Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, per Bolzano la giovanissima Vrankovic

Volley: A1 Femminile, per Bolzano la giovanissima Vrankovic
© Legavolley Femminile

La diciottenne croata, promessa del volley del suo paese, ingaggiata come vice-Popovic

Sullo stesso argomento

 

venerdì 29 luglio 2016 10:59

BOLZANO- Il ruolo di opposto del Südtirol Bolzano parla sempre più croato. Perché dopo l’arrivo sulle rive del Talvera di Sanja Popovic dalla Croazia arriva anche la sua vice, la giovanissima Bruna Ana Vrankovic. Nativa di Spalato, diciotto anni compiuti martedì, cresciuta nelle fila dell’Ok Marina Kastela, Bruna Ana è una delle giovani più interessanti del proprio paese tanto da essere stata inserita nel gruppo della nazionale maggiore. In un gruppo nel quale ha vinto, scendendo anche in campo in diverse partite, il gruppo 3 del Grand Prix, concluso lo scorso mese di giugno con il successo per 3-0 nella finalissima contro il Kazakhstan. Su questo giovanissimo talento il club bolzanino presieduto da Rudy Favretto ha deciso di investire in modo importante, tanto da farle sottoscrivere un contratto triennale. Prima di arrivare a Bolzano per iniziare, nelle prossime settimane, la preparazione con la sua nuova squadra per Vrankovic c’è ancora spazio per le ultime fatiche con la sua nazionale. Dal 27 agosto al 4 settembre, infatti, il nuovo braccio pesante arancioblù sarà punto fermo della nazionale croata Under 19 protagonista dei campionati Europei di categoria, in programma fra Slovacchia ed Ungheria. Nel torneo continentale Under 19 la Croazia è stata inserita nel girone I che andrà in scena a Nitra, in Slovacchia, raggruppamento nel quale affronterà Belgio, Bulgaria e le padrone di casa slovacche per accedere alle semifinali. Proprio a causa di questa manifestazione Vrankovic potrà aggregarsi al Neruda solamente a settembre.

LE DICHIARAZIONI-

Piero Babbi (Direttore Sportivo Neruda Volley Bolzano)- « Bruna Ana è uno dei giovani prospetti più interessanti che ci sono in giro – commenta – è un opposto di grande talento, capace nonostante la giovane età di essere già nel giro della nazionale maggiore. Secondo noi lavorandoci sopra nel modo migliore è una ragazza che può crescere tantissimo: fisicamente ha ottime doti, il suo è un arrivo importante in prospettiva futura. Ci crediamo molto, avendo poi davanti una ragazza d’esperienza come Popovic potrà solamente continuare il suo percorso di crescita ».

Francois Salvagni (Allenatore Neruda Volley Bolzano)- « Si tratta di una giocatrice dotata di una ottima fisicità che tira molto forte in attacco, ancora acerba ovviamente ma che si farà. L’idea è darle il modo ed il tempo di crescere con calma, visto che per lei sarà anche la prima volta fuori dal proprio paese ed a questi livelli, ma utilizzandola parecchio in futuro. Il suo apporto sarà molto utile più avanti, nel corso della stagione, sia in partita sia in allenamento dove l’obiettivo è tenere sempre un ritmo molto alto. Quest’anno abbiamo deciso di puntare fortemente su alcune ragazze molto giovani e Vrankovic ricorda un po’ la Fabris dei suoi primi tempi italiani, inoltre crediamo molto poi in Spinello e due ragazze così talentuose saranno fondamentali per il lavoro del gruppo ».

Articoli correlati

Commenti