Il giovane talento Guiducci alla Roma

La talentuosa palleggiatrice, proveniente dal vivaio del Volleyrò, è pronta per l'esordio in A2

ROMA- Gaia Guiducci, nata a Roma, nel 2002, alta 180 cm., Palleggiatrice, grande talento del volley italiano, è una nuova giocatrice dell’ Acqua & Sapone Roma Volley Club.

La palleggiatrice, proveniente dal vivaio del Volleyrò Casal de’ Pazzi con cui ha vinto 4 Scudetti giovanili, vice Campione del Mondo U.18 con la Nazionale Italiana la scorsa estate, farà il suo esordio in serie A2 con la maglia giallorossa numero #6 nella stagione 2020/2021.

Giocatrice di grandi qualità tecniche, con un’ottima capacità nel gioco veloce e con buoni fondamentali anche in fase difensiva, guiderà al palleggio la squadra di Roma in serie A.

LE PAROLE DI GAIA GUIDUCCI-

« Un progetto bellissimo che affronto con grande positività. Un esordio nel “mondo dei grandi” che mi piace. Quando ho visto i nomi delle ragazze più esperte che saranno mie compagne nella prossima stagione sono stata felicissima, fino a ieri le seguivo in televisione. Sono certa che aiuteranno noi giovani a migliorare e, soprattutto, a controllare le emozioni dandoci la carica, mantenendoci sempre concentrate. Ci sarà poi Luca Cristofani con cui mi trovo benissimo e tutto lo staff della nuova società che mi dicono essere molto qualificato e accogliente, voglio fare bene e meritarmi la loro fiducia ».

Raccontandosi dice di se.

« Sono molto grintosa, determinata, un’agonista, non mi piace perdere, mai, neanche in allenamento. Ricordo quali emozioni più intense la rimonta contro la Cina nella semifinale del Mondiale, sotto 0-2, fummo capaci di rimontare e vincere di squadra 3-2, bellissimo; così come quando vincemmo il titolo italiano col Volleyrò nella categoria U.16, con l’annata 2002 venivamo da una serie di sconfitte, fu un riscatto meritato per quella squadra e una bella rivincita anche a titolo personale perchè era stata un’annata difficile per me ».

Ci saluta con un augurio.

« Sono molto grata ad Armando Monini e Andrea Scorzese perché se ho questa opportunità lo devo anche a loro così come a tutto lo staff del Volleyrò che mi ha fatto crescere come una figlia. Mi auguro che questa nuova tappa con la Roma Volley Club sia piena di altrettante soddisfazioni, la affronto carica e con positività, da romana vorrei che finalmente la capitale d’Italia arrivasse nell’elite del volley come lo è nel settore giovanile, Roma e il Lazio se lo meritano. Il progetto della società è ottimo, ho parlato con il DS Barbara Rossi e con il GM Roberto Mignemi e ho sentito cose buone sugli altri dirigenti, spero che gli appassionati di volley romani e i tifosi delle Wolves ci seguano in massa col calore che Roma sa dare ».

Commenti