Soverato ha tesserato Chiara Marson

Padovana, classe 2000, alta 183, è alla sua seconda esperienza in serie A2 dopo quella della scorsa stagione con la Delta Informatica

SOVERATO (CATANZARO)-Soverato ha ingaggiato per il prossimo campionato la giovane schiacciatrice Chiara Mason, ex Delta Informatica Trentino. Classe 2000, originaria di Camposampiero, nel padovano, alta 183, la nuova atleta del Soverato è alla sua seconda esperienza in serie A2 dopo quella della scorsa stagione con la Delta Informatica Trentino arrivata, ricordiamo, alla finale play off promozione serie A1.

LA CARRIERA-

Chiara Mason ha iniziato a giocare nei settori giovanili blasonati di San Donà e Bassano disputando anche campionati di serie B1 B2; si tratta di una schiacciatrice-ricevitrice che negli ultimi anni, grazie alle sue buone prestazioni, si è guadagnata anche la convocazione in Nazionali giovanili, sia indoor che di beach volley. La società e coach Napolitano credono molto in questa giocatrice che sicuramente ha ampi margini di miglioramento, data la sua giovane età. Il Volley Soverato ripone in Mason la sua fiducia per una stagione che certamente vedrà le biancorosse impegnate a fondo per raggiungere risultati importanti. Prosegue, quindi, il lavoro della dirigenza ionica con il direttore tecnico Vagliengo e la società sempre attivi sul mercato per completare il Volley Soverato 2019/2010; in particolare, nelle prossime ore, è atteso un importante acquisto.

LE PAROLE DI CHIARA MARSON-

« Sono molto contenta di aver ricevuto la chiamata da parte del Volley Soverato, società di cui ho sentito parlare molto bene. Arrivo da Trento dove abbiamo disputato un campionato importante, nonostante la beffa in finale play off, e ho scelto Soverato per proseguire il mio percorso di crescita, consapevole di trovare un allenatore in gamba e una società molto seria. Non vedo l’ora di iniziare gli allenamenti, anche perché sarà il mio primo anno senza il pensiero della scuola, essendo adesso sotto esami di maturità; sarà una stagione faticosa sicuramente ma non vedo l’ora di affrontarla nel migliore dei modi con il massimo impegno ed entusiasmo ».

Commenti