Novara soffre ma la spunta in volata

Nel quarto di finale di Supercoppa Firenze va vicina all'impresa al Pala Igor andando avanti due volte prima di arrendersi alla rimonta di Zanette e compagne che chiudono al tie break 3-2 (23-25 25-16 20-25 25-18 15-12) e conquistano la Final Four

NOVARA- Ci sono voluti cinque set, giocati alla pari con un'irriducibile ed ispirata Il Bisonte Firenze, per dare all'Igor Gorgonzola Novara il pass per la Final Four di Supercoppa in programma nel weekend a Vicenza. In semifinale le azzurre sfideranno Busto Arsizio, che nel pomeriggio ha superato per 3-1 Chieri. Tra le fila azzurre, ottima partita di Herbots (19 punti) e Zanette (anche lei 19 punti), premiata con merito MVP del match.

LA CRONACA DEL MATCH-

Lavarini parte con Zanette opposta a Hancock, Bonifacio e Washington al centro, Herbots e Bosetti in banda e Sansonna libero; Mencarelli con Cambi in regia ed Enweonwu in diagonale, Alberti e Belien centrali, Van Gestel e Guerra schiacciatrici e Venturi libero.

Herbots (ace, 3-1) e Washington (combinazione al centro, 6-4) partono forte ed è l’americana a fare l’8-4 murando Guerra, con Firenze che rimane attaccata al punteggio e rientra dal 10-7 fino all’11-11. Bonifacio (ace) e Bosetti (maniout) rompono l’equilibrio (15-12) con Novara che trova il massimo vantaggio prima sul 21-17 con Hancock (ace) e poi sul 23-18 con Bosetti; sul più bello, però, le azzurre subiscono un brutto blackout mentre Enweonwu va in battuta e trova tre ace e una serie infinita, chiusa sul 23-25 dall’attacco out di Zanette.

E’ ancora Herbots ad aprire le danze con il primo break (3-1) in pipe, poi un muro di Bosetti su Belien (7-3) e un’infrazione tra le fila ospiti costringono Mencarelli al timeout sul 9-3. Le azzurre mantengono il ritmo e le distanze (14-6, maniout di Herbots) con Zanette che macina punti e conquista il 21-13, avvicinando le azzurre al traguardo. Firenze cambia anche la diagonale principale ma è sempre l’opposto azzurro a firmare il 24-15 con un errore di Van Gestel in battuta che chiude il parziale sul 25-16.

Stavolta è Firenze a reagire e a partire forte, con Enweonwu (diagonale, 1-3) e Guerra (3-6) in grande spolvero ed è Belien a “doppiare” le azzurre con l’ace del 4-8. Zanette ci prova (10-11) con due punti in successione ma Novara pasticcia e le toscane riprendono la fuga (14-17, poi 16-20) mentre Lavarini inserisce Chirichella al centro. L’ace di Hancock (20-22) è l’ultimo acuto azzurro, poi due punti di Van Gestel chiudono il set sul 20-25.

Spalle al muro, Novara affida a Herbots (2-0) e Bosetti (8-4) la propria reazione, mentre Firenze concede qualcosa di più dei set precedenti e Novara va prima 13-8 e poi 16-10 con l’ace di Bonifacio. Zanette allunga ancora (maniout, 17-10), Mencarelli ferma il gioco ma le azzurre non perdono il ritmo e arrivano al set ball con l’attacco in rete di Guerra (24-17); al secondo tentativo è Bosetti a mandare le squadre al tie-break con il punto del 25-18.

Sulle ali dell’entusiasmo, Novara si porta subito 4-0 (Zanette) mentre Mencarelli si gioca la carta Lazic; Bosetti tiene il ritmo (6-2), Washington offre spettacolo al centro (8-3) ma Guerra non si arrende e trova l’ace del 10-7 mentre Lazic tiene viva la partita con il muro del 12-10. Novara non si ferma più: Bosetti trova il match ball (14-11) e Washington in primo tempo chiude il match.

I PROTAGONISTI-

Stefano Lavarini (Allenatore Igor Gorgonzola Novara)- « Sarà bello essere a Vicenza e vivere un weekend di pallavolo vera, con in palio il primo trofeo dell’anno. E’ normale in questa fase che manchi ancora la continuità e che possa esserci qualche passaggio a vuoto ma in generale devo dire che è stata un’altra bella partita, entrambe le squadre hanno lottato al massimo ».

Sara Bonifacio (Igor Gorgonzola Novara)- « Volevamo qualificarci per la Final Four e siamo contente di avercela fatta, tutto sommato è stato positivo per noi vivere una partita così tosta e dover lottare fino alla fine per farcela. In questa fase situazioni così aiutano a crescere. Ora lavoriamo pensando alla prossima partita: il nostro obiettivo è arrivare fino in fondo ».

Sara Alberti (Il Bisonte Firenze)- « Peccato, siamo venute qui sapendo di incontrare una grande squadra ma siamo entrate in campo vogliose di vincere: ci abbiamo messo tutte le nostre forze ma è andata come è andata, complimenti a loro. Essendo una squadra così giovane, mi auguro che riusciremo a rubare tanti punti alle squadre più affermate: sono sicura che in campionato ci divertiremo, siamo in crescendo e dobbiamo andare avanti così ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IL BISONTE FIRENZE 3-2 (23-25 25-16 20-25 25-18 15-12)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Washington 8, Hancock 4, Herbots 19, Bonifacio 10, Zanette 19, Bosetti 18, Sansonna (L), Chirichella 1, Napodano, Smarzek, Battistoni. Non entrate: Costantini, Daalderop, Populini. All. Lavarini.

IL BISONTE FIRENZE: Guerra 17, Alberti 6, Enweonwu 25, Van Gestel 10, Belien 11, Cambi 1, Venturi (L), Lazic 4, Nwakalor 2, Vittorini, Hashimoto, Panetoni (L). Non entrate: Kone, Acciarri. All. Mencarelli.

ARBITRI: Goitre, Pristera’. NOTE –

Durata set: 24′, 26′, 27′, 24′, 17′; Tot: 118′.

Commenti