Champions League: Civitanova torna da Praga con i tre punti

Gli uomini di Chicco Blengini piegano in tre set 0-3 (22-25, 17-25, 23-25) i cechi e si prendono la vetta della Pool E
Champions League: Civitanova torna da Praga con i tre punti© Cucine Lube
6 min

PRAGA (REPUBBLICA CECA)- La Cucine Lube Civitanova rinfresca la tradizione favorevole contro le squadre della Repubblica Ceca. All’Arena Sparta Podvinny Mlyn (UNYP Arena) gli uomini di Chicco Blengini piegano in tre set 0-3 (22-25, 17-25, 23-25) i padroni di casa del VK Lvi Praha nel 2° turno della Pool E prendendosi la vetta solitaria del raggruppamento di CEV Champions League 2024. 

Dopo un primo set piuttosto sofferto e vinto grazie anche all’innesto di Mattia Bottolo, Civitanova trova le contromisure e domina in attacco con una grande accelerazione di Yant nel secondo parziale, per poi vincere il braccio di ferro in un terzo atto più equilibrato e dal finale thrilling. Si tratta di un impressionante en plein di 11 successi su altrettanti incontri con le formazioni ceche, di cui 6 ottenuti in trasferta.

Il premio di MVP va a Luciano De Cecco per la gestione dei palloni, mentre Yant chiude da top scorer con 17 punti (un secondo set strepitoso con il 100% in attacco e 9 sigilli), una positività del 65%, 1 ace e 3 block. Prolifico anche Adis Lagumdzija con 16 punti (65%, 2 ace e 1 muro). Risolutivo a portare equilibrio l’ingresso di un motivato Mattia Bottolo. Sul fronte opposto chiude in doppia cifra il solo Mc Carthy (14) ben imbeccato dall’ottimo Janouch.

Cucinieri in campo con De Cecco al palleggio e Lagumdzija opposto, Anzani e Chinenyeze al centro, Nikolov e Yant laterali, Balaso libero. Cechi schierati con Janouch in cabina di regia e Schouten opposto, centrali Crer e Mc Carthy in posto 4 Cech e Madsen, libero Monik.

Tra i commentatori per la tv ceca Ian Stokr, che in Italia ha vinto molti titoli con a Trento con Beppe Cormio dirigente dei gialloblù.

In avvio la Lube si concede una fiammata (0-5), con De Cecco al servizio e i compagni perfetti in attacco e a muro (2 i block vincenti), poi soffre e va sotto 11-7. Lagumdzija (6 punti nel set) ridà ossigeno (11-10), ma Civitanova fatica (14-11) e Blengini inserisce Bottolo per Nikolov. L’aggancio arriva con l’attacco di Chinenyeze dopo la ricezione difettosa dei cechi (14-14), poi De Cecco vince un duello a rete (14-15). Si lotta su ogni pallone e l’ace di Schouten riporta avanti Praga (17-16). Dai nove metri arriva il controsorpasso con il nuovo entrato Motzo (18-19), mentre un’infrazione vale il +2 (18-20). Il team di casa non molla (21-21). De Cecco e Lagumdzija rilanciano Civitanova (21-23). Nel finale entra Mazorra tra i cechi e viene murato da Yant per il 22-25. Cucinieri incisivi in attacco (43% contro il 41%), al servizio (2 ace) e a muro (4 block).

Nel secondo atto resta in campo Bottolo. La Lube trova uno Yant pazzesco (9 punti con il 100% di positività, 1 ace e 1 muro), mentre Praga gioca contratta, tanto che Barrial inserisce Vodicka per Cech poco prima del muro firmato dal cubano in maglia biancorossa (7-11). Letali anche il block di Chinenyeze e il mani out di Yant e il lungolinea di Lagumdzija (9-15). Yant sale in cattedra anche al servizio con un ace (11-17). L’allungo è targato Chinenyeze, vincitore di un duello a rete (13-20). I biancorossi non si fermano e trovano il massimo vantaggio (15-23). Poi Lagumdzija (6 punti con il 71% e 1 ace) si procura otto palle set (16-24). Chiude Chinenyeze (17-25). I biancorossi chiudono con uno stratosferico 89% in attacco e 2 block a 1. In parità gli ace (2-2).

Nel terzo parziale si lotta punto a punto fino all’errore degli uomini di Barrial (8-10). Il tecnico dei padroni di casa inserisce Mazorra per Madsen. Una magia di De Cecco per il primo tempo di Anzani e l’intervento del Challenge su un errore arbitrale valgono l’allungo (11-14). Il VK Lvi Praga torna in partita e trova l’aggancio in attacco per poi mettere subito il naso avanti a muro (20-19). Civitanova impatta subito e si riporta avanti con l’ace di Anzani (20-21). Lagumdzija mette a terra il punto del 23-24, ma Praga apparentemente annulla il match ball. La chiamata Challenge incorona la Lube.

I PROTAGONISTI-

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Cucine Lube Civitanova)- « Risultato importante, contro una squadra che gioca bene. Lo sapevamo e i ragazzi sono stati bravi a non farsi sorprendere. Bravi soprattutto a evitare il nervosismo, a non perdere la lucidità nel grande momento difficile nel primo set, quando ad un certo punto non riuscivamo proprio a trovare il cambio palla. Dopo quel frangente siamo riusciti ad avere una buona continuità in generale, costruendo tante possibilità di contrattacco sia con il lavoro del muro che con le difese. Dopo il 2-0 nel computo dei set, nel terzo c’è stato un finale un po’ incerto, ma nel complesso la squadra ha assolutamente meritato di portare a casa la vittoria ».

Marlon Yant (Cucine Lube Civitanova)- «E’ stata una partita difficile a dispetto del risultato finale, perché loro sono comunque una buona squadra. L’obiettivo era di tornare a casa col bottino pieno, direi che lo abbiamo conseguito con pieno merito. Siamo stati bravi a mantenere la calma dopo un primo parziale balbettante, da lì in poi abbiamo pigiato sull’acceleratore e tutto è stato più facile. Ora testa alla sfida di domenica prossima in campionato con Trento ».

Luciano De Cecco (Cucine Lube Civitanova)- « Siamo partiti un po’ al rallentatore, e questo mi ha fatto arrabbiare, perché nessuna sfida va sottovalutata. Poi però siamo stati bravi a trovare immediatamente la strada giusta, quindi va bene così, anche se c’è la consapevolezza che dobbiamo ancora migliorare. Sono contento del titolo di MVP della gara, ma la cosa più importante è la prestazione della squadra e soprattutto la vittoria ».

IL TABELLINO-

VK LVI PRAHA - CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (22-25, 17-25, 23-25)

VK LVI PRAHA: Tlaskal (L) ne, Estrada Mazorra 2, Cech 2, Vodicka 2, Krca ne, Monik (L), Tibitanzl ne, Schouten 7, Mc Carthy 14, Thiel, Crer 7, Kollator 2, Janouch 1, Madsen 6. All. Barrial.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Chinenyeze 7,Thelle, Motzo 1, Balaso L,

Lagumdzija 16, Nikolov, Diamantini , De Cecco 4, Bottolo 6, Yant 17, Bisotto (L) ne, Zaytsev ne, Anzani 4, Larizza ne. All. Blengini.

ARBITRI: Rogic (SRB), Van Zanten (NED)

Durata set: 28’, 23’, 32’ Tot: 83’.


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti