Volley: A2 Femminile, Pool Promozione,Trento batte Mondovì e consolida il secondo posto
© Legavolley Femminile
A2 femminile
0

Volley: A2 Femminile, Pool Promozione,Trento batte Mondovì e consolida il secondo posto

Bella affermazione delle ragazze di Negro che, trascinata da una super Fiesoli, si impone per 3-1 (25-16, 22-25, 25-21, 25-18) sulle piemontesi, alla seconda sconfitta consecutiva

TRENTO-Con una Alessia Fiesoli superlativa e top scorer del match con 27 palloni stampati a terra la Delta Informatica Trentino infila anche la quarta vittoria consecutiva, superando in quattro set la Lpm Bam Mondovì e chiudendo così nel migliore dei modi il girone d’andata della Pool Promozione. Prestazione maiuscola del sestetto gialloblù, orchestrato magistralmente dalla regia di Moncada e trascinato al successo dalle performance da circoletto rosso delle laterali Fiesoli (27 punti con il 53% a rete) e McClendon (17 punti con il 53% in attacco), senza scordare i 5 muri di Furlan, l’ottimo approccio di Tosi (55% in attacco) e l’attenzione in difesa di Moro. Tra le fila ospiti a corrente troppo alternata Zanette, si salva Tonello con 11 punti e il 67% a rete. Grazie ai tre punti conquistati la Delta Informatica Trentino rafforza la seconda piazza e tra sette giorni potrà nuovamente sfruttare il fattore campo, ospitando al Sanbàpolis Caserta nella prima giornata di ritorno.

LA CRONACA DEL MATCH-

Negro, orfano della sola Baldi, si affida al sestetto tradizionale, con Moncada al palleggio, Giorgia Mazzon opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Delmati replica con Valpiani in regia, Zanette opposto, Valli e Schlegel in posto-4, Rebora e Tonello al centro e Biganzoli libero (al posto di Agostino).
Avvio di gara con le due difese in grande evidenza e con numerosi scambi lunghi che infiammano immediatamente i cinquecento ed oltre spettatori del Sanbàpolis. Il primo allungo è di marca ospite (4-7 con l’ace di Valli e l’errore di Fondriest) ma la reazione gialloblù è immediata. Negro si gioca anche la carta Mason in seconda linea, la Delta Informatica cresce a muro e in attacco, trovando la parità con Fiesoli (8-8) e allungando prepotentemente con il turno al servizio di Moncada, concretizzato da due attacchi vincenti di Giorgia Mazzon e da un ace della stessa regista gialloblù (14-9). Il time out di Delmati non muta l’inerzia del set, con Trento che continua a raccogliere molto con la battuta, grazie agli ace di Furlan (con l’aiutino del nastro) e Mason (19-13). Proprio la baby Mason è protagonista di una difesa pazzesca tramutata in punto da McClendon (20-14), il finale è in discesa, complice qualche errore di troppo al servizio della Lpm e una Fiesoli impeccabile da posto-4 (25-16).

La reazione di Mondovì è immediata e con gli attacchi di Rebora le cuneesi partono molto bene in avvio di secondo set (1-3). La crescita in attacco di Valli e Zanette permette al sestetto di Delmati di comandare le danze (2-6), complice qualche disattenzione di troppo di Trento (4-10). Furlan prova a suonare la carica a muro (7-11) ma dopo il time out di Delmati la Lpm piazza un altro break, firmato da una ritrovata Zanette (9-16). Negro si gioca le carte Carraro e Tosi, la Delta Informatica si ritrova e con un’ottima Fiesoli riduce lo svantaggio (13-17). Arriva l’ace di una preziosa Mason (14-17), Tosi ha il braccio caldissimo e Trento è sempre più vicina alla Lpm (16-18). Mondovì torna a +4 con l’attacco al centro di Rebora (17-21), McClendon replica immediatamente (21-23), ma l’errore al servizio di Mazzon chiude il set in favore della Lpm (22-25).

Anche l’avvio di terzo set è tutto di marca ospite con Rebora nuovamente protagonista al centro della rete (0-3). Un’ottima Schlegel consente a Mondovì di incrementare il margine di vantaggio (4-8) ma Trento non molla la presa e con l’uno-due di Fondriest torna in carreggiata (9-10). La Lpm, però, torna a spingere sull’acceleratore con Zanette e Schlegel ispirate su palla alta, mentre dall’altra parte della rete Mazzon incappa in due errori consecutivi (9-15). Entra Tosi per Mazzon ma il set muta sul turno al servizio della neo entrata Carraro: la seconda alzatrice gialloblù mette piede in campo sul punteggio di 18-21 e rimane in battuta fino al punto numero 25 di Trento, firmato con un ace che fa esplodere il Sanbàpolis. Nel mezzo una Alessia Fiesoli sontuosa, determinante in attacco con 5 punti consecutivi, oltre al gran muro di Furlan su Zanette (25-21).

Quarto parziale punto a punto con Trento che prova due volte ad allungare ma Mondovì reagisce prontamente (10-10). Moncada trova risposte positive da Fondriest (14-13) ma il break giunge ancora grazie a Fiesoli, che prima va a segno a muro e poi si ripete in attacco (18-15). McClendon non è da meno e si esalta in pipe (19-15), Delmati ricorre al time out ma è ancora l’americana a eludere il muro della Lpm (21-16). Quando Fondriest mura Rebora (23-17) iniziano a scorrere i titoli di coda, McClendon fa 24-17, l’errore in battuta di Rebora consegna tre punti e il quarto sigillo di fila a Trento (25-18).

I PROTAGONISTI-

Nicola Negro (Allenatore Delta Informatica Trentino)- « Mondovì si è presentata a Trento senza un elemento importante come Agostino ma nonostante ciò ha saputo metterci in difficoltà, reagendo alla grande dopo un primo set dominato da noi. La Lpm Bam ha giocato a viso aperto ma le ragazze sono state veramente eccezionali, nonostante avessimo anche noi un paio di giocatrici non al meglio della condizione. Fatico a trovare qualcosa che non sia funzionato a dovere, dalle percentuali di squadra in attacco, alla regia di Moncada, fino al lavoro svolto a muro e in difesa ».

IL TABELLINO-

DELTA INFORMATICA TRENTINO – LPM BAM MONDOVI’ 3-1 (25-16, 22-25, 25-21, 25-18) 

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Fiesoli 27, Furlan 10, Mazzon 6, Mc Clendon 17, Fondriest 8, Moncada 2, Moro (L), Tosi 7, Mason 3, Carraro 1. Non entrate: Mazzon, Vianello, Baldi. All. Negro.

LPM BAM MONDOVI’: Schlegel 12, Rebora 11, Zanette 15, Valli 6, Tonello 11, Valpiani, Biganzoli (L), Mandrile, Midriano. Non entrate: Angelini, Bovolo, Agostino. All. Delmati.

ARBITRI: Giorgianni, Jacobacci.

NOTE – Spettatori: 500, Durata set: 23′, 31′, 27′, 25′ ; Tot: 106′.

Vedi tutte le news di A2 femminile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti