Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, un grande Conegliano espugna Bergamo

Volley: A1 Femminile, un grande Conegliano espugna Bergamo
© Legavolley Femminile

Netta vittoria della formazione di Mazzanti nell'anticipo della prima di ritorno. Easy e socie si impongono per 0-3 (23-25, 17-25, 16-25) e ribadiscono il primato in classifica

Sullo stesso argomento

 

sabato 16 gennaio 2016 22:29

BERGAMO- L’Imoco Volley Conegliano ricomincia da dove aveva lasciato. Le pantere, Campioni d’inverno, sbancano nettamente il PalaNorda nell’anticipo della 1^ giornata di ritorno della Master Group Sport Volley Cup e si confermano in vetta alla classifica: il 3-0 alla Foppapedretti Bergamo giunge al termine di un match lottato nel primo parziale e poi gestito con relativa facilità. Tutte le reduci dei tornei pre-olimpici sono in campo e si prendono la scena, a cominciare da Megan Easy, top scorer con 17 punti e il 71% di realizzazione offensiva. Ben coadiuvata da Adams, che al centro attacca con il 70% e realizza 4 muri. Se la squadra di Davide Mazzanti gira a mille, serata storta per le padrone di casa, che faticano in tutti i fondamentali e si arrendono in fretta dopo un primo set quasi rimesso in piedi. Squilli da Aelbrecht e Barun – entrambe con 9 punti all’attivo – ma è troppo poco per contrastare la capolista.

La prima Foppapedretti dell’anno è uguale all’ultima del 2015, con Barun opposta a Lo Bianco, Aelbrecht e Frigo al centro, Plak e Gennari schiacciatrici di posto 4 e Cardullo libero. Mazzanti sceglie al centro la neo arrivata Lucia Crisanti in coppia con Adams. Palleggiatrice è Glass, con Ortolani opposta. Le bande sono Easy e Robinson, De Gennaro il libero.

L’inizio di partita è di marca ospite, Easy firma in veloce successione il 2-5 e il 2-6. Il coach di casa opta subito per un cambio, dentro Sylla per Plak. E le rossoblù si avvicinano nel punteggio, approfittando dell’errore di misura di Robinson, che subito dopo sigla il 7-10. Il fallo di palleggio di Glass vale il 9-11, l’incomprensione della statunitense con Crisanti il 10-11. Easy spinge il 10-13, mentre il muro di Aelbrecht su Robinson scuote il PalaNorda (11-13). Crisanti e Ortolani non passano, 13-13 e time out discrezionale chiamato da Mazzanti. E’ di nuovo Easy a tenere avanti le pantere, poi diagonale di Barun e altro fallo chiamato a Glass: 16-16. Due punti di Ortolani scrivono il 17-18. Sull’ace fortunoso di Frigo, gira il punteggio: primo vantaggio Foppa sul 19-18. Gennari fa 21-20, l’Imoco ribalta e sul 21-22 Lavarini ferma il gioco. Lo Bianco vince il duello a rete con Adams, 22-22. Entra Paggi per aumentare l’impatto del muro, ma Easy non se ne cura e guida le compagne al 22-24. Il primo set point è vanificato da un’invasione sull’attacco di Barun, il secondo è quello buono grazie a Ortolani: 23-25.

Nel secondo parziale si rivede Plak nella metà campo rossoblù, ma è ancora l’Imoco a prendere le redini della gara aumentando l’incisività del muro con l’ispirata Adams. La difesa di casa non tiene vivo un pallone non impossibile, sul 3-7 Lavarini interrompe il gioco per parlarci su. Aelbrecht a segno con due fast, poi un recupero pazzesco di De Gennaro anticipa il 5-10 sull’errore di Plak. Si prolungano gli scambi, ne esce per due volte vincitrice Bergamo, la seconda volta con il muro di Frigo (8-10). Si rientra ed ecco di nuovo Sylla in posto 4, mentre cambio gialloblù con Santini per Robinson. Easy scaglia un tuono nei 3 metri e al time out tecnico è 10-12. Gennari si fa murare e poi va out, 10-14. Sul 13-16 Lavarini tenta anche la carta Mori per Lo Bianco al palleggio, la Foppa resta viva grazie ai frequenti errori al servizio delle ospiti. Ortolani fa 14-18, poi trova l’ace che sfrutta l’incomprensione tra Gennari e Cardullo. Sbaglia Frigo due volte e 14-21, le subentra Paggi. Assolo delle pantere, di Crisanti la fast che conduce al set point (15-24). Ne sfumano due, al terzo il tocco vincente di Easy: 17-25 e 0-2.

Imoco lanciatissima in apertura di terzo set, la fast sulla riga di Adams vale l’1-6. Out invece l’attacco della rientrante Robinson, 4-8. La Foppa non riesce a infastidire la distribuzione di Glass, sul turno di servizio di Ortolani si arriva al 5-11. Barun passa, Glass sbaglia e 8-11. Robinson riceve e piazza sulla riga, al time out il margine è ancora rassicurante per le pantere. Che allungano ulteriormente fino al 9-16. Lavarini prova a invertire il trend chiamando time out. Aelbrecht prova a dare energia alle compagne, 13-21. Ma questa sera le gialloblù hanno un’altra marcia, il tocco di seconda di Glass scrive la fine del match: 16-25.

I PROTAGONISTI-

Leo Lo Bianco (Foppapedretti Bergamo)- «  A un certo punto abbiamo smesso di fare tutto, abbiamo un po’ mollato e questo mi dispiace –L’Imoco è fortissima tecnicamente e fisicamente, ma se le lasciamo fare quello che vogliono non c’è partita. Abbiamo lasciato cadere anche alcune palle facili. La sosta non ci ha fatto bene, a fine 2015 stavamo trovando tutti i meccanismi, ricominciare non è semplice  ».

Serena Ortolani (Imoco Congliano)- « Abbiamo cominciato con calma, poi abbiamo preso il nostro ritmo – commenta Serena Ortolani -. Le americane sono tornate solo tre giorni fa, dovevamo sistemare i nostri riferimenti e poi è andata bene. Sono contenta per com’è andata stasera, era importante spingere per quello che potrà arrivare in futuro, in Campionato e in Coppa Italia ».

IL TABELLINO -

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (23-25, 17-25, 16-25)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Plak 1, Frigo 5, Gennari 4, Cardullo (L), Aelbrecht 9, Paggi, Barun-susnjar 9, Lo Bianco 2, Sylla 2. Non entrate Mambelli. All. Lavarini.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 3, Ortolani 10, Santini 1, Adams 11, Robinson 9, De Gennaro (L), Easy 17, Crisanti 2, Nicoletti, Barazza. Non entrate Vasilantonaki, Serena, Arrighetti, De Bortoli. All. Mazzanti.
ARBITRI: Braico, Pozzato.
NOTE – Spettatori 2000, durata set: 24′, 22′, 19′; tot: 65′.

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano* 30, Pomì Casalmaggiore 27, Igor Gorgonzola Novara 26, Nordmeccanica Piacenza 26, Liu Jo Modena 23, Foppapedretti Bergamo* 20, Savino Del Bene Scandicci 19, Metalleghe Sanitars Montichiari 15, Unendo Yamamay Busto Arsizio 15, Club Italia 13, Obiettivo Risarcimento Vicenza 10, Sudtirol Bolzano 9, Il Bisonte Firenze 4.
* una partita in più

Articoli correlati

Commenti