SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley A1 maschile: Ravenna espugna Verona

© Legavolley

Nel posticipo della 2^ giornata di ritorno Ravenna la Cmc vince al tie break in casa della Calzedonia e lascia l'ultimo posto della classifica.

 

domenica 9 febbraio 2014 23:26

VERONA - Quinta giornata di ritorno all’insegna delle grandi emozioni al PalaOlimpia: il duello ad armi pari tra Calzedonia Verona e CMC Ravenna si conclude a favore degli ospiti al tie break (2-3: 25-18, 15-25, 25-23, 23-25, 11-15). Brillante prestazione dell’opposto veronese Giacomo Bellei, top scorer del match – 20 punti – e MVP del match. Un infortunio colpisce i ravennati nel pre-gara: negli ultimi minuti del riscaldamento il centrale Manuele Cricca è costretto a lasciare il campo per una ferita lacerocontusa alla fronte. L’atleta, soccorso all’istante sul campo scaligero, è stato poi trasportato all’ospedale di Borgo Trento (VR), dove è stato medicato. La Calzedonia Verona scende in campo con grinta esplosiva, guadagnando un importante vantaggio al primo time out tecnico (12-6). Trainati da Ter Horst (8 punti, 70% di positività) gli scaligeri riescono a mantenere stabile il divario di punteggio, Bellei entrato per la battuta segna l’ace del 20-15. Gasparini archivia il parziale 25-18. Boninfante e compagni appaiono smarriti all’avvio di secondo parziale: il punto di Cester porta al time out (4-12). In evidenza Bellei in battuta. Il set non sorride ai veronese, chiudendosi sul 15-25 con Klapwjik best scorer dall’altra parte della rete (7 punti). La Calzedonia è decisa a rimediare nel parziale successivo (12-8), Bellei brilla in attacco. Gli scaligeri si mantengono avanti, Ravenna si accende sul finale ma Verona è lucida. Chiude un super Bellei, miglior realizzatore con 8 punti, sul 25-23. Punto a punto equilibrato sul filo del rasoio nel quarto set: gli scaligeri guadagnano quattro lunghezze importanti (18-15), Ravenna fa sentire la sua voce sul finale (22-22). I padroni di casa si lasciano sfuggire la vittoria (23-25). Bellei è ancora il miglior realizzatore in campo (6 punti), due gli ace degli scaligeri. L’efficacia del muro veronese apre il quinto set, il PalaOlimpia si scalda. Ravenna conquista un break fondamentale e chiude vittoriosa sull’11-15. 

 

I PROTAGONISTI -

Giacomo Bellei (Calzedonia Verona): «Ci è mancata la concretezza e la voglia di vincere. Abbiamo buttato via diversi punti quando eravamo davanti, abbiamo subito parecchie battute float. E’ un peccato perdere in questo modo in casa»

Niels Klapwijk (CMC Ravenna): «I set si sono alternati, a tratti siamo andati bene a tratti sono andati bene loro. In questi casi ci vuole un pizzico di fortuna in più. Abbiamo fatto una partita molto simile per certi aspetti, sbagliando in alcune fasi con gli stessi errori. A noi è andata meglio alla fine, siamo contenti».

 

IL TABELLINO -

CALZEDONIA VERONA - CMC RAVENNA 2-3 (25-18, 15-25, 25-23, 23-25, 11-15)

CALZEDONIA VERONA: Zingel 10, Blasi, Pesaresi (L), Ter Horst 14, Gasparini 5, White 19, Boninfante 2, Bellei 20, Anzani 7, Gonzalez. Non entrati Coali, Centomo. All. Giani.

CMC RAVENNA: Mengozzi 14, Kauliakamoa Jr 3, Toniutti 1, Tillie 15, Koumentakis, Goi (L), Patriarca, Klapwijk 19, Cester 7, Bari (L), Cebulj 13. Non entrati Cricca, Jeliazkov. All. Bonitta.

ARBITRI: Tanasi, Pol.

NOTE - durata set: 23', 23', 28', 29', 17'; tot: 120'. 

http://www.legavolley.it/TabellinoGaraA2.asp?IdGara=26234

Per Approfondire