Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, la partitissima della domenica è Scandicci-Pomì

Volley: A1 Femminile, la partitissima della domenica è Scandicci-Pomì

La giornata inizia sabato alle 17.30 con l'anticipo Club Italia-Novara e si concluderà lunedì pomeriggio (ore 17.30) con la supersfida Modena-Conegliano

Sullo stesso argomento

 

venerdì 16 dicembre 2016 19:09

ROMA- Con la Pomì Casalmaggiore fresca di primato in classifica, conquistato grazie al successo per 3-1 sulla Foppapedretti Bergamo, la Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 Femminile si prepara a vivere la 10^ giornata, penultima del girone di andata. Oltre al titolo Campione d’Inverno, matematicamente ancora accessibile a cinque squadre, la volata ‘natalizia’ assegnerà la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Italia: le prime otto della classifica si scontreranno secondo gli abituali incroci (1^ vs 8^, 2^ vs 7^, 3^ vs 6^ e 4^ vs 5^) in gare di andata e ritorno il 5 e 8 gennaio. Hanno già il pass Pomì Casalmaggiore, Imoco Volley Conegliano, Foppapedretti Bergamo, Savino Del Bene Scandicci, Igor Gorgonzola Novara e Unet Yamamay Busto Arsizio; per gli ultimi due posti, in lizza potenzialmente cinque squadre (Liu Jo Nordmeccanica Modena, Il Bisonte Firenze, Sudtirol Bolzano, Saugella Team Monza e Club Italia Crai).

LA GIORNATA-

La 10^ giornata si apre sabato con il doppio anticipo del PalaYamamay. Il Volley Day proporrà alle 17.30 la sfida tra Club Italia Crai e Igor Gorgonzola Novara. Le azzurrine sono reduci dalla prima vittoria in Campionato, centrata in Sardegna contro Montichiari, mentre le piemontesi hanno infilato tre vittorie consecutive e sono risalite in quarta posizione. La squadra di Cristiano Lucchi si è preparata alla sfida anche attraverso due test amichevoli nel corso dei quali il coach ha potuto mettere alla prova tutte le atlete: nel primo, chiuso sul 3-2 contro la Tecnoteam Albese di B1, sono scese in campo le più giovani, mentre le titolari hanno trovato spazio nel successo per 2-3 sul campo della SAB Grima Legnano di A2. Il capitano Elena Perinelli, partita dalla panchina a Castellanza per un fastidio alla spalla, è comunque tornata in campo già nel corso della gara e dovrebbe essere regolarmente a disposizione per la sfida di sabato.

« Arriviamo alla partita in forma e anche in fiducia – assicura Giulia Melli – dopo esserci sbloccate la scorsa settimana contro Montichiari. Adesso che abbiamo assaggiato la vittoria, ne vogliamo sempre di più… Speriamo di fare bene, io in particolare mi aspetto un po’ di più da me stessa, specialmente in ricezione. Ci auguriamo di conquistare almeno 3 punti in queste ultime due partite del 2016 ».

Tante le ex in campo: da Chirichella a Bonifacio, da Zannoni a D’Odorico. Proprio quest’ultima manifesta le sue sensazioni in vista della partita che la opporrà alle sue ex compagne:

« Per me sarà una giornata speciale – confida la schiacciatrice azzurra Sofia D’Odorico – visto che dall’altra parte della rete, tra atlete e staff tecnico, ritroverò tante persone con cui ho condiviso tre anni per me molto belli e importanti. Se sono alla Igor Volley, se sto vivendo la mia prima stagione da professionista lo devo anche al cammino compiuto con il Club Italia con cui lo scorso anno ho anche esordito in serie A1. Vincere fa sempre bene, aiuta a prendere fiducia e consapevolezza dei propri mezzi e sicuramente le vittorie ottenute nelle ultime giornate ci hanno permesso di compiere passi avanti importanti. Per questo ci teniamo a proseguire la striscia positiva, pur consapevoli che non sarà né facile né scontato, contro un avversario a sua volta determinato a conquistare il successo e punti pesanti » .

Alle 20.30, il duello tra la Unet Yamamay Busto Arsizio e il Saugella Team Monza. Le farfalle di Marco Mencarelli torneranno in campo 48 ore dopo rispetto al primo impegno in CEV Cup che le ha viste vincenti per 3-1 sulle belghe del Gent. Un successo che ha rasserenato l’ambiente dopo i due ko consecutivi con Firenze e Conegliano e in cui ha brillato particolarmente Brayelin Martinez, schiacciatrice dominicana su cui ricade gran parte del peso dell’attacco stante l’indisponibilità di Valentina Diouf. L’opposta è in dubbio per il match di sabato, mentre certamente out sarà Anthi Vasilantonaki: 

« Questa partita è stata l’occasione ideale per ritrovare entusiasmo – ha detto coach Mencarelli al termine della gara di Coppa -. Ho anche avuto la possibilità di schierare tante atlete e devo dire che ognuna ha risposto bene, dando il suo contributo in fasi anche diverse del match  » .

Avversaria delle biancorosse sarà dunque Monza, alla ricerca di un successo e di punti in classifica che mancano dal 6 novembre scorso (0-3 a Firenze). Le ragazze di Davide Delmati, tra occasioni perse e prestazioni non del tutto convincenti, sono relegate in terzultima posizione, raggiunte dal Club Italia (che affronteranno a Santo Stefano): 

« Contro Busto sarà un’altra gara ostica da affrontare – le parole della palleggiatrice Stefania Dall’Igna -. Noi, dopo gli stop delle ultime cinque giornate, abbiamo davvero voglia di reagire. Questa settimana ci siamo allenate bene, con grande intensità, e la speranza è quella di riuscire a raccogliere punti importanti utili ad allontanare la parte bassa della classifica e ad alzare il morale in vista del prossimo scontro diretto contro Club Italia » .

Nel ruolo di prima della classe strappato giovedì sera alla Foppapedretti Bergamo, la Pomì Casalmaggiore fa visita alla Savino Del Bene Scandicci in quello che può essere considerato il big match di giornata. Le rosa di Gianni Caprara hanno saputo far fronte all’assenza di Valentina Tirozzi, capitana operata al menisco qualche settimana fa, puntando prima sull’esperienza di Lucia Bacchi e poi sull’esplosività di Anastasia Guerra, ottima interprete sia nel 3-2 di Modena che nel 3-1 assestato alla Foppa. Sarà con tutta probabilità ancora l’ex azzurrina a ricoprire il posto 4 in diagonale con Lucia Bosetti. Dall’altra parte della rete, sospinta dal suo caldissimo pubblico, le toscane di Mauro Chiappafreddo, chiamate alla reazione dopo la prestazione a tratti abulica offerta a Novara una settimana fa. Adenizia da Silva e compagne continuano a occupare le zone alte della classifica, ma ottenere punti contro la capolista significherebbe mettere un bel tassello verso uno dei primi quattro posti al termine del girone di andata, che significano poter disputare in casa la gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia.

Ha un’immediata occasione di riscatto la Foppapedretti Bergamo, appena scalzata dalla vetta della classifica dalla Pomì Casalmaggiore. Le rossoblù di Stefano Lavarini ospitano al PalaNorda il Sudtirol Bolzano, che fin qui ha conquistato 10 degli 11 punti al PalaResia e che fuori casa ha ottenuto punti solo a Scandicci. Il secondo ko consecutivo – a quello del PalaRadi va aggiunta la sconfitta nella Supercoppa Samsung Gear S3 con Conegliano – pone Paola Paggi e compagne di fronte al primo momento di difficoltà di una stagione fin qui condotta con estrema lucidità ed efficacia:

« L’assenza di Lo Bianco – riflette la capitana -? Leo è la migliore nel suo ruolo quindi è normale che per noi sia stata una partita diversa dalle solite. Resta un torneo equilibrato? Sì, assolutamente. Le partite saranno tutte dure, anche contro squadre che apparentemente sono nella zona bassa della classifica ».

Come appunto Bolzano, appaiata a Firenze all’ottavo posto e dunque in piena corsa per la qualificazione ai quarti di Coppa Italia. I segnali di crescita della formazione di Francois Salvagni sono chiari:

« Io sono convinta che se continuiamo a giocare così come abbiamo fatto contro Monza, allora riusciremo a conquistare dei punti anche contro Bergamo e Modena – racconta Sanja Popovic-Gamma, opposta del Sudtirol -: perché questi risultati positivi stanno dando fiducia a tutte noi. In più abbiamo cambiato anche un po’ stile di gioco, soprattutto nella distribuzione: adesso giochiamo davvero tutte, tutte le atlete sono molto coinvolte nel gioco e questa pallavolo mi piace davvero tanto. Se ognuna fa il suo e darà tutto quello che ha possiamo ora andare a vincere anche in trasferta ».

Con il rinnovato appoggio della società, la Metalleghe Montichiari punta a sbrogliare una matassa che si è fatta intricata. L’ultimo posto della classifica, certificato dalla sconfitta subita a Cagliari ad opera del Club Italia, è un fardello pesante da sopportare, soprattutto per una squadra che nelle stagioni di A1 che ha affrontato si è tolta molte soddisfazioni. In settimana, dopo il ko in Sardegna, il messaggio distensivo del presidente Costanzo Lorenzotti:

« È un momento non facile, ma gli ostacoli si incontrano anche per provare a superarli. Per ora abbiamo scelto di garantire continuità a questo gruppo perché vogliamo darci ancora un’opportunità per capire se l’energia al suo interno è uno  strumento sufficiente per andare oltre la crisi. I riscontri avuti ci dicono che il clima nel gruppo c’è: occorre andare oltre la paura che porta a smarrirsi in campo. Noi crediamo che le potenzialità individuali siano alte: vediamo se arriviamo alla pausa natalizia esprimendole e facendole emergere nel gruppo ».

Le bresciane affronteranno un’altra formazione assetata di punti, Il Bisonte Firenze, che attualmente occupa l’ottava posizione e nell’ultimo turno sarà impegnato nel derby con Scandicci. Le ragazze di Marco Bracci stanno disputando un girone di andata con più alti che bassi, in cui brillano i successi a Novara e Busto Arsizio. Nell’ultimo turno, invece, è arrivata la battuta d’arresto casalinga per mano di Modena, in cui ha pesato anche l’infortunio alla spalla di Marta Bechis, sostituita da Francesca Bonciani.

Si disputerà lunedì alle 17.30 il match tra Liu Jo Nordmeccanica Modena e Imoco Volley Conegliano. La partita, originariamente programmata per sabato 17, è stata posticipata di 48 ore circa – domenica il PalaPanini è occupato dai colleghi maschi – per consentire soprattutto alle bianconere di recuperare dall’impegno in Champions League in Polonia. Entrambe le formazioni hanno vinto all’esordio continentale, si ritrovano appaiate in testa alla Pool A della prestigiosa manifestazione e all’orizzonte, il 12 gennaio, ci sarà lo scontro diretto. Un incrocio molto interessante, soprattutto in un momento in cui le pantere di Davide Mazzanti sono lanciatissime – sei vittorie consecutive tra Campionato, Supercoppa e Champions League – e le bianconere di Marco Gaspari hanno cambiato faccia, esibendo una condizione psico-fisica pressoché ottimale.

IL PROGRAMMA DELLA 10^ GIORNATA-

Sabato 17 dicembre, ore 17.30

Club Italia Crai – Igor Gorgonzola Novara (Marotta-Piana)  

Sabato 17 dicembre, ore 20.30

Unet Yamamay Busto Arsizio – Saugella Team Monza (Zingaro-Canessa)

Domenica 18 dicembre, ore 17.00

Savino Del Bene Scandicci – Pomì Casalmaggiore (Rapisarda-Florian)  

Foppapedretti Bergamo – Sudtirol Bolzano (Cappello-Cipolla)

Metalleghe Montichiari – Il Bisonte Firenze (Bellini-Oranelli)  

Lunedì 19 dicembre, ore 17.30

Liu Jo Nordmeccanica Modena – Imoco Volley Conegliano (Bartolini-Cerra)  

LA CLASSIFICA-

Pomì Casalmaggiore 22, Imoco Volley Conegliano 20, Foppapedretti Bergamo 20, Savino Del Bene Scandicci 17, Igor Gorgonzola Novara 17, Unet Yamamay Busto Arsizio 16, Liu Jo Nordmeccanica Modena 13, Il Bisonte Firenze 11, Sudtirol Bolzano 11, Saugella Team Monza 6, Club Italia Crai 6, Metalleghe Montichiari 3.

Articoli correlati

Commenti