Brescia e Roma non si fermano più

Turno infrasettimanale ancora favorevole alle due leader del Girone A e del Girone B. La squadra di Beltrami espugna Cremona e rimangono a +3 su Busto. Le giallorosse travolgono Perugia e allungano su Montecchio che vince solo al tie break su Messina
Brescia e Roma non si fermano più© Legavolley Femminile
31 min
TagsValsabbinaRoma

ROMA- Rimangono in testa Valsabbina  Brescia e Roma Volley dopo la settima giornata del Campionato di Serie A2.

Nel Girone A, le leonesse superano l’Esperia Cremona, rimanendo a +3 sulla Futura Volley Busto Arsizio vincente contro l’Hermaea Olbia. L’Itas Trento si stacca dal gruppone raggiungendo il terzo posto grazie allo 0-3 contro Chromavis Eco Db Offanengo, mentre la Bsc Materials Sassuolo viene fermata dall’ottima Orocash Lecco al tie-break. La LPM Bam Mondovì espugna la casa dell’ Emilbronzo 2000 Montale mentre la Tecnoteam Albese torna al successo contro il Club Italia.

Nel Girone B, Roma non lascia scampo alla 3M Perugia, e allunga sull’ Ipag S.Lle Ramonda Montecchio che vince solo al tie-break contro la Desi Shipping Akademia Messina. Quinto set decisivo anche per il CDA Talmassons, in trasferta a Soverato, e per la Sigel Marsala, contro una Assitec Sant’Elia alla quarta sconfitta da un punto. Sale al terzo posto Itas Ceccarelli  Martignacco grazie al bel successo contro l’Anthea Vicenza.

GIRONE A-

Dominio assoluto per la Futura Giovani Busto Arsizio, che va ben oltre i pronostici schiantando la Volley Hermaea Olbia con un netto 3-0 al PalaBorsani. La partita non è mai in discussione per le cocche, che partono fortissimo e soprattutto non abbassano mai la tensione, un difetto che nelle prime gare stagionali è costato qualche punto alle ragazze di Amadio. Opposizione pressoché nulla per le aquilotte di Guadalupi, che mai come nelle precedenti partite hanno sentito la mancanza della regista titolare Bridi, chiudendo con un 18& in attacco contro il 43% delle padrone di casa. Top scorer e MVP l’opposta Zanette, che chiude con 22, il doppio della compagna Tonello (11). Felice Amadio a fine incontro: 

« Vedendo le ultime partite avevamo lasciato qualcosa soprattutto in coesistenza e costanza nel nostro gioco. Bisogna pensare a giocare punto dopo punto indipendentemente dal set perché solo così facendo si porta a casa poi il risultato. Se al contrario manca concentrazione e perdi lucidità allora poi salta tutto il meccanismo e emergono le difficoltà. Oggi siamo state sempre brave, quindi complimenti alle ragazze per la gara che hanno disputato ». 

Amareggiato Guadalupi: 

«Dovevamo cercare di creare a loro qualche difficoltà ma non ci è riuscito affatto in nessuna fase della gara. Non abbiamo saputo limitare i danni in battuta e dunque abbiamo subito tanto. Ci servirà come esperienza per il futuro se vogliamo giocarcela con queste squadre dobbiamo crescere e migliorarci. Quello che ci manca è soprattutto essere più libere mentalmente quando andiamo in difficoltà e restare sul pezzo facendo comunque la nostra partita ».

È servito poco tempo alla Tecnoteam Albese Volley Como per dimenticare la caduta contro Olbia: al PalaFrancescucci bastano tre set per chiudere la partita contro il Club Italia. Le azzurrine provano ad impensierire le padrone di casa, ma la regia di Nicolini, MVP dell’incontro, è precisa e consente alle attaccanti di esprimersi al meglio: quattro le atlete in doppia cifra per Albese, da Conti (top scorer con 14 punti), fino a Cassemiro (11), Gallizioli (10) e Nardo (10). I 14 punti messi a referto da Adriano non sono sufficienti per le azzurrine, che rimangono all’ultimo posto in classifica a -3 da Montale penultima.

Queste le parole dell’MVP Nicolini:

« Bene così, siamo scese in campo mentalmente libere ed abbiamo giocato meglio delle ultime partite. Ci volevano questi tre punti. Domenica ci aspetta un avversario tosto a Montale ».

Coach Venco l’aveva presentata come una partita complicata e effettivamente così è stata: la BSC Materials Sassuolo subisce la prima sconfitta casalinga e contro l’ostica Oro Cash Lecco cede 2-3. Bellissimo match al PalaPaganelli, che vede le padrone di casa portarsi avanti due volte e le ospiti rispondere sempre presenti, mostrando ancora una volta le abilità della squadra a disposizione di coach Milano, senza dubbio tra le più belle sorprese stagionali. A decidere l’incontro è il tie-break privo di una delle protagoniste, la solita Pistolesi costretta però ad uscire anticipatamente per crampi, ma comunque autrice di 21 punti, due in più della compagna Manfredini. Grande gioia per le lecchesi, trascinate da un’ottima Bassi (21) ma soprattutto dalla trottola Bonvicini, autrice di difese pazzesche e eccellente in ricezione, meritata MVP dell’incontro. 

Al termine del match, queste le parole di coach Venco: 

« Sapevamo sarebbe stata una partita difficile, ma secondo me l’abbiamo gestita bene. Credo che stasera ci sia mancato principalmente il fisico: dal quarto set alcune giocatrici hanno mollato per risentimenti vari e queste sono state cose pesanti. Abbiamo dato quello che potevamo, l’abbiamo impostata bene e secondo me abbiamo anche giocato bene: c’è stata qualche imprecisione, ma ci può stare… pur non giocando sempre bene, abbiamo tenuto un ritmo alto, che è quello che avevo chiesto alle ragazze. Quindi non la reputo una sconfitta che ci fa così male ma ci dà piuttosto degli spunti su cui lavorare ».

Dall’altra parte della rete, parola a Ilaria Bonvicini MVP del match: 

« Sono molto contenta per questa vittoria: penso che i cinque set di oggi, assieme a quelli di tre giorni fa contro Busto siano la dimostrazione che siamo una squadra che lotta, che sa che questo è un campionato difficile, ma che può dare del filo da torcere a tutti. Sono contenta per la squadra perché davvero non molliamo mai… e ora ci godiamo la vittoria ».

Nuovo stop casalingo per l’Emilbronzo 2000 Montale, che si arrende davanti alla forza dell’LPM BAM Mondovì. Non riesce l’impresa alle nerofucsia allenate da coach Ghibaudi, che lottano ma alla fine devono cedere al maggior livello tecnico delle avversarie. Nonostante una falsa partenza, Fronza e compagne riescono a pareggiare l’incontro con un’ottima prova di carattere nel secondo parziale. Alla lunga, però, è venuta fuori tutta la qualità delle monregalesi capitanate da Bisconti. Alla fine Mondovì torna a casa col bottino pieno dal “PalaMagagni”, e prosegue la sua risalita verso le zone alte della classifica. Ghibaudi ha qualche motivo per sorridere, perché oltre ad una prestazione da non buttare, c’è stato anche il ritorno di Sara Angelini, che rispetto alle partite precedenti ha avuto modo di rimanere in campo per diversi scampoli di partita. Top scorer, oltre che MVP di giornata, è senza dubbio la monregalese Clara Decortes (26 punti), autrice di una prestazione pressoché perfetta.

La miglior realizzatrice di Montale è invece Aneta Zojzi (14 punti). Le parole della nerofucsia Amelia Bici a fine partita: 

« Un peccato non aver concretizzato la rimonta nel quarto set, avrebbe cambiato la partita. I servizi di Mondovì? Abbiamo retto più di altre volte in ricezione e per questo dobbiamo essere soddisfatte. Di certo bisogna continuare a lavorare sulla coordinazione muro-difesa in cui loro sono state impeccabili. La prossima in casa con Como? Molto più importante di questa, è necessario portare a casa punti per avvantaggiarci in classifica ».

Così l’opposto monregalese Clara Decortes, nominata MVP: 

« Era importante vincere per dare sicurezza ad un gruppo in crescita. La partita di oggi è stata intensa, perché Montale non ha mai mollato. La spinta dal servizio? Visto il bel gioco dei loro centrali sapevamo che bisognava spingere dai nove metri e per fortuna l’abbiamo fatto bene. Abbiamo commesso degli errori nel secondo set e nel finale del terzo, ma alla fine conta aver portato a casa i tre punti ».

Quinta vittoria consecutiva e primato confermato in classifica per la Valsabbina Millenium Brescia, che rende più facile del previsto la partita contro l’U.S. Esperia Cremona. In assenza di Cvetnic, Beltrami schiera Orlandi in coppia con Pamio, ma la manovra delle leonesse non ne risente particolarmente: i primi due set vengono gestiti nel migliore dei modi, senza lasciare spazio alle gialloblu. Di tutt’altro andamento il terzo parziale, che le bresciane si prendono con la grinta dopo uno svantaggio anche di sette punti, confermando ancor di più lo splendido momento di forma. MVP dell’incontro la solita Obossa con 22 punti, Pamio chiude con 12 (2 muri e 2 ace) mentre è prezioso il contributo a muro di Torcolacci (3 blocks). Per le ragazze di coach Magri è la sola Kadi Kullerkann a raggiungere la doppia cifra (12).

Questo il commento di Ferrarini per le tigri: 

« Sapevamo che non fosse una partita facile, siamo entrate con voglia di provarci e di esprimere il nostro gioco, perché abbiamo visto che con le squadre di livello più alto riusciamo a esprimere un gioco migliore. Nonostante questo, Brescia è una squadra veramente forte, quindi abbiamo fatto molta fatica a mettere giù palloni. Analizzeremo la partita, cercheremo di capire cosa possiamo migliorare per poi affrontare Lecco domenica nel migliore dei modi ».

Così Orlandi: 

« Chiuderla con un 3-0 è il migliore risultato che potessimo sperare. Siamo una squadra che ha voglia di lavorare, di spingere su ogni pallone, lo si vede anche in allenamento. Esperia si è dimostrata squadra capace di mettere in difficoltà l’avversario, molto fisica e in alcune parti del match si è visto. Siamo riuscite ad imporre il nostro gioco, con continuità sciupando il meno possibile. Noi abbiamo avuto quel qualcosa in più che ci ha permesso di portare a casa la vittoria. Il campionato è ancora molto molto lungo, ma sono davvero felice ». 

Non si ferma più l’Itas Trentino che mette in fila il quarto successo consecutivo superando in quattro set l’ostacolo rappresentato dalla Chromavis Eco DB Offanengo. Una cavalcata sontuosa quella delle ragazze di coach Saja, sempre più vicine alle posizioni nobili della classifica. Nel successo del PalaCoim spicca l’ottima prova corale del sestetto gialloblù, ottimamente diretto in regia da Bonelli e letale a muro (11 a 1 il computo in questo fondamentale): 16 i punti firmati dalla top scorer DeHoog con il 35% a rete e un terzo set da incorniciare, ma molto bene si sono comportate anche Meli (per lei, all’esordio da titolare, 12 punti personali con il 61% in attacco, 2 muri e 2 ace), Moretto (8 punti con 2 muri) e Michieletto (10 punti). Per Offanengo è stata la solita Martinelli a cercare di evitare il pesante passivo con 14 punti, ma senza successo.

«Siamo ovviamente molto soddisfatti, perché questo risultato ci consente di rimanere agganciati al gruppetto di testa – ha spiegato a fine gara l’allenatore Stefano Saja – . Abbiamo vinto giocando con determinazione contro una squadra che ha difeso molto e ci ha costretto ad un super lavoro in attacco e a trovare soluzioni alternative per riuscire a mettere palla a terra. E’ un tassello in più nel nostro percorso di crescita, mi è piaciuta l’efficacia del servizio, l’attenzione nel sistema muro-difesa, un po’ meno invece la ricezione che in certi frangenti ha un po’ faticato ». 

Il pensiero di coach Bolzoni: 

«Questa sera Trento ha dimostrato ciò che vale, ha spinto molto in battuta e ha un organico differente dal nostro. Il 3-0 forse è un risultato troppo severo per noi in relazione a quanto abbiamo fatto. Tra le cose positive, l’aver difeso tanti palloni, mentre per contro non ho visto la ricerca di soluzioni soprattutto in contrattacco. Ora come sempre si resetta, sabato ci aspetta una sfida importante contro il Club Italia dove dovremo smuovere la classifica ».

GIRONE B-

Impressionante prova di forza per l’Itas Ceccarelli Martignacco che dopo tre trasferte di fila, fa gioire il proprio pubblico rifilando un 3-0 senza storia all’Anthea Vicenza Volley. Brutto passo falso per le ragazze di coach Iosi, che non superano i 16 punti del terzo set, fermandosi addirittura a 11 e 10 nelle altre due frazioni, con uno 0% di efficienza offensiva che racconta molto se non tutto della partita. Gestione serena per le friulane, con la regista Allasia nominata MVP (5 punti per lei, 3 muri) e Wiblin e Sironi che chiudono rispettivamente con 13 e 12 punti.

Coach Marco Gazzotti al termine del match commenta così la vittoria delle ragazze: 

« Sono molto soddisfatto, la partita di oggi era un test per dare continuità a quanto di buono fatto in precedenza. Credo che le ragazze abbiano risposto in maniera eccezionale. Siamo state prestazionali su tutti i fondamentali, brave ad approfittare di tutte le occasioni concesse dagli avversari. La voglia che le ragazze hanno di metter in pratica quello che proviamo in allenamento ha fatto la differenza e ci ha dato la possibilità di rimanere sempre attaccate al punto ».

Queste le parole di Ivan Iosi: 

« Sono andate storte alcune situazioni, ma nonostante questo bisogna riconoscere il merito di Martignacco, che ha giocato una partita in grande scioltezza. Sapevamo fosse una montagna da scalare, anziché il Monte Bianco ci siamo trovati di fronte l’Everest. Noi l’abbiamo resa più complicata soprattutto all’inizio con qualche errore di troppo che ci ha penalizzato. Sulle ali dell’entusiasmo, il nostro avversario ha spinto senza mai alzare il piede dall’acceleratore. Complimenti a loro, è giusto che si meritino questa strepitosa vittoria ».

Vittoria piena della Roma Volley Club ai danni della 3M Pallavolo Perugia con le wolves che riprendono da dove avevano lasciato prima del turno di riposo, confermando sempre di più il primo posto in classifica. Se le umbre tentano ogni mossa per impensierire il sistema offensivo e difensivo capitolino, è Roma ad avere la meglio, riuscendo senza troppe difficoltà ad imporre il proprio gioco dall’inizio alla fine dell’incontro. Una vittoria arrivata grazie all’ottima prestazione di Giulia Melli, MVP dell’incontro e autrice di 9 punti, e al calore inestimabile di tutto il tifo di casa. Bene anche Bianchini, che chiude con 11 punti come la migliore delle avversarie, Salinas. 

Parola a Giulia Valerio per le giallorosse: 

«Oggi è stata una bellissima partita da parte di tutta la squadra, sono contenta del gioco che a ogni incontro riusciamo ad esprimere. Anche personalmente penso di essere sulla strada giusta per raggiungere il livello a cui aspiro. Con questa consapevolezza penso di essere a un buon punto di partenza, ora devo continuare a spingere e lavorare per fare sempre meglio »

Così coach Marangi: 

« È stata una bella partita, giocata con grande intensità. Al di là della sconfitta sono soddisfatto dell’atteggiamento della squadra perché ha reagito bene alle difficoltà e ha provato a tenere testa ad un avversario forte, che nei momenti decisivi dei set ha fatto valere la propria esperienza. Torniamo a mani vuote ma con la consapevolezza di aver fatto un passo avanti rispetto all’ultima partita, come approccio e gestione gara ».

Secondo successo consecutivo al tie-break per l’Ipag S.lle Ramonda Montecchio, anche in questa giornata contro una formazione siciliana, la Desi Shipping Akademia Messina, che a sua volta perde per la seconda volta in tre giorni al quinto set con una formazione vicentina. Partita che testimonia i cali di tensione delle ragazze di coach Sinibaldi, che dominano la prima frazione 25-9, ma che poi calano di grinta ed efficacia subendo l’uno-due avversario che passa in vantaggio. Dal quarto set, le venete riattaccano la spina e gestiscono il successo finale, trascinate dalla solita Angelina che realizza 23 punti (3 ace), uno in più della compagna Mazzon. Ottimo punto per le ragazze di coach Breviglieri, ancora una volta autrici di una prestazione di coraggio e tenacia: è Martillotti la top scorer (16 punti), seguita da Pertens (14) ed Ebatombo (14). 

Sara Esposito, per Montecchio, è soddisfatta del suo finale, in cui ha piazzato un ace e dei colpi ferali per la difesa avversaria:

« Sono soddisfatta, ma più che per me stessa era un dovere fare bene per la nostra capitana Marianna Maggipinto, che tutte noi amiamo molto. Lei rappresenta la squadra, quindi ci voleva per il morale e per tutte noi. La partita è stata molto combattuta. Eravamo partite molto bene nel primo set, poi loro hanno preso le contromisure e hanno iniziato a fare di più il loro gioco. Noi però siamo riuscite a reagire e a creare una bella energia per riuscire a vincere ». 

Coach Marco Breviglieri rivela un po’ di rammarico: 

«Prima di partire, avrei messo la firma per fare un punto a Montecchio. Avevamo di fronte una squadra che rispettiamo molto e che ha ambizioni alte. Poi, per come si erano messe le cose, perché ci siamo portati in vantaggio di un set, un po’ di rammarico c’è. Ormai siamo abbonati al tie-break. Diciamo che se arrivasse qualche vittoria, male non farebbe. Montecchio era partita forte e avremmo potuto demoralizzarci, ma abbiamo preso un po’ di coraggio e deciso di osare. Poi loro hanno vinto, ma torniamo dalla doppia trasferta vicentina soddisfatti, perché portiamo a casa due punti guadagnati ».

Sconfitta a testa alta per il Volley Soverato nel turno infrasettimanale del Pala Scoppa contro la Cda Talmassons. Solamente al tie break la squadra di coach Barbieri ha avuto la meglio contro le biancorosse di casa, che anche questa volta hanno dimostrato di giocarsela con tutti, uscendo tra gli applausi del pubblico. Una gara lunga e bella, giocata dalle due squadre senza risparmiarsi. Alla fine sono stati i dettagli a fare la differenza nel botta e risposta nei set, iniziato con l’1-0 di Soverato e proseguito fino al 2-2 di Talmassons, con le padrone di casa che nel terzo set hanno annullato due set point per poi chiudere 27-25. Nel decisivo tie-break, le friulane cominciano meglio e grazie al vantaggio iniziale ottengono due punti preziosissimi sul campo di un’ostica rivale. Ben cinque le giocatrici in doppia cifra per Talmassons, guidate dai 22 punti di Milana e dai 20 di Taborelli. Top scorer dell’incontro una straripante Korhonen da 28 punti, seguita dalla compagna Schwan con 17. 

Al termine dell’incontro l’allenatore della Cda Leonardo Barbieri è intervenuto così sulla prestazione della sua squadra: 

«Sapevamo che era una partita veramente difficile e impegnativa, perchè loro difendono veramente bene e in attacco disponevano di una varietà di colpi che nelle azioni lunghe ci avrebbero potuto mettere in difficoltà, e così è stato. Devo fare un plauso alle mie ragazze perchè stare in campo più di due ore dopo l’impegnativa trasferta, e mantenere questa concentrazione, questa attenzione al match senza mai uscirne, ci ha permesso di vincere e portare a casa questi due punti ».

Al culmine di una gara ad alta tensione agonistica la Seap-Sigel Marsala trionfa al tie-break contro l’Assitec Volleyball Sant’Elia, maledetta ancora una volta da una sconfitta al quinto set, la quarta di questo campionato. Si spezza invece l’incantesimo in casa per le siciliane, dove in tre appuntamenti erano arrivate altrettante sconfitte. Tra le fila marsalesi spicca nuovamente la prova ottima di Monika Salkute (MVP), ancora impiegata da opposto, che con una prestazione a tutto tondo porta alla causa 35 punti, seguita dalla compagna Matilde Frigerio con 13. Per Sant’Elia, quattro elementi in doppia cifra: Costagli con 18 punti, Cogliandro 17, Ghezzi 12 e Botarelli con 10. 

Il tecnico di Marsala, Marco Bracci, intercettato in zona mista rilascia una breve dichiarazione:

« Stasera contava la vittoria che accogliamo ovviamente con felicità. La squadra sembra assorbire i cambiamenti e ciò che ho impartito nelle ultime settimane. Si vede questo anche dal sacrificio giornaliero che ognuna riversa in allenamento e oggi il risultato ci ha dato ragione. Oggi bene a muro e poco bene in battuta ».

Prosegue il pessimo momento delle ciociare, ora penultime in classifica scavalcate proprio dalle siciliane. Gagliardi commenta così: 

« In questa squadra la mia opera è appena all’inizio e ho notato che c’è tanto lavoro da fare, che in questo momento rappresenta la migliore medicina. Dispiace perdere al tie-break dopo essere di parecchi punti avanti, ma va dato atto che l’avversario da un punto di vista mentale si è risollevato. Il campionato è lungo e ho intravisto miglioramenti ».

I TABELLINI-

GIRONE A-

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO – VOLLEY HERMAEA OLBIA 3-0 (25-15 25-17 25-18)

FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Member-meneh 10, Botezat 8, Zanette 22, Fiorio 7, Tonello 11, Balboni 2, Mistretta (L), Badalamenti 2. Non entrate: Morandi (L), Pandolfi, Milani, Arciprete, Venco. All. Amadio.

VOLLEY HERMAEA OLBIA: Bulaich Simian 5, Gannar 5, Schiro’ 8, Miilen 7, Taje’ 7, Bresciani 1, Barbagallo (L), Messaggi 1, Fontemaggi 1, Diagne. All. Guadalupi.

ARBITRI: Marconi, Giorgianni.

NOTE – Durata set: 21′, 25′, 23′; Tot: 69′.

MVP: Elisa Zanette (Futura Giovani Busto Arsizio)

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO – CLUB ITALIA 3-0 (25-22 25-18 25-15)

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Veneriano 7, Conti 14, Nardo 10, Gallizioli 10, Nicolini 3, Cassemiro 11, Rolando (L). Non entrate: Badini, Bernasconi, Stroppa, Radice (L), Cantaluppi, Pinto, Nicoli. All. Chiappafreddo.

CLUB ITALIA: Giuliani 9, Modesti 9, Adriano 14, Viscioni 6, Acciarri 3, Passaro, Ribechi (L), Micheletti 4, Gambini. Non entrate: Esposito, Amoruso, Monaco (L), Peroni, Batte. All. Mencarelli.

ARBITRI: Manzoni, Di Lorenzo.

NOTE – Durata set: 25′, 25′, 21′; Tot: 71′.

MVP: Cecilia Nicolini (Tencoteam Albese Como)

BSC MATERIALS SASSUOLO – OROCASH LECCO 2-3 (25-16 22-25 26-24 22-25 9-15)

BSC MATERIALS SASSUOLO: Busolini 16, Pistolesi 21, Manfredini 19, Scacchetti 2, Pomili 9, Civitico 13, Pelloni (L), Dapic 1, Bondavalli. Non entrate: Fornari, Masciullo, Vittorini, Morisi, Dhimitriadhi (L). All. Venco.

OROCASH LECCO: Lancini 8, Piacentini 12, Bassi 21, Zingaro 18, Albano 4, Rimoldi, Bonvicini (L), Bracchi 15, Rocca, Belloni. Non entrate: Citterio, Tresoldi. All. Milano.

ARBITRI: Lorenzin, Papapietro.

NOTE – Spettatori: 500, Durata set: 22′, 26′, 30′, 30′, 14′;

Tot: 122′. MVP: Ilaria Bonvicini (Orocash Lecco)

EMILBRONZO 2000 MONTALE – LPM BAM MONDOVI’ 1-3 (16-25 25-18 21-25 17-25)  

EMILBRONZO 2000 MONTALE: Lancellotti 4, Frangipane 9, Fronza 10, Visintini 7, Bozzoli 5, Rossi 3, Bici (L), Zojzi 14, Mescoli 3, Angelini 1, Mammini. Non entrate: Montagnani (L), Aguero, Bonato. All. Ghibaudi.

LPM BAM MONDOVI’: Grigolo 15, Riparbelli 6, Decortes 26, Longobardi 10, Pizzolato 8, Takagui 1, Bisconti (L), Colzi 2, Giubilato, Giroldi. Non entrate: Populini, Zech. All. Solforati. ARBITRI: Cecconato, Angelucci.

NOTE – Durata set: 21′, 24′, 24′, 26′; Tot: 95′.

MVP: Clara Decortes (LPM Bam Mondovì)

U.S. ESPERIA CREMONA – VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA 0-3 (17-25 16-25 20-25)

U.S. ESPERIA CREMONA: Kullerkann 4, Pasquino 1, Coppi 6, Ferrarini 4, Kullerkann 12, Rossini 3, Zampedri (L), Piovesan 8, Buffo 2, Balconati, Landucci. Non entrate: Giacomello. All. Magri.

VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Obossa 22, Pamio 12, Consoli 4, Boldini 3, Orlandi 10, Torcolacci 9, Scognamillo (L), Ratti. Non entrate: Zorzetto, Munarini, Blasi (L), Foresi. All. Beltrami.

ARBITRI: Marigliano, Fontini.

NOTE – Durata set: 21′, 21′, 27′; Tot: 69′.

MVP: Josephine Obossa (Valsabbina Brescia)

CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO – ITAS TRENTINO 0-3 (14-25 21-25 22-25)

CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO: Trevisan 8, Menegaldo 1, Martinelli 14, Bartesaghi 7, Cattaneo 2, Galletti 3, Porzio (L), Pinali 3, Casarotti. Non entrate: Marchesi, Anello, Anello, Tommasini (L). All. Bolzoni.

ITAS TRENTINO: Mason 9, Moretto 8, Dehoog 16, Michieletto 10, Meli 12, Bonelli 2, Parlangeli (L), Michieletto. Non entrate: Libardi, Fondriest, Serafini, Bisio. All. Saja.

ARBITRI: Mazzara’, Licchelli.

NOTE – Durata set: 21′, 27′, 28′; Tot: 76′.

MVP: Carly Dehoog (Itas Trentino)

GIRONE B-

ROMA VOLLEY CLUB – 3M PALLAVOLO PERUGIA 3-0 (25-15 25-18 25-19)

ROMA VOLLEY CLUB: Bechis 5, Rivero 12, Ciarrocchi 9, Bici 5, Melli 9, Rucli 5, Ferrara (L), Bianchini 11, De Luca Bossa, Valerio. Non entrate: Valoppi (L), Rebora. All. Cuccarini.

3M PALLAVOLO PERUGIA: Patasce 8, Negri 5, Manig 2, Salinas 11, Agbortabi 2, Giudici 8, Rota (L), Bosi, Traballi, Pero. Non entrate: Dalla Rosa. All. Marangi.

ARBITRI: Dell’Orso, Candeloro.

NOTE – Spettatori: 330, Durata set: 24′, 26′, 24′; Tot: 74′.

MVP: Giulia Melli (Roma Volley)

IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO – DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA 3-2 (25-9 22-25 23-25 25-18 15-10)

IPAG S.LLE RAMONDA MONTECCHIO: Marconato 12, Bartolucci 7, Angelina 23, Barbazeni 4, Mazzon 22, Tanase 5, Esposito 6, Cometti 3, Nardelli, Maggipinto, Malvicini, Brandi. Non entrate: Muraro, Biolo. All. Sinibaldi.

DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA: Pertens 14, Composto 7, Muzi, Martilotti 16, Mearini 4, Ebatombo 14, Varaldo 6, Catania 2, Faraone, Ciancio, Brandi, Silotto. All. Breviglieri.

ARBITRI: Giulietti, Galteri.

NOTE – Durata set: 20′, 30′, 31′, 26′, 20′; Tot: 127′.

ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO – ANTHEA VICENZA VOLLEY 3-0 (25-11 25-10 25-16)

ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO: Cortella 5, Eckl 5, Allasia 5, Wiblin 13, Modestino 10, Sironi 12, Tellone (L), Lazzarin 2, Bole 2, Guzin. Non entrate: Granieri, Merlino. All. Gazzotti.

ANTHEA VICENZA VOLLEY: Del Federico, Legros 1, Farina 4, Kavalenka 10, Panucci 2, Cheli 2, Formaggio (L), Ottino 2, Munaron 1, Digonzelli 1, Groff. Non entrate: Martinez Volskis, Galazzo (L). All. Iosi.

ARBITRI: Sessolo, Jacobacci.

NOTE – Durata set: 19′, 21′, 23′; Tot: 63′.

MVP: Veronica Allasia (Itas Ceccarelli Martignacco)

VOLLEY SOVERATO – CDA TALMASSONS 2-3 (25-22 23-25 27-25 21-25 11-15)

VOLLEY SOVERATO: Malinov 4, Schwan 17, Cecchi 7, Korhonen 28, Giugovaz 9, Pomili 14, Ferrario (L), Zuliani 2. Non entrate: Salviato (L), Barbaro, Cherepova, Tolotti, Giambanco. All. Chiappini.

CDA TALMASSONS: Rossetto 13, Costantini 18, Eze Blessing 2, Milana 22, Caneva 14, Taborelli 20, De Nardi (L). Non entrate: Campagnolo, Tognini, Michelini, Monaco (L), Torcello, Trampus, Crisafulli. All. Barbieri.

ARBITRI: Colucci, Di Bari.

NOTE – Durata set: 26′, 27′, 30′, 27′, 17′; Tot: 127′.

MVP: Giovanna Milana (CDA Tamassons)

SEAP-SIGEL MARSALA – ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA 3-2 (26-24 21-25 25-21 19-25 15-10)

SEAP-SIGEL MARSALA: Moneta 8, Deste 2, Orlandi 3, Bulovic 8, Frigerio 13, Salkute 35, Norgini (L), Baasdam 2, Ghibaudo 1, Garofalo 1, Guarena, Spano. All. Bracci.

ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA: Spinello 1, Costagli 18, Hollas 6, Botarelli 10, Ghezzi 12, Cogliandro 17, Vittorio (L), Di Mario, Moschettini, Giorgetta. Non entrate: Polesello. All. Giandomenico.

ARBITRI: Pecoraro, Ciaccio.

NOTE – Durata set: 23′, 27′, 24′, 27′, 15′; Tot: 116′.

MVP: Monika Salkute (Sigel Marsala)

GIRONE A-

I RISULTATI-

Futura Giovani Busto Arsizio-Volley Hermaea Olbia 3-0 (25-15, 25-17, 25-18)

Tecnoteam Albese Volley Como-Club Italia 3-0 (25-22, 25-18, 25-15)

Bsc Materials Sassuolo-Orocash Lecco 2-3 (25-16, 22-25, 26-24, 22-25, 9-15)

Emilbronzo 2000 Montale-Lpm Bam Mondovi’ 1-3 (16-25, 25-18, 21-25, 17-25)

U.S. Esperia Cremona-Valsabbina Millenium Brescia 0-3 (17-25, 16-25, 20-25)

Chromavis Eco Db Offanengo-Itas Trentino 0-3 (14-25, 21-25, 22-25)

LA CLASSIFICA-

Valsabbina Millenium Brescia 19 (6 – 1); Futura Giovani Busto Arsizio 16 (6 – 1); Itas Trentino 14 (4 – 3); Bsc Materials Sassuolo 12 (4 – 3); Lpm Bam Mondovi’ 12 (4 – 3); Volley Hermaea Olbia 11 (4 – 3); U.S. Esperia Cremona 11 (3 – 4); Orocash Lecco 9 (3 – 4); Tecnoteam Albese Volley Como 7 (3 – 4); Chromavis Eco Db Offanengo 6 (2 – 5); Emilbronzo 2000 Montale 6 (2 – 5); Club Italia 3 (1 – 6);

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA-

Club Italia – Chromavis Eco Db Offanengo, 26-11-2022 16:00, 8a Giornata

tas Trentino – Futura Giovani Busto Arsizio, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Orocash Lecco – U.S. Esperia Cremona, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Emilbronzo 2000 Montale – Tecnoteam Albese Volley Como, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Lpm Bam Mondovi’ – Bsc Materials Sassuolo, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Valsabbina Millenium Brescia – Volley Hermaea Olbia, 27-11-2022 18:00, 8a Giornata

GIRONE B-

I RISULTATI-

Roma Volley Club-3m Pallavolo Perugia 3-0 (25-15, 25-18, 25-19)

Ipag S.Lle Ramonda Montecchio-Desi Shipping Akademia Messina 3-2 (25-9, 22-25, 23-25, 25-18, 15-10)

Itas Ceccarelli Martignacco-Anthea Vicenza Volley 3-0 (25-11, 25-10, 25-16)

Volley Soverato-Cda Talmassons 2-3 (25-22, 23-25, 27-25, 21-25, 11-15)

Seap-Sigel Marsala-Assitec Volleyball Sant’Elia 3-2 (26-24, 21-25, 25-21, 19-25, 15-10)

Ha riposato: Omag MT San FGiovanni In Marignano                     

LA CLASSIFICA-

Roma Volley Club 18 (6 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 14 (5 – 1); Itas Ceccarelli Martignacco 13 (5 – 1); Volley Soverato 12 (4 – 2); Omag-Mt San Giovanni In M.No 11 (4 – 2); Anthea Vicenza Volley 10 (4 – 3); Cda Talmassons 9 (3 – 3); Desi Shipping Akademia Messina 7 (2 – 5); Seap-Sigel Marsala 6 (2 – 4); Assitec Volleyball Sant’Elia 4 (0 – 7); 3m Pallavolo Perugia 1 (0 – 7).

GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA-

Desi Shipping Akademia Messina – Roma Volley Club, 27-11-2022 16:00, 8a Giornata

Omag-Mt San Giovanni In M.No – Seap-Sigel Marsala, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Assitec Volleyball Sant’Elia – 3m Pallavolo Perugia, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Volley Soverato – Itas Ceccarelli Martignacco, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

Cda Talmassons – Ipag S.Lle Ramonda Montecchio, 27-11-2022 17:00, 8a Giornata

 

 

 

 


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti