Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Piacenza si guadagna la bella

Volley: A1 Femminile,  Piacenza si guadagna la bella
© Legavolley Femminile

In Gara 2 dei Quarti Play Off la formazione di Gaspari riscatta il black out di Gara 1 battendo Scandicci al tie break. Finisce 3-2 (25-27; 25-18; 27-25; 18-25; 15-12)

Sullo stesso argomento

 

venerdì 15 aprile 2016 22:29

PIACENZA- Sarà Gara-3 a decretare la semifinalista che affronterà la Foppapedretti Bergamo. La Nordmeccanica Piacenza batte 3-2 la Savino Del Bene Scandicci al termine di una partita dai tanti volti, portata a casa dalle biancoblù di Marco Gaspari grazie a piccoli dettagli. Innanzitutto la prestazione mostruosa del capitano Christina Bauer, autrice di 23 punti con i 47% offensivo su 26 attacchi e 3 muri (top scorer di squadra insieme a Indre Sorokaite). E poi qualche errore veniale delle toscane di Mauro Chiappafreddo nel tie-break. Non bastano alle ospiti i 26 punti di una Nikolova a tratti inarrestabile. Ma c’è la consapevolezza di poter contendere a una corazzata come quella emiliane il pass per la semifinale.

La cronaca del match.

Piacenza va con lo starting six ‘tipo’, con Sorokaite opposta a Ognjenovic, Meijners e Marcon in banda, Bauer e Belien al centro, Leonardi libero. Chiappafreddo conferma la formazione con Nikolova opposta, Rondon al palleggio, Fiorin e Loda in posto 4, Alberti e Stufi al centro, Merlo libero. La Nordmeccanica sale subito 3-1, ma subisce il parziale ospite con l’attacco di Fiorin e il pallonetto da seconda linea di Loda (3-5). Fast di Stufi e pipe di Nikolova, coach Gaspari ricorre subito al time out sul 5-8. Le toscane fanno sul serio e nonostante il pareggio a quota 10 griffato Meijners, tornano avanti 11-14. Nikolova inventa due mani out consecutivi, che tengono avanti Scandicci (14-17) e obbligano Gaspari al secondo tempo discrezionale. Marcon ha l’occasione di riavvicinarsi, ma Alberti la mura per il +3 (16-19). Ancora Alberti dice di no, questa volta a Meijners, che poco dopo schiaccia contro l’astina (17-22). Dalla panchina di casa esce Bianchini, al posto proprio dell’olandese. Gli errori di Fiorin e Alberti riaprono improvvisamente il parziale, sul 20-22 è Chiappafreddo a chiedere time out. Non si ferma la rimonta, l’ace di Bauer fissa la parità a quota 22. Dentro Ikic in ricezione. Nikolova picchia, Sorokaite fa lo stesso e 23-23. E’ di Scandicci il primo set point, annullato prontamente da Belien in primo tempo (24-24). Bianchini sbaglia il servizio, Sorokaite impatta di nuovo. Entra Pascucci per alzare il muro. Stufi implacabile in fast, è Ikic a siglare il 25-27 con un diagonale perfetto.

Si riparte con i sestetti che hanno cominciato il match, con Meijners da un lato e Loda dall’altro. Le biancoblù, sull’onda del tentativo di rimonta del primo parziale, partono meglio con Sorokaite in grande spolvero. Suo il muro dell’8-4, Chiappafreddo si rifugia nel time out. L’italo-lituana è in serata, mani out e 9-5. Si ‘liberano’ anche Marcon e Meijners, 12-6 alla pausa tecnica. La Savino Del Bene tenta di ridurre il gap, Sorokaite e il muro di Marcon la ricacciano sul -6 (17-11). Palla spinta di Nikolova, 17-13. Altro punto sgranocchiato, il 18-15 convince Gaspari a parlarci su. La Nordmeccanica carbura e con il pallonetto di Meijners risale 20-15. Nikolova ci prova, botta mancina e 21-18. E’ l’ultimo squillo ospite, perché Piacenza mette al sicuro il parziale con il muro di Belien e in mani out di Meijners: 25-18 e parità.

Nel terzo set la Savino Del Bene punta su Ikic, la cui parallela fissa il 2-4. Nikolova, già in doppia cifra, innesta le marce alte (4-6) e provoca l’invasione di Marcon (4-7). Meijners non vuole sfigurare ed esplode il diagonale del -1, quindi Ikic commette l’errore che dà la parità 9-9. Bauer realizza due ace e il parziale prosegue fino al time out tecnico (12-9). Block-in di Ikic (12-11), mentre c’è anche Pietersen nella metà campo ospite. Sorokaite a segno, il servizio di Ognjenovic si aggrappa sul nastro e scende in campo per il 15-11. In un attimo, ecco la parità a 15 con Ikic protagonista. C’è addirittura il sorpasso con Nikolova, Sorokaite sistema per il 17-17. Prodezza di Ognjenovic, primo tempo a una mano per Bauer (18-18). Con Pietersen le toscane restano avanti. Tensione altissima, sorpasso e controsorpasso: Sorokaite scrive il 22-22. L’invasione di Alberti vale un punto fondamentale per le biancoblù. Il pubblico si carica, Belien lo esalta con il primo tempo del 24-22. Sorokaite out di qualche centimetro (23-24), muro granitico di Alberti su Meijners (24-24, 1 su 13 nel parziale per l’olandese): tutto di nuovo in  discussione. Con Belien, Nordmeccanica avanti. Ma Nikolova annulla con il diagonale potente che Leonardi non può controllare. Sorokaite fa 26-25. La firma sul set è di Marcon, con la ‘sua’ parallela: 27-25 e Piacenza è 2-1.

La Savino Del Bene non demorde nonostante il ko in volata e schizza 0-3 nel quarto e poi 1-5 con il muro vincente di Ikic. La forbice si allarga ulteriormente, sul 6-12 coach Gaspari ha già esaurito da qualche minuto i time out discrezionali e sostituito una spenta Meijners con Bianchini. Dall’altra parte Nikolova non fa sconti, 7-15 ed entra anche Melandri per dare energie alle padrone di casa. Quando anche Sorokaite sbatte contro Stufi, si comincia a sentire aria di tie-break (8-17). Pietersen partecipa all’assolo di Scandicci (9-19). Il set sfugge di mano, Gaspari fa rifiatare Sorokaite e Ognjenovic e inserisce Taborelli e Petrucci. La giovane schiacciatrice favorisce un mini-break piacentino, frenato da Pietersen (13-22). Si avvicina ancora la Nordmeccanica, con Bauer e l’errore di Nikolova. La pipe di Pietersen conduce al set point, Bianchini va lunga ed è 18-25.

Il primo punto del quinto e decisivo set è uno spettacolo, decide Meijners, rientrata insieme a tutte le titolari. Per Scandicci c’è sempre Pietersen, che rischia e sbaglia la pipe (2-0). L’ace di Bauer dà un discreto vantaggio alla Nordmeccanica, Chiappafreddo chiama subito time out. Le ospiti muovono il punteggio, Ikic firma il 5-3 e Pietersen ne mette due in fila (6-5). E’ però il mani out di Marcon a sigillare il cambio di campo sull’8-5. Pietersen, muro di Alberti, Nikolova: la Savino Del Bene non cede e sul 9-8 Gaspari ferma il gioco. La bulgara mura il pareggio. Bauer dà ossigeno al palazzetto con fast e muro a uno: 11-9. Duello bellissimo tra la centrale francese e l’opposta bulgara. Ikic spedisce a lato, 13-10. Rientra Fiorin per la croata. Nordmeccanica scatenata, Belien mura Nikolova e quattro palle match. Nikolova cancella la prima, Belien affonda il primo tempo e 14-12. Time out Gaspari per scacciare ogni incubo. Al rientro Meijners chiude e rimanda tutto a Gara-3.

I PROTAGONISTI-

Marco Gaspari (Allenatore Nordmeccanica Piacenza)- « Vincere questa gara al tie break dimostra il carattere di questa squadra che ha lottato fino in fondo e con tutta la nostra determinazione e voglia arriviamo a gara 3. Scandicci ha giocatrici davvero di grande valore e sapevamo fin dall’inizio che sarebbe stato difficile, lo sta dimostrando nel corso di questi play off e quindi so già che dovremo metterci ancora tutto il nostro carattere e la nostra grinta per poter proseguire il nostro cammino nei play off ».

IL TABELLINO-

NORDMECCANICA PIACENZA - SAVINO DEL BENE VOLLEY SCANDICCI 3 – 2 (25-27; 25-18; 27-25; 18-25; 15-12)

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 23, Valeriano ne, Belien 15, Bauer 23, Leonardi (l), Marcon 8, Bianchini 1, Melandri, Poggi (l) ne, Petrucci, Pascucci, Meijeners 12, Taborelli 2, Ognjenovic 4.All. Gaspari

SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Arias ne, Stufi 8, Alberti 12, Loda 3, Fiorin 6, Pietersen 15, Merlo (l), Scacchetti, Giampietri ne, Nikolova 26, Ikic 9, Rondon 3. All.: Chiappafreddo

Arbitri: Lot, Zanussi

NOTE – durata set: 31′, 25′, 31′, 24′, 18′; tot: 129′. Spettatori: 1700

Articoli correlati

Commenti