Contro il Giappone è Grand Italia, le azzurre vincono 3-0
Nazionali volley
0

Contro il Giappone è Grand Italia, le azzurre vincono 3-0

Nella seconda partita di Volleyball Nations League prestazione maiuscola della squadra di Mazzanti che si impone con il massimo punteggio (25-21, 25-16, 25-22) esprimendo un gioco di altissimo livello

HONG KONG- L’Italia non si ferma e con una grande prova di forza domina il Giappone 3-0 (25-21, 25-16, 25-22), conquistando il settimo successo nella Volleyball Nations League 2019.

Le ragazze di Davide Mazzanti sono state protagoniste di una prova praticamente perfetta: ritmo alto, pochi errori e una fase muro-difesa eccellente. A tutto questo si è aggiunto in attacco la potenza di Paola Egonu, ma tutte le vice campionesse mondiali oggi si sono espresse al meglio.         
Il Giappone, da sempre avversario molto ostico, per due set non è mai riuscito a impensierire le azzurre e solo nel terzo ha tentato di reagire, ma le ragazze di Mazzanti hanno disinnescato il pericolo.
Il 3-0 sul Giappone, una delle diretta concorrenti, permette a De Gennaro e compagne di compiere un altro importante passo verso la Final Six di Nanchino (3-7 luglio): obiettivo dichiarato dell’Italia.
Domani l’ultima giornata della tappa di Hong Kong vivrà il clou con la super sfida tra le azzurre e la Cina (ore 14.30 diretta su EuroSport Player e Volleyballworld.tv), un grande classico delle ultime stagioni con il punto più alto vissuto nella semifinale mondiale 2018.

LA CRONACA DEL MATCH -

Come formazione iniziale il tecnico italiano ha schierato Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Bosetti e Pietrini, centrali Danesi e Fahr, libero De Gennaro.          
Ottimo il primo set dell’Italia, la fase muro-difesa azzurra ha imbrigliato alla perfezione l’attacco avversario e il Giappone ha perso subito contatto (10-6). Una Paola Egonu ispirata (11 punti nel parziale) ha spinto ulteriormente avanti le compagne, mentre il Giappone ha fatto molta fatica a mettere a terra la palla (16-10). Una schiacciata di seconda e una battuta vincente di Malinov hanno piegato definitivamente le asiatiche, superate (25-21).

L’atteggiamento delle vice campionesse mondiali non è cambiato nel secondo parziale, De Gennaro e compagne sino portate velocemente al comando (7-4). Le ragazze di Mazzanti hanno tenuto un ritmo altissimo, Malinov ha innescato bene le sue attaccanti e il muro italiano ha continuato a fare la sua parte (16-11). Per tutto il resto del parziale la squadra nipponica è stata in totale balia delle azzurre, che si sono imposte con un pesante (25-16).          
Nel terzo set  è arrivato il primo momento di difficoltà della formazione tricolore (8-12), Mazzanti è così ricorso alla panchina: dentro Sorokaite e Chrichella per Egonu e Fahr. L’Italia con grande pazienza non ha perso la testa e punto su punto ha dato vita a una prolungata rimonta, che si è conclusa brillantemente (25-22).

I PROTAGONISTI-

Davide Mazzanti (Allenatore Italia)- « Speravo di fare una bella gara, ma una prestazione così non era facile immaginarsela. Le ragazze sono state bravissime dal punto di vista tattico e penso che questa sia stata la miglior gara che abbiamo disputato contro il Giappone. C'è ancora qualcosa da sistemare nel contrattacco, dobbiamo sfruttare AL meglio tutte le difese che facciamo. Sono molto contento della vittoria perché ci permette di compiere un passo importante verso la Final Six, considerando che il Giappone è una delle principali concorrenti. Dopo due set ottimi, nel terzo siamo calati e lì ho cercato di cambiare qualcosa. Le ragazze hanno risposto alla grande e siamo riusciti a ottenere una vittoria che ci dà morale e punti pesanti. In questo momento è determinante riuscire a combinare il lavoro fisico al gioco, sto facendo tanti cambi, ma è a troppo importante far prendere ritmo partita a tutte.  Dopo il Mondiale sono convinto che si sia creata un'identità e chi entra nel gruppo si immerge sia nel nostro sistema di gioco, sia nel modo di stare in campo. E' una cosa che ho respirato sin da subito e questo ci ha garantito di partire bene in questa VNL. Quello che abbiamo creato è un tesoro importante, dobbiamo custodirlo e allo stesso tempo continuare ad alimentarlo.
Domani affrontiamo la Cina, per noi significa un sacco di cose e ci accendere in modo particolare. Sono convinto che sarà una bella sfida »
.

Lucia Bosetti (Italia)- « Siamo molto contente del risultato, è sempre difficile battere una squadra come il Giappone, soprattutto 3-0. Il nostro gioco sta migliorando sempre di più e i risultati si vedono. Oggi il muro ha funzionato molto bene e in questo modo il loro attacco ha fatto tanta fatica. Nel terzo set siamo state brave a uscire da una situazione non facile, nonostante lo svantaggio non ci siamo mai arrese e così abbiamo risparmiato anche energie in vista della partita contro la Cina. Questo è un torneo lungo e difficile, soprattutto per chi ha finito da poco il campionato, e quindi è positivo che chiunque entri sia in grado di dare il proprio contributo.  Domani ce la metteremo tutta contro la Cina, il ricordo della semifinale mondiale dentro di noi è indelebile ».

Anna Danesi (Italia)-  « La squadra oggi si è espressa molto bene, il nostro gioco pian piano migliora sempre di più e di questo siamo contente. Il nostro muro-difesa ha fatto la differenza e quindi loro non hanno avuto troppe soluzioni in attacco. Nel terzo set siamo partite un po’ scariche e così il Giappone ha tentato di riaprire il match, alla fine però siamo state determinate a chiudere. A tanti mesi di distanza dalla semifinale mondiale, sarà bello confrontarsi nuovamente con un avversario di livello come la Cina ».

IL TABELLINO

ITALIA - GIAPPONE 3-0 (25-21, 25-16, 25-22)            

ITALIA: Malinov 6, Fahr 7, Pietrini 13, Egonu 20, Danesi 8, Bosetti 9. Libero: De Gennaro. Sorokaite 4, Chirichella 1, Parrocchiale. N.e: Alberti, Orro, Sylla, Villani. All. Mazzanti

GIAPPONE: Ishii 12, Nabeya 9, Okumura 4, Koga 1, Watanabe, Seki. Libero: Moriya. Sato, Kobata (L), Kurogo 6, Akutagawa 1, Osanai. N.e: Iwasaka, Shinnabe. All. Nakada

Durata set: 27’, 23’, 27’. 

ARBITRI: Kang (Kor) e Pashkevich (Rus). 
Italia: 4 a, 11 bs, 16 m, 26 et.
Giappone: 1 a, 1 bs, 3 m, 7 et.

RISULTATI E CALENDARIO DEL 3° ROUND (4-6 GIUGNO)-

Pool 9 - Hong Kong, Cina  

4/6: Olanda-Italia 1-3, Cina-Giappone 3-0

5/6: Italia-Giappone 3-0, Cina-Olanda (ore 14.30) 

6/6: Giappone-Olanda (ore 11.30), Cina-Italia (ore 14.30)

Pool 10 - Lincoln, USA       

4/6: Brasile-Germania 2-3.   

5/6: USA-Corea del Sud 3-1, Corea del Sud-Brasile (23.30)         

6/6: USA-Germania (2.30) Germania-Corea del Sud (23.30)        

7/6 USA-Brasile (2.30)

Pool 11- Bangkok, Tailandia         

4/6: Rep. Dominicana-Turchia 1-3, Tailandia-Bulgaria 3-1

5/6: Bulgaria-Turchia 0-3, Tailandia-Rep. Dominicana (13.05)      

6/6: Bulgaria-Rep. Dominicana (10.05), Tailandia-Turchia (13.05)

Pool 12 Kotrijk, Belgio       

4/6: Serbia-Polonia 3-0, Belgio-Russia 3-0  

5/6: Russia-Serbia (17.15), Belgio-Polonia (20.15) 

6/6: Polonia-Russia (17.15), Belgio-Serbia (20.15)

*Orari di gioco italiani

 

Tutte le notizie di Nazionali volley

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti