Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Busto si arrende a Novara solo al tie break

Volley: A1 Femminile, Busto si arrende a Novara solo al tie break

Avanti per due volte la formazione di Barbolini si fa rimontare e battera da Chirichella e compagne dopo oltre due ore e venti di lotta. Finisce 2-3 (26-24, 21-25, 25-22, 27-29, 12-15)

Sullo stesso argomento

 

sabato 5 marzo 2016 22:07

BUSTO ARZIZIO (VARESE)- Torna al successo la Igor Volley di Marco Fenoglio, che passeggia sull’orlo del baratro a Busto Arsizio e si tira fuori dalle difficoltà annullando ben quattro match point nel quarto set, prima di aggiudicarsi il match al tie-break. In un match segnato dagli errori, decisivo è stato l’apporto di Samanta Fabris (ancora una volta top scorer del match con 24 punti) e di Cristina Chirichella, premiata con merito Mvp del match con 18 punti all’attivo e il 77% in attacco, oltre a 3 ace e 5 muri.
La cronaca.
Mencarelli sceglie il sestetto più rodato, con Lowe opposta alla regista Hagglund, Thibeault e Pisani al centro, Rousseaux e Papa in banda e Poma libero; con Sansonna ancora out, Fenoglio si affida in partenza a Fabris in diagonale a Signorile, Guiggi e Bonifacio al centro, Cruz e Fawcett in banda e Bruno libero.

Partono meglio le padrone di casa, subito avanti 5-2 con la parallela di Papa e la fast di Thibeault, murata poco dopo da Fawcett (6-5) prima del muro di Pisani su Bonifacio che costringe Fenoglio al timeout sul 9-5. Al ritorno in campo Busto allunta (12-7 al timeout tecnico, 13-7 col muro di Pisani), Fabris prova a ricucire chiudendo col punto una gran difesa di Bruno (14-10) ma il nuovo errore di Cruz vale il 17-10 e il secondo timeout per Fenoglio. Poco alla volta Novara rientra con il muro di Signorile (18-13) e con i tre punti in pochi scambi di Chirichella, subentrata a Bonifacio: muro su Lowe (19-16) poi due ace (21-20) con Mencarelli che ferma il gioco. Novara pareggia addirittura ai 23-23 ma nel testa a testa finale, il punto di Papa e l’errore di Fabris chiudono i conti sul 26-24.

Riparte forte Novara che trova il primo break sul turno in battuta di Signorile (parallela di Fawcett, poi ace della regista torinese: 1-4) e che allunga ulteriormente con il maniout di Cruz (5-9) dopo il temporaneo rientro delle lombarde (3-4, Thibeault). Chirichella in fast manda le squadre al timeout tecnico (8-12) e al ritorno in campo mura Papa, con l’ace di Signorile che vale l’8-15 e costringe Mencarelli al timeout; al rientro in campo Chirichella (9-17) e Thibeault rientra (13-18), mentr Fabris e Fawcett (attacco e poi muro, 17-23) avvicinano il traguardo. Il set ball lo conquista la croata, Fawcett sbaglia due volte (21-24), poi Papa manda out e chiude i conti sul 21-25.

Nuova inversione di trend nel terzo parziale, con Thibeault (muro su Fabris) e Papa che scappano subito 6-2 mentre Fenoglio chiama a raccolta le sue; dopo il timeout Novara rientra con il muro di Fawcett su Rousseaux (8-7) e sorpassa con quelli di Signorile su Papa e Fawcett su Lowe (11-12) mentre Mencarelli inserisce Degradi. Novara mantiene l’inerzia nel testa a testa fino al primo tempo di Chirichella (15-16), poi Lowe trova il break per le padrone di casa (18-16) mentre Bosetti (subentrata a Fawcett) è l’ultima ad arrendersi siglando il lob del 22-22. Novara si ferma di colpo, Busto non sbaglia più niente: due punti di Degradi valgono il 24-22, l’errore di Cruz il 2-1 per Busto (25-22).

Le biancorosse ripartono con Degradi in sestetto ed è proprio lei, in maniout, a firmare il primo break del quarto parziale (7-5) con Busto che prende la rincorsa grazie al muro di Pisani (9-6) e all’errore di Cruz (12-7) al timeout tecnico. Nel momento più difficile, Novara si aggrappa al muro di Signorile (14-11) e al maniout di Fawcett (14-12) ma dopo il timeout di Busto Arsizio è Chirichella a rivelarsi decisiva per la rimonta azzurra: prima mura Degradi per il 17-16, poi firma l’ace del 20-19, favorendo anche la “doppietta” di Fabris (entrambi i punti in maniout), del sorpasso sul 20-21. Il nastro butta a terra il servizio di Pisani (22-21), Novara annulla quattro match point alle lombarde e poi conquista il primo set ball con Guiggi (fast, 27-28) prima del muro di Fabris su Papa che manda le squadre al tie-break.

Rinfrancate dalla rimonta, le azzurre accelerano subito in avvio di tie-break, con Fabris (4-5) e col break firmato da Chirichella e Fabris (5-8) a metà parziale; Lowe spara out (6-10), Chirichella mura Degradi e Fabris con due punti in fila conquista l’8-13. Cruz sbaglia (11-13), Fabris no e Novara va al match point (11-14 in pipe), prima della fast di Guiggi che chiude i giochi sul 12-15.

IL TABELLINO-

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (26-24, 21-25, 25-22, 27-29, 12-15)

UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Rousseaux 4, Degradi 8, Cialfi, Negretti Beatrice, Hagglund, Thibeault 9, Papa 18, Lowe 20, Angelina, Pisani 11, Poma (L). Non entrate Fondriest, Yilmaz. All. Mencarelli.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Fawcett 14, Bruno (L), Malesevic, Guiggi 10, Cruz 10, Bonifacio, Chirichella 18, Signorile 5, Bosetti 1, Mabilo, Fabris 24. Non entrate Wawrzyniak, Bosio. All. Fenoglio.

ARBITRI: Palumbo, Simbari.

NOTE – Spettatori 3900, durata set: 33′, 29′, 27′, 36′, 19′; tot: 144′.

Articoli correlati

Commenti