Champions League: in campo Trento, Perugia e Civitanova

Domani impegnate le tre italiane. La squadra di Lorenzetti deve vincere a Cannes e sperare in una combinazione di risultati negli altri gironi. Civitanova deve battere il Grupa Azoty Kedzierzyn per avere un sorteggio favorevole. Perugia ospita il Fenerbahce
Champions League: in campo Trento, Perugia e Civitanova
5 min

ROMA-Sesto e ultimo atto in arrivo nei i gironi di CEV Champions League 2022, dove si assegneranno gli ultimi pass per i Quarti di Finale. Alla fase successiva della competizione avanzeranno infatti le prime classificate di ognuno dei cinque gironi, e le tre migliori seconde.

AS CANNES DRAGON (FRA) – TRENTINO ITAS-

Occhi puntati su Trentino Itas, chiamata ad espugnare il campo dell’AS Cannes Dragon e allo stesso tempo a sperare in una favorevole combinazione di risultati negli altri raggruppamenti: lo Zaksa nel Pool C, lo Ziraat nel B e il duo Berlino – San Pietroburgo nel D minacciano di prendere il posto dei vicecampioni uscenti.

« Dobbiamo pensare esclusivamente a fare il nostro – ha spiegato l’allenatore Angelo Lorenzetti – , senza guardare a quanto accade altrove perché tutto ciò potrebbe toglierci energie ed attenzione per una partita che può sembrare facile solo all’apparenza. Siamo ancora in emergenza e il Cannes che troveremo di fronte mercoledì sera sarà una squadra differente da quella sfidata nella gara d’andata di metà gennaio, visto che ora nel suo sestetto ci sono un paio di elementi in più di valore come l’opposto Jimenez e lo schiacciatore Penchev. Servirà quindi un approccio molto concentrato e la determinazione che ho visto in campo domenica per riuscire ad avere la meglio. Non vogliamo che la nostra corsa europea finisca in Francia ».

CUCINE LUBE CIVITANOVA – GRUPA AZOTY KEDZIERZYN-KOZLE-

I cucinieri si sono già qualificati ai Quarti di Finale con un turno d’anticipo espugnando la roccaforte siberiana di Novosibirsk mercoledì scorso, mentre sabato hanno incassato il primato aritmetico del girone grazie al passo falso dei polacchi, che ora possono solo sperare in un risultato positivo all’Eurosuole Forum per essere ripescati. Anche per gli uomini di Chicco Blengini conta molto il risultato dell’ultima sfida perché la formula della kermesse europea equipara nel sorteggio la peggiore tra le prime classificate alle tre migliori seconde. Civitanova ha vinto tutte le gare, ma ha lasciato un punto in Polonia al tie break e perdendo anche solo un altro punticino rischierebbe di pescare una corazzata già nel prossimo turno. Eventualità da evitare, soprattutto ripensando a quanto accaduto nella passata stagione. Servono tre punti per la tranquillità.

A presentare il match il centrale Robertlandy Simon.

« Il regolamento ci pone di fronte a una difficoltà ulteriore. Dovremo fare del nostro meglio ed essere molto attenti perché ci serve una vittoria piena, ma anche lo Zaksa insegue un grande risultato e scenderà in campo con il coltello tra i denti. Noi saremo concentrati, ma forse avremo dalla nostra una minore pressione perché siamo già ai Quarti, mentre il team polacco per ora non è qualificato. Nella peggiore delle ipotesi il rischio è di finire contro una squadra forte negli scontri diretti, ma preferirei un abbinamento soft perché lo scorso anno proprio un sorteggio tosto nei Quarti ha posto fine al nostro cammino ».

SIR SICOMA MONINI PERUGIA – FENERBAHÇE HDI ISTANBUL-

Ultimo atto della fase a gironi della Champions League per la Sir Simona Monini Perugia che, con il pass per i quarti già in tasca, ospita domani sera a Pian di Massiano, con fischio d’inizio alle ore 20:30 e diretta web su Discovery+, il Fenerbahce di Istanbul per la sesta giornata della Pool E. Il team turco è guidato in panchina dall’ex tecnico bianconero Daniel Castellani, arriva a Perugia senza obiettivi di classifica, ma con il chiaro intento di chiudere al meglio la propria avventura stagionale in Champions. Il coach argentino con ogni probabilità spedirà in campo inizialmente la formazione migliore con il palleggiatore iraniano Marouf (ultimo arrivato a Istanbul) in cabina di regia, il colosso Toy a chiudere la diagonale di posto due, l’altro iraniano ex Piacenza Mousavi in coppia con il classe 2001 Tümer al centro, il francese Louati (in Italia con le maglie di Padova e Monza) insieme all’esperto cubano (nato in Russia) classe ’85 Hidalgo in posto quattro ed il turco Yesilbudak nel ruolo di libero.

La parola prima della sfida a Stefano Mengozzi.

« Siamo già sicuri della qualificazione alla fase successiva, ma vogliamo chiudere a punteggio pieno la Pool E e guadagnarci un ranking alto nei quarti di finale. Ci aspetta un match difficile, il Fenerbahce è una squadra importante e con giocatori importanti ».

6° TURNO: PROGRAMMI E ARBITRI DELLE ITALIANE-

Pool C-

Mercoledì 16 febbraio, ore 20.30

Cucine Lube Civitanova – Grupa Azoty Kedzierzyn-Kozle (POL) Arbitri: Collados, Akinci
Pool E-

Mercoledì 16 febbraio, ore 19.30

As Cannes Dragon (FRA) – Trentino Itas Arbitri: Strandson, Geldof

Pool E-

Mercoledì 16 febbraio, ore 20.30

Sir Sicoma Monini Perugia – Fenerbahçe HDI Istanbul (TUR) Arbitri: Twardowski, Oleynik

.

 

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti