Italia che peccato ! la Polonia vince al tie break
© Fivb
Nazionali volley
0

Italia che peccato ! la Polonia vince al tie break

Al termine di un epico quinto set, dopo aver fallito cinque match point, la giovane nazionale di Blengini si arrende ai Campioni del Mondo 2-3 (25-23; 22-25; 25-23; 21-25; 23-25) 

MILANO- Al termine di un infinito tie break la giovane Italia messa in campo stasera da Blengini la Polonia vince la sua ottava partita dell'edizione 2019 della Volleyball Nations League a spese della nostra nazionale che deve arrendersi fra mille rimpianti dopo aver fallito ben cinque match point. Finisce 2-3 (25-23, 22-25, 25-23, 21-25, 23-25)  per la nazionale Campione del Mondo dopo quasi tre ore di gioco. 
La gara ha avuto un andamento altalenante con le due formazioni che per lunghi tratti si sonoequivalse per poi prendere l’iniziativa riuscendo a prevalere sull’altra. L’ultimo e decisivo set è iniziato davvero male per gli azzurri i quali però hanno saputo risalire la china andando vicinissimi a ribaltare la situazione. Poi purtroppo l'amaro epilogo che lascia davvero l'amaro in bocca.
Archiviata la tre giorni di Milano domani pomeriggio gli azzurri partiranno alla volta di Brasilia dove nel quinto e ultimo round della Volleyball Nations League (decisivo per l’accesso alle final six di Chicago) incontreranno Francia, Brasile e Canada.

LA CRONACA DEL MATCH–

Per questa ultima gara della Pool 14 della Volleyball Nations League a Milano il ct Chicco Blengini schiera il sestetto composto da Oleg Antonov, Roberto Russo, Giulio Pinali, Daniele Lavia, Matteo Piano, Simone Giannelli e il libero Nicola Pesaresi.
Gli azzurri approcciano l’avvio di gara con decisione e carattere. Bene tutti i fondamentali, il sestetto italiano viaggia spedito e trova il primo allungo: il muro di Giannelli vale il +3 al primo time out tecnico (8-5). Invalicabile il muro italiano, bene ricezione e attacco: il gioco azzurro procede spedito e il vantaggio aumenta al secondo time out tecnico +4 (16-12) La Polonia prova a reagire ma gli azzurri non lasciano spazio di manovra agli avversari che non riescono a pareggiare i conti. Gli azzurri chiudono il primo set 25-23.
L’Italia parte col piede giusto e tenta di allungare già in avvio di seconda frazione (3-1). La Polonia reagisce e pareggia i conti (5-5). La partita prosegue quindi in equilibrio, la parità viene quindi rotta da un’accelerazione dei ragazzi di Heynen che si portano sul +2 (10-12). Un punto di Lavia inverte la rotta e dà l’avvio a un lungo break degli azzurri che si portano da 15-17 a 21-17. Nel finale di set sono però gli ospiti a trovare il guizzo vincente: la Polonia pareggia i conti (22-25).
Un ace di Lavia segna il +2 in avvio di terzo set (5-3). L’efficacia della manovra italiana con Piano, Antonov e Giannelli (ace) a segno porta gli azzurri sul +3 al primo time out tecnico (8-5). La determinazione degli atleti italiani porta la Nazionale tricolore a mantenere gli avversari a distanza (17-14). Lomacz e compagni pareggiano i conti (21-21) ma Lavia, Pinali e Giannelli sono decisivi per chiudere il set (25-23).
La Polonia cerca il riscatto e parte fortissimo nel quarto set (3-8). Pinali, Antonov, Russo e Giannelli rimettono in corsa gli azzurri (9-9). Gli avversari ridanno vigore alla propria manovra e si riportano sul +3 (13-16), amministrano e con Muzaj chiudono il set (21-25) portando la partita al tie.break.
E’ l’equilibrio a caratterizzare l’avvio del quinto e decisivo set. Gli azzurri si ritrovano in svantaggio (6-10) ma con determinazione rimettono il set in parità (14-14) e costringono gli avversari a una battaglia lunghissima decisa solo degli ultimi due palloni a favore della Polonia (23-25).

I PROTAGONISTI-

Gianlorenzo Blengini (Allenatore Italia)- « Guardando il bicchiere mezzo pieno la squadra ha saputo reagire più volte non mollando praticamente mai. I ragazzi più di una volta hanno avuto una bella reazione cercando delle alternative anche se non sono riusciti a trovarle con continuità. Anche nel tie-break i ragazzi hanno lottato e giocato cercando di non arrendersi mai. Questi sono gli aspetti positivi; quelli negativi è che abbiamo perso, ci dispiace per come sono andate le cose perché non siamo riusciti a chiudere in nostro favore nonostante le occasioni avute per giocarci anche se in fase break il match ball. A questi livelli a fare la differenza sono le piccole cose e questa volta hanno vinto loro ».   

Simone Giannelli (Italia)- « E’ stato un peccato, abbiamo avuto le nostre occasioni in una partita che è stata davvero bellissima. Abbiamo commesso delle ingenuità che poi ad alto livello si pagano. In queste partite a fare la differenza sono sempre 2 o al massimo 3 punti. Dovevamo e volevamo sfruttare dei palloni in maniera diversa; non ci siamo riusciti e alla fine hanno vinto loro, bravi a sfruttare al meglio le occasioni avute nei momenti clou; tutto qui. Siamo dispiaciuti per come sono andate le cose ».

IL TABELLINO-

ITALIA-POLONIA 2-3 (25-23, 22-25, 25-23, 21-25, 23-25) 

ITALIA: Antonov 18, Russo 11, Pinali 19, Lavia 14, Piano 10, Giannelli 10; Pesaresi (L), Spirito, Polo, Cavuto, Balaso (L). Ne: Mazzone, Argenta, Recine. All. Blengini.

POLONIA: Sliwka 21, Kochanowski 8, Muzaj 26, Bednorz 9, Klos 11, Lomacz 1; Wojtaszek (L), Komenda, Kaczmarek 1, Szalpuk, Kwolek 6. Ne: Gruszczynski (L), Boladz, Huber. All. Heynen.

ARBITRI: Juraj Mokry (SLO) Epaminondas Gerothodoros (GRE)
DURATA SET: 33’, 33’, 33’, 34’, 33’.
SPETTATORI: 3850
ITALIA: 4 a, 21 bs, 11 mv, 38 et.
POLONIA: 3 a, 18 bs, 13 mv, 34 et.

LA CLASSIFICA GENERALE (AGGIORNATA ALLA PARTITA DELL’ITALIA)-

1.Iran 10 V 30 Pt, 2. Brasile 10 V 27 Pt, 3. Francia 9 V 28 Pt, 4. Russia 9 V 26 Pt 5. ITALIA 8 V 25 Pt, 6. Polonia 8 V 21 Pt, 7. Canada 7 V 20 Pt, 8. Argentina 6 V 19 Pt, 9. Usa 6 V 19 Pt, 10. Giappone 5 V 14 Pt, 11. Serbia 5 V 14 Pt, 12. Bulgaria 3 V 8 Pt, 13. Australia 3 V 10 Pt, 14. Germania 2 V 7 Pt, 15. Portogallo 2 V 7 Pt, 15., 16. Cina 1 V 4 Pt.

I RISULTATI DEL QUARTO ROUND DELLA VOLLEYBALL NATIONS LEAGUE (21-23 GIUGNO)-

Pool 13 – Hoffman Estates, USA

22/6: Canada-Cina 3-1 (-25-19, 25-23, 22-25, 25-17); USA-Giappone 3-0 (25-15, 25-19, 25-19)

22/6: Cina-Giappone 0-3 (19-25, 20-25, 23-25); USA-Canada 1-3 (22-25, 25-22, 23-25, 17-25)

24/6: Canada-Giappone 3-2 (25-18, 26-24, 23-25, 21-25, 15-13); USA-Cina (ore 23.30)

Pool 14 - Milano, Italia 

21/6: Polonia-Argentina 3-2 (25-21, 25-23, 25-27, 20-25, 19-17), Italia-Serbia 3-0 (26-24, 25-19, 25-22)

22/6: Polonia-Serbia 3-2 (32-30, 21-25, 25-21, 19-25, 15-11), Italia-Argentina 1-3 (22-25, 25-23, 19-25, 19-25)

23/6: Argentina-Serbia 3-0 (25-17, 25-23, 25-18), Italia-Polonia 2-3 (25-23, 22-25, 25-23, 21-25, 23-25) 

Pool 15 - Ardabil, Iran

21/6: Francia-Australia 3-0 (25-23, 25-22, 25-22); Iran-Portogallo 3-1 (23-25, 27-25, 25-17, 25-18)

22/6: Francia-Portogallo 3-0 (25-23, 26-24, 25-23); Iran-Australia 3-0 (25-19, 25-19, 25-14

23/6: Portogallo-Australia 0-3 (23-25, 22-25, 25-27); Iran-Francia 0-3 (18-25, 24-26, 21-25)

Pool 16 - Cuiaba, Brasile

21/6: Germania-Russia 1-3 (25-22, 21-25, 19-25, 14-25); Brasile-Bulgaria 3-1 (25-20, 21-25, 25-19, 25-14)

22/6: Bulgaria-Russia 0-3 (20-25, 20-25, 21-25); Brasile-Germania 3-2 (20-25, 25-18, 21-25, 25-17, 15-13)

23/6: Germania-Bulgaria (ore 23); Brasile-Russia (24/6 – ore 2)

* orari di gioco italiani

Tutte le notizie di Nazionali volley

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...