Corriere dello Sport

Sitting volley

Vedi Tutte
Sitting volley

Sitting Volley: una giornata di sport ed integrazione alla Nitti di Roma

Sitting Volley: una giornata di sport ed integrazione alla Nitti di Roma

"L'inclusione dei bisogni sociali: unicità nella diversità a scuola", è stato il tema di un convegno organizzato dalla Asd Sportacademy 360 nella scuola media della Capitale

Sullo stesso argomento

 

giovedì 22 febbraio 2018 15:01

ROMA- Un incontro di grande emozione quello che si è svolto mercoledì 21 febbraio presso l’Aula Mia Neri dell’Istituto Comprensivo Via Francesco Saverio Nitti: il convegno dal titolo “L’inclusione dei bisogni sociali: unicità nella diversità a scuola”, organizzato dalla Asd Sportacademy 360 in collaborazione con l’Istituto Nitti, ha sottolineato la rilevanza per ragazzi con disabilità fisica e/o intellettiva di partecipare ad attività sportive insieme ai propri compagni di scuola o amici, in modo da rendere la scuola l’ambiente formativo ideale sotto il profilo dell’inclusione.

A fare gli onori di casa è stata la Dirigente scolastica dell’Istituto Nitti Elisamarzia Vitaliano:

« Ognuno di noi è unico, il compito dei docenti è di far esprimere al meglio i ragazzi in ambito educativo, attraverso didattiche specifiche e non lineari per creare un vivaio di buone pratiche » .

Tra i relatori anche il Vice Presidente della FIPAV Lazio Fabio Camilli che, in qualità di referente per le attività di sitting volley, ha presentato “Together Is Better”, il progetto realizzato dalla FIPAV Lazio in collaborazione con la Fondazione Vodafone Italia:

« Il sitting volley ha cambiato la mia vita e la mia prospettiva di affrontare lo sport, la Pallavolo del Lazio crede molto in questa disciplina inclusiva che vogliamo rendere accessibile non solo ai diversamente abili ma anche ai normodotati. Il nostro progetto, che tradotto letteralmente significa “insieme è meglio”, mira alla creazione di centri dove praticare il sitting volley, di organizzare dei corsi di formazione per tecnici, atleti ed inseganti di sostegno: dobbiamo superare i nostri pregiudizi, una volta seduti a terra siamo tutti uguali! ».

A fare da eco al Vice Presidente della FIPAV Lazio Camilli sono stati il Tecnico FIPAV e CIP (Comitato Italiano Paralimpico) nonché Vice Presidente di Sportacademy 360 Daniele Moretti e il Preparatore atletico FIPAV Glauco Ranocchi:

“È stato un privilegio conoscere agli Europei di Porec in Croazia campioni come Matteo Cavagnini e Fabio Marsiliani, parliamo di atleti in tutto e per tutto con una grandissima forza d’animo e fisica. Abbiamo vissuto con la Nazionale Italiana di sitting volley momenti indelebili e ci siamo resi conto di cosa devono affrontare quotidianamente: la persona che ti osserva cade con lo sguardo lì dove c’è la disabilità e quello sguardo non si stacca più ».

Tra i relatori presenti anche il Responsabile Nazionale dell’ente Centri Sportivi Aziendali e Industriali Marcello Pace, i tecnici Federazione Italiana Rugby Flavio Favale e Martino Rebecchini, il tecnico Federazione Italiana Pallacanestro Nunzia Fabrizio, il Presidente dell’Associazione di promozione sociale Centro Formazione BLSD-PBLSD Francesco Dotto e la coordinatrice del progetto Intersport360 Valentina Cecchi.

Articoli correlati

Commenti