Nel test match di Cuneo l'Italia si arrende agli Stati Uniti

Priva di Michieletto la nazionale di De Giorgi combatte ma cede 0-3 (23-25; 22-25; 22-25) contro la formazione di Speraw. Le due squadre hanno poi giocato altri due set che l'Italia ha vinto (25-23; 15-11)
Nel test match di Cuneo l'Italia si arrende agli Stati Uniti
5 min
TagscuneoItaliaUsa

CUNEO- La Nazionale maschile è stata sconfitta 3-0 (25-23, 25-22, 25-22) dagli Stati Uniti nella prima gara del DHL Test Match Tournament, triangolare in preparazione dei Campionati del Mondo in programma in Polonia e Slovenia dal 26 agosto all’11 settembre.
La gara è stata piacevole anche se è apparso evidente che le due squadre, alle prese con un’intensa preparazione, non sono di certo al top della forma.  

Il CT De Giorgi per questa prima uscita post VNL ha tenuto precauzionalmente a riposo Alessandro Michieletto alle prese nella giornata di ieri con dei disturbi intestinali, schierando dunque Giannelli in palleggio, Romanò sulla sua diagonale, Bottolo e Lavia martelli, Galassi e Russo centrali con Balaso libero.
Gli Stati Uniti sono scesi in campo con Christenson palleggiatore, Anderson opposto Smith e Jendryk centrali, Muagututia e Defalco schiacciatori e Shoji libero.
Primo set equilibrato con gli azzurri che dopo un avvio un po’ contratto hanno ripreso gli avversari mostrando una sempre maggiore fluidità di manovra con il passare dei minuti. Ciò che ne è scaturito è stata una frazione nel complesso equilibrata con le squadre che si sono alternate al comando sempre con vantaggi minimi e spesso in parità fino alle battute conclusive (23-23) quando gli statunitensi sono riusciti a piazzare il break decisivo che è valso il 25-23 che ha decretato la fine del set nonostante buone percentuali in tutti i fondamentali per la formazione tricolore.
All’inizio della seconda frazione De Giorgi ha dato spazio a Piccinelli al posto di Balaso confermando il resto della squadra. Anche nel secondo set, durante il quale è entrato Recine al posto di Bottolo, le squadre si sono affrontate a viso aperto con gli azzurri che però non sono mai riusciti a portarsi avanti con convinzione cedendo ancora una volta nelle fasi finali (21-24); annullata una prima palla set agli avversari, Giannelli e compagni hanno subìto poi il 21-25 che è valso il 2-0 in favore degli statunitensi, bravi ad approfittare di una minore lucidità degli azzurri a muro e in ricezione rispetto al primo set.
Terza frazione che ha visto ancora in campo Recine (per Bottolo) e Piccinelli (per Balaso); con il passare dei minuti De Giorgi ha dato poi spazio anche ad Anzani, ma nonostante i cambi l’Italia non è mai riuscita a invertire l’inerzia della gara subendo il 25-22 che è valso il 3-0 conclusivo.
Italia e Stati Uniti hanno poi dato vita ad altri due set di rodaggio che ha fatto registrare il riscatto azzurro che li hanno vinti entrambi (25-23; 15-11).

I PROTAGONISTI-

Fernando De Giorgi (Allenatore Italia)- « I primi tre set sono stati molto equilibrati, alla fine non li abbiamo vinti però l’intensità di gioco ed il livello ci sono stati, chiaramente loro sono stati più bravi, hanno fatto un paio di cose in più di noi che hanno fatto la differenza. Noi adesso nella prossima partita e nel tempo che ci separa dal Mondiale dobbiamo andare a cercare questi due tre palloni che fanno la differenza, fare meglio alcune cose di rigiocata nelle quali possiamo migliorare. Alleno dei ragazzi che hanno dentro il fuoco e quindi ho molta fiducia. I due set successivi li abbiamo giocati a viso aperto e li abbiamo vinti. Credo che queste partite ci servano molto in chiave iridata ».

Yuri Romanò (Italia)- « Una partita positiva nel complesso, peccato per il 3-0 iniziale che è maturato comunque per pochi palloni, ci manca ancora quel poco per essere decisivi ma ci lavoreremo, ci manca ancora un po' di tempo e sono certo che arriveremo pronti al Mondiale. Abbiamo lavorato tanto, soprattutto a Cavalese, adesso dobbiamo affinare il gioco e trovare la forma migliore per arrivare al primo appuntamento. Il gruppo è fantastico, stiamo molto bene insieme, in quattro mesi non ci siamo mai mandati a quel paese e questo dimostra che siamo un bel gruppo, ci vogliamo bene e questo crea i presupposti per un grande Mondiale ».

IL TABELLINO-

ITALIA-STATI UNITI 0-3 (23-25, 22-25, 22-25)

ITALIA: Giannelli 2, Romanò 13, Galassi 8, Lavia 5, Bottolo 8, Russo 5, Balaso (L). Pinali, Piccinelli (L), Recine 3, Sbertoli, Anzani, Mosca. Ne: Michieletto, Scanferla, Mosca. All. De Giorgi

STATI UNITI: Christenson 5, Anderson 15, Smith 4, Jendryk 7, Muagututia 7, Defalco 16, Shoji (L). Russell K., Averill 2, Tuaniga, Ensing, Kessel. Ne: Russell A., Pasteur, Briggs (L), Mitchem.  All: Speraw

ARBITRI: Braico, Marigliano

Durata set: 29’, 27’, 25’

Spettatori: 4.200

Italia: a 2 bs 12 mv 7 et 19
Stati Uniti: a 3 bs 19 mv 7 et 23


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti