Corriere dello Sport

Volley femminile

Vedi Tutte
Volley femminile

Volley: A1 Femminile, sabato è tempo di scudetto

Dopo quattro esaltanti sfide di finale Igor Novara e Pomì Casalmaggiore sono sul 2-2. La quinta e decisiva partita assegnerà il tricolore 2014/2015. Sold out al PalaTerdoppio, schermi in piazza per i tifosi cremaschi

 

venerdì 15 maggio 2015 17:12

NOVARA- E’  ormai breve l'attesa per scoprire chi vincerà lo Scudetto della Master Group Sport Volley Cup 2014-15. Sabato 16 maggio, alle 20.45, Igor Gorgonzola Novara e Pomì Casalmaggiore si affronteranno in Gara-5 di Finale: lo spareggio decisivo stabilirà una volta per tutte il team che succederà nell'albo d'oro tricolore alla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. La 'febbre' da Scudetto ha contagiato tutti: al PalaTerdoppio di Novara sarà di nuovo 'sold out', il quinto consecutivo di una serie equilibrata e spettacolare, ricca di pathos e colpi di scena, che sta tenendo con il fiato sospeso centinaia di migliaia di tifosi e appassionati - come dimostrano i dati di ascolto in occasione di Gara-4.
Merito di due squadre che stanno combattendo con tecnica e cuore e gettandosi oltre la fatica di una stagione fitta di impegni. D'altra parte il traguardo sarebbe storico per entrambe: per Novara che insegue da anni lo Scudetto - 4 finali perse - e intende bissare il trionfo di Coppa Italia del marzo scorso; e per Casalmaggiore che alla seconda partecipazione assoluta ai Play Off ha superato ogni previsione e intravede il 'colpo grosso'. Nei primi quattro capitoli della saga le azzurre di Luciano Pedullà e le rosa di Davide Mazzanti hanno messo alternativamente il proprio sigillo, sfruttando pienamente l'apporto del palazzetto di casa. Le piemontesi si sono portate in vantaggio per 1-0 e poi 2-1, offrendo l'impressione di poter prevalere sulle avversarie. Ma le lombarde hanno reagito per due volte, in maniera impetuosa, anche sul 14-14 del tie-break di Gara-4 dopo aver sprecato due match point.
Lungo questo percorso si è giunti alla 'bella', una partita senza ritorno in cui entrambe le squadre avvertiranno la pressione. Il PalaTerdoppio sarà quasi tutto azzurro, i tifosi casalaschi (e cremonesi) potranno seguire il match attraverso due maxischermi installati a Cremona e Rivarolo del Re.

« Da gara 4 non ne usciamo malconci, ma la delusione c'è perché abbiamo avuto più occasioni per chiudere e non lo abbiamo fatto - l'analisi di coach Luciano Pedullà-. Dal match esce una Casalmaggiore giustamente esaltata, ma al Pala Terdoppio mi aspetto una reazione di tutte le ragazze. Cosa non ha funzionato? I punti di riferimento in campo, con battute poco efficaci, che arrivavano in profondità ma più lentamente. Abbiamo prodotto a tratti fatto un gioco abbastanza scontato. Siamo arrivate a gara quattro con possibilità di mettere il sigillo, ma siamo entrati in gara cinque non appena la partita è finita ».

« Ogni partita è stata una grande battaglia - spiega la capitana della Pomì Valentina Tirozzi -. Siamo state sempre brave a reagire nel modo giusto, sia in Gara 2 sia in Gara 4, perché abbiamo avuto la conferma di potercela giocare fino in fondo quando abbiamo perso al tie-break in casa loro. Ci siamo conquistate la possibilità di giocarci un'altra opportunità e dobbiamo essere brave a sfruttarla al massimo. Abbiamo approcciato la finale senza nessun timore reverenziale e senza nessun pregiudizio nei nostri confronti, cosa che hanno fatto in molti dandoci per spacciate prima della serie. Per vincere servirà tanta aggressività fin da subito perché se è messa sotto pressione Novara può cedere: dobbiamo crederci e non mollare mai nemmeno quando siamo sotto perché in qualsiasi momento la partita può svoltare. Dovremo giocare a viso aperto, con tutto il coraggio che abbiamo ».

Sandro La Micela e Daniele Rapisarda saranno gli arbitri dell'incontro

NUMERI E CURIOSITA’-

Dalla stagione 1983-84, quella in cui furono introdotti i Play Off, solo 6 volte lo Scudetto è stato assegnato in Gara-5:

1. Il 27 maggio 1995 la Latte Rugiada Matera vinse 1-3 sul campo dell'Anthesis Volley Modena.
2. Il 30 maggio 1999 la Foppapedretti Bergamo si aggiudicò per 1-3 la gara decisiva al Pentimele di Reggio Calabria contro la Medinex.
3. L'11 maggio 2000 la Medinex si arrese in casa alla Phone Limited Modena per 0-3.
4. Il 19 aprile 2004 la Radio 105 Foppapedretti Bergamo batté in casa 3-0 l'Asystel Novara, coronando la rimonta da 0-2 nella serie.
5. Il 6 giugno 2011, la Norda Foppapedretti Bergamo ottenne il successo decisivo sulla MC-Carnaghi Villa Cortese per 1-3 al Forum di Assago.
6. Il 15 aprile 2012 la Yamamay Busto Arsizio ebbe la meglio sulla MC-Carnaghi Villa Cortese per 3-2, dopo aver salvato un match point alle avversarie.

In 4 casi, dunque, si è imposta la squadra in trasferta (da precisare che nel 2011 Villa Cortese disputò le partite interne di semifinali e finale al Forum di Assago), per i restanti 2 la squadra in casa. Per la prima volta nella storia dei Play Off, una serie di finale giunge a Gara-5 senza che si siano verificati successi esterni: nella sfida tra Igor Gorgonzola Novara e Pomì Casalmaggiore, infatti, il fattore campo finora non è mai saltato.

PLAY OFF SCUDETTO: LA FINALE-
(1) Igor Gorgonzola Novara - (2) Pomì Casalmaggiore 2-2

IL PROGRAMMA DELLA FINALE PLAY OFF SCUDETTO-
Sabato 2 maggio
Igor Gorgonzola Novara - Pomì Casalmaggiore 3-2 (23-25, 25-20, 23-25, 25-20, 15-13)

Gara 2
Martedì 5 maggio
Pomì Casalmaggiore - Igor Gorgonzola Novara 3-1 (20-25, 31-29, 25-21, 25-18)

Gara 3
Sabato 9 maggio
Igor Gorgonzola Novara - Pomì Casalmaggiore 3-1 (25-19, 23-25, 25-19, 25-17)

Gara 4
Martedì 12 maggio
Pomì Casalmaggiore - Igor Gorgonzola Novara 3-2 (25-19, 22-25, 25-21, 20-25, 16-14)

Gara 5
Sabato 16 maggio
Igor Gorgonzola Novara - Pomì Casalmaggiore  

Per Approfondire