Cev Cup: Monza vola agli ottavi

La squadra di Eccheli  vince in rimonta 3-1 (23-25, 25-14, 25-15, 25-20) contro Mladost, bissa il successo dell'andata. e si porta a casa la qualificazione
Cev Cup: Monza vola agli ottavi© Vero Volley
8 min
TagsVero VolleyMladost

MONZA-Obiettivo ottavi di finale raggiunto per la Vero Volley Monza di Massimo Eccheli che, nella gara di ritorno dei 16esimi di finale della CEV Cup 2022, replica il 3-1 dell'andata sul Mladost Zagabria e inagura il battesimo casalingo nella seconda competizione continentale in ordine di importanza con un bel sorriso. Chi si aspettava un confronto semplice evidentemente si sbagliava, perchè Zagabria approccia subito col piede giusto la sfida con i rossoblù, spingendo bene in battuta con Busa, difendendo tanto e attaccando con un ispirato Silva Franca. Dopo un buon avvio monzese, infatti, i croati conquistano il vantaggio e non lo mollano fino alla fine del primo set, conquistato 25-23 grazie al bel break firmato nel finale proprio dal serbo e dal brasiliano. Dal secondo parziale in poi, però, esce fuori tutta la qualità dei padroni di casa, con Dzavoronok, Galassi e un determinato Grozer, ben serviti dal preciso Orduna, a fare la voce grossa in attacco. Beretta fa sentire la sua presenza a muro, Federici è lucido in ricezione e la Vero Volley si aggiudica sia il secondo che il terzo parziale. Conquistata la qualificazione, Eccheli dà spazio alla panchina ed i suoi giocatori non tradiscono le attese. Mitrasinovic, Galliani e Davyskina continuano a spingere con costanza in fase offensiva, grazie anche alla buona regia di Calligaro, regalando a Monza la seconda vittoria consecutiva europea ed il morale alto in vista della trasferta di SuperLega Credem Banca a Perugia, domenica pomeriggio. In CEV Cup invece si tornerà in campo a gennaio, data ancora da definirsi, contro i turchi dell'SK Ankara (andata fuori casa, ritorno all'Arena di Monza). 

Primo Set-Eccheli sceglie Orduna in diagonale con Grozer, Galassi e Beretta centrali, Dzavoronok e Karyagin schiacciatori e Federici libero. Gacic risponde con Visic in regia, Busa opposto, Nikacevic e Gajic centrali, Silva Franca e Zeljkovic bande e Smiljanic libero. Scappa sul 4-2 Zagabria grazie a Busa, ma i monzesi piazzano un filotto di quattro punti (due lampi di Karyagin, errore Mladost e ace di Galassi), sorpassando 6-4. Silva Franca risponde a Karyagin, ma Beretta lo mura con tempismo, spingendo la Vero Volley sull'8-6. I monzesi mantengono il break con le fiammate di Grozer, ma Zagabria acciuffa il pari con due lampi centrali di Gajic e Nikacevic, 10-10. Il livello di gioco si alza, con tante difese e belle giocate da entrambe le parti. Monza è nuovamente brava a portarsi avanti con Galassi e Karyagin, 14-12, ma Zagabria aggancia e sorpassa con gli assoli di Silva Franca e un errore di Grozer, 16-14. Con pazienza la Vero Volley risale 16-16 appoggiandosi a Karyagin, ma Zeljkovic spinge il Mladost ad un nuovo mini allungo, 19-17, ed Eccheli chiama time-out. Alla ripresa del gioco Galassi dal centro spezza il filotto dei croati, ma il muro di Silva Franca su Grozer dopo quello di Gajic su Dzavoronok coincidono con il 23-20 Zagabria. Dentro Grozdanov per Beretta: i monzesi accorciano con Karyagin e l'errore di Busa, 24-22, e Gacic ferma il gioco. Muro di Grozer su Silva Franca, ma Busa chiude poi il primo parziale 25-23 per lo Zagabria.  

Secondo Set-Nessuna variazione tra i sestetti e fuga Vero Volley Monza con il duo Grozer-Dzavoronok (anche un ace per il ceco), 5-1. Il time-out chiamato da Gacic non inverte il trend: Dzavoronok e l'errore di Zeljkovic e Nikacevic in battuta agevolano la discesa dei padroni di casa, 8-3. Karyagin va a bersaglio, ma Nikacevic risponde bene dal centro per il Mladost, incapace però di contenere le bordate di Grozer e Galassi, 13-7 Vero Volley. Prosegue la fuga dei monzesi con uno scatenato Grozer a trascinare i suoi sul 16-8, ma Mladost generoso nel tentare di rientrare con Busa e qualche sbavatura dei padroni di casa al servizio, 18-11. Grazie al vantaggio accumulato, però, Monza può giocare in scioltezza, picchiando forte dai nove metri con Dzavoronok (due ace di fila per il ceco), dal 22-13 al 24-13, fino alla chiusura del gioco 25-14 (errore in battuta di Jakovac). 

Terzo Set-Nuovo set, stessi sestetti del primo gioco e break Mladost Zagabria con Busa, 3-1. I croati incrementano il vantaggio con due assoli di Nikacevic (primo tempo ed ace), 6-3, ed Eccheli chiama time-out. Si torna in campo: muro di Beretta su Gajic dopo un errore del Mladost (6-6) poi ace di Beretta, sorpasso Vero Volley, 8-7, e time-out Gacic. I monzesi sono chirurgici nel cambio palla ma faticano a trovare continuità in battuta: ci pensa però Galassi, dopo il diagonale vincente di Karyagin, a piazzare l'ace del 13-10 che costringe il Mladost ad un nuovo time-out. Dzavoronok spinge forte in attacco, il Mladost fatica a trovare le contromisure e la Vero Volley allunga 16-12. Dentro Jakovac per Silva Franca tra le fila di Zagabria, ma due muri di Galassi portano gli italiani sul 19-13. Due lampi a testa di Grozer (mani e fuori ed ace) e Galassi accompagnano i rossoblù sul 23-14. Gajic dal lato non basta al Mladost per riaprire il gioco e la qualificazione: Galassi e Karyagin regalano il set che vale la qualificazione agli ottavi fi finale, 25-15.

Quarto Set-Girandola di cambi da entrambe le parti. Calligaro-Mitrasinovic la diagonale della Vero Volley, con Beretta e Grozdanov centrali, Karyagin e Davyskiba le bande e Gaggini libero. Il Mladost cambia invece solo Visic con Bakonji in regia ed il libero Smiljanic con Repek. Busa porta avanti i suoi con un ace, 3-1, ma i monzesi tirano fuori le unghie e sorpasso, con due lampi di Karyagin, uno di Mitrasinovic e Davyskiba, 7-5. La Vero Volley continua a spingere forte sull'acceleratore con Beretta, Galliani e Grozdanov, 17-11, mentre Zagabria accusa il colpo e fatica a rispondere. L'ultimo tentativo di rientro dei croati è firmato Nikacevic, capace prima di murare Galliani e poi di andare a bersaglio dal centro, 22-17. Eccheli chiama time-out e, alla ripresa del gioco, un paio di errori del Mladost ed il muro di Grozdanov su Jakovac mettono fine al gioco 25-20 e alla gara: 3-1 Vero Volley Monza.    

I PROTAGONISTI-

Denis Karyagin (Vero Volley Monza)- « E' stata una gara tosta, come ce la aspettavamo. Sono però felice di come l'abbiamo vinta e di come ci siamo espressi come gruppo. Il Mladost è venuto qui per cercare di ribaltare il risultato e noi forse abbiamo approcciato il match con qualche titubanza. Alla lunga, però, siamo usciti fuori con carattere ed esperienza. E' una vittoria importante per il passaggio del turno e per il morale. Ora testa alla prossima sfida ».

IL TABELLINO-

VERO VOLLEY MONZA – MLADOST ZAGREB 3-1 (23-25, 25-14, 25-15, 25-20)  

VERO VOLLEY MONZA: Grozdanov 2, Karyagin 13, Calligaro 1, Dzavoronok 15, Orduna 0, Federici (L), Galliani 1, Grozer 10, Galassi 13, Beretta 9, Mitrasinovic 2, Davyskiba 5, Gaggini (L). All. Eccheli.

MLADOST ZAGREB: Visic 0, Repek (L), Nikacevic 14, Bakonji 1, Silva Franca 7, Jakovac 6, Vasko 0, Busa 11, Gajic 3, Smiljanic (L), Zeljkovic 6, Cvanciger 1. All. Gacic.

ARBITRI: Petsche, Pindral.

NOTE – durata set: 27′, 20′, 21′, 25′; tot: 93′.

MVP: Denis Karyagin (Vero Volley Monza)

CEV CUP 2022 16ESIMI DI FINALE –

Andata Mercoledì 1 dicembre

Mladost Zagabria – Vero Volley Monza 1-3

Ritorno Giovedì 9 dicembre

Vero Volley Monza - Mladost Zagabria 3-1

OTTAVI DI FINALE - 

SK Ankara - Vero Volley Monza Andata (data da definirsi)

Vero Volley Monza - Sk Ankara Ritorno (data da definirsi)


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti