Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Conegliano travolgente in Gara 1

Volley: A1 Femminile, Conegliano travolgente in Gara 1

Col cipiglio della grande squadra l'Imoco si impone 3-0 (25-17, 25-20, 25-23) contro Piacenza nella prima sfida della serie che porterà allo scudetto, per la gioia dei 5300 spettatori che hanno gremito il PalaVerde. Giovedì si replica a campi invertiti

Sullo stesso argomento

 

martedì 26 aprile 2016 21:50

TREVISO- Il primo round della Finale Scudetto 2016 è dell’Imoco Volley Conegliano, che in un PalaVerde gonfio di entusiasmo e colore (5.344 spettatori) rifila un netto 3-0 alla Nordmeccanica Piacenza. Le pantere di Davide Mazzanti colgono la quinta vittoria di fila nei Play Off grazie a una prestazione maiuscola di tutte le sue effettive. Le ospiti non reggono l’urto gialloblù, soprattutto nel primo set. Il tentativo di reazione nei successivi due parziali c’è (nel terzo le biancoblù di Marco Gaspari salgono addirittura 18-21), ma Serena Ortolani – 19 punti con il 54% offensivo e 4 muri – e Kelsey Robinson – 18 con il 42% in attacco – lo soffocano. Funzionano anche Anthi Vasilantonaki, schierata al posto dell’infortunata Easy, e il muro trevigiano (13 block-in totali).  Tra le ospiti la centrale olandese Yvon Belien è l’unica a chiudere in doppia cifra, mentre le attaccanti di palla alta non danno l’apporto necessario.

Imoco Volley in vantaggio per 1-0 nella serie al meglio delle 5 sfide: le prossime due, giovedì 28 e sabato 30 alle 20.30 su Rai Sport HD, si disputeranno al PalaBanca di Piacenza.

La cronaca. Starting six abituale per la Nordmeccanica, con Sorokaite opposta a Ognjenovic, Marcon e Meijners in banda, Bauer e Belien al centro e Leonardi libero. L’Imoco tira fuori dal mazzo la carta Jovana Brakocevic, reduce dalla pausa maternità e con le pantere sin dall’inverno, ma Mazzanti sceglie in posto 4 la giovane greca Vasilantonaki al posto dell’infortunata Easy, con lei in diagonale Robinson. Ortolani è opposta, Glass al palleggio, Arrighetti e Adams centrali, De Gennaro libero.

Il PalaVerde – praticamente sold out, atmosfera da brividi – riserva il primo boato per il muro di Ortolani su Sorokaite (3-2). Subito a seguire il secondo, ace di Robinson e +2 (4-2). Marcon sorprende il muro gialloblù, che poco dopo costringe Meijners ad alzare la traiettoria e a regalare il 7-4. Dopo il time out di Gaspari, fuori il diagonale stretto di Marcon e pantere avanti 9-4. Piacenza in difficoltà in ricezione, al tempo tecnico Conegliano guida 12-7. Robinson attacca e poi mura la fast di Bauer, 14-7. Ortolani difende, Vasilantonaki contrattacca in pipe e fa +8. Gaspari studia le possibili contromosse, dentro Melandri per Bauer. Le emiliane concedono errori al servizio, Ortolani passa in mezzo al muro a due per il 17-10. Di nuovo l’opposta gialloblù in parallela sigla il 19-11. E’ già ‘ola’ sugli spalti, mentre Gaspari sfrutta anche il secondo time out discrezionale e inserisce Valeriano in seconda linea per Meijners. Vasilantonaki stampa Sorokaite, 21-12. Marcon è l’arma più affidabile per Ognjenovic, il gap resta ampio (22-15). Sorokaite elude il muro, 23-17 con Santini nella linea di ricezione. De Gennaro si tuffa sul pallone di Marcon, Ortolani trasforma il 24-17. Fast larga di Belien e il primo parziale a tinte gialloblù si chiude 25-17.

Nordmeccanica in campo di nuovo con le titolari, ma dopo il muro subito da Meijners giunge un fallo di formazione che spedisce l’Imoco Volley sul 4-1. Time out obbligato per coach Gaspari. Favorita da alcuni errori della formazione di casa, Piacenza torna al -1 (5-4), prima che Vasilantonaki rubi la scena con attacco profondo e block-in su Sorokaite: 7-4. Botta e risposta al centro tra Belien e Adams, 8-5. Ognjenovic insiste su Bauer, tre fast consecutive riducono il gap (9-8). Pareggio di Belien, poi ancora Bauer con il servizio effettua il sorpasso. Che dura poco, visto che prima Arrighetti e poi Robinson fissano il 12-11 alla pausa tecnica. E’ una partita diversa rispetto a quella del primo set, sale la qualità del cambio palla piacentino: botta di Meijners dalla linea del servizio, soluzione comoda per Belien e 13-14. Primo tempo vincente di Belien e coach Mazzanti ferma il gioco. Continua il festival delle centrali biancoblù, favoriti dalla ricezione precisa del duo Leonardi-Marcon (14-16). De Gennaro disinnesca Bauer, Vasilantonaki sorprende per la maturità con cui produce tre punti in fila e 18-16. Parziale di 4-0 e time out Gaspari. Ace di Ortolani, mani out della greca: 20-16 e dentro Bianchini per Sorokaite. Punto di Meijners, poi invasione Imoco e il set si riapre sul 20-18. Notevole l’apporto di Ortolani in difesa, Robinson schiaccia il 21 e il 22-18. Adams in fast fa +5, Gaspari fa rifiatare Bauer. Carezza di Robinson per il 24-19, il pallonetto perfetto di Ortolani fa 25-20.

Resta in campo Melandri tra le ospiti (al posto di Bauer), suo il punto dell’1-2. Sua, però, anche la slash non definitiva, su cui l’Imoco costruisce il sorpasso con Ortolani. Arrighetti di granito sulla pipe di Meijners, 4-3. Piacenza non vuole mollare la presa troppo presto, il turno di servizio di Sorokaite produce un parziale di 0-4 (ace, muro e primo tempo di Belien) che significa 5-8 e time out Mazzanti. Doppio miracolo difensivo biancoblù, Meijners griffa il 7-10. Muro di Ognjenovic, primo tempo fulmineo di Melandri e si va al tempo tecnico sull’8-12. De Gennaro vola, ma Sorokaite punisce (9-13). Il muro-difesa delle pantere riprende a funzionare, Sorokaite e poi Marcon forzano e sbagliano, 12-13 e coach Gaspari ferma il gioco. C’è Valeriano in campo, Marcon murata e parità a 14. Nella metà campo gialloblù non cade più nulla, Robinson sigla il vantaggio 16-15. Sorokaite picchia senza paura in pipe per il 17-18, quindi +2 con l’ace di Belien. L’errore di Robinson spinge le ospiti a +3 (time out Mazzanti e Santini in campo), Meijners si fa perdonare con la parallela del 18-21 l’imprecisione appena precedente. L’Imoco si riavvicina con il muro di Vasilantonaki su Sorokaite, 21-22 e questa volta è Gaspari a chiedere lo stop. Fa lo stesso Ortolani su Marcon, parità. Melandri si vendica sulla greca, 22-23. Pareggia una fantastica Ortolani. Il più bello scambio del match si conclude con il muro di Adams su Sorokaite. Piacenza non finalizza, così Robinson con la pipe vincente fa esplodere il PalaVerde: 25-23 e 3-0.

I PROTAGONISTI-

Serena Ortolani (Imoco Conegliano)- « Siamo state aggressive con la mentalità giusta, sono contenta perché giocavamo in casa e ci tenevamo molto. Vincere Gara 1 è fondamentale, loro sono una grande squadra per batterle dobbiamo dare sempre il 100%. Si gioca ogni due giorni non è facile, cercheremo di staccare la spina per quel che si può, soprattutto mentalmente, almeno stasera.  fisicamente non sarà possibile. Da domani penseremo già a Gara 2  ».

Monica De Gennaro (Imoco Conegliano)- « Eravamo cariche e pronte davanti al nostro fantastico pubblico. Siamo appena all’inizio, da loro sarà un’altra partita. Muro, attacco, battuta abbiamo fatto oggi ha funzionato tutto, se possibile però dobbiamo riuscire a migliorare ancora qualcosa, perché a Piacenza sarà sicuramente un’altra partita e loro avranno voglia di riscatto ».

Laura Melandri ( Nordmeccanica Piacenza)- « Dobbiamo ripartire all’ultimo set. Sappiamo difendere di più di quanto abbiamo fatto oggi, dobbiamo ritrovarci soprattutto in questo fondamentale. Abbiamo più partite di loro nelle gambe in stagione, affrontiamo una squadra che sa attaccare e ha grandi capacità individuali ma noi abbiamo armi giuste per potercela giocare alla pari ».

IL TABELLINO-

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – NORDMECCANICA PIACENZA 3-0 (25-17, 25-20, 25-23) 

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 4, Vasilantonaki 8, Serena 1, Ortolani 19, Santini, Adams 8, Robinson 18, De Gennaro (L), Arrighetti 4, Crisanti, Nicoletti. Non entrate Brakocevic, De Bortoli, Barazza. All. Mazzanti.

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 8, Valeriano, Belien 12, Bauer 3, Leonardi (L), Marcon 5, Bianchini, Melandri 5, Meijners 8, Ognjenovic 2. Non entrate Petrucci, Pascucci, Taborelli. All. Gaspari.

ARBITRI: Tanasi, Zucca.

NOTE – Spettatori 5300, durata set: 22′, 26′, 28′; tot: 76′.

Articoli correlati

Commenti