Challenge Cup: Monza vince ad Istanbul e vola in finale

Vittoria al tie break 2-3 (16-25; 20-25; 25-21; 25-22; 12-15) per la squadra di Eccheli alla quale, dopo il 3-0 dell'andata bastavano due set per eliminare il Galatasaray ma che, a qualificaizone acquisita ha continuato a giocare per aggiudicarsi anche la partita
Challenge Cup: Monza vince ad Istanbul e vola in finale© Cev
8 min

ISTANBUL (TURCHIA)- La MINT Vero Volley Monza si aggiudica anche la semifinale di ritorno di CEV Challenge Cup, sbancando il Burhan Felek Voleybol Salonu di Istanbul dopo cinque durissimi set. La prima squadra maschile del Consorzio Vero Volley, infatti, ha vinto superando per 2-3 (16-25; 20-25; 25-21; 25-22; 12-15) il Galatasaray HDI Istanbul. Sarà la terza finale europea della sua storia per la compagine brianzola, dopo la vittoria in CEV Cup del 2022 contro Tours e la sconfitta nell’ultimo atto della Challenge Cup 2019 contro i russi del Belgorod. La MINT Vero Volley Monza dovrà attendere l’esito della sfida tra i polacchi del Projekt Varsavia e i finlandesi dell’Akaa Volley, in programma mercoledì 7 febbraio, per scoprire chi sarà l’avversario dei brianzoli.

Una prova di tenacia magistrale da parte dei monzesi, che hanno confermato l’ottimo momento di forma nella terza competizione europea per club, offrendo nuovamente un’ottima prova di squadra ed enfatizzando l’abilità di un gruppo solidissimo che ha dovuto rinunciare per infortunio, anche in questa partita, a Takahashi – oggi in panchina nel ruolo di secondo libero – e Comparoni, non partito con la squadra per continuare il suo percorso riabilitativo.

Per questa sfida il sestetto iniziale è stato composto da Kreling in regia e Szwarc opposto, Maar-Loeppky come coppia di schiacciatori, Galassi-Di Martino centrali con Gaggini libero.

E’ subito la MINT ad assicurarsi il primo vantaggio della partita grazie a Loeppky (0-1). Il set è tirato fino al 3-3, quando lo schiacciatore canadese Maar sale in cattedra firmando due punti consecutivi che regalano a Monza il primo break (4-7). I ragazzi di Eccheli, da questo momento, giocano in scioltezza alzando ritmo ed intensità a muro con Galassi e Kreling, scavando un primo importante solco (5-10). Il Galatasaray non riesce a trovare le chiavi per reagire, sprofondando addirittura sul -8 (11-19), grazie alla verve realizzativa di Szwarc ma anche all’apporto dei due centrali Galassi-Di Martino, attenti sia a muro che in fase d’attacco. Il set è quindi virtualmente chiuso e, nonostante una reazione d’orgoglio dei turchi sul finale, il set viene vinto dai monzesi per 16-25 con l’ultimo punto messo a segno da Galassi con un bel primo tempo.

Monza parte forte anche nel secondo set, portandosi immediatamente sullo 0-3. I turchi riescono a pareggiare i conti ma, come in occasione del primo gioco, è Maar ad imprimere la svolta per i brianzoli trovando il break siglato dall’ace del +3 (4-7). La MINT tocca le quattro lunghezze di vantaggio (4-8), con gli ottimi attacchi di Loeppky e Szwarc, ma la squadra turca è coesa e riesce a tornare in scia (8-10). E’ sempre Loeppky ad animare le azioni offensive per la compagine italiana, trovando prima la diagonale di potenza e poi un pregevole ace (9-13). Kreling arma la mano di Galassi che, con un tocco morbido, supera il muro del Galatasaray tenendo Monza sul +4 (11-15). I padroni di casa si fanno sotto, trovando il pareggio sul 16-16: time-out per coach Eccheli. Il match diventa molto equilibrato, con scambi continui e nessuna delle squadre che riesce a trovare il break (19-19). Monza è brava però a sbloccare l’impasse e trovare il doppio break con Maar, dopo un’ottima battuta di Loeppky (19-22). Il Galatasaray accusa il colpo e diventa sempre più impreciso in attacco, e infatti sono due palle out di Kujundzic a regalare alla MINT il 20-25 che vale lo 0-2 e la finale della competizione!

Ampio turnover per Eccheli nel terzo parziale: entrano Visic-Mujanovic in diagonale palleggiatore-opposto, Frascio come schiacciatore in coppia con Loeppky, Di Martino e capitan Beretta come centrali. Il Galatasaray approfitta del momento per portarsi avanti con Kujundzic, prima del time-out chiamato da Eccheli (8-4). I turchi arrivano sul +5 (10-5), prima del break di Loeppky in battuta con un ace (10-7). La partita s’infiamma, nonostante l’esito già segnato per i turchi: Frascio segna con un pallonetto e Mujanovic attacca con decisione sul 12-9. Hadrava trova il break (14-9), subito prima della spettacolare azione propiziata dall’alzata ad una mano di Gaggini su difesa di Loeppky per il 14-10. Monza torna sul -2 (14-12), grazie al muro del solito Loeppky. I turchi, però, continuano a martellare con Hadrava portandosi sul 18-14, prima del cambio palla grazie al punto di Beretta. Monza torna nuovamente sotto grazie alla pipe di Frascio (18-16). Il croato Hadrava guida i suoi (22-19), ma la Vero Volley lotta con Mujanovic e Loeppky chirurgici in attacco prima del definitivo 25-21, su diagonale di Mijailovic.

Il quarto set si apre con i turchi in avanti e con la MINT all’inseguimento con la diagonale di Mujanovic e il primo tempo di Di Martino (3-2). Il Galatasaray risponde con il pallonetto di Tumer, in un gioco punto a punto; Visic si fa notare con un bel muro (10-9), ma i padroni di casa riallungano grazie all’ace di Tumer sul +3 (13-10). Monza ritrova il break con Loeppky in attacco e centra il meritato pareggio (15-15): time-out per coach Cakir. Un quarto parziale davvero equilibrato, con la Vero Volley sospinta da Mujanovic e Di Martino (19-19). Sono i due attacchi consecutivi di Mijailovic a spingere l’inerzia dalla parte turca: 22-20 e time-out Eccheli. Frascio in attacco tiene aperta la contesa (23-22), ma è il decisivo muro del Galatasaray a mandare la partita al tie-break sul 25-22.

La partita si decide dunque al tie-break, che si apre con la stessa incertezza dei precedenti due set (2-2). Nessuna delle due squadre riesce a trovare il guizzo giusto, con Beretta che mantiene la parità con il primo tempo (4-4). Il vantaggio la MINT lo riesce ad ottenere grazie ad un errore in attacco del Galatasaray e con l’ace di Loeppky a mandare i monzesi sul +2 (5-7). Al cambio campo è sempre Monza a trovare il primo punto grazie a Mujanovic (7-9). Botta e risposta le due formazioni, con i turchi che tornano in scia sull’11-12 grazie a Tumer. Frascio è abile in ricezione, Loeppky chirurgico in attacco per l’ 11-13 MINT prima dell’ultimo pallone messo a terra da Mujanovic: 12-15 e vittoria per i monzesi.

Top scorer per i monzesi i due schiacciatori Loeppky e Mujanovic, autori di 16 punti a testa, seguiti da Maar con 13 palloni messi a terra.

Non ci sarà, però, tempo di riposare per la MINT Vero Volley Monza che sabato 10 febbraio, alle ore 17:30, tornerà subito in campo per il campionato di SuperLega Credem Banca, affrontando la Gas Sales Bluenergy Piacenza al Pala Banca.

I PROTAGONISTI-

Gianluca Galassi (MINT Vero Volley Monza)- « Era il risultato che volevamo, anche se magari non in cinque set. Nei primi due parziali abbiamo messo in campo l’intensità giusta, conquistando l’accesso alla finale. Siamo molto felici. Adesso avremo un periodo molto complicato tra campionato e la finale europea: adesso un po’ di riposto perché vogliamo arrivare nel migliore dei modi alla partita di sabato contro Piacenza ».

IL TABELLINO-

GALATASARAY HDI ISTANBUL – MINT VERO VOLLEY MONZA 2-3 (16-25; 20-25; 25-21; 25-22; 12-15)

GALATASARAY HDI ISTANBUL: Mijailovic 17, Hadrava 18, Tumer 9, Hatipoglu (L), Yonet 2, Kujundzic 9, Karasu, Kalacy 8, Gunaydi 4, Zimmermann, Durmaz. Non entrati: Gungor, Acar, Ataseven (L). All. Cakir

MINT VERO VOLLEY MONZA: Visic 1, Loeppky 16, Frascio 3, Maar 13, Mujanovic 16, Morazzini, Galassi 4, Beretta 3, Kreling 3, Di Martino 9, Gaggini (L), Szwarc 7. Non entrati: Takahashi (L). All. Eccheli.

ARBITRI: Lukas Kralovic (SVK), Dusan Rychlik (CZE)

Durata set: 22′, 25′, 24′, 25′, 16′ Tot: 112’


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti