Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega, Trento fa sua Gara 3 e si porta sul 2-1

Volley: Superlega, Trento fa sua Gara 3 e si porta sul 2-1
© Legavolley

Kaziyski, Nelli e Solè trascinano i Campioni d'Italia nella sfida con Molfetta. Finisce 3-0 (25-16, 32-30, 25-17). Domenica prossima la formazione di Stoytchev avrà il match point per passare il turno

Sullo stesso argomento

 

sabato 19 marzo 2016 21:39

TRENTO- A distanza di tre giorni dal successo in Champions contro il Belgorod Trento era chiamata ad un’altra prova d’orgoglio nei Play Off dopo la sconfitta in Gara 2 contro un’irriducibile Molfetta. La squadra di Stoytchev non ha deluso. Con un Kazisky in serata di grazia (autore di 15 punti), ben sostenuto da Nelli e Solè, i Campioni d’Italia hanno dato una dimostrazione di forza che, oltre a garantirgli il vantaggio nella serie ed il match point per la qualificazione alla semifinale, le ha permesso di lanciare un messaggio importante a tutte le contendenti allo scudetto.

La cronaca. 

Rispetto alla formazione titolare che 48 prima aveva superato 3-0 il Belgorod, spazio di nuovo a Kaziyski (per Antonov) in posto 4 in diagonale ad Urnaut, mentre rimangono invariate le scelte di Stoytchev negli altri ruoli con Giannelli in regia e Nelli opposto, Solé e Van de Voorde al centro e Colaci libero. L’Exprivia Molfetta riparte invece con Hierrezuelo alzatore, Hernandez opposto, Joao Rafael e Fedrizzi laterali, Barone e Candellaro al centro, De Pandis libero. L’avvio di match è tanto spettacolare quanto equilibrato; Kaziyski parte sparato con attacco e servizio e proprio due suoi ace su Fedrizzi offrono il primo spunto casalingo (8-6). Un’altra battuta vincente, stavolta di Giannelli, aumenta il vantaggio (11-8); dopo il time out tecnico i pugliesi riducono le distanze sempre con un ace (di Hierrezuelo, 14-13) ma poi ci pensano ancora Kaziyski (altro ace), un errore in attacco di Hernandez e un muro di Van de Voorde sullo stesso cubano a riportare in auge i Campioni d’Italia, che ottengono il massimo vantaggio (+5, 18-13). Il centrale belga colpisce anche con la battuta (20-14, per l’Exprivia fuori Fedrizzi dentro il neoacquisto Mustedanovic); il finale di set è quindi piuttosto semplice per la Diatec Trentino, che controlla e chiude sul 25-16 con un muro di Solé su Joao Rafael e un contrattacco di Nelli.
I padroni di casa partono bene anche nel secondo parziale, capitalizzando la vena di Kaziyski a rete (6-4 e poi 9-6), ma vengono ben presto ripresi dagli ospiti con Hernandez che inizia a far girare il suo braccio pesante (9-9). La Diatec Trentino reagisce subito con Urnaut al servizio (13-9, ace per lo sloveno) e poi con il primo tempo in fase di break point di Van de Voorde (15-11, time out Di Pinto); Molfetta si disunisce (18-14) ma con uno spunto si riporta incredibilmente sotto sul 20-18 costringendo Stoytchev ad interrompere a sua volta il gioco. Alla ripresa Giannelli e compagni si illudono di poter chiudere in fretta grazie all’errore di Candellaro (23-19) ma vengono ripresi sul 24-24 da un muro di Hernandez su Kaziyski; ai vantaggi Trento deve annullare due palle set agli avversari e giocarne quattro in proprio favore prima di volare sul 2-0 grazie ad un ace di Nelli che vale il 32-30.
La battaglia punto a punto continua anche nel terzo periodo (4-3, 7-6) con le due squadre che concedono pochissimo ai rispettivi avversari in termini di errori diretti. L’accelerazione della Diatec Trentino arriva in prossimità del time out tecnico (12-8), con Kaziyski che sfrutta bene il turno a servizio di Urnaut. Un errore di Hernandez e un ace dello stesso sloveno spingono a +6 i tricolori (14-8): è lo strappo decisivo, perché in seguito Molfetta perde efficacia a rete e al servizio, sbaglia tanto e la squadra di Stoytchev ne approfitta per correre verso il 3-0 e 2-1 della serie che arriva in fretta (17-10, 19-11, 23-13 e il conclusivo 25-17).

I PROTAGONISTI-

Radostin Stoytchev  (Allenatore Diatec Trentino)- « La serie non è assolutamente chiusa ma il risultato ottenuto stasera è importantissimo. Preparare questo appuntamento in mezzo alle due gare contro il Belgorod è stato complicato però il risultato è confortante. Possiamo giocare sicuramente meglio ma sono felice della prestazione della squadra e soprattutto voglio sottolineare l'ottima prova di Kaziyski, anche se non sono solito parlare molto dei singoli. Dopo la trasferta in Russia sarà importante curare la preparazione della trasferta a Molfetta, campo dove abbiamo sempre accusato difficoltà ».

Michele Fedrizzi (Exprivia Molfetta)- « Il rammarico è tutto nell’aver perso il secondo set ai vantaggi: se avessimo vinto quel parziale con tutta probabilità la gara avrebbe preso una piega differente. Molfetta comunque ha ancora molto da dire in questa serie e cercherà di dimostrarlo in gara 4 al PalaPoli ».

IL TABELLINO-

DIATEC TRENTINO - EXPRIVIA MOLFETTA 3-0 (25-16, 32-30, 25-17)

DIATEC TRENTINO: Kaziyski 15, Nelli 11, Bratoev, Giannelli 3, Lanza, Solé 10, Djuric, Colaci (L), Van De Voorde 6, Urnaut 6. Non entrati Antonov, Mazzone, Mazzone. All. Stoytchev.

EXPRIVIA MOLFETTA: Candellaro 8, De Barros Ferreira 3, Barone 3, Mustedanovic 1, De Pandis (L), Hierrezuelo 4, Fedrizzi 7, Hernandez Ramos 16. Non entrati Kaczynski, Spadavecchia, Mariella, Porcelli. All. Di Pinto. ARBITRI: Puecher, Zucca.

NOTE - Spettatori 2585, incasso 23780, durata set: 24', 36', 24'; tot: 84'.

Articoli correlati

Commenti