Corriere dello Sport

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, Olbia-Palmi apre la 23a giornata

Volley: A2 Femminile, Olbia-Palmi apre la 23a giornata

Domani il resto del programma. Soverato e Forlì continuano il duello a distanza. Le calabresi ospitano Monza mentre la formazione di Vercesi sarà sul campo di Aversa

Sullo stesso argomento

 

venerdì 25 marzo 2016 17:26

ROMA- Riprende, appena una settimana dopo la finale di Coppa Italia, il duello tra Volley 2002 Forlì e Volley Soverato, appaiate in vetta alla classifica della Master Group Sport Volley Cup di Serie A2 Femminile. Le romagnole di Angelo Vercesi, conquistato nettamente il trofeo a Ravenna, sono attese dalla traversa in terra campana contro la Clendy Aversa, tuttora invischiata nella lotta per non retrocedere: 

« Dopo la vittoria della Coppa Italia ci siamo riposati un giorno e mezzo, poi siamo tornati ad allenarci, caricando un po’ in sala pesi – racconta coach Vercesi -. Sono molto soddisfatto dell’atteggiamento delle ragazze che sono già molto concentrate sul prossimo obiettivo. Andiamo ad Aversa con tutto il rispetto che si deve portare alle avversarie che sono undicesime e matematicamente sono ancora in lotta per la salvezza. Per questo dovranno cercare di vincere tutte le partite che sono rimaste loro da giocare. Nel complesso sono una bella squadra, con elementi di qualità, tecnicamente preparati e di grande esperienza. Contro di noi non hanno nulla da perdere e giocano in casa. Noi dovremo cercare di fare il nostro gioco, rispettando sempre molto chi ci sta di fronte in campo ».

Dopo la delusione di Ravenna, mitigata dall’incredibile partecipazione di tifosi da tutta Italia, anche il Volley Soverato torna a focalizzarsi sulla volata per la promozione diretta in Serie A1. Le ioniche di Luca Secchi sono attese da un match molto difficile, visto che al PalaScoppa arriva il Saugella Team Monza, che ha approfittato dell’anticipo della 24^ giornata (disputato venerdì scorso) per allungare sulla quarta piazza occupata da Filottrano e per avvicinarsi alla coppia di testa, ora distante 6 lunghezze. Mentre le calabresi digerivano il dispendio di energie fisiche e nervose nella Finale di Coppa, le brianzole di Davide Delmati affrontavano in allenamento congiunto la Unendo Yamamay Busto Arsizio: 

« E’ stato un allenamento utile, che ci ha permesso di preparare con intensità la gara di Soverato, appuntamento che per noi rappresenta un altro passo fondamentale in questo rush finale di stagione regolare – racconta Dario Keller, vice allenatore del Saugella Team -. Abbiamo dimostrato le nostre reali possibilità nel primo parziale, esprimendo un gioco da categoria superiore e tenendo testa con grande convinzione alla Unendo Yamamay. Poi, nel secondo e terzo set, abbiamo fatto vedere anche i nostri attuali limiti, ovvero la difficoltà che abbiamo nel mantenere la continuità della nostra prestazione ad un alto livello di gioco ».

Otto successi nelle prime nove gare del girone di ritorno, con l’unico scivolone nella difficile trasferta di Soverato, hanno proiettato la Delta Informatica Trentino al quinto posto in classifica in coabitazione con Pesaro, ad una sola lunghezza di distanza dalla quarta piazza occupata da Filottrano. Tutto ciò quando mancano appena quattro turni al termine della Regular Season, il primo dei quali andrà in scena nel sabato pasquale quando al Sanbàpolis, fischio d’inizio alle 18, arriverà la Kioto Caserta. Una gara di grande importanza in chiave Play Off, visto che il sestetto campano occupa attualmente il settimo posto, l’ultimo che regala l’accesso alla post season, con cinque punti di ritardo rispetto a Marchioron e compagne. “Siamo consapevoli che ci attende una gara complicata e ricca di insidie – spiega Franco Tonetti, direttore sportivo della Delta Informatica – perché affronteremo una squadra di qualità con individualità importanti come Percan e come Lotti, arrivata a stagione in corso da Scandicci. Ci teniamo a proseguire il trend positivo in una partita molto importante in ottica Play Off”.

« Siamo vicine al raggiungimento dell’obiettivo inziale, ovvero la salvezza – spiega la centrale volaltina Claudia Torchia – ma non possiamo di certo alzare il piede dall’acceleratore. Vogliamo chiudere questa annata sportiva regalandoci ancora soddisfazioni. Ci attendono quattro gare non semplici. Tutte avversarie ancora in lotta per raggiungere i rispettivi obiettivi. I Play Off? Possiamo provarci, non sarà semplice, occorre guardarsi le spalle da Olbia e Chieri. Con Trento sarà una sfida niente male. Loro sono senza dubbio un’ottima squadra. Si sono rinforzate anche con l’arrivo della nazionale colombiana Garcia Zuleta e queste le rende ancora più complete. All’andata venimmo sconfitte al quinto set, il rimpianto per quel ko è tanto ».

Ha ancora flebili speranze di salvarsi la Lilliput Settimo Torinese, che grazie al successo nello scontro diretto con l’Omia Cisterna si è portata a 19 punti, a -5 dalla Clendy quartultima. Le piemontesi di Cristiano Giribuola dovranno però vedersela con la Lardini Filottrano, una delle migliori squadre del girone di ritorno: “Con Settimo dobbiamo riprendere il filo del discorso interrotto dalla sosta – indica il tecnico della Lardini, Andrea Pistola – e mantenere lo stesso tipo di approccio e livello tecnico delle gare che hanno preceduto la pausa. Più si avvicina la conclusione del campionato e più i risultati diventano importanti: vale per noi, ma vale anche per loro”. All’andata la Lilliput fu capace di violare il PalaBaldinelli al tie-break:

«  E’ un motivo in più per porre ancora maggiore attenzione ad una partita che giocheremo in un impianto piccolo, al quale dovremo adattarci in fretta – continua Pistola -. Ritroviamo un’avversaria che vorrà far bene in casa e che nel girone di andata ci mise in difficoltà: quella sconfitta ci deve far capire che non possiamo sottovalutare l’impegno che ci attende. Sarà importante dare l’impronta alla gara, giocare la nostra pallavolo come stiamo facendo in questo girone di ritorno ».

Altra formazione in grande forma e approdata da tempo in zona Play Off è la myCicero Pesaro di Matteo Bertini, che sabato ospiterà la Beng Rovigo di Alessio Simone. La permanenza delle giallonere in Serie A2 è molto complicata, ma ancora matematicamente possibile. Servirà certamente un successo nelle Marche, ma l’occasione è troppo ghiotta per le padrone di casa di poter saldare ulteriormente la propria posizione: per avere la certezza di poter disputare la post season occorrono ancora 4 punti.

« Mi rendo conto che potremmo essere noi a condannare alla retrocessione la Beng Rovigo – esordisce così l’unica ex di turno, Joelle M’Bra – ma questo è lo sport: visto che per la myCicero gli scenari sono mutati, faremo di tutto per vincere questa gara e proiettarci il più possibile a ridosso delle prime. Non pensavo di essere così in alto in classifica a questo punto della stagione ma ora che ci siamo, faremo tutto il possibile per raggiungere il nuovo traguardo che ci siamo prefissate ».

Attualmente un punto al di fuori della zona Play Off, il Fenera Chieri ha immediatamente la chance di farvi rientro nel match casalingo contro l’Omia Cisterna, fanalino di coda della classifica e già matematicamente retrocessa. Le ragazze di Max Gallo non possono sbagliare, se vogliono innanzitutto assicurarsi la salvezza, anche se è facile pensare che le ospiti vorranno onorare gli ultimi impegni in Serie A.

« Siamo consapevoli della situazione che stiamo attraversando e la cosa ovviamente non ci fa piacere, tuttavia dobbiamo continuare a lavorare e impegnarci fino alla fine della stagione con il massimo della determinazione – chiarisce Ilaria Maruotti, schiacciatrice dell’Omia –. A nessuno piace perdere, noi non siamo da meno e per questo lotteremo in ogni partita e faremo il possibile per rendere la vita difficile ai nostri avversari ».

Si disputerà già venerdì sera, con inizio alle 20.30, la sfida tra Entu Olbia e Golem Software Palmi. Due squadre che fino a qualche settimana fa avevano obiettivi opposti – sarde nelle prime posizioni della classifica, calabresi in zona retrocessione – e che ora, dopo gli ultimi contrastanti risultati, sono divise solo da 4 punti, entrambe nel limbo tra la zona Play Off e quella salvezza.

« Siamo andate alla pausa con il sorriso – spiega Iosi, coach della Entu –. E ora vogliamo mettere sul campo i frutti del lavoro svolto dopo una sconfitta che però ci ha restituito certezze. Stiamo bene fisicamente e mentalmente, affrontiamo un’avversario temibile ma alla nostra portata, quindi mi aspetto dalle mie giocatrici risposte importanti e conferme su quanto visto contro Soverato. Sarà importante cominciare bene, approcciare al meglio l’impegno e dimenticare ogni assillo dovuto a risultato e classifica: solo così potremo fare vedere le nostre qualità e tornare a fare punti. La libertà mentale è l’ingrediente principale per la nostra squadra ».

IL PROGRAMMA DELLA 23^ GIORNATA-

Venerdì 25 marzo, ore 20.30
Entu Olbia – Golem Software Palmi  Arbitri: Merli-Moratti
Sabato 26 marzo, ore 16.30
Fenera Chieri – Omia Cisterna  Arbitri: Licchelli-Somansino
Sabato 26 marzo, ore 17.00
Volley Soverato – Saugella Team Monza  Arbitri: Marotta-Carcione
Sabato 26 marzo, ore 18.00
Clendy Aversa – Volley 2002 Forlì  Arbitri: Canessa-De Simeis
Delta Informatica Trentino – Kioto Caserta  Arbitri: Pozzi-Fretta
myCicero Pesaro – Beng Rovigo  Arbitri: Saltalippi-Bellini
Lilliput Settimo Torinese – Lardini Filottrano  Arbitri: Stancati-Lolli

LA CLASSIFICA-

Volley 2002 Forlì 53, Volley Soverato 53, Saugella Team Monza* 47, Lardini Filottrano 41, Delta Informatica Trentino 40, myCicero Pesaro 40, Kioto Caserta 35, Fenera Chieri 34, Entu Olbia 31, Golem Software Palmi 27, Clendy Aversa* 24, Lilliput Settimo Torinese* 19, Beng Rovigo 16, Omia Cisterna* 8.
* una partita in più

Articoli correlati

Commenti