La Lube espugna il Pala Panini

Pur soffrendo in tutti i parziali, al termine di una prestazione non brillantissima, la squadra di De Giorgi si impone 0-3 (24-26, 22-25, 23-25) contro Modena
La Lube espugna il Pala Panini© Legavolley
6 min
TagsSuperLegaLeo ShoesCucine Lube

MODENA- Le grida di esultanza nel vuoto forzato del Tempio, alla fine, sono della Cucine Lube Civitanova, confermatasi un rullo compressore in campionato battendo la Leo Shoes Modena al Pala Panini in tre set (26-24, 25-22, 25-23), nella 8ª di Regular Season della Superlega Credem Banca che ha dunque prolungato l’imbattibilità dei ragazzi di Ferdinando De Giorgi, ora anche da soli in testa alla classifica approfittando del rinvio della sfida tra Milano e Perugia.

Eppure la partita era iniziata in salita per i biancorossi contro una Modena molto determinata e concentrata. Nel primo parziale, infatti, i campioni del mondo dopo aver conquistato per primi il break (7-5) si inceppano, soffrendo oltremodo il servizio di Christenson che prendendo di mira Leal consente ai suoi di volare addirittura sul 12-8 a proprio favore. La reazione dei marchigiani comunque non si fa attendere, e arriva sul turno in battuta di Leal (1 ace, 6 punti totali col 67% in attacco), che mette decisamente in difficoltà i modenesi, consentendo alla diagonale d’attacco Falaschi-Hadrava, inserita come di consueto da De Giorgi per piazzare il bomber ceco in prima linea, di firmare la rimonta che si materializza con la parità a quota 21. Poi la zampata vincente: ace di Hadrava per il 24-23, ed al secondo set point è il rientrante Rychlicki (6 punti, 75% di efficacia sulle schiacciate) a firmare il contrattacco del definitivo 26-24 in favore della Lube.

Nel secondo set è ancora il servizio di Leal a spianare la strada alla Cucine Lube, che conquista il primo break sul 13-11 proprio con un ace del bomber di passaporto brasiliano, trovando poi immediatamente il +3 grazie ad un mani out vincente in contrattacco di Juantorena (14-11). L’ulteriore allungo si registra con un errore in attacco di Karlitzek (16-12), e sarà quello decisivo: Civitanova, aiutata da un cambio palla puntuale come un orologio svizzero (67% in attacco di squadra, spicca il 100% di Simon che firma anche 2 muri), mantiene infatti il vantaggio fino all’ultimo pallone, schiantato a terra dal solito Rychlicki (25-22).

Il terzo parziale, infine, è una sorta di remake di quello d’apertura: Modena scappa sul 13-9 appoggiandosi stavolta sulla buona vena del proprio muro e sul contemporaneo calo in battuta degli ospiti, che però reagiscono trascinati da Osmany Juantorena, autore dei due attacchi che valgono la parità a quota 21. Poi l’ennesimo muro di un granitico Anzani (4 vincenti nel match) che riacciuffa nuovamente la Leo Shoes sul 23-23, e Rychlicki (ancora lui: chiude con 12 punti e il 69% in attacco, un punto in meno del top scorer Leal, che ha invece 65% di efficacia) che al primo match-ball mette la palla a terra per il 25-23 che vale il 3-0.

I PROTAGONISTI-

Andrea Giani (Allenatore Leo Shoes Modena)- « In questo gioco devi saper mettere giù la palla nei momenti decisivi. Abbiamo avuto occasioni per vincere primo e terzo set, dobbiamo crescere come gruppo, non possono esserci pochi giocatori a sostenere tutto il peso del gioco: abbiamo lavorato bene in tutti i fondamentali ma io non voglio accontentarmi di aver giocato alla pari, il tabellino dice tre a zero ».

Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova)- « Tre punti importanti contro una grande Modena, vincere al Pala Panini non è mai facile e questa vittoria è una bella dimostrazione di forza da parte della nostra squadra, soprattutto nelle rimonte piazzate nel primo e nel terzo set. Siamo stati bravi, non abbiamo mai mollato, e questi complimenti valgono per tutti i membri della rosa, dato che oggi anche chi è entrato dalla panchina ha dimostrato di essere all’altezza. Naturalmente possiamo ancora crescere tanto, i margini ci sono, lo sappiamo bene tutti quanti, e lavoreremo molto sodo in palestra per migliorarci ogni giorno di più ».

IL TABELLINO-

LEO SHOES MODENA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 0-3 (24-26, 22-25, 23-25)

LEO SHOES MODENA: Christenson 2, Karlitzek 12, Stankovic 3, Vettori 14, Petric 17, Mazzone 3, Gollini (L), Porro 0, Grebennikov (L), Estrada Mazorra 1. N.E. Iannelli, Negri, Sanguinetti. All. Giani.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 1, Juantorena 10, Anzani 7, Rychlicki 12, Leal 14, Simon 11, Marchisio 0, Falaschi 0, Hadrava 3, Balaso (L). N.E. Yant Herrera, Larizza. All. De Giorgi.

ARBITRI: Cesare, Simbari.

NOTE – durata set: 31′, 26′, 29′; tot: 86′.


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti