Volley: Superlega, a Civitanova arriva Fefè De Giorgi
SuperLega
0

Volley: Superlega, a Civitanova arriva Fefè De Giorgi

Manca ancora l'ufficialità ma dalle parole del presidente Giulianelli è ormai tutto fatto. Il tecnico pugliese ha risolto il suo contratto con la formazione polacca del Jastrzebski Wegiel che lo ha sostituito con un altro italiano, Roberto Santilli

CIVITANOVA MARCHE (MACERATA)- Manca ancora l’ufficialità ma dalle parole del patron Giulianielli e del direttore sportivo Giuseppe Cormio sembra che ormai non ci siano più dubbi. Per risolvere la crisi tecnica, apertasi con le dimissioni di Giampaolo Medei, sulla panchina della Cucine Lube Civitanova arriva Fernando De Giorgi che ha risolto il proprio contratto con la formazione polacca dello Jastrzebski Wegiel la quale ha sostituito il popolare Fefè con un altro tecnico italiano, Roberto Santilli, che in Polonia gode di grande credibilità.

De Giorgi arriverà a Civitanova nei prossimi giorni e probabilmente non sarà in panchina sabato nel match interno dei cucinieri contro la BCC Castellana Grotte. L’esordio in panchina, come ha detto lo stesso presidente Giulianelli avverrà in occasione della trasferta di Champions che vedrà i biancorossi impegnati in Repubblica Ceca.

LE DICHIARAZIONI DI GIULIANELLI E CORMIO-

Fabio Giulianelli (Presidente Cucine Lube Civitanova)- « Comunicazioni ufficiali ancora non ce ne sono, si dovranno sistemare prima delle situazioni, abbiamo dato tempo al nuovo allenatore di mettere a punto le questioni in essere ma siamo molto convinti: dovrebbe esserci il ritorno di Fefé de Giorgi, siamo sicuramente molto felici di questa scelta. Una risorsa della pallavolo italiana, con cui siamo sempre rimasti in contatto. La nostra è una scelta importante, ben motivata. Il suo arrivo porterebbe una positività soprattutto per l'obiettivo che ci siamo fissati: riportare questi campioni ad esprimersi in un gioco di coralità, di squadra. Colgo l’occasione comunque di ringraziare Giampaolo Medei, che ritengo essere una bella persona e un bravo tecnico, ma la squadra purtroppo non seguiva più le sue direttive. La delusione, più che altro, è stata nel non riuscire a giocare di squadra, abbiamo certamente fatto degli errori a creare tante aspettative sin da questa estate, i giocatori non hanno avuto la possibilità di scendere in campo sciolti e adesso cercheremo di riportare in loro questa sicurezza, con l’ottica che ogni bella vittoria è una soddisfazione, sempre nel rispetto dell’avversario. Dovremo ricominciare a sorridere e divertirci di più senza avere quella pressione che dobbiamo vincere sempre e per forza. La squadra crede negli obiettivi che abbiamo davanti, e se tutti ci crediamo possiamo raggiungerli con coralità, con voglia di portare avanti il progetto. C'è bisogno di una guida decisa con dei giocatori che non hanno nulla da dimostrare ma devono essere semplicemente loro stessi, credere nella loro storia. Coach De Giorgi non arriverebbe prima di lunedì ma potrebbe essere pronto per la prossima trasferta di Champions League in Repubblica Ceca ».

Giuseppe Cormio (Direttore Sportivo Cucine Lube Civitanova)- « Riscattare la partita persa a Milano non era facile, l'abbiamo vissuta male, e si è notato ancora un po' di nervosismo nella prima parte della partita: in allenamento è una formazione straordinaria, poi quando scendono in campo arrivano i fantasmi e le paure. Alcuni giocatori si sono espressi ad alto livello contro Latina, come Balaso in difesa e Bruno nella distribuzione: cominciamo a scrollarci di dosso il nervosismo che comunque, sia chiaro, non era assolutamente responsabilità di coach Medei, che è una grande persona. Fino a stasera abbiamo tenuto i giocatori in silenzio stampa, non per andare contro il lavoro dei giornalisti a cui teniamo tantissimo, ma solo per chiudere la porta dello spogliatoio, per uscirne solo quanto ci fossimo sentiti un po’ più liberi: da ora possiamo appunto liberare la voce dei giocatori. Ringrazio i tifosi che sono sempre tanti, molto positivi, straordinari. Con Fefè De Giorgi ho un rapporto che dura da tantissimi anni: penso che potrebbe essere la persona giusta, equilibrata ma comunque dura e con una capacità comunicativa straordinaria, siamo una coppia affiatata ».

Vedi tutte le news di SuperLega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti