Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Femminile, Perugia a Caserta, Trento a Soverato
A2 femminile
0

Volley: A2 Femminile, Perugia a Caserta, Trento a Soverato

Entra nel vivo la lotta per la promozione. La capolista va sul difficile campo campano mentre la squadra di Negro testa la voglia di riscatto della squadra calabrese. Nella Pool Salvezza Marsala deve battere Baronissi per sperare ancora

ROMA-L’A2 Femminile manda in scena la settima giornata della fase a Pool. Nella Pool Promozione, la Bartoccini Perugia va a far visita alla Golden Tulip Volalto 2.0  mentre la più immediata inseguitrice la  Delta Informatica va a testare a Soverato la voglia di riscatto di Soverato. Nella Pool Salvezza, il Cuore di Mamma Cutrofiano gioca una partita che vale doppio sul campo di Roma. La Sigel Marsala per sperare nella salvezza deve battere la già salva P2P Givova Baronissi.

LA GIORNATA PRECEDENTE-

POOL PROMOZIONE-

Forte dei cinque punti di vantaggio sulla prima inseguitrice, la Bartoccini Gioiellerie Perugia si reca a Caserta in casa della Golden Tulip Volalto 2.0 per difendere e se possibile rafforzare la leadership nella Pool Promozione. Lo scorso weekend, le ragazze di Fabio Bovari hanno mostrato le unghie, superando nettamente Martignacco seppur reduci dal brutto scivolone nel derby con la Zambelli:

« Qualche scoria te la porti sempre dietro – commenta Bovari in relazione alla partenza ‘lenta’ dell’ultima uscita – anche perché abbiamo fatto un girone di andata  meraviglioso. Un plauso, quindi, alle ragazze, che hanno saputo reagire al ko con Orvieto ed impostare il loro gioco, un gioco fatto soprattutto di testa più che di tecnica. Era determinante rientrare nell’ottica che ci ha contraddistinto in questa Pool Promozione; l’abbiamo fatto bene, anche se non benissimo, ma era importante ottenere questo risultato, anche in vista degli impegni che ci attendono nelle prossime settimane ».

La lunga trasferta calabrese sul taraflex del Volley Soverato si preannuncia come una delle tappe più difficili tra quelle che attendono la Delta Informatica Trentino da qui al termine della Pool Promozione. Reduce da cinque successi consecutivi e rafforzato ulteriormente il secondo posto in classifica dopo l’affermazione su Caserta, la squadra di Nicola Negro andrà alla ricerca del sesto sigillo di fila su un campo però particolarmente ostico, visto l’ottimo rendimento casalingo espresso quest’anno dal team di coach Napolitano.

« Stiamo bene e siamo in fiducia – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino –. All’andata con Soverato giocammo una delle nostre migliori gare della stagione ma la partita del Sanbàpolis dobbiamo scordarla in fretta, perché le nostre avversarie in casa sanno esprimere una pallavolo ben diversa, decisamente più efficace e redditizia. Ci attenderà una gara molto difficile, così come sarà estremamente complicato questo intero rush finale di pool promozione, con tre trasferte molto impegnative ed una sola gara interna. Nonostante ciò siamo molto determinati a proseguire la nostra serie positiva, con l’obiettivo di chiudere questa fase della stagione più in alto possibile ».

Al terzo posto con 25 punti c’è il Barricalla CUS Torino, impegnato nella trasferta di Martignacco contro l’Itas Città Fiera. Nonostante i 17 punti a dividere le due squadre il match si preannuncia estremamente combattuto, vista anche la netta sconfitta rimediata dalle torinesi negli ottavi di finale di Coppa Italia proprio presso il Palazzetto dello Sport delle friulane.

« Abbiamo due ricordi contrastanti riguardo Martignacco – racconta Michele Marchiaro, coach cussino -: uno è molto positivo e risale alla nostra promozione in serie A2, quando in vista della finale playoff contro Talmassons ci allenammo proprio a Martignacco, e uno è negativo e più recente e fa riferimento alla sconfitta netta in Coppa Italia per 3-0 rimediata nel mese di dicembre. Il campo, in questa stagione, ha confermato che tra noi e loro non c’è una grande differenza: successo netto per entrambe tra le mura amiche. Il fattore campo, dunque, ha giocato un ruolo fondamentale da una parte e dall’altra, di conseguenza per noi non sarà facile andare a giocare questo match in trasferta. Dovremo giocare con la solita calma che ci contraddistingue e dovremo fare un passo alla volta, pensando a conquistare il primo punto del primo set, poi il secondo e via dicendo. Sarà una battaglia scambio dopo scambio ».

« Anche domenica – dice Beatrice Pozzoni, schiacciatrice dell’Itas Città Fiera – ci attenderà una partita difficile contro un forte avversario. All’andata, non abbiamo sfoderato una grande prestazione, quindi abbiamo il desiderio di riscattarci. Scenderemo in campo con l’idea di provare a mettere il bastone tra le ruote alle piemontesi, giocando come sappiamo e divertendoci. Tutte noi speriamo che il nostro pubblico accorra in massa a sostenerci e a darci una carica in più per affrontare al meglio il match ».

La Omag San Giovanni in Marignano va a caccia dei punti per assicurarsi i Play Off nel match interno con la Zambelli Orvieto. La formazione di Stefano Saja nella seconda fase ha un ruolino di marcia di tre vittorie e tre sconfitte. Sarà la correlazione muro-difesa, che ha funzionato molto bene a Mondovì, la chiave fondamentale della sfida contro le rupestri. Le quali occupano il settimo posto e conservano quattro punti di margine sulla prima esclusa dai duelli per la promozione.

« La partita contro Ravenna non è andata come speravamo, abbiamo abbassato la guardia in un momento troppo delicato – il commento di Michela Ciarrocchi, centrale della Zambelli, in relazione all’ultimo ko -. Nella pool promozione il livello di ogni singola squadra si equivale e proprio per questo non bisogna mai sottovalutare nessuno. Domenica prossima giocheremo in casa di San Giovanni in Marignano, un campo sicuramente molto impegnativo per il gran tifo dei suoi sostenitori, dovremo entrare in campo determinate e con la cattiveria delle vere tigri. È una squadra che difende molto quindi dobbiamo prepararci ad una partita fatta di scambi lunghi, dobbiamo avere pazienza ed essere attente a mantenere la precisione tecnica nelle rigiocate ».

A proposito di Play Off, può essere decisiva il duello tra Conad Olimpia Teodora Ravenna e LPM Bam Mondovì, visto che le ravennati, in rimonta, sono a quattro punti di distanza dal settimo posto occupato proprio dalle monregalesi.

Questa settimana di allenamenti è volata via in modo regolare – racconta Nello Caliendo, coach della Conad -. Tra di noi c’è la consapevolezza che ci prepariamo a giocare una partita molto importante. Dopo Orvieto ci siamo dati l’input di girare subito pagina e lo stesso avevamo fatto la settimana prima dopo la sconfitta con Soverato. Vogliamo pensare solo a ciò che deve essere, perché quello che è stato è stato. Ovviamente di Orvieto resta la prestazione convincente e la vittoria, ma non dobbiamo cullarci sugli allori e dobbiamo restare concentrati perché sappiamo che molto più importante sarà il risultato di domenica contro Mondovì ».

Non vuole rischiare l’aggancio la formazione di Davide Delmati, che va a Ravenna per vincere:

« Quelle che ci aspettano sono tutte gare molto difficili e sicuramente non abbiamo affrontato le precedenti nel migliore dei modi, ma siamo tutte concentrare e vogliose di riscattarci – assicura Viola Tonello, centrale della LPM Bam -. Domenica andremo a Ravenna e affronteremo una partita difficilissima. Daremo il 100% e spero che riusciremo a uscire da queste sconfitte e ritrovare l’LPM BAM di inizio anno ».

POOL SALVEZZA-

La rincorsa alla permanenza in Serie A2 è il motivo di interesse principale delle ultime due giornate della Pool Salvezza. Dopo Olbia, anche la Acqua&Sapone Roma Volley Group non ha più possibilità di evitare uno degli ultimi tre posti, visto che anche in caso di doppia vittoria e contemporanea doppia sconfitta di Cutrofiano le capitoline resterebbero dietro per quoziente set. Nutre concrete speranze la Sigel Marsala, che di lunghezze da recuperare sulle salentine ne ha 3, una in più nei confronti di Pinerolo.

La Sigel ospiterà in Sicilia la P2P Givova Baronissi, che proprio lo scorso weekend ha festeggiato la aritmetica salvezza. 

« La salvezza è la giusta ricompensa per i sacrifici fatti da atlete, staff tecnico e società dal primo giorno di ritiro – afferma il team manager Giuseppe Cangiano -. E’ stata una pool salvezza complicata, in ragione degli infortuni occorsi,  ma il gruppo si è compattato tantissimo e ha raggiunto l’obiettivo con due giornate di anticipo. Andremo a Marsala con la testa sgombra da pressioni ma allo stesso tempo con difficoltà numeriche legate agli infortuni, che consegnano allo staff tecnico una squadra in condizioni di emergenza, già dal dopo gara di Montecchio. Nonostante ciò, vogliamo provare a chiudere in bellezza a partire da domenica, contro un avversario che darà il tutto per tutto, visto che si sta giocando ancora le residue possibilità per la permanenza in categoria ».

L’Eurospin Ford Sara Pinerolo cerca invece la vittoria che le assicurerebbe la Serie A2 2019-20 in casa contro la Canovi Coperture Sassuolo, capolista della Pool Salvezza. 

« L’incontro di domenica è da dentro o fuori e ne siamo tutti consapevoli – spiega Massimo Moglio, coach di Pinerolo -. La squadra si è allenata duramente questa settimana in vista della gara contro Sassuolo, dove contiamo di giocare con più efficacia rispetto alla partita di andata. Una partita comunque buona ma caratterizzata da episodi sfortunati e da una sicuramente ottima prestazione di Obossa. L’ambiente è sereno nonostante l’inevitabile pressione e le ragazze sono determinate a conseguire un risultato positivo ».

Le neroverdi promettono battaglia, l’obiettivo fissato è restare in prima posizione fino al termine della seconda fase.

Trasferta ostica nella capitale per il Cuore di Mamma Cutrofiano. L’Acqua&Sapone si è resa protagonista di una seconda fase piuttosto convincente, ma non sempre fortunata. A Montecchio Percan e compagne hanno lottato, ma nella parte finale di ogni set non hanno avuto quella forza per piazzare la zampata vincente. “Dobbiamo fare solamente una cosa, scendere in campo senza fare calcoli e vincere, poi si vedrà. Dobbiamo fare il nostro dovere fino alla fine”, afferma Stefano Micoli, coach di Roma. Certamente servirà una prova tosta per le ragazze di mister Carratù, chiamate a riscattare la brutta prestazione contro Baronissi e conquistare i punti necessari per la permanenza in A2. Pantere chiamate a mettere in campo grinta e carattere e soprattutto dimostrare, ancora una volta, l’attaccamento alla maglia.

Non avrà incidenze dirette sulla classifica la gara tra Sorelle Ramonda Ipag Montecchio e Volley Hermaea Olbia. Il tecnico di casa Alessandro Beltrami, nonostante la posta in palio non sia più decisiva ci tiene a fare bella figura nell’ultima gara davanti al proprio pubblico:

« Veniamo da una bella gara contro Roma dove abbiamo giocato bene quando era necessario e siamo stati cinici nei momenti decisivi. Come ho detto alle ragazze in settimana, ci tengo molto a questa partita perché voglio che sia una forma di ringraziamento verso il nostro pubblico che anche nei momenti non semplici di inizio anno non ci ha mai abbandonato e negli ultimi mesi, quando si è ricreato un certo entusiasmo, ha sempre riempito il PalaCollodi. Ci tengo a ringraziare tutta la società per la pazienza avuta e lo staff per avermi sostituito ad inizio stagione perché hanno fatto un ottimo lavoro preparando la squadra al meglio. Domenica naturalmente sarà l’occasione per far giocare anche chi ultimamente ha avuto poco spazio ma è stato decisivo durante gli allenamenti quotidiani ».

Nessun tipo di pressione nemmeno per l’Hermaea, che però non ha abbandonato le speranze di lasciare l’ultima piazza della classifica:

« Mi aspetto una buona partita – afferma il presidente Sarti – in cui la squadra cercherà di fare il meglio possibile. Raggiungere il penultimo posto è difficile, ma speriamo ancora nel miracolo. Affronteremo sfida di Montecchio e la prossima contro Marsala con il massimo della serenità, sperando ovviamente che il Volley Group non conquisti cinque punti. La società è tranquilla e anche le ragazze, non abbiamo grandi recriminazioni. Abbiamo vissuto tante annate positive e altre meno esaltanti. Nello sport ci può stare ».

PROGRAMMA ED ARBITRI DELLA 7a GIORNATA-

POOL PROMOZIONE

Domenica 24 marzo, ore 17.00

Conad Olimpia Teodora Ravenna – LPM Bam Mondovì  Arbitri: Brancati-Di Blasi

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Bartoccini Gioiellerie Perugia  Arbitri: Cavalieri-Autuori

Itas Città Fiera Martignacco – Barricalla CUS Torino  Arbitri: Laghi-Selmi

Volley Soverato – Delta Informatica Trentino  Arbitri: Toni-Scotti

Omag S.G. Marignano – Zambelli Orvieto  Arbitri: Giardini-Cavicchi

POOL SALVEZZA

Domenica 24 marzo, ore 17.00

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Volley Hermaea Olbia  Arbitri: Serafin-Piubelli

Sigel Marsala – P2P Givova Baronissi  Arbitri: Giorgianni-Guarneri

Acqua&Sapone Roma Volley Group – Cuore di Mamma Cutrofiano  Arbitri: Nicolazzo-Moratti 

Eurospin Ford Sara Pinerolo – Canovi Coperture Sassuolo  Arbitri: Traversa-Papadopol

LE CLASSIFICA DELLA POOL PROMOZIONE-

Bartoccini Gioiellerie Perugia 32; Delta Informatica Trentino 27; Barricalla Cus Torino 25; Volley Soverato 24; Omag S.Giov. In Marignano 24; Lpm Bam Mondovi’ 20; Zambelli Orvieto 20; Conad Olimpia Teodora Ravenna 16; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 14; Itas Citta’ Fiera Martignacco 8.

LA CLASSIFICA DELLA POOL SALVEZZA-

Canovi Coperture Sassuolo 27; P2p Givova Baronissi 24; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 22; Eurospin Ford Sara Pinerolo 19; Cuore Di Mamma Cutrofiano 18; Sigel Marsala 15; Acqua & Sapone Roma Volley Group 12; Volley Hermaea Olbia 7.

Vedi tutte le news di A2 femminile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti