 14-12. Dopo due incredibili difese Wagner mette a terrra il 16-14. Tiberti sbaglia alzata per il 18-15. Poi fa doppia per il 21-18. Bisi batte in rete per 24-20. Cisolla batte in rete per il 25-21.
Nel quarto parziale Bergamo si porta avanti 3-2, Tiozzo per il 6-5. ce di Garnica per l’8-6. Galliani spara out oer il 9-6. Cisolla tiene vivo 10-8. Della Lunga 11-9. Wagner un lungolinea 12-10. Signorelli per il 15-12. Difese bellissime di Signorelli in questo scambio. Cargioli per il 16-14. Tiozzo per il 17-15. L’ace di Bisi porta il pareggio 18-18. Poi Festi spara out 19-18. Signorelli mura Cisolla per il 20-18. Bisi aggancia 21-21. Signorelli mura Galliani 22-21. Tiozzo tira out per il 22-22. Galliani in rete per il 24-23. Il set finisce ai vantaggi con Wagner murato 25-27.
Il tie break è punto a punto. Della Lunga firma il 4-2. Wagner schiaccia out per 4-4, ma Cisolla batte out. Galliani per il 6-7. Tiozzo 7-7. Al cambio campo è Brescia sopra 7-8. Tiozzo 8-8. Della Lunga 9-8. Wagner out per il 9-10. Della lunga 10-10. Cisolla 10-11. Della Lunga 11-11. Della Lunga 12-12. Muro su Galiani per il sorpasso 13-12. Signorlli mura Bisi 14-12. Chiude un attacco di Tiozzo 15-13.

I PROTAGONISTI-

Gianluca Signorelli (Olimpia Bergamo)- « Una partita infinita e difficile. Siamo stati bravi a non mollare mai e alla fine è arrivato il giusto premio. Sono felice per la mia prestazione, ma l’importante era portare a Bergamo questa Coppa e ci siamo riusciti. Dedico la vittoria alla mia famiglia ».

Fernando Gabriel Garnica (Olimpia Bergamo)- « Raggiungere questo successo a 39 anni, alla mia terza Finale, è bellissimo. Abbiamo rivisto i fantasmi dello scorso anno quando è andato in fumo il match point del quarto set, ma non abbiamo mollato e abbiamo vinto tutti insieme ».

Roberto Zambonardi (Allenatore Sarca Italia Chef Centrale Brescia)- « Il dispiacere c’è. Siamo arrivati a un soffio dalla vittoria, ma credo che i ragazzi abbiano dato tutto e difeso i colori di Brescia con tanto cuore. Abbiamo perso su qualche palla non rigiocata al meglio o magari solo con un po’ di malizia in più, che viene con l’esperienza. Abbiamo tenuto testa a Bergamo mostrando un buon gioco e annullando il match ball del quarto set. Qualche sbavatura su una Finale di questo livello costa solo più cara ».

Simone Tiberti (Sarca Italia Chef Centrale Brescia)- « L’abbiamo giocata fino alla fine,è vero, ma io ci penserò a lungo perché la sconfitta così hai anche tempo di assaporarla tutta. Ci aspettavamo un match punto a punto, ma resta il rammarico per qualche fase in cui avremmo potuto spendere di più prima del quinto set. Onore a Bergamo, che la Coppa l’ha vinta ».

IL TABELLINO-

OLIMPIA BERGAMO – SARCA ITALIA CHEF CENTRALE BRESCIA 3-2 (25-21, 22-25, 25-21, 25-27, 15-13)

OLIMPIA BERGAMO: Garnica 8, Tiozzo 20, Cargioli 5, Pereira Da Silva 15, Della Lunga 19, Signorelli 11, Saturnino (L), Fusco (L), Gritti 0, Zonta 0. N.E. Alborghetti, Preti, Battaglia. All. Spanakis.

SARCA ITALIA CHEF CENTRALE BRESCIA: Tiberti 1, Galliani 18, Mijatovic 6, Bisi 23, Cisolla 17, Festi 15, Franzoni (L), Zito (L), Crosatti 0, Malvestiti 0, Gavotto 0. N.E. Ghirardi, Ceccato, Ostuzzi. All. Zambonardi.

ARBITRI: Giardini, Caretti.

NOTE – durata set: 26′, 28′, 26′, 34′, 22′; tot: 136′.

L’ALBO D’ORO DELLA COPPA ITALIA SERIE A2-
1997/98 Sira Falconara
1998/99 Cosmogas Forlì
1999/00 Della Rovere Carifano
2000/01 Pony Express Kappa Torino
2001/02 Copra Piacenza
2002/03 Tonno Callipo Vibo Valentia
2003/04 Marmi Lanza Verona
2004/05 Codyeco Santa Croce
2005/06 Salento d’amare Taviano
2006/07 Sparkling Milano
2007/08 Marmi Lanza Verona
2008/09 Andreoli Latina
2009/10 M. Roma Volley
2010/11 NGM Mobile Santa Croce
2011/12 BCC-NEP Castellana Grotte
2012/13 Sidigas HS Atripalda
2013/14 Tonazzo Padova
2014/15 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
2015/16 Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia
2016/17 Emma Villas Siena
2017/18 Ceramica Scarabeo GCF Roma
2018/19 Gas Sales Piacenza
COPPA ITALIA SERIE A2/A3
2019/20 Olimpia Bergamo

Tutte le notizie di Coppe volley

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti