Champions League: Conegliano chiude i conti e va in finale

Dopo il successo dell'andata la squadra di Santarelli ribadisce la superiorità su Monza. Egonu e compagne si impongono 3-1 (25-19, 22-25, 25-16, 25-17) e possono giocare per riconfermarsi sul tetto d'Europa
Champions League: Conegliano chiude i conti e va in finale© Cev
10 min
TagsProsecco DocVero Volley

TREVISO- La A.Carraro Imoco Volley ha conquistato stasera nel retour match dei quarti di finale l’accesso alla Finale di Champions League 2022! Vista la forzata defezione delle squadre russe, la doppia sfida con il Vero Volley Monza infatti è valsa per le Pantere il pass diretto per la Finale, con sede e formula ancora da definire, dove quindi le Pantere, imbattute da 26 gare in Europa (ultima sconfitta 18 maggio 2019 nella Superfinal di Berlino)  potranno difendere il loro titolo conquistato lo scorso anno a Verona.

Sarà la quarta finale di Champions League per la squadra veneta (nelle ultime sei stagioni) che è già stata protagonista all’atto finale nel 2017 al Palaverde (sconfitta con Vakifbank), nel 2019 a Berlino (sconfitta con Novara) e nel 2021 a Verona (vittoria con Vakifbank). Nel 2018 Conegliano uscì in semifinale con il Vakif, mentre nel 2020 qualificata in semifinale venne fermata dalla pandemia che costrinse ad annullare il torneo.
Una grande soddisfazione per la società gialloblù e per i suoi tifosi che potranno godere a fine maggio (la data della Finale è fissata per il 22, ma ancora ufficiosamente) di un’altra grande sfida per il massimo trofeo continentale.

Di fronte alle telecamere di Rai ed Eurosport si sfidano nella gara di ritorno le Pantere di Conegliano e la Vero Volley Monza dell’ex Gaspari. All’andata una grande prestazione gialloblù aveva messo già in chiaro le cose con un netto 3-0 a Monza.
Prima dell’inizio del match il doveroso omaggio con il minuto di silenzio dedicato a un grande uomo di industria e a un mecenate dello sport come Antonio Carraro, titolare dell’omonima azienda leader  mondiale nei trattori compatti, “naming sponsor” del club per la Champions, scomparso nei giorni scorsi a 90 anni.

Sestetto di casa schierato da coach Santarelli con Wolosz-Egonu, De Kruijf-Folie, Sylla-Plummer, libero De Gennaro, risponde la Vero Volley con Orro-Stysiak, Danesi-Rettke, A.Gennari-Larson, libero Parrocchiale.

L’avvio è tutto gialloblù e il folto pubblico presente spinge le Pantere con il suo entusiasmo, due bordate di Plummer dopo altrettante difese delle compagne e un gran muro di Folie lanciano subito Conegliano sul 4-0. Sulle ali dell’entusiasmo Wolosz e compagne continuano a macinare gioco, Egonu chiude il contrattacco e coach Gaspari chiede time out sul 6-1 per l’A.Carraro Imoco. Stysiak dall’altra parte prova a rimettere le brianzole in carreggiata (6-3), ma le Pantere non ci stanno, De Gennaro “para” tutto e poi serve Paola Egonu che con due schiacciate da altezza siderale permette un altro allungo alla squadra di casa (10-3), imperforabile nella correlazione muro-difesa. Monza si innervosisce e sotto pressione sbaglia ancora (11-3) e sul -8 c’e’ il secondo time out per le ospiti. La Vero Volley si affida alla classe di Larson e alla potenza di Stysiak, ma le Pantere viaggiano spedite con i “cambi palla” di Folie e Sylla (13-5).

Ora Danesi e compagne però sono entrate in partita e cominciano a trovare difese e colpi importanti (A.Gennari sugli scudi, 4 puntinel set con il 75%) fino al -5 (13-8), ma la pronta reazione di Sylla (4 punti nel set) ed Egonu riportano il margine di sicurezza per le Pantere (16-8). Entra Van Hecke al posto di Stysiak che fatica in attacco, ma Plummer torna a colpire per il +9 (17-8). E’ il momento di Rapha Folie che tiene alto il ritmo a suon di attacchi e muri, poi arriva anche il “block” di Egonu (grande il suo primo set con 9 punti e un fantastico 73% in attacco)  e il pubblico impazzisce con le Pantere che danno spettacolo (65% in attacco di squadra nel set!) e dilagano (21-12). Il primo set termina con la chiusura per l’A.Carraro Imoco che si impone dopo che Monza con orgoglio annulla nel finale ben 4 set point, Egonu chiude 25-19.

Il Pantere-show continua nell’avvio di secondo set, Egonu è caldissima e trasforma tutti i contrattacchi in pepite d’oro che lanciano Conegliano fino al 4-1 con il Palaverde in visibilio. Monza però è squadra di rango e cerca di rientrare con Danesi e Van Hecke, poi arriva la parità con l’ace della belga, 5-5. Tocca a Sylla rimettere avanti Conegliano, ma ora si lotta spalla a spalla e la Vero Volley grazie a una Van Hecke decisiva in uscita dalla panchina prende anche il primo vantaggio (6-7). Monza comincia a carburare e a far valere le sue doti con i muri di Rettke e Danesi e l’opposta belga sempre precisa, Conegliano si fa sorprendere e le ospiti prendono il vantaggo (9-13) che sostringe coach Santarelli al time out.

L’attacco di casa fatica a recuperare lo smalto dei inizio gara e le percentuali scendono /46% nel secondo set), ne approfitta Monza che colpisce con la cetrale USA Rettke per il 12-17, entra Courtney in seconda linea per Plummer. L’A.Carraro Imoco prova a serrare le fila con Sylla, ma Larson continua a colpire con la sua classe e le brianzole continuano a crederci e tengono il bandolo della matassa ben stretto (15-20).  Le Pantere abbozzano una reazione (17-20), ma Davyskiba risponde e Monza ci crede. Il pubblico carica la squadra veneta alla rimonta, Plummer ed Egonu rispondono e arriva il -2 (19-21), time out di coach Gaspari in un match che si fa infuocato. L’inerzia si è invertita, De Gennaro difende, Egonu attacca ed è -1 (20-21). Ma l’aggancio non riesce, Monza reagisce ancora con la bielorussa Davyskiba (entrata per Gennari, decisivo il suo finale di set) che tiene Monza a +2, poi un ace con l’aiuto del nastro di Van Hecke gela il Palaverde (20-23), tutto da rifare. Folie accorcia dal centro, poi una super Lise Van Hecke (il suo ingresso ha cambiato l’attacco monzese, 12 punti nel set!) va a segno per il 21-24. Paola Egonu (10 punti nel set con il 59%) annulla il primo set point, ma sbaglia l’attacco seguente e la squadra ospite pareggia con il 22-25. E’ il primo set perso nella Champions 2021/22 dall’A.Carraro Imoco.

Il terzo set vede le Pantere arrabbiate per l’esito del parziale precedente partire con grande aggressività sin dall’inizio, Plummer ed Egonu trasformano in punti il gran lavoro della squadra che vola subito sul 6-2, time out per la Vero Volley. Arriva un errore di Plummer che riavvicina le ospiti (6.4), ma ci pensa Egonu (già oltre quota 20 punti) che varia colpi di forza a delicati pallonetti: 8-4. Paola canta e porta la croce, suo anche il muro del 9-5, ma Monza non lascia scappare le Pantere e risponde con Larson. Le Pantere alzano il ritmo, Sylla e De Gennaro con l’aiuto dell’ingresso di Caravello difendono alla morte, poi anche capitan Wolosz si tuffa e De Kruijf chiude il +5, 11-6 e torna l’entusiasmo al Palaverde. Va a segno con coraggio anche una vivacissima Sylla per il 13-8 in una vera e propria bolgia, poi De Krujf mura il +6 e c’è un altro time out ospite.

Ora le Pantere hanno gli occhi della…tigre e non sbagliano niente, le ragazze di coach Santarelli difendono ogni pallone e marciano orchestrate dalle mani fatate di Asia Wolosz. Il terminale principale è sempre Paola Egonu, attacco e muro e l’A.Carraro Imoco rompe gli argini: 18-10 e coach Gaspari alle strette rimette in campo Stysiak. Entra anche Candi per le ospiti, mentre per Conegliano ci sono le rotazioni di Caravello, Courtney e Frosini per la battuta. Orro e compagne ci provano, ma le Pantere vedono lo striscione del secondo set vinto, che vale la finale di Champions, e non si voltano indietro. Miriam Sylla (6 punti, 62% nel set!) continua a sparare a terra palloni infuocati, Egonu (8 punti, implacabile con il 62%) piazza l’ace del 23-13 e il Palaverde festeggia fino al 25-16 di De Kruijf che, in virtù del 3-0 dell’andata a Monza, ufficializza la quarta finale di Champions League per Conegliano! 

I PROTAGONISTI-

Daniele Santarelli (Allenatore A.Carraro Imoco Conegliano)- « Monza ha fatto di tutto per metterci in difficoltà visto l’esito della gara di andata, noi siamo stati bravi disputando un match attento pur soffrendo in qualche fase. Adesso ci attende un periodo difficile, prima andiamo a Firenze poi abbiamo due gare casalinghe. Il campionato per noi è molto importante, abbiamo perso troppi punti per strada e vogliamo concentrarci sulle prossime partite. A causa della guerra non giocheremo la semifinale di Champions ma non ho preferenze su chi affrontare in finale, il Vakifbank sulla carta è favorito ma aspetteremo senza problemi chiunque ci toccherà ».

 Marco Gaspari (Allenatore Vero Volley Monza)- « Il primo set abbiamo capito solo alla fine come dovevamo battere, non possiamo permetterci di non essere aggressivi al servizio contro una squadra come Conegliano. Nel secondo set abbiamo messo più fisicità e abbiamo gestito meglio i colpi d’attacco. Complimenti ai nostri avversari che nella doppia partita hanno meritato di passare il turno; unico rammarico? Non aver eseguito al meglio quelle cose che dipendevano solo da noi: battuta, ricezione e qualche break preso. Dopo tre sconfitte di fila c’è subito da ritrovare le giuste energie mentali per affrontare al meglio le ultime gare di Regular Season ».

 IL TABELLINO-

 CARRARO IMOCO CONEGLIANO – VERO VOLLEY MONZA 3-1 (25-19, 22-25, 25-16, 25-17)

 CARRARO IMOCO CONEGLIANO: Plummer 14, De Kruijf 5, Folie 3, Wolosz, Sylla 13, Egonu 30, De Gennaro (L), Caravello, Courtney 1, Frosini 3, Gennari 1, Vuchkova 3. Non entrate: Omoruyi, Fahr (L). All. Santarelli.

VERO VOLLEY MONZA: Stysiak 1, Gennari 4, Orro 1, Danesi 4, Rettke 3, Larson 6, Parrocchiale (L), Negretti (L), Lazovic 2, Boldini, Van Hecke 18, Zakchaiou 4, Davyskiba 12, Candi 3. All. Gaspari.

ARBITRI: Santi, Vagni.

NOTE – Durata set: 25′, 28′, 26′, 24′; Tot: 103′.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti