Corriere dello Sport

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, Club Italia-Orvieto apre la 15a giornata

Volley: A2 Femminile, Club Italia-Orvieto apre la 15a giornata

Domani alle 17.00 le azzurrine e le umbre si confrontano al Centro Pavesi. Nelle partite della domenica la capolista Cuneo sul campo di Marsala, Soverato-Battistelli sfida di alta classifica, rischia Trento a Ravenna. Turno di riposo per Chieri

Sullo stesso argomento

 

venerdì 15 dicembre 2017 18:41

ROMA-Tra sabato e domenica è in programma la 15a giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile, terzultima del girone di andata. Praticamente un testacoda l’incrocio tra Sigel Marsala e UBI Banca S.Bernardo Cuneo, che occupano rispettivamente la penultima e la prima posizione in classifica. Non stanno andando come sperato le cose in casa Sigel, ma il presidente Massimo Alloro è, come sempre, prontissimo a metterci la faccia:

« Eravamo andati a Perugia per ottenere una vittoria che ci avrebbe permesso di scavalcare in classifica la compagine umbra. Ma loro sono state brave a sbagliare meno di noi. Ci siamo ritrovati con una sconfitta che pesa sul groppone come il macigno di Sisifo e adesso dovremo scalare la “montagna” Cuneo. I pronostici non ci aiutano, ma venderemo cara la pelle. Chissà, nello sport niente è mai scritto prima. Dobbiamo recuperare in fretta il morale che se ne sta schiacciato sotto i tacchi, perché dovremo disputare la partita della vita per poter sperare di fermare lo squadrone di Salvagni. Ci proveremo, magari incrociando le dita prima del match ».

Poco tempo per coach Francois Salvagni ed il suo staff per preparare l’incontro, posto sul cammino di una squadra che è tornata in vetta al campionato ma che deve recuperare alcuni piccoli acciacchi, a partire dall’opposto Vanžurová, top scorer delle biancorosse. Il bollettino cuneese raccoglie anche la defezione della centrale Bertone, ancora ai box per un infortunio accorso nell’allenamento di rifinitura infrasettimanale: prospettive non certo rasserenanti per la trasferta più lunga della stagione.

« Non sarà una gara semplice – dichiara Alessandra Baiocco, schiacciatrice dell’UBI Banca S.Bernardo -, una trasferta lunga posta dopo un turno infrasettimanale emozionante ma impegnativo con Collegno. Dovremo imporre il nostro gioco rimanendo unite: stiamo attraversando un buon periodo, sarà fondamentale conquistare punti per poi preparare con più tempo l’atteso derby con Mondovì, particolarmente sentito da me, una giovane cuneese orgogliosa di far parte di questo team ».

A pochi giorni dalla splendida vittoria contro Chieri, il Club Italia Crai femminile torna subito in campo al Centro Pavesi FIPAV di Milano: sabato 16 dicembre, nell’anticipo della quindicesima giornata di Serie A2, la formazione della Federazione Italiana Pallavolo ospiterà la Zambelli Orvieto. Le due squadre sono separate da un solo punto nella classifica della Samsung Galaxy Volley Cup: il Club Italia a quota 17, seguite a breve distanza dalle neo-promosse umbre. Le ultime prestazioni della squadra di Massimo Bellano hanno evidenziato una netta crescita nella gestione dell’errore:

« Era fondamentale diminuire il numero degli errori punto – commenta Chiara De Bortoli, libero azzurro – ce ne siamo rese conto da tempo e ci stiamo lavorando intensamente, i risultati dimostrano che dobbiamo proseguire su questa scia. Ora affrontiamo Orvieto, una squadra che un po’ come noi è in fase di ripresa dopo un periodo difficile: andremo in campo agguerrite e faremo di tutto per portarci a casa altri tre punti ».

Le ragazze del tecnico Matteo Solforati sono ancora alle prese con qualche problema fisico che non consentirà di avere l’organico al completo e sanno che il compito non sarà agevole ma hanno ricevuto conferma di essere comunque competitive:

« Sicuramente è una partita insidiosa contro un’avversaria dalle potenzialità indiscusse, dal canto nostro vogliamo proseguire nella strada positiva intrapresa e vogliamo portare a casa dei punti – commenta il tecnico della Zambelli -. Non sarà semplice visto il pochissimo tempo che abbiamo avuto per recuperare energie, ma la squadra ha dimostrato di essere in un buon momento al di là degli acciacchi fisici, soprattutto dal punto di vista mentale ».

Dopo il successo di Olbia nel turno infrasettimanale, la LPM Bam Mondovì rientra tra le mura amiche per sfidare la P2P Givova Baronissi. Le monregalesi hanno ancora la possibilità di giungere tra le prime 4 a fine girone di andata, il che significherebbe poter giocare in casa la gara secca di quarti di finale di Coppa Italia.

« Non abbiamo avuto molto tempo per preparare questa nuova gara, avendo giocato mercoledì ad Olbia ed essendo rientrate giovedì – chiarisce JessicaRivero, schiacciatrice della LPM Bam -. Da oggi lavoriamo in vista della partita, studiando le avversarie. Come tutte le altre volte, anche domenica sarà dura. Vogliamo ottenere i 3 punti, per poter restare nella parte alta della classifica, facendo il meglio come gruppo. Giocare in casa è un punto a favore, in trasferta abbiamo avuto alcune difficoltà, ma adesso torniamo al PalaManera e speriamo di fare un bella partita per i nostri tifosi, che ci sostengono sempre numerosi ».

A poche curve dal giro di boa, la squadra di coach Castillo è in linea con i programmi societari – campionato tranquillo, primo obiettivo la salvezza – ma non si è adagiata. Anzi, la scuote il proprio tecnico:

« A metà settimana abbiamo limitato i danni perché il turno di riposo ci ha permesso di rifiatare, di far rientrare qualche acciacco e di migliorare alcune situazioni di gioco sulle quali abbiamo lavorato molto. La classifica ci sorride ancora, perché conserviamo sempre 7 punti di vantaggio su Marsala ma guai ad impigrirsi pensando di gestire. Sarebbe un errore gravissimo, anzi Orvieto ha vinto e ci ha scavalcato, Perugia ha vinto ed ha accorciato le distanze e adesso ci sono meno squadre nella zona cuscinetto, tra noi e la retrocessione. Il nostro unico obiettivo dovrà essere la trasferta di Mondovì, nella quale dovremo ripetere la prestazione di Cuneo ma con la differenza che stavolta sarà necessario portare punti a casa. Affrontiamo una squadra attrezzata e costruita bene, con una diagonale forte, la palleggiatrice esperta, Demichelis, e due buone giocatrici d’attacco, l’albanese Bici e la Rivero. Dobbiamo giocare in modo ordinato per limitare le fonti di gioco avversarie ».

Archiviata la sconfitta nel turno infrasettimanale con la Delta Informatica Trentino, il Volley Soverato volta pagina e si proietta al prossimo match che vedrà la compagine di coach Barbieri affrontate al “Pala Scoppa” la Battistelli San Giovanni in Marignano che mercoledì ha superato in casa Montecchio per tre set a uno. Sono tre le lunghezze in classifica che dividono le due compagini a favore delle calabresi, un match dunque d’alta quota che promette scintille. Così come promette scintille la sfida tra Golden Tulip Volalto Caserta e Bartoccini Gioiellerie Perugia: le rosanero sono ultime in classifica con 4 punti e hanno quasi l’obbligo di approfittare del campo amico per ridurre le distanze dalle umbre, che con la vittoria contro Marsala sono salite a quota 11.

È in serie positiva la Savallese Millenium Brescia, che domenica farà visita alla Sorelle Ramonda Ipag Montecchio. Le lombarde hanno conquistato la vittoria in sette delle ultime otto gare, mentre le vicentine stanno costruendo il proprio piano salvezza tra le mura amiche: in sette gare interne la formazione di Marcello Bertolini ha alzato le braccia al cielo in segno di vittorie per sei, conquistando 16 punti. Le castellane però tornano dalla doppia trasferta con 0 punti conquistati ed un solo set vinto. Prima di immergersi nella prossima gara di campionato, il tecnico castellano vuole tornare sulla gara di mercoledì sera contro Marignano:

« Sia io che le ragazze siamo sereni, perché sappiamo che le difficoltà incontrate in trasferta sono date anche dalla caratura degli avversari, quasi sempre di un gradino sopra sia nelle ambizioni che nel roster. Mentre tra le mura del nostro PalaCollodi sappiamo che possiamo mettere in difficoltà chiunque come già dimostrato. Domenica sarà un’altra partita simile alle precedenti, dove un po’ nell’emergenza fisica di questo momento, in cui si stanno accumulando diverse tossine dovute ai ritmi altissimi a cui le ragazze sono sottoposte, dovremo affrontare un avversario come Millenium Brescia che annovera tra le sue fila giocatrici, soprattutto in attacco, di assoluto valore come Villani e Dailey. Il piano partita sarà sicuramente quello di contenere gli attacchi avversari utilizzando una buona posizione a muro e in difesa, creando le giuste diagonali ».

Domenica il Barricalla Collegno giocherà per la prima volta al PalaAlpignano in occasione della quindicesima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di A2. Nella nuova casa cussina arriverà la Golem Olbia. Le torinesi sono reduci dalla più che discreta prestazione di Cuneo, che però non ha portato punti alla causa. E ora le ragazze di Michele Marchiaro occupano la nona posizione, prime escluse dai quarti di Coppa Italia. Per questo il match con le sarde di Pasqualino Giangrossi riveste grande importanza:

« Credo che la cosa più importante sia rimanere concentrate perché in questo campionato non è ammesso distrarsi un attimo – spiega Sara Colamartino, libero classe 2000, ‘riserva’ di Alessia Lanzini -. Ammiro molto Lanzini, è davvero disponibile e mi sta dando dei preziosi consigli che apprezzo molto e cerco di mettere in pratica, sperando di diventare un giorno una giocatrice del suo calibro ».

La squadra di Giangrossi volerà in provincia di Torino dopo pochi allenamenti e una seduta video, nella quale si è comunque cercato di analizzare al meglio i perché della settima battuta d’arresto consecutiva:

« Ancora una volta ci è mancata la lucidità nei momenti chiave della gara – afferma Daiana Muresan, schiacciatrice della Golem che sta recuperando appieno dall’infortunio che l’ha tenuta a lungo lontana dai campi -. Speriamo che l’infortunio di Nikolett Soos si riveli di scarsa entità e che torni presto a disposizione, a livello generale non stiamo attraversando un periodo sereno a causa dei risultati negativi, e forse questo in certi momenti fa venire meno la concentrazione. Nonostante tutti gli imprevisti non abbiamo mai cercato alibi o scuse, abbiamo dimostrato il nostro potenziale anche nelle ultime prestazioni. Ci manca esclusivamente il risultato. Sono fiera delle mie compagne e della crescita che stanno mostrando ».

A tre giorni dall’amara trasferta di Orvieto, la Conad Olimpia Teodora Ravenna ritrova le mura amiche del PalaCosta. Domenica 17 dicembre capitan Bacchi e compagne cercheranno l’immediato riscatto contro la Delta Informatica Trentino, in una sfida che si preannuncia altamente spettacolare e impegnativa. La sconfitta in Umbria è costata alle ragazze di Simone Angelini il settimo posto, scavalcate in classifica da Brescia, vittoriosa in casa contro Caserta.

« Nella nostra prestazione a Orvieto non ha funzionato nulla e, non avendo noi fornito una prova convincente in alcun reparto, le nostre avversarie hanno avuto vita facile – spiega coach Angelini -. Domenica ci troveremo di fronte una squadra importante con un roster molto ben assortito e organizzato per fare bene e occupare i primi posti. Per quanto ci riguarda scenderemo in campo per cercare un pronto riscatto e per questo ce la metteremo tutta per riprendere il cammino positivo grazie al quale, prima di Orvieto, avevamo portato a casa una striscia di risultati molto buoni. Il nostro obiettivo è mettere una pietra sopra la sconfitta di mercoledì, cancellare in fretta il brutto ricordo e tornare a fare quello che avevamo fatto nelle settimane precedenti ».

Un po’ di stanchezza, qualche acciacco ma nessun problema fisico di rilievo in casa trentina alla vigilia della trasferta in terra romagnola.

« La vittoria su Soverato ci ha portato in dote morale e soprattutto ulteriore consapevolezza nei nostri mezzi – riflette Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino -. Ora, però, dovremo essere bravi a scordare in fretta l’ottima prova offerta mercoledì sera perché saremo subito attesi da un’altra gara molto complicata. L’obiettivo di conquistare il pass per la Coppa Italia è stato raggiunto, ora in queste ultime due gare del 2017 ci siamo prefissati l’obiettivo di incamerare più punti possibili per garantirci una posizione nella griglia di Coppa Italia più favorevole. Ravenna è un’ottima squadra, con giocatrici di grande esperienza come Bacchi e Paris, giovani interessanti come D’Odorico e due atlete come Kajalina e Menghi che tornano in Italia dopo una positiva esperienza in Francia ».

PROGRAMMA E ARBITRI  DELLA 15a GIORNATA-

Sabato 16 dicembre, ore 17.00

Club Italia Crai – Zambelli Orvieto (Jacobacci, Pozzi)

Domenica 17 dicembre, ore 16.00

LPM Bam Mondovì – P2P Givova Baronissi (Selmi, Cavalieri)

Domenica 17 dicembre, ore 17.00

Volley Soverato – Battistelli S.G. Marignano (Colucci, De Simeis)

Golden Tulip Volalto Caserta – Bartoccini Gioiellerie Perugia  (De Sensi, Palumbo)

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Savallese Millenium Brescia  (Moratti, Noce)

Barricalla Collegno – Golem Olbia (Pecoraro,Laghi) 

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Delta Informatica Trentino  (Grassia, Carcione) 

Sigel Marsala – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo (Mesiano, Verrascina)  

Riposa: Fenera Chieri

LA CLASSIFICA-

Ubi Banca San Bernardo Cuneo 32; Delta Informatica Trentino* 31; Fenera Chieri* 30; Volley Soverato 29; Lpm Bam Mondovi’ 28; Battistelli S.G. Marignano 26; Savallese Millenium Brescia 24; Conad Olimpia Teodora Ravenna 22; Barricalla Collegno 20; Club Italia Crai 17; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 16; Zambelli Orvieto 16; P2P Givova Baronissi 14; Bartoccini Gioiellerie Perugia 11; Golem Olbia* 9; Sigel Marsala 7; Golden Tulip Volalto Caserta 4.
*una partita in più

Articoli correlati

Commenti