L'albanese Erblira Bici è il nuovo opposto di Roma

La ventiseienne schiacciatrice nell'ultima stagione ha giocato in A2 nelle file della Futura Giovani Busto Arsizio
L'albanese Erblira Bici è il nuovo opposto di Roma
3 min
TagsbiciAcqua e Sapone

ROMA- Erblira Bici, opposto, 185 cm, 26 anni, nata a Gramsh (Albania), è una nuova giocatrice della Roma Volley Club Femminile. E’ un attaccante potente con una grande varietà di colpi che potrà apportare un grandissimo contributo alle potenzialità offensive della squadra giallorossa.

LA CARRIERA-

Erblira arrivata in Italia a Mondovì nel 2016, dopo aver vinto 4 campionati albanesi e 5 coppe di Albania, ha subito mostrato le sue grandi capacità offensive. Dopo 2 anni in A2, passa nella stagione 2018/19 a Novara in A1, vincendo 1 Coppa Italia e 1 Champions League. Seguono due stagioni ancora in A1, con UYBA e Cuneo, e lo scorso campionato sceglie la serie A2 dove gioca da assoluta protagonista (18,6 punti di media a partita) con la maglia della Futura Giovani Busto Arsizio. Tra le sue esperienze internazionali anche quelle con la nazionale albanese di cui fa parte in pianta stabile dal 2014.

LE PAROLE DI ERBLIRA BICI-

« Mi hanno parlato molto bene della società e dell’ambiente e questo per me è molto importante. Ho sentito anche dai dirigenti del Club, con cui ho parlato, molta determinazione e tanta carica. Sicuramente un altro fattore che ha influito molto è stato l’apprezzamento dell’allenatore. Cuccarini è un allenatore importante e sapere che da subito ha fatto il mio nome e che mi voleva in questa squadra mi lusinga e mi da un motivo in più per dare tutta me stessa per non deludere le aspettative sue e della società. Mi piace lavorare in palestra. Durante la stagione faccio una vita solo sportiva, da professionista a tempo pieno, sin da quando sono arrivata in Italia. Sono socievole e mi piace fare gruppo con le mie compagne di squadra. Nel tempo libero, quindi fuori stagione, mi piace viaggiare, conoscere l’Italia che è tutta bellissima. Mi piace ballare e ascoltare musica. Ho iniziato a giocare tra le senior già da quando avevo 15 anni, ho 26 anni, ma mi sento una giocatrice matura. Un opposto deve fare punti, sennò non serve, ma ho anche lavorato molto su altri fondamentali in cui ero più debole. Sono migliorata in difesa, ma sono consapevole che debbo e posso migliorarmi ancora, specialmente a muro. A questa squadra voglio dare tutta Era. Dare il massimo in ogni momento e fare gruppo. Credo che questo sia importantissimo. Ho giocato con Sofia Rebora a Mondovì e sarà bello ritrovarsi a Roma. Sai giocare per Roma è importante, già quando lo dici suona come una cosa grande. Bello, non vedo l’ora di iniziare.  La città è grande per me che sono abituata a realtà più piccole servirà un po’ di adattamento. Non mi preoccupa, come dicevo, se riusciremo a creare un bel gruppo, a stare bene insieme, tutto viene più facile. In questo sarà importante lo spogliatoio, ma anche la società e i tifosi. Non ho mai giocato contro Roma, quindi conoscerò i suoi tifosi indossando la maglia delle Wolves, spero siano tanti e che ci supportino come un giocatore in più. L’unica promessa che posso fare è che darò tutta me stessa, senza mollare mai, per raggiungere gli obiettivi. Voglio conquistare la A1, vincendo un campionato di A2 e questa credo sia una grande opportunità per tutti per fare qualcosa di importante insieme ».

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti