L'Albese vince l'anticipo di Cremona al quinto

La formazione di Chiappafreddo vince la battaglia del Pala Radi 2-3 (26-28, 25-23, 16-25, 27-25, 12-15)
L'Albese vince l'anticipo di Cremona al quinto© Legavolley Femminile
4 min
TagsD E a EsperiaTecnoteam

CREMONA- Nell’anticipo della 5a di ritorno del Girone A vittoria pesante della Tecnoteam Albese Como che da maggiore corpo alle proprie ambizioni di salvezza andandosi a prendere due punti sul campo della D&a Esperia Cremona al termine di una sfida in cui il comune denominatore è stato l’equilibrio divertente ed emozionante che a visto le due squadre battersi con grande vigore per oltre due ore. La formazione di coach Chiappafreddo è stata la prima ad aprire le danze, conquistano il primo set ai vantaggi 26-28 prima del pareggio delle padrone di casa. Nuovo allungo nella terza frazione, ma Esperia non ha sfigurato davanti al pubblico amico, rispondendo colpo su colpo e portando la contesa al quinto parziale. Nonostante l’inizio folgorante delle tigri, avanti anche di 5-1, la risposta ospite non è tardata ad arrivare ed, effettuato il sorpasso, si è portata a casa i due punti con il 12-15 finale.

Le squadre si sono equivalse in attacco (35% per entrambe, 70-72 punti) ma Albese ha chiuso meglio in ricezione, registrando un 57% contro il 49% delle tigri gialloblù. La regia sapiente di Cecilia Nicolini ha mandato in doppia cifra Cassemiro (MVP con 25 punti a referto), Conti (17), Veneriano e Pinto 12. A Cremona non basta una Kadi Kullerkann da 27 punti ed una Rossini da 19 punti. Degna di menzione la prova di Chiara Landucci, titolare sull’infortunata Ferrarini, autrice di 9 punti di cui 3 muri.

I PROTAGONISTI-

Jasmine Rossini (D&a Esperia Cremona)- « È stata una battaglia, abbiamo avuto momenti di up e di down, però siamo state comunque brave a rimanere lì. C’è amarezza, perché nel quinto set eravamo messe bene, un plauso va anche ad Albese per essere stata in gara fino alla fine. In certi momenti le palle scottano, sono pesanti, tuttavia mi sento di fare i complimenti alla mia squadra, venivamo da uno sforzo importante dato dalla gara di Olbia, tuttavia siamo rimaste presenti oggi con la testa fino alla fine. Cercheremo dopo il riposo di ripartire dal nostro carattere, consapevoli che ogni gara sarà una battaglia. Dovremo avere grinta e coraggio ».

Beatrice Badini (Tecnoteam Albese Volley Como)- « È stata una maratona, perché entrambe le squadre volevano vincerla e si è visto fino all’ultimo punto, è stata davvero equilibrata. Sono contenta per la mia squadra, poco per volta stiamo iniziando a far bene quindi sono contenta. Il livello del campionato è davvero buono, tutte le squadre sono vicine in classifica. È una guerra in ogni partita perché non si sa mai cosa possa capitare. Bisogna sempre giocare col coltello tra i denti. È stato molto bello per me tornare a Cremona, rivedere le compagne e lo staff, oltre ai fiori ricevuti dai tifosi, un gesto bellissimo. Dall’altra parte però sono super contenta di aver vinto! ».

IL TABELLINO-

D&A ESPERIA CREMONA – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 2-3 (26-28 25-23 16-25 27-25 12-15)

D&A ESPERIA CREMONA: Mennecozzi, Buffo 10, Kullerkann 6, Kullerkann 27, Rossini 19, Landucci 9, Zampedri (L), Coppi 6, Piovesan 5, Balconati 1. Non entrate: Ferrarini, Giacomello. All. Magri.

TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Veneriano 12, Conti 17, Cassemiro 25, Bernasconi 2, Nicolini 6, Pinto 12, Rolando (L), Nardo 9, Badini 6, Gallizioli 1. Non entrate: Radice (L), Cantaluppi, Nicoli, Stroppa. All. Chiappafreddo.

ARBITRI: Selmi, Traversa.

NOTE – Durata set: 33′, 31′, 25′, 32′, 18′; Tot: 139′.

MVP: Mariana Cassemiro (Tecnoteam Albese Volley Como)

 


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti