Brescia e Roma continuano a volare

Nel girone A la squadra di Beltrami supera Mondovì e tiene a bada le inseguitrici. Nel Girone B Roma vince a Soverato e porta a cinque punti il vantaggio su Montecchio che oggi ha riposato
Brescia e Roma continuano a volare© Legavolley Femminile
27 min
TagsValsabbinaRoma

ROMA- Non perdono colpi le capolista dei due raggruppamenti nella quinta giornata del Campionato di Serie A2. Nel Girone A, la Valsabbina Brescia vince 3-1 contro l’ LPM Mondovì, sventando l’assalto di Bsc Materials Sassuolo e Futura Giovani Busto Arsizio, seconde a -2 grazie ai successi contro Hermaea Olbia e Chromavis Eco DbOffanengo. Perde punti l’Esperia Cremona, fermata al tie-break dalla Tecnoteam Albese, mentre l’Emilbronzo 2002 Montale affonda in casa contro l’Orocash Lecco.

Nel Girone B, Roma è implacabile anche contro Soverato e fugge via (+5) dall’ Ipag Sorelle Ramonda Montecchio, a riposo in questo turno. Si prende il terzo posto l’Oman San Giovanni in Marignano con il 3-1 sul campo dell ‘Assitec Sant’Elia, stesso risultato di Anthea Vicenza contro 3m Perugia. Tra Friuli e Sicilia, netta affermazione della regione del nord-est: CDA Talmassons e Itas Ceccarelli Martignacco infliggono un doppio 3-0 alla Sigel Marsala e Desi Shipping Akademia Messina.

GIRONE A-

Conferma la vetta della classifica la Valsabbina Millenium Brescia che supera in quattro set lo scoglio LPM BAM Mondovì, alla seconda sconfitta consecutiva dopo Trento. Oltre al grande lavoro a muro (10 di squadra, 3 da Boldini) e al servizio (9 ace, 3 a testa per Cvetnic e Torcolacci), la squadra di coach Beltrami può essere contenta per la mastodontica prestazione di Obossa, MVP indiscusso dell’incontro con 31 punti (56%). Le pumine riescono ad impensierire le padrone di casa principalmente durante il secondo set, vinto 19-25, ma il resto della gara la concentrazione e la precisione delle leonesse ha fatto la differenza, nonostante i 18 punti di Decortes e 10 con 4 muri di Ribarbelli.

Queste le parole di coach Beltrami al termine del match: 

« Mondovì ha messo in difficoltà i nostri posti quattro per lunghi tratti del match. Alice e Lea si sono dovute sacrificare per il resto della squadra, lasciando però spazio ai centrali e a Josephine che ha fatto una grandissima partita. Sono contento perché queste ragazze stanno imparando a sacrificarsi a beneficio delle proprie compagne, una settimana tocca ad una e la gara successiva ad un’altra »

Beatrice Giroldi, ex di giornata, ha così commentato la gara: 

« Speravamo di tornare a casa con un risultato diverso, almeno con qualche punto. Purtroppo non è andata così, abbiamo sfidato una squadra che ha un gran ritmo e forma. Complimenti a Brescia e ad Obossa che ha fatto una partita impressionante. Per quanto riguarda noi, venivamo da una prestazione non buona contro Trento e oggi siamo comunque riuscite a mettere ritmo e fare un buon gioco contro una squadra di altissimo livello, perciò ci sono state delle cose positive ».

Dura oltre due ore il match del PalaFrancescucci, che alla fine vede festeggiare le padrone di casa della Tecnoteam Albese Volley Como sull’U.S. Esperia Cremona al quinto set. Un match molto divertente, che regala il secondo successo alle ragazze di coach Chiappafreddo mentre rallenta la corsa delle ospiti, che scivolano al quarto posto. Le tigri vincono un difficile primo set, prima di calare vistosamente nelle frazioni centrali, dominate da Albese. Dominio che cambia completamente lato nella quarta frazione, totalmente pendente verso l’Esperia. Il tie-break è una vera battaglia sportiva e nonostante un vantaggio anche di cinque lunghezze, Albese deve soffrire fino al 18-16 per avere la meglio sulle avversarie. Fondamentale per la Tecnoteam il ritorno in campo di Nardo, top scorer con 17 punti (2 muri) come l’MVP Cassemiro, importante anche il contributo di Conti (16 con 3 ace) e di Veneriano e Nicolini a muro (9 in coppia). Non basta questa volta l’ormai abituale ventello di Kadi Kullerkann (21 con 2 ace e 2 blocks), la sorella Liis chiude con 10 punti e 4 muri.

L’Emilbronzo 2000 Montale prova a regalare una gioia ai propri tifosi, ma la sfida tra le neopromosse la vince l’Oro Cash Lecco 0-3. Secondo successo per le ragazze di coach Milano, che dimenticano la sconfitta con Brescia soprattutto grazie al lavoro in battuta, con ben 8 ace messi a referto (1 solo per Montale). Miglior giocatrice del match Piacentini, che mette a referto due battute vincenti per un totale di 10 punti, mentre la compagna Bracchi chiude da top scorer con 17. Per le modenesi, non basta la solita Visintini (13).

Le parole della nerofucsia Alessandra Rossi a fine partita:

« Speravamo di bissare il risultato di mercoledì, ma purtroppo abbiamo commesso troppi errori. Dobbiamo crederci di più. L’uscita di Lancellotti? Dispiace, ma comunque Mammini è entrata bene in partita, le ho fatto i complimenti alla fine. La mia stagione d’esordio in A2? Bilancio fino a questo momento positivo, gestisco meglio la pressione. Sarà un campionato difficile, ogni punto è prezioso ».

Così coach Milano: 

« La partita è stata giocata con un piglio diverso, abbiamo perso delle occasioni importanti nelle partite precedenti. Oggi il gioco è stato più aggressivo e determinato, molto pochi gli errori forzati. Il risultato rispecchia l’intensità del gioco espresso. Continuiamo così! ».

Non basta una caparbia Chromavis Eco DB Offanengo per far punti contro la Futura Giovani Busto Arsizio, che ha espugnato in quattro set il PalaCoim al termine di una partita vibrante e ben giocata. Dopo una prima frazione spuntata con il decisivo allungo finale, Busto gestisce in modo più agevole il discorso nella seconda frazione. Le biancorosse pagano lo scotto di un ritmo blando nel terzo parziale, ma nella quarta e decisiva le cocche giocano con il piglio giusto e chiudono i conti. MVP la centrale ospite Alexandra Botezat (11 punti con 3 muri), con Busto che ha avuto un contributo sostanziale dall’opposta Elisa Zanette (17 con 2 muri) e dalla schiacciatrice americana Leketor Member-Meneh (21 con 5 muri), mentre esce per infortunio nel secondo set Arciprete. Sul versante cremasco, brilla l’asse di posto quattro con Bartesaghi (20 punti) e Trevisan (16).  A livello di fondamentali, invece, la fisicità della squadra di Daris Amadio è emersa soprattutto a muro (13 block contro i 4 neroverdi). 

Le dichiarazioni di Bolzoni: 

« Abbiamo affrontato bene la partita sia dal punto di vista agonistico sia da quello tecnico, con diverse azioni belle. Sicuramente continuando a giocare a questi livelli potremmo far buone cose. La strada è tracciata, la squadra sta crescendo partita dopo partita e questo match è un’esperienza per noi in vista di altre due gare impegnative. Aver giocato contro Futura fa sì che il nostro ritmo gara sia adatto in vista delle prossime sfide ».

L’opinione di Tonello per Busto: 

« Novembre è un mese molto difficile per noi con 4 trasferte oltre a due infrasettimanali, questa è la seconda trasferta dopo Brescia e dopo una gara lunghissima mercoledì contro Sassuolo. Venire qui oggi è stato impegnativo a livello fisico e mentale, ma l’abbiamo affrontata nel verso giusto. C’è stato ancora un piccolo calo nel terzo set ma sono contento per la reazione nel quarto. Abbiamo portato a casa 3 punti importanti su un altro campo difficile e dobbiamo continuare così ».

Nella terza domenica consecutiva di fronte al proprio pubblico, la BSC Materials Sassuolo supera 3-0 la Volley Hermaea Olbia e conferma la propria imbattibilità casalinga, salendo al secondo posto in classifica dietro a Brescia con 11 punti. Priva della regista titolare Bridi, la formazione sarda soffre il ritmo imposto dalle padrone di casa e non riesce mai ad imporsi, tranne per alcuni frangenti del terzo set. Pistolesi, rientrata a pieno regime dopo lo spavento dell’ultimo turno, realizza 16 punti, mentre si fermano a 10 l’MVP Busolini (2 muri), Civitico e Manfredini (entrambe con 1 ace e 2 muri). La migliore delle ospiti è invece la solita Bulaich Simian. 

Al termine della partita, questo il commento di Busolini: 

« Oggi siamo state brave a mantenere alta l’attenzione contro un avversario ostico e a chiudere la partita velocemente, il che non fa male considerato i ritmi intensi di questa settimana. Avevamo voglia di riscatto ed adesso che in classifica generale siamo tutte punto a punto, vincere con le squadre vicine è importante. Olbia è sempre una squadra complicata, in casa o fuori con loro è sempre difficile: vincere però aiuta a vincere e adesso noi possiamo contare su un morale alto ».

Dall’altra parte della rete, la parola va a coach Guadalupi:

« Merito innanzitutto alle nostre avversarie che hanno imposto da subito un ritmo di gioco molto alto e con il muro-difesa ci ha reso molto difficile fare punto in attacco e siamo stati costretti a rischiare tanto. Ancora una volta siamo partiti bene, fino a metà del primo set poi – come in altre partite – abbiamo commesso alcuni errori collettivi che non ci hanno permesso di stare lì. Dobbiamo ripartire dal terzo set: sapevamo che sarebbe stata una partita complicata, appena Sassuolo è calato abbiamo provato ad approfittarne ma nel finale ci è mancata quella lucidità per allungare la partita ».

GIRONE B-

Il turno di riposo nell’infrasettimanale ha sicuramente aiutato l’Itas Ceccarelli Martignacco, che nel lungo viaggio in casa della Desi Shipping Akademia Messina non ha lasciato spazio alle siciliane vincendo 0-3. Una partita con due set, il primo e il terzo, decisamente sbilanciati in favore delle friulane, mentre il secondo parziale ha mostrato una lotta molto serrata, terminata solo al 24-26 per la squadra di coach Gazzotti. MVP dell’incontro il libero Tellone, letteralmente presente in tutto il campo in difesa, di grande aiuto per le trame offensive delle ospiti guidate da Wiblin (13), Sironi (11) ed Eckl (10). Solo Ebatombo (12) in doppia cifra per Messina. 

«Trovare qualcosa che sia andata bene oggi non è facile – cosi coach Breviglieri – ci sono tanti meriti delle nostre avversarie. Loro, a differenza di altre squadre incontrate fin qui, hanno dimostrato tanta fisicità in attacco, mentre noi continuiamo ad avere un po’ di problemi con il servizio: battiamo facile e facciamo errori. Di contro abbiamo sofferto più del solito in ricezione e, di fronte ad una squadra che sbaglia pochissimo come loro, per noi diventa complicato ».

« Siamo contenti del risultato – commenta coach Gazzotti a fine incontro – ci aspettavamo una gara più combattuta: Messina, del resto, nelle ultime partite ha sempre lottato e giocato al quinto set, quindi eravamo preparati ad una battaglia contro una squadra che non molla mai. Siamo stati bravi a mettere in difficoltà il loro sistema di ricezione e marcando bene gli attaccanti. Il risultato alla fine è severo per la squadra di casa ma meritato, ma nell’arco di tutti i set, nel secondo ci siamo complicati la vita sole, perché siamo stati sempre in controllo ».

Neanche la Volley Soverato arresta la rumorosa avanzata della capolista Roma Volley Club, dopo questa partita ufficialmente l’unico club imbattuto di tutta la Serie A2. Il quinto successo in altrettanti confronti arriva dopo una gara gestita dall’inizio alla fine, in cui la giovane squadra calabrese non ha saputo opporsi alla potenza di fuoco giallorossa. Fanno del loro meglio Schwan e Korhonen, entrambe con 13 punti a referto, ma le ragazze di coach Cuccarini risultano sempre molto puntuali a muro, in questo frangente specialmente con Rebora (4 per lei) e Bici (2). La stessa opposta albanese chiude poi con 18 punti, mentre Melli si ferma a 13 e Rivero a 10 (3 ace). 

Il commento di Chiappini:

« Affrontavamo una squadra forte, costruita per vincere e salire in A1; abbiamo giocato con tanto onore e devo dire un ottimo primo set per poi calare nei successivi. D’altronde, se contro squadre così forti non rischi qualcosa, è difficile portarsi avanti. Continuiamo a lavorare con fiducia per il prosieguo ».

Così Cuccarini:

« Siamo contenti di proseguire la nostra striscia di vittorie. E’ stata una settimana impegnativa per noi, che si conclude qui a Soverato, dove non è mai facile giocare nel migliore dei modi. Faccio i complimenti a Luca Chiappini per il lavoro che sta facendo con la sua squadra che sicuramente disputerà un buon campionato. Noi andiamo avanti per la nostra strada avendo ben chiaro l’obiettivo da raggiungere ».

L’Omag-MT San Giovanni in M.no mantiene l’imbattibilità nel fortino del Palamarignano. Sono tre su tre le vittorie davanti al proprio pubblico (dopo Perugia e Vicenza) per le ragazze di Enrico Barbolini, che pur con una partenza in salita, battono 3-1 le frusinati dell’Assitec Volley Sant’Elia. È certamente la giornata di Maria Adelaide Babatunde, letteralmente invalicabile con 7 muri che le valgono l’MVP di giornata. Ma è una super prestazione da parte di tutta la squadra, con cinque giocatrici in doppia cifra e la solita dirompente Perovic, top scorer con 23. Continua il periodo negativo per le ragazze di coach Giandomenico che, senza Botarelli e Dzakovic, non riescono a strappare neanche un punto nonostante la buona partita di Cogliandro (16 con 4 muri) e di Costagli (13 con 3 muri).

Il commento di Sveva Parini:

« Siamo partite un po’ contratte, come accade ultimamente. Per fortuna abbiamo avuto la capacità di riprenderci grazie alla nostra reattività. Loro sono state comunque un’ottima squadra nonostante le assenze. Noi siamo state brave a star lì, sebbene loro cl abbiano messo in difficoltà. E’ andata bene. Fanno morale questi tre punti, ci servivano!”. Così coach Giandomenico: “È stata una bella partita intensa, noi siamo partiti a mille, molto carichi e con molta voglia di fare. San Giovanni probabilmente non si aspettava un’aggressività di questo tipo da parte nostra. Nel primo set addirittura abbiamo fatto il 55% in attacco, quindi una prestazione veramente straordinaria. Poi ovviamente San Giovanni è venuto fuori, la partita è cambiata, però abbiamo sempre reagito nei momenti di difficoltà cercando di lottare fino all’ultimo ».

Secondo successo in altrettante partite casalinghe e terzo centro stagionale per l’Anthea Vicenza Volley, che blinda il taraflex di casa superando 3-1 la 3M Pallavolo Perugia. Umbre caparbie e brave a riaprire il discorso nel terzo set (10 punti di Salinas, poi saranno 14 totali) e nel complesso a giocare a viso aperto nonostante la situazione infortuni sempre aperta, pur con il ritorno della leader Traballi (17 punti, top scorer). Per l’Anthea, MVP la palleggiatrice Sonia Galazzo, che ha ben orchestrato il gioco trovando risposte confortanti da tante interpreti (quattro doppie cifre in attacco). Kavalenka top scorer con 19 punti, eccellente lavoro a muro soprattutto dalle centrali Farina (14) e Cheli (12), rispettivamente a referto con 4 e 5 blocks. Bene anche l’americana Legros (10 punti).

Felice Ivan Iosi: 

« È stata una vittoria caparbia, fatta di atteggiamento vincente, di intensità, tutte caratteristiche che stiamo cercando di disegnare all’interno della settimana e che definiscono un po’ il percorso che stiamo compendo insieme. È arrivata la terza vittoria in 5 gare, la seconda consecutiva. Perugia recuperava una giocatrice come Traballi che aumentava la loro qualità. Sono state brave le ragazze a partire con un  bel volume di gioco e a riprendersi dopo il secondo set che è stato ribaltato dal nostro avversario ».

Dall’altro lato le parole di Marangi: 

« Non siamo partiti bene e abbiamo pagato dazio perdendo il primo set. Nel secondo la squadra ha fatto bene, trovando il pari. Nel terzo e nel quarto abbiamo sbagliato alcune giocate e Vicenza è stata brava ad approfittarne. Abbiano schierato la quinta formazione diversa in cinque partite. Speriamo d’ora in avanti di trovare un po’ di continuità ».

Decisamente un periodo non esaltante per la Seap-Sigel Marsala, che dopo la pesante sconfitta contro Soverato, prolunga il momento negativo non brillando e perdendo 3-0 contro la Cda Talmassons. Tutto veramente troppo facile per le friulane, che stravincono il confronto sugli ace (7-2) e i muri (9-1), con le siciliane che chiudono con un pesantissimo 0% di efficienza in attacco, senza nessuna prestazione degna di nota. La centrale Costantini riceve la palma di MVP grazie ad una solida partita da 10 punti con 3 muri. 

Coach Bracci ha descritto così la prestazione delle sue ragazze: 

« Direi che Talmassons ha giocato una buona gara, con molta più continuità di noi commettendo pochi errori se non alla fine nel terzo set. Noi abbiamo subito molto in ricezione facendo quindi fatica in fase di attacco a causa di ricezioni lontane da rete. Inotlre abbiamo acquistato pochi punti dalla nostra battuta non riuscendo a mettere in difficoltà Talmassons. Posso dire che la CDA ha meritato la vittoria, sia nel punteggio che sul piano del gioco ».

 Barbieri al termine dell’incontro:

« Devo dire che per un set e mezzo abbiao giocato veramente un’ottima pallavolo. Loro a metà terzo set sono poi venute fuori grazie a degli ottimi servizi e noi abbiamo un po’ smesso di giocare. Però posso essere molto contento per l’aspetto mentale, riguardo la determinazione e l’attenzione che ci abbiamo messo nell’intera partita; siamo state veramente attente riguardo alla copertura e sui palloni che toccavano la rete. È stata una buona partita anche tecnicamente, forse con qualche errore di troppo in battuta (15 ndr) ma tenendo conto dei 13 ace possiamo ritenerci soddisfatti ».

I TABELLINI-

VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – LPM BAM MONDOVI’ 3-1 (25-17 19-25 25-15 25-22) –

VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Obossa 31, Pamio 7, Consoli 14, Boldini 7, Cvetnic 8, Torcolacci 9, Scognamillo (L), Orlandi 2, Munarini, Foresi. Non entrate: Zorzetto, Ratti (L), Blasi. All. Beltrami.

LPM BAM MONDOVI’: Longobardi 7, Pizzolato 10, Takagui 3, Grigolo 11, Riparbelli 10, Decortes 18, Bisconti (L), Giroldi 1, Giubilato, Colzi. Non entrate: Populini, Zech. All. Solforati.

ARBITRI: Giorgianni, Giglio.

NOTE – Durata set: 25′, 26′, 21′, 27′; Tot: 99′.

MVP: Obossa (Valsabbina Brescia)

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO – U.S. ESPERIA CREMONA 3-2 (22-25 25-10 25-16 12-25 18-16)

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Veneriano 11, Nicolini 5, Cassemiro 17, Badini 9, Stroppa 1, Pinto 2, Rolando (L), Nardo 17, Conti 16, Cantaluppi, Nicoli. Non entrate: Bernasconi, Gallizioli, Radice (L). All. Chiappafreddo.

U.S. ESPERIA CREMONA: Buffo 9, Ferrarini 8, Kullerkann 21, Rossini 5, Kullerkann 10, Pasquino 5, Zampedri (L), Coppi 5, Piovesan 1, Balconati. Non entrate: Giacomello, Landucci. All. Magri.

ARBITRI: Capolongo, Vecchione.

NOTE – Durata set: 28′, 21′, 23′, 25′, 26′; Tot: 123′.

MVP: Mariana Cassemiro (Tecnoteam Albese Como)

BSC MATERIALS SASSUOLO – VOLLEY HERMAEA OLBIA 3-0 (25-17 25-16 25-22)

BSC MATERIALS SASSUOLO: Scacchetti 2, Pomili 8, Civitico 10, Busolini 10, Pistolesi 16, Manfredini 10, Pelloni (L). Non entrate: Fornari, Masciullo, Bondavalli, Dapic, Vittorini, Bastardi, Dhimitriadhi (L). All. Venco.

VOLLEY HERMAEA OLBIA: Schiro’ 7, Miilen 7, Taje’ 7, Bresciani, Bulaich Simian 11, Gannar 6, Barbagallo (L), Fontemaggi, Messaggi. Non entrate: Diagne. All. Guadalupi.

ARBITRI: Laghi, Fontini.

NOTE –Durata set: 24′, 24′, 26′; Tot: 74′.

MVP: Federica Busolini (Bsc Materials Sassuolo)

Spettatori: 500

EMILBRONZO 2000 MONTALE – OROCASH LECCO 0-3 (18-25 23-25 21-25)

EMILBRONZO 2000 MONTALE: Rossi 6, Lancellotti 1, Frangipane 10, Fronza 7, Visintini 13, Zojzi 6, Bici (L), Bozzoli 3, Mammini 1, Mescoli. Non entrate: Angelini, Montagnani (L), Bonato, Aguero. All. Ghibaudi.

OROCASH LECCO: Lancini 10, Piacentini 10, Bracchi 17, Zingaro 5, Albano 9, Rimoldi 2, Bonvicini (L), Bassi 3, Rocca. Non entrate: Citterio, Tresoldi, Belloni. All. Milano.

ARBITRI: Oranelli, Candeloro.

NOTE – Durata set: 21′, 26′, 24′; Tot: 71′.

MVP: Federica Piacentini (Orocash Lecco)

CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO – FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO 1-3 (23-25 20-25 25-19 21-25)

CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO: Trevisan 16, Anello 9, Martinelli 5, Bartesaghi 20, Cattaneo 8, Galletti 5, Porzio (L), Anello. Non entrate: Pinali, Marchesi, Casarotti, Menegaldo, Tommasini (L). All. Bolzoni.

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Member-meneh 21, Botezat 11, Zanette 17, Arciprete 6, Tonello 7, Balboni 1, Mistretta (L), Fiorio 6, Badalamenti, Venco. Non entrate: Pandolfi, Milani, Morandi (L). All. Amadio.

ARBITRI: Stellato, Pernpruner.

NOTE – Durata set: 28′, 29′, 28′, 27′; Tot: 112′.

MVP: Alexandra Botezat (Futura Giovani Busto Arsizio)

GIRONE A-

VOLLEY SOVERATO – ROMA VOLLEY CLUB 0-3 (22-25 15-25 18-25)

VOLLEY SOVERATO: Schwan 13, Cecchi 1, Korhonen 13, Giugovaz 3, Pomili 4, Malinov 1, Ferrario (L), Zuliani 2, Giambanco. Non entrate: Salviato (L), Barbaro, Cherepova, Tolotti. All. Chiappini.

ROMA VOLLEY CLUB: Rivero 10, Ciarrocchi 4, Bici 18, Melli 13, Rebora 7, Bechis 2, Ferrara (L), De Luca Bossa, Valerio. Non entrate: Valoppi (L), Rucli, Bianchini. All. Cuccarini.

ARBITRI: Pasciari, Lanza.

NOTE – Durata set: 26′, 21′, 24′; Tot: 71′.

MVP: Sofia Rebora (Roma Volley Club)

OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO – ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA 3-1 (17-25 25-14 25-22 25-19)

OMAG-MT SAN GIOVANNI IN M.NO: Turco 4, Bolzonetti 15, Parini 11, Perovic 23, Rachkovska 11, Babatunde 11, Caforio (L), Cangini, Biagini. Non entrate: Covino, Aluigi, Salvatori, Saguatti (L). All. Barbolini.

ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA: Spinello, Costagli 13, Hollas 5, Giorgetta 13, Ghezzi 6, Cogliandro 16, Vittorio (L), Polesello 1, Di Mario. Non entrate: Botarelli, Moschettini, Dzakovic. All. Giandomenico.

ARBITRI: Pescatore, Mannarino.

NOTE – Durata set: 22′, 22′, 28′, 28′; Tot: 100′.

MVP: Maria Adelaide Babatunde (Omag-MT San Giovanni in Marignano)

DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA – ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO 0-3 (13-25 24-26 12-25)

DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA: Martilotti 6, Mearini 8, Ebatombo 12, Pertens 1, Composto 4, Muzi 2, Faraone (L), Varaldo 1, Silotto, Brandi, Ciancio (L). Non entrate: Catania. All. Breviglieri.

ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO: Allasia 5, Wiblin 13, Modestino 4, Sironi 11, Cortella 7, Eckl 10, Tellone (L), Lazzarin (L) 1, Guzin, Cabassa. Non entrate: Granieri, Bole. All. Gazzotti.

ARBITRI: Scarfo’, Spinnicchia.

NOTE – Durata set: 22′, 29′, 20′; Tot: 71′.

MVP: Agata Tellone (Itas Ceccarelli Martignacco)

ANTHEA VICENZA VOLLEY – 3M PALLAVOLO PERUGIA 3-1 (25-20 19-25 25-21 25-13)

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Cheli 12, Galazzo 5, Legros 10, Farina 14, Kavalenka 19, Panucci 8, Formaggio (L), Ottino, Groff, Del Federico, Munaron, Digonzelli. Non entrate: Martinez Volskis, Ghirini (L). All. Iosi.

3M PALLAVOLO PERUGIA: Salinas 14, Agbortabi 5, Giudici 11, Traballi 17, Negri 5, Manig 2, Rota (L), Patasce 1, Dalla Rosa, Pero, Bosi. All. Marangi.

ARBITRI: Licchelli, Papapietro.

NOTE – Durata set: 25′, 25′, 29′, 22′; Tot: 101′.

 MVP: Sonia Galazzo (Anthea Vicenza)

CDA TALMASSONS – SEAP-SIGEL MARSALA 3-0 (25-16 25-10 25-20)

CDA TALMASSONS: Milana 14, Costantini 15, Taborelli 16, Rossetto 7, Caneva 5, Eze Blessing 5, De Nardi (L), Michelini, Crisafulli. Non entrate: Campagnolo, Monaco (L), Trampus, Tognini. All. Barbieri.

SEAP-SIGEL MARSALA: Bulovic 4, Deste 3, Orlandi, Salkute 5, Frigerio 1, Baasdam 4, Norgini (L), Moneta 1, Ghibaudo, Garofalo. Non entrate: Guarena, Spano. All. Bracci.

ARBITRI: Traversa, Testa.

NOTE – Durata set: 22′, 18′, 27′; Tot: 67′.

MVP: Veronica Costantini (CDA Talmassons)

GIRONE A-

I RISULTATI-

Valsabbina Millenium Brescia-Lpm Bam Mondovi’ 3-1 (25-17, 19-25, 25-15, 25-22)

Tecnoteam Albese Volley Como-U.S. Esperia Cremona 3-2 (22-25, 25-10, 25-16, 12-25, 18-16)

Bsc Materials Sassuolo-Volley Hermaea Olbia 3-0 (25-17, 25-16, 25-22)

Emilbronzo 2000 Montale-Orocash Lecco 0-3 (18-25, 23-25, 21-25)

Chromavis Eco Db Offanengo-Futura Giovani Busto Arsizio 1-3 (23-25, 20-25, 25-19, 21-25)

Club Italia-Itas Trentino 1-3 (25-19, 11-25, 11-25, 16-25)

LA CLASSIFICA-

Valsabbina Millenium Brescia 13 (4 – 1); Bsc Materials Sassuolo 11 (4 – 1); Futura Giovani Busto Arsizio 11 (4 – 1); U.S. Esperia Cremona 10 (3 – 2); Volley Hermaea Olbia 8 (3 – 2); Itas Trentino 8 (2 – 3); Chromavis Eco Db Offanengo 6 (2 – 3); Orocash Lecco 6 (2 – 3); Lpm Bam Mondovi’ 6 (2 – 3); Tecnoteam Albese Volley Como 4 (2 – 3); Emilbronzo 2000 Montale 4 (1 – 4); Club Italia 3 (1 – 4);

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA-

U.S. Esperia Cremona – Emilbronzo 2000 Montale, 19-11-2022 16:45, 6a Giornata

Itas Trentino – Bsc Materials Sassuolo, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

Orocash Lecco – Futura Giovani Busto Arsizio, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

Volley Hermaea Olbia – Tecnoteam Albese Volley Como, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

Lpm Bam Mondovi’ – Club Italia, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

Valsabbina Millenium Brescia – Chromavis Eco Db Offanengo, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

GIRONE B-

I RISULTATI-

Desi Shipping Akademia Messina-Itas Ceccarelli Martignacco 0-3 (13-25, 24-26, 12-25)

Volley Soverato-Roma Volley Club 0-3 (22-25, 15-25, 18-25)

Omag-Mt San Giovanni In M.No-Assitec Volleyball Sant’Elia 3-1 (17-25, 25-14, 25-22, 25-19)

Anthea Vicenza Volley-3m Pallavolo Perugia 3-1 (25-20, 19-25, 25-21, 25-13)

Cda Talmassons-Seap-Sigel Marsala 3-0 (25-16, 25-10, 25-20)

Ha riposato: Ipag S.Lle Ramonda Montecchio

LA CLASSIFICA-

Roma Volley Club 15 (5 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 10 (3 – 1); Omag-Mt San Giovanni In M.No 9 (3 – 2); Volley Soverato 8 (3 – 1); Anthea Vicenza Volley 8 (3 – 2); Itas Ceccarelli Martignacco 7 (3 – 1); Cda Talmassons 6 (2 – 2); Desi Shipping Akademia Messina 5 (2 – 3); Seap-Sigel Marsala 3 (1 – 3); Assitec Volleyball Sant’Elia 3 (0 – 5); 3m Pallavolo Perugia 1 (0 – 5).

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA-

Cda Talmassons – Omag-Mt San Giovanni In M.No, 19-11-2022 18:00, 6a Giornata

Anthea Vicenza Volley – Desi Shipping Akademia Messina, 20-11-2022 15:00, 6a Giornata

Seap-Sigel Marsala – Ipag S.Lle Ramonda Montecchio, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

Assitec Volleyball Sant’Elia – Volley Soverato, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

3m Pallavolo Perugia – Itas Ceccarelli Martignacco, 20-11-2022 17:00, 6a Giornata

 

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti