Champions League: Novara lotta ma il Vakifbank è più forte

Le ex Daalderop (11 punti e premio di MVP) ed Egonu (22 punti) trascinano la squadra di Guidetti che espugna il Pala Igor per 0-3 (21-25, 22-25, 19-25)
Champions League: Novara lotta ma il Vakifbank è più forte
5 min
TagsIgor GorgonzolaVakifBank

NOVARA- La Igor Gorgonzola Novara lotta ma non basta contro le campionesse d’Europa del Vakifbank Istanbul: le turche la spuntano dopo tre set combattuti, con le ex Daalderop (11 punti e premio di MVP) ed Egonu a trascinare le loro. Da parte Igor, non bastano i 21 punti di Karakurt, miglior realizzatrice delle sue.

Azzurre in campo con Karakurt opposta a Battistoni, Chirichella e Danesi centrali, Bosetti e Carcaces schiacciatrici e Fersino libero; Vakifbank con Egonu in diagonale alla regista Ozbay, Gunes e Ogbogu al centro, Gabi e Daalderop in banda e Aykac libero.

Due ace di Gabi valgono il primo break (0-3) e dopo un errore in attacco (1-6) Novara si scuote, rientrando di prepotenza sul turno in battuta di Karakurt, che firma l’ace del 5-7. Carcaces (6-8) e Bosetti (7-9) mantengono le distanze, Gunes in primo tempo prova a scappare (8-12) e al muro di Chirichella (11-13) risponde Daalderop in maniout, per l’11-16, mentre Lavarini ferma due volte il gioco. Il capitano azzurro trova l’ace del 16-18, Gabi manda out il 17-18 ma un muro su Danesi rilancia le ospiti (17-21) che poco dopo arrivano al set ball con Daalderop, a segno in maniout (20-24); al secondo tentativo chiude Egonu, in diagonale, per il 21-25.

Novara con Adams in sestetto, al pallonetto di Karakurt (2-0) risponde Egonu (2-2) e il Vakifbank fa il primo break portandosi 6-9 e costringendo Lavarini al timeout; Bosetti va a segno in parallela (7-9), le turche allungano 8-13 a muro ma è ancora Bosetti a propiziare in battuta la rimonta: prima si prende il servizio (9-13, maniout), poi firma l’ace del 10-13 con Novara che poco dopo sorpassa con il muro di Danesi (14-13) dopo due errori ospiti. Il punto a punto prosegue (17-17), Guidetti manda in campo Karutasu, che mette a segno tre punti in pochi scambi, portando le sue al set ball sul 20-24. Novara non si arrende (22-24) ma un muro di Gabi vale lo 0-2 sul 22-25.

Novara ci prova (3-4, parallela vincente di Adams) ma il Vakifbank alza il ritmo con Egonu (3-6, diagonale) e poi con Gabi, che in parallela firma il 6-11 che sembra ipotecare il parziale. Danesi (primo tempo, 8-12) e Karakurt (diagonale, 10-13) riportano sotto le azzurre, che rimangono in partita fino al primo tempo della stessa Danesi che vale il 16-20; poi è assolo turco, con Egonu che “stoppa” Adams (17-23) e Ogbogu che replica su Chirichella (17-24). Un ace di Karakurt è l’ultimo “squillo” azzurro (19-24), poi il Vakifbank chiude (19-25).

I PROTAGONISTI-

Stefano Lavarini (Allenatore Igor Gorgonzola Novara)- « Chiaramente il risultato non è positivo ma credo che ci siano diversi aspetti positivi nella nostra prestazione. Abbiamo tenuto il campo, facendo bene, contro un avversario fortissimo e certamente avremmo potuto fare qualcosina meglio, magari commettendo qualche errore in meno, ma nel complesso credo che abbia fatto la differenza la qualità delle nostre avversarie. Ora lavoreremo per le prossime sfide, perché l’obiettivo ovviamente è ottenere la qualificazione e contro la Stella Rossa, tra una settimana, servirà un’altra bella prestazione ».

Cristina Chirichella (Igor Gorgonzola Novara): « Può sembrare strano dirlo dopo una sconfitta ma ritengo che si possa vedere il bicchiere mezzo pieno, prendendo molte cose buone viste in campo come un qualcosa da cui partire per continuare a crescere. Tra una settimana ci aspetta una partita importante per la qualificazione e dovremo affrontarla al meglio, intanto però pensiamo alla partita di campionato con Pinerolo di sabato ».

Nika Daalderop (Vakifbank Istanbul)- « E’ stato bello tornare a Novara, anche se da avversaria, e ritrovare un pubblico numeroso e caldo. C’era una splendida atmosfera e per noi atlete è bello giocare queste partite. Sono orgogliosa delle mie compagne, del successo e della prestazione offerta: non è stato facile, perché Novara ha lottato ed è riuscita a metterci spesso in difficoltà ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – VAKIFBANK ISTANBUL 0-3 (21-25, 22-25, 19-25)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Battistoni, Bosetti 7, Chirichella 7, Danesi 6, Carcaces Opon 2, Karakurt 21, Fersino (L), Cambi, Bresciani, Giovannini, Ituma 1, Adams 4. Non entrate: Bonifacio, Varela Gomez (L). All. Lavarini.

VAKIFBANK ISTANBUL: Ozbay 2, Ogbogu 8, Egonu 22, Braga Guimaraes 11, Gunes 6, Daalderop 11, Aykac (L), Gulubay, Karutasu 3, Bajema. Non entrate: Akman, Acar (L), Cebecioglu, Akbay. All. Guidetti.

ARBITRI: Burkiewicz, Pop.

NOTE – Durata set: 24′, 30′, 24′; Tot: 78′.

MVP: Nika Daalderop (Vakifbank Istanbul)


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti