Corriere dello Sport

Nazionali volley

Vedi Tutte
Nazionali volley

Volley: Qualificazioni Europee L'Italia soffre poi vince al tie break

Volley: Qualificazioni Europee L'Italia soffre poi vince al tie break
© Cev

L'Ucraina impegna allo spasimo le azzurre che vanno sotto per 2-1 ma poi hanno una reazione d'orgoglio e finiscono per imporsi 3-2 (17-25; 21-25; 19-25; 25-11). Importante passo avanti verso il passaggio diretto alla rassegna iridata

Sullo stesso argomento

 

domenica 18 settembre 2016 16:46

YUZNHY (UCRAINA)-Una fatica incredibile per le azzurre di Lucchi nella partita che ha chiuso il primo quadrangolare valido per le qualificazioni al campionato europeo. Le azzurre, contro le coriacee padrone di casa dell'Ucraina hanno cominciato bene, mandando in scena nel primo set il solito gioco spumeggiante e la buona intesa fra tutto il sestetto. Portatasi in vantaggio però la nostra nazionale, forse prendendo sottogamba l'impegno, hanno avuto un lunghissimo black out, costato loro due set, durante il quale non è riuscito loro praticamente nulla. Il calo delle nostre ha dato fiato alle avversarie le quali, sfruttando gli errori di Orro e socie, e grazie alle bordate di una scatenata Truskkina che ha realizzato 14 volte al pari della compagna Kodola, si sono esaltate riuscendo a portarsi in vantaggio. Le ragazze italiane a quel punto si sono guardate in faccia, hanno capito che erano ormai sull'orlo di un baratro ed hanno ripreso a giocare con la concentrazione delle precedenti due partite. Paola Egonu, come al solito, si ergeva a protagonista e, pallone dopo pallone, sgretolava le resistenze avversarie, 29 alla fine i palloni vincenti messi a terra dal nostro opposto, regalando al tie break alla nostra nazionale una vittoria che costituisce un tassello importante verso la qualificazione alla fase finale dell'europeo. 

Archiviate le partite in Ucraina la prossima settimana le azzurre, che guidano la classifica del girone (3 vittorie e 8 punti), saranno in campo a Montecatini Terme (23-25 settembre) per la seconda fase del torneo qualificazione, dove saranno presenti le stesse quattro squadre. Al termine della competizione (sommando i risultati dei due tornei) la prima classificata si guadagnerà il pass diretto per gli Europei 2017 (Azerbaijan e Georgia).

I PROTAGONISTI-

Cristiano Lucchi (Allenatore Italia)- « Sapevamo che non sarebbe stata una gara facile e bisogna dar grosso merito all’Ucraina di averci messo per lunghi tratti in difficoltà, soprattutto con la battuta. Noi siamo stati bravi a non perdere la testa e con pazienza a tirarci fuori da delle situazioni parecchio complicate. Alla fine abbiamo conquistato una vittoria molto importante in chiave qualificazione perché ci dà tanto morale in vista delle gare di Montecatini della prossima settimana. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, perché sicuramente il livello del gioco deve crescere, però penso che aver disputato tre gare possa essere molto importante per l’amalgama di questa squadra che si allena insieme da un mese. Siamo soddisfatti di tornare in Italia con tre vittorie e vogliamo continuare su questa strada ».

Paola Egonu (Italia)- « È stata una partita molto difficile durante la quale non siamo state costanti e per questo abbiamo dovuto soffrire a lungo. Alla fine la nota positiva è aver conquistato la vittoria, anche grazie alle ragazze che sono entrate dalla panchina e si sono fatte trovare pronte. Oggi ho messo a segno molti punti, però, forse ho commesso qualche errore di troppo: nelle prossime gare cercherò di migliorare ancora. Queste tre vittorie sono molto importanti perché ci permettono di arrivare alla seconda fase con più tranquillità, anche se come dimostra questa partita nulla è scontato. Tutta la squadra deve ancora crescere, perché il discorso qualificazione non è assolutamente a chiuso. A Montecatini sono convinta che la gara decisiva sarà di nuovo quella contro l’Ucraina ».

Giulia Leonardi (Italia)- « Siamo riuscite ad ottenere una vittoria davvero sofferta, al termine di una partita combattutissima. L’Ucraina ha disputato un match molto buono e ci ha messo tanto in difficoltà, però nel finale è emerso il carattere della squadra che ha permesso di imporci. Da parte nostra ci sono stati molti alti e bassi, perché nel primo e quarto set quando abbiamo commesso pochi errori i parziali sono stati sempre nettamente a nostro favore. Nella seconda e terza frazione, invece, non ci siamo espresse al meglio e così l’Ucraina ha approfittato dei nostri passaggi a vuoto. Siamo molto felici che le prossime gare si disputeranno in Italia perché il fattore casa può aiutarci a ottenere questa qualificazione ».

IL TABELLINO-

ITALIA - UCRAINA 3-2 (25-17, 21-25, 19-25, 25-11, 15-12)

ITALIA: Orro 4, Tirozzi 9, Chirichella 13, Egonu 29, Sylla 11, Danesi 5. Libero: Leonardi. Folie 5, C. Bosetti 4, Nicoletti. N.e: Malinov , Guerra , Bonifacio,  Parrocchiale. All. Lucchi

UCRAINA: Trushkina 6, Novgorodchenko 3, Kodola 14, Dorsman 13, Chernukha 2, Kyrychenko 8. Libero: Delros. Yurchenko 8, Kozlova 1, Stepaniuk 1. N.e: Degtiarova, Moloftsova. All. Yegiazarov

Arbitri: Michlic (Pol) e Vaitsiakhovich (Blr).

Spettatori: 1550. Durata Set: 23’, 24’, 25’, 19’, 16’.     

Italia: 10 bs, 10 a, 14 m, 29 e.

Ucraina: 13 bs, 6 a, 7 m, 26 e.

RISULTATI  Pool A-

Italia-Ucraina 3-2 (25-17, 21-25, 19-25, 25-11, 15-12), 

Lettonia-Austria 2-3 (18-25, 25-23, 25-23, 13-25, 11-15) I

LA CLASSIFICA-

Italia 3V (8 p.), Ucraina 2V (7 p.), Austria 1V (2 p.), Lettonia 0V (1 p.). 

CALENDARIO POOL MONTECATINI -

23 settembre Lettonia-Ucraina (ore 17), Italia-Austria (ore 20.30);

24 settembre Ucraina-Austria (ore 17), Lettonia-Italia (ore 20.30);

25 settembre Austria-Lettonia (ore 17), Ucrainia-Italia (ore 20.30).  

Articoli correlati

Commenti