Corriere dello Sport

SuperLega

Vedi Tutte
SuperLega

Volley: Superlega a Latina il talento del libero Usa Shoji

Volley: Superlega a Latina il talento del libero Usa Shoji

Coach Di Pinto potrà contare sulla grande capacità in ricezione del giocatore statunitense reduce dall'esperienza in Russia nelle file del Lokomotiv Novosibirsk

Sullo stesso argomento

 

lunedì 10 luglio 2017 14:05

LATINA - Il libero titolare della Nazionale degli Stati Uniti, Erik Shoji, è il nuovo libero della Top Volley Latina e giocherà la prossima Superlega insieme a Nicolas Le Goff, vincitore della medaglia d’oro con la Francia all’ultima World League, ma anche a Daniele Sottile, argento alle Olimpiadi di Rio, Cristian Savani bronzo a Londra, Yuki Ishikawa e tutti gli altri agli ordini del “Mago di Turi” Vincenzo Di Pinto.
Erik Shoji, 28 anni, di Honolulu, è alto 184 cm e oltre al bronzo olimpico di Rio in carriera ha vinto anche l’oro in Coppa del Mondo (2015) manifestazione in cui è stato eletto anche miglior libero, l’oro alla World League (2014) e l’oro al Campionato Norceca (2013).

Shoji, che arriva dall’esperienza siberiana del Lokomotiv Novosibirsk, nel campionato russo, ha appena terminato l’impegno con la Nazionale a stelle e strisce a Cutiriba in Brasile dove s’è piazzato al quarto posto in World League.

LE DICHIARAZIONI-

Erik Shoji- « Vi annuncio con fierezza che giocherò il prossimo campionato nella Top Volley Latina - ha detto lo statunitense nel video messaggio che ha inviato ai tifosi della squadra del capoluogo pontino - non vedo l’ora che arrivi questo momento, ci vediamo presto ragazzi ».

Vincenzo Di Pinto (Allenatore Top Volley Latina)- « E’ uno dei migliori liberi a livello mondiali  ci aspettiamo un salto di qualità nella gestione della ricezione, la sua presenza in campo ci aiuterà tantissimo nella ricezione e nel muro-difesa ».
Candido Grande (Direttore Sportivo Top Volley Latina)- « Siamo felicissimi di poter annunciare l’arrivo di Erik Shoji nella nostra squadra, si tratta di un giocatore di livello mondiale, un libero che si colloca perfettamente nel progetto che abbiamo deciso di portare avanti per la prossima stagione. Esprimo tutta la nostra gioia anche a nome degli altri dirigenti della società e siamo convinti che la squadra che sta prendendo forma può essere considerata veramente molto competitiva anche se poi sarà sempre il campo a dover parlare e dirci dove potremo arrivare. Devo ammettere che per noi è stata una trattativa molto difficile, visto il valore del giocatore, abbiamo dovuto lavorare moltissimo per far andare tutto per il verso giusto e non è stato facile per noi. Eric è un libero di qualità indiscussa e lo abbiamo visto all’opera nell’ultima World League in Brasile: può dare un contributo di altissimo livello alla nostra causa ».


.

Articoli correlati

Commenti