Europei Femminili: azzurre missione compiuta con l'Ucraina
© Cev
Nazionali volley
0

Europei Femminili: azzurre missione compiuta con l'Ucraina

La nazionale di Mazzanti vince anche il secondo match della Pool B superando per (25-16, 25-18, 25-10) la formazione di Yegiazarov. Le azzurre mantengono saldamente il primato nel raggruppamento. Domani alle 18.00 la sfida al Belgio

LODZ (POLONIA)- L'Italia di Mazzanti centra contro l'Ucraina il secondo successo all'Europeo 2019. La formazione di Mazzanti ha superato con un netto 3-0 (25-16, 25-18, 25-10), che consente alle azzurre di rimanere saldamente in testa alla Pool B in attesa dei prossimi, più probanti impegni.

Stasera la nostra nazionale ha condotto in porto il risultato dominando la sfida dall' inizio alla fine senza mai soffrire finendo la partita in crescendo. 
Le ragazze di Mazzanti sono scese in campo con l’atteggiamento giusto e non hanno in pratica mai permesso alle avversarie di rimanere a contatto, imponendo sempre il proprio ritmo. Nel primo parziale le vice campionesse mondiali hanno sfruttato bene il servizio e Malinov è stata brava a variare il gioco in attacco. Nella seconda frazione l’Italia è partita forte, poi ha accusato un piccolo calo, ma dopo aver superato il momento di difficoltà tutto è filato liscio. Nella terza frazione l’ottima serie in battuta di Egonu ha scavato un ampio margine e le fasi successive non hanno fatto altro che confermare il dominio delle ragazze di Mazzanti.
Domani le azzurre torneranno in campo per affrontare nella terza giornata il Belgio (ore 18, diretta su RaiDue e DAZN): in testa alla pool B insieme a Italia e Polonia, grazie a 2 successi e 6 punti in classifica.
L’ultimo precedente tra le vice campionesse mondiali e la nazionale belga risale al 3 agosto di quest’anno, quando a Catania nel torneo di qualificazione olimpica Chirichella e compagne vinsero 3-0.      

LA CRONACA DEL MATCH-

Come formazione iniziale il ct Mazzanti ha confermato quella dell’esordio: Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e Sorokaite, centrali Chirichella e Folie, libero De Gennaro.
Nel primo set l’Italia è scappata avanti grazie a una buona serie di battute, prima Sorokaite e poi Egonu hanno permesso alle compagne di allungare (11-8). Il vantaggio ha caricato le azzurre, capaci di staccare con decisione le avversarie (17-13). L’Ucraina ha commesso diversi errori, mentre le ragazze di Mazzanti, guidate dalla coppia Sylla-Sorokaite, si sono imposte senza problemi (25-16).     
Le azzurre hanno fatto subito la voce grossa nel secondo parziale (8-3), ma l’Ucraina ha reagito prontamente (8-6). Per alcune fasi la nazionale tricolore è andata in confusione e le avversarie hanno approfittato dei passaggi a vuoto (11-11). A scuotere l’Italia c’ha pensato Miriam Sylla, precisa ed efficace in attacco (14-11). Le vice campionesse mondiali hanno alzato anche il livello in difesa e contrattacco (17-12), senza concedere più alcuna chance all’Ucraina (25-18).        
Al ritorno in campo Paola Egonu ha mostrato tutta la propria potenza in battuta e le ucraine sono sprofondate (8-2). Il vantaggio è incrementato sempre di più e l’Italia si è involata verso la vittoria, chiudendo l’incontro dopo poco più di un’ora di gioco (25-10).

I PROTAGONISTI-

Myriam Sylla (Italia)- « È stata una bella partita, ho visto nella squadra un’energia positiva. Siamo cresciute rispetto al match dell’altro ieri e spero che questo sia solo l’inizio, bisogna carburare e cercare di arrivare in fondo all’Europeo mostrando il massimo delle nostre potenzialità.
Io mi sento bene e allo stesso modo vedo le mie compagne molto cariche. Durante le partite ci scambiamo un sacco di sensazioni, energie e sorrisi, credo che tutto questo si sia visto. Anche nei momenti di difficoltà, che possono arrivare, siamo sul pezzo e pronte a reagire.       
Non mi sembra ancora vero di partecipare a un Europeo, è un sogno che si è realizzato, ma voglio continuare a sognare ».

Cristina Chirichella (Italia)- « Il nostro obiettivo è quello di imporre il nostro gioco e migliorare partita dopo partita. Non bisogna sottovalutare nessuno, perché anche queste squadre in certi momenti possono metterci in difficoltà. Questa sera siamo state molto brave in battuta e anche il nostro attacco ha avuto ottime percentuali. Diciamo che nel complesso s’è vista una bell’Italia ».

IL TABELLINO-

ITALIA - UCRAINA 3-0 (25-16, 25-18, 25-10)     

ITALIA: Sorokaite 12, Folie 3, Egonu 20, Sylla 14, Chirichella 8, Malinov 2; De Gennaro (L), Parrocchiale, Danesi 4, Orro. N.e. Fahr, Nwakalor, Bosetti, Enweonwu (L). All. Mazzanti.

UCRAINA: Politanska 1, Kodola 3, Gerasymova 2, Rykhliuk 3, Stepaniuk 8, Trushkina 2; Karasova (L), Dorsman, Denysova 2, Kraiduba, Peretiatko. N.e. Karpets, Velykokon, Nikolaichuk (L).  All. Yegiazarov.

ARBITRI: Ivanov (Bul), Kurtiss (Let).

NOTE Spettatori 480.           
Durata set: 21’, 23’, 20’; tot. 64’.       
Italia: battute sbagliate 11, vincenti 13, muri 8, errori 23.    
Ucraina: b.s. 4, v. 1, m. 4, e. 12.                  

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE-

26/8 Italia-Belgio (ore 18); 27/8 Italia-Slovenia (ore 21); 29/8 Italia-Polonia (ore 21).      

POOL B (LODZ, POLONIA) – RISULTATI  E CALENDARIO-

23 agosto: Belgio-Ucraina 3-0 (25-10, 25-19, 25-22), Italia-Portogallo 3-0 (25-15, 25-14, 25-13), Polonia-Slovenia 3-0 (25-12, 25-22, 25-23).

24 agosto: Belgio-Slovenia 3-0 (25-13, 25-21, 25-20), Portogallo-Polonia 0-3 (14-25, 16-25, 11-25).

25 agosto: Slovenia-Portogallo 3-0 (25-21, 25-20, 25-9), Italia-Ucraina 3-0 (25-16, 25-18, 25-10).

26 agosto: Italia-Belgio (ore 18), Polonia-Ucraina (ore 20.30).

27 agosto: Portogallo-Belgio (ore 18), Italia-Slovenia (ore 21).

28 agosto: Belgio-Polonia (ore 17.30), Ucraina-Slovenia (ore 20).

29 agosto: Portogallo-Ucraina (ore 18), Italia-Polonia (ore 21).     

LA CLASSIFICA-

Italia, Polonia e Belgio 2V 6p, Slovenia 1V 3p, Belgio e Ucraina 0V 0p.

 

Tutte le notizie di Nazionali volley

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...