Qualificazioni Olimpiche: per l'Italia seconda vittoria contro la Slovenia

La nazionale di Mazzanti vince in scioltezza 3-0 (25-15, 25-15, 25-17) la seconda partita del torneo di Lodz
Qualificazioni Olimpiche: per l'Italia seconda vittoria contro la Slovenia© Fivb
11 min

LODZ (POLONIA)- La nazionale di Mazzanti mette a segno il secondo colpo nelle Qualificazioni Olimpiche in corso di svolgimento a Lodz in Polonia. Stasera le azzurre hanno firmato un netto successo contro la Slovenia, domata per 3-0 (25-15; 25-15; 25-17) al termine di un match dominato senza problemi dall'inizio alla fine. La squadra di Bonitta si è arresa alla superiorità tecnica di Pietrini e compagne. Tre punti che potranno essere decisive nella corsa verso Parigi.

Come con la Corea del Sud le ragazze del CT Davide Mazzanti hanno proposto una pallavolo solida ed efficace mostrando nuovi, importanti, segnali di crescita in vista degli impegni più importanti in programma in Polonia. Domani l’Italia potrà godere di un giorno di break utile per intensificare il lavoro in palestra in vista delle sfide con Thailandia (19 settembre ore 14:30) e Colombia (20 settembre alle ore 11:30) per poi tuffarsi nel rush finale contro Usa (22 settembre alle ore 20:45), Germania (23 settembre alle ore 20:45) e Polonia (24 settembre alle ore 20:45).

Il sestetto iniziale scelto da Mazzanti per la sfida con la Slovenia non presenta novità rispetto a quello schierato con la Corea del Sud all’esordio: Bosio e Antropova in diagonale, Sylla e Pietrini martelli ricettori, Lubian e Danesi al centro, e Fersino libero. La Slovenia di Bonitta, invece, parte con Najdic in palleggio, Zatkovic opposto, Lorber e Pucelj schiacciatrici, Planinsec e Velikonja al centro, e Mazej libero. L’avvio del match è equilibrato e combattuto: Danesi alza subito il volume della radio al centro a muro mentre Sylla risponde colpo su colpo alle giocate di Zatkovic e Planinsec (7-7). Sono di Antropova (attacco piazzato) e Bosio (muro perfetto) i colpi del primo break azzurro a cui poi si aggiungono un blockout di Antropova ed un ace beffardo di Danesi che danza sulla rete prima di cadere nel campo sloveno (15-10). Bonitta si rifugia in un timeout dal quale la Slovenia esce ricucendo fino al 15-13 prima di subire una sfuriata in attacco e al servizio firmata da Ekaterina Antropova spalleggiata al centro da Lubian e da una super pipe di Pietrini (20-14). Preso il largo le azzurre chiudono in scioltezza il parziale con un perentorio 25-15. L’inerzia di fine primo set accompagna anche l’inizio del secondo di Sylla e compagne perfette a muro con Pietrini e Danesi e letali in attacco con Antropova e Sylla per il 10-5 che costringe la Slovenia a ricorrere al timeout. Il gap si allarga ulteriormente quando le azzurre volano continuano a spingere con Pietrini e Sylla e vengono premiate da un lungo consulto al check per un’invasione che contribuisce al 17-10 che manda in fumo le speranze di rimonta slovene. Il set prende definitivamente la via dell’Italia quando anche Antropova mette giù un paio di attacchi di prepotenza che consentono alle azzurre di portarsi sul 2-0 (25-15). Nel terzo set Mazzanti concede campo a Villani (già dentro nel finale di secondo parziale per Pietrini) per dare respiro a Sylla ma è la Slovenia a partire con il piglio giusto. Siftar indovina tre ace di fila facendo scappare le slovene sul 2-6 e inducendo Mazzanti al timeout. La risposta azzurra porta la firma di Antropova (attacco di forza) e Lubian (a muro) per l’immediato controbreak azzurro (4-6). Le slovene continuano a spingere in attacco e al servizio con Mlakar e Siftar ma l’Italia, break dopo break, aggangia le avversarie grazie ad un attacco di Pietrini, un muro di Bosio ed un ace di Lubian (9-9). Con un murone di Antropova l’Italia (con Degradi dentro per Pietrini) mette il muso avanti per la prima volta nel set (13-12), ma la Slovenia di Mlakar e Pogacar tiene il passo (16-16). Un turno al servizio di Lubian (con un ace) consente all’Italia di volare sul +3 che da il là alla fuga finale dell’Italia che chiude il match con il risolutivo 25-17 griffato da un paio di attacchi a tutto braccio di Degradi e dal muro finale di Danesi.

I PROTAGONISTI-

Davide Mazzanti (Allenatore Italia) – « Dal punto di vista dell’attenzione soprattutto nella fase di breakpoint abbiamo fatto un ottimo lavoro – ha esordito il CT azzurro -. Poi però abbiamo avuto un momento in tutti i tre set nel quale gli errori commessi ci potevano togliere ritmo. Probabilmente dobbiamo essere bravi a riconoscere i nostri punti di forza facendoci scivolare di dosso qualche imprecisione. Il livello internazionale oramai è alto e bastano pochi errori per uscire dal match perdendo di vista i propri punti di forza. La consapevolezza del nostro potenziale deve essere alla base del nostro gioco perché capiterà contro tutte le avversarie di avere qualche battuta a vuoto. Domani dovremo essere bravi a recuperare le forze, lavorare nello studio delle avversarie per poi tuffarci nelle due sfide con Thailandia e Colombia ».

Francesca Villani (Italia) –« Era importante per noi continuare il lavoro iniziato ieri – ha dichiarato la schiacciatrice Francesca Villani -. Affrontavamo una squadra organizzata e che difende bene come la Slovenia ma noi siamo state brave a reagire bene ad ogni loro tentativo di rimonta nei tre set. Credo che possiamo essere soddisfatte della prestazione che portiamo a casa assieme alla vittoria. Siamo qui per un unico obiettivo con tante partite da affrontare in cosi pochi giorni. Dobbiamo pensare partita per partita per migliorare la classifica senza mai perdere l’attenzione. Adesso ci aspetta la Thailandia che è una squadra che difende tanto, che ha un gioco molto veloce e quindi dovremo essere brave a non abbassare l’attenzione e giocare al dando il 100% ».

IL TABELLINO-

ITALIA-SLOVENIA 3-0 (25-15; 25-15; 25-17)

ITALIA: Bosio 3, Pietrini 9, Danesi 7, Antropova 16, Sylla 10, Lubian 8, Fersino (L), Villani 4, Squarcini, Degradi 2. N.E.: Nwakalor L. (L), Nwakalor S., Parrocchiale, Gennari. All. Mazzanti

SLOVENIA: Najdic, Lorber 5, Planinsec 4, Zatkovic 2, Pucelj 2, Velikonja 1, Mazej (L), Mlakar 7, Pogacar, Milosic 3, Siftar 6. N.E.: Kulman, Banko (L), Tramic. All. Bonitta

ARBITRI: Sonja Simonovska (MNE) e Noemi Rene Karina (ARG)

Durata: 21’, 25’, 23’. Tot: 69’

Italia: a 7, bs 8, m 12, et 19.

Slovenia: a 3, bs 6, m 2, et 21.

CALENDARIO COMPLETO E RISULTATI DEL PRE-OLIMPICO FEMMINILE 2023-

Pool A (Ningbo, Cina)

Serbia-Messico 3-0 (25-16; 25-19; 25-23)

Repubblica Dominicana-Repubblica Ceca 2-3 (21-25; 25-21; 21-25; 26-24; 12-15)

Olanda-Canada 2-3 (30-32; 25-19; 25-15; 17-25; 13-15)

Cina-Ucraina 3-0 (25-21; 25-18; 25-21)

Olanda-Repubblica Ceca 3-0 (25-13; 25-18; 25-21)

Repubblica Dominicana-Canada 3-2 (25-17; 22-25; 23-25; 25-18; 15-12)

Serbia-Ucraina 3-0 (25-18; 25-18; 25-16)

Cina-Messico 3-0 (25-14; 25-18; 25-7)

19/09 ore 4:00 Serbia-Canada

19/09 ore 7:00 Repubblica Dominicana-Ucraina

19/09 ore 10:00 Olanda-Messico

19/09 ore 13:30 Cina-Repubblica Ceca

20/09 ore 4:00 Olanda-Ucraina

20/09 ore 7:00 Repubblica Dominicana-Messico

20/09 ore 10:00 Serbia-Repubblica Ceca

20/09 ore 13:30 Cina-Canada

22/09 ore 4:00 Serbia-Repubblica Dominicana

22/09 ore 7:00 Canada-Ucraina

22/09 ore 10:00 Repubblica Ceca-Messico

22/09 ore 13:30 Cina-Olanda

23/09 ore 4:00 Repubblica Ceca-Ucraina

23/09 ore 7:00 Canada-Messico

23/09 ore 10:00 Serbia-Olanda

23/09 ore 13:30 Cina-Repubblica Dominicana

24/09 ore 4:00 Messico-Ucraina

24/09 ore 7:00 Canada-Repubblica Ceca

24/09 ore 10:00 Repubblica Dominicana-Olanda

24/09 ore 13:30 Cina-Serbia

Pool B (Tokyo, Giappone)

Belgio-Bulgaria 3-0 (25-19; 26-24; 25-21)

Turchia-Porto Rico 3-0 (25-19; 25-16; 25-14)

Brasile-Argentina 3-0 (25-17; 25-20; 25-22)

Giappone-Perù 3-0 (25-9; 25-19; 25-15)

Belgio-Porto Rico 1-3 (25-20; 23-25; 19-25; 19-25)

Turchia-Bulgaria 3-0 (25-20; 25-19; 25-15)

Brasile-Perù 3-0 (25-14; 25-13; 25-15)

Giappone-Argentina 3-0 (25-18; 25-18; 25-23)

19/09 ore 3:00 Belgio-Argentina

19/09 ore 6:00 Turchia-Perù

19/09 ore 9:00 Brasile-Bulgaria

19/09 ore 12:25 Giappone-Porto Rico

20/09 ore 3:00 Belgio-Perù

20/09 ore 6:00 Turchia-Argentina

20/09 ore 9:00 Brasile-Porto Rico

20/09 ore 12:25 Giappone-Bulgaria

22/09 ore 3:00 Porto Rico-Argentina

22/09 ore 6:00 Bulgaria-Perù

22/09 ore 9:00 Brasile-Turchia

22/09 ore 12:25 Giappone-Belgio

23/09 ore 3:00 Porto Rico-Perù

23/09 ore 6:00 Bulgaria-Argentina

23/09 ore 9:00 Brasile-Belgio

23/09 ore 12:25 Giappone-Turchia

24/09 ore 3:00 Bulgaria-Porto Rico

24/09 ore 6:00 Argentina-Perù

24/09 ore 9:00 Turchia-Belgio

24/09 ore 12:25 Giappone-Brasile

Pool C (Lodz, Polonia)

Usa-Colombia 3-0 (25-12; 25-12; 25-13)

Germania-Thailandia 3-0 (25-22; 25-22; 25-20)

Polonia-Slovenia

Italia-Corea del Sud 3-0 (25-11; 25-20; 25-17)

Germania-Colombia 3-1 (23-25; 28-26; 25-19; 25-14)

Usa-Thailandia 3-0 (25-13; 25-16; 25-18)

Polonia-Corea del Sud 3-1 (25-22; 24-26; 25-21; 25-9)

Italia-Slovenia 3-0 (25-15; 25-15; 25-17)

19/09 ore 11:30 Germania-Corea del Sud

19/09 ore 14:30 Italia-Thailandia

19/09 ore 17:30 Polonia-Colombia

19/09 ore 20:30 Usa-Slovenia

20/09 ore 11:30 Italia-Colombia

20/09 ore 14:30 Usa-Corea del Sud

20/09 ore 17:30 Polonia-Thailandia

20/09 ore 20:30 Germania-Slovenia

22/09 ore 11:30 Colombia-Corea del Sud

22/09 ore 14:30 Thailandia-Slovenia

22/09 ore 17:30 Polonia-Germania

22/09 ore 20:45 Italia-Usa

23/09 ore 11:30 Colombia-Slovenia

23/09 ore 14:30 Thailandia-Corea del Sud

23/09 ore 17:30 Polonia-Usa

23/09 ore 20:45 Italia-Germania

24/09 ore 11:30 Corea del Sud-Slovenia

24/09 ore 14:30 Thailandia-Colombia

24/09 ore 17:30 Usa-Germania

24/09 ore 20:30 Italia-Polonia

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.© RIPRODUZIONE RISERVATA