Volley: A1 Femminile, la 19a giornata parte con due anticipi

Domani sera lle 20.30 Casalmaggiore-Modena e Conegliano Montichiari, domenica il resto del programma
Volley: A1 Femminile, la 19a giornata parte con due anticipi
TagsPomìLiu Jo NordmeccanicaImoco

ROMA- Quattro giornate al termine della Regular Season della Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 Femminile, solo una prima della Final Four Samsung Galaxy A Coppa Italia, in programma nel weekend del 4-5 marzo al Nelson Mandela Forum di Firenze. Il 19° turno del torneo comincerà sabato sera con un doppio anticipo: l’Imoco Volley Conegliano capolista ospiterà la Metalleghe Montichiari in live streaming su LVF TV, mentre la Pomì Casalmaggiore – prima inseguitrice – se la vedrà al PalaRadi con la Liu Jo Nordmeccanica Modena. Domenica alle 17.00 il resto del programma: l’Igor Gorgonzola Novara proverà a ripartire dopo tre sconfitte consecutive nel match interno con il Saugella Team Monza, mentre tre trasferte attendono le squadre tra la quarta e la sesta posizione. La Foppapedretti Bergamo sarà di scena al PalaYamamay contro il Club Italia Crai, la Savino Del Bene Scandicci si esibirà al PalaResia di Bolzano contro il Sudtirol, la Unet Yamamay Busto Arsizio giocherà in casa de Il Bisonte Firenze.

Su tutti i campi di Serie A1 e Serie A2 sarà osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Giorgio Beggiato, che dal 2009 ricopriva il ruolo di Giudice di Lega.

LA GIORNATA-

Le telecamere di Rai Sport + HD sabato sera alle 20.30 saranno puntate sul PalaRadi di Cremona, teatro del duello tra Pomì Casalmaggiore e Liu Jo Nordmeccanica Modena. Entrambe reduci da due trasferte europee – anche se quella delle rosa in Finlandia ha comportato spostamenti decisamente più lunghi rispetto a quella delle bianconere nella vicina Treviso – le formazioni di Gianni Caprara e Marco Gaspari si affrontano in un match delicato. Per le casalasche, per tenere vive le ambizioni di primato al termine della Regular Season; per le emiliane, distanti quattro punti da quel sesto posto che garantirebbe il passaggio diretto ai quarti di finale dei Play Off. Sfida nella sfida quella tra le sorelle Bosetti, Lucia fidato punto di riferimento di Caprara e Caterina decisamente ritrovata dall’approdo in panchina di Gaspari. Le due squadre si sono già affrontate tre volte in stagione, due nei quarti di Coppa Italia che hanno premiato, al Golden Set, le bianconere.

Sempre sabato sera al PalaVerde l’Imoco Volley Conegliano andrà a caccia della vittoria consecutiva numero 14 nella Samsung Gear Volley Cup contro la Metalleghe Montichiari. Le gialloblù si muovono più fronti e hanno già messo in cassaforte alcuni degli obiettivi stagionali: dopo il successo in Supercoppa, le pantere di Davide Mazzanti si apprestano a disputare la Final Four di Coppa Italia, sono già qualificate di diritto alla Final Four di Champions League e hanno messo una seria ipoteca sul primo posto in Regular Season, che assicura un posto nella massima competizione continentale 2017-18 e il fattore campo a favore in tutti i Play Off Scudetto. Il 3-2 ‘europeo’ su Modena ha dimostrato l’attitudine vincente delle gialloblù:

« Siamo in un buon periodo per quanto riguarda i risultati, in campionato abbiamo una striscia importante di vittorie che vogliamo continuare anche in questo match di domenica con Montichiari – racconta Jenny Barazza, simbolo dell’Imoco -. Loro sono una buona squadra, in grado di fare bene, così noi dovremo essere brave a far valere la forza del nostro organico e a imporre il nostro ritmo se non vogliamo correre rischi. Veniamo da una dura maratona in Champions, ma ormai siamo abituate a giocare impegni ravvicinati e avere una rosa profonda ci permette di assorbire bene eventuali difficoltà. Ci avviciniamo al primo appuntamento di spicco, le finali di Coppa Italia, quindi la partita con Montichiari al di là dell’importanza dei punti in palio sarà anche l’ultimo test prima delle sfide che ci attendono a Firenze »

La vittoria conquistata contro Bolzano ha riacceso il sorriso sui volti delle giocatrici di Montichiari: una stagione di sofferenza, ma anche di lotta e di voglia di giocare ancora, fino alla fine:

« Io credo che contro qualunque avversario tanto dipenda da quel che facciamo noi – sintetizza Jole Ruzzini, libero della Metalleghe -. Quando riusciamo a fare il nostro gioco, spingendo da subito e costantemente, stando attente e concentrate su quel che si deve dare in campo per portare a casa il massimo, il risultato lo raccogliamo e allora possiamo essere soddisfatte. Abbiamo quattro partite secche davanti che valgono tutte come finali: siamo allenate e cariche per affrontarle una a una con lucida aggressività. Questo è il nostro compito, andare avanti fino alla fine concentrate sul nostro gioco e su quel che sappiamo e possiamo fare ».

L’Igor Gorgonzola Novara è intenzionata a porre fine alla striscia di risultati negativi – tre sconfitte nelle ultime tre uscite – nel match interno con il Saugella Team Monza. Le azzurre di Marco Fenoglio, che prima della tripla battuta d’arresto avevano infilato un filotto considerevole di vittorie, sono ancora al terzo posto della classifica e possono contare su un gruppo coeso, già a inizio stagione capace di rialzarsi dai momenti no. Le brianzole con quattro punti nelle ultime due gare si sono costruite un piccolo margine sulla zona retrocessione. 

« Arriviamo alla partita contro Novara cariche e motivate dopo due risultati importanti conseguiti sul campo di Modena prima e di casa, poi, contro Bergamo – le parole di Sonia Candi, centrale del Saugella Team -. Sicuramente giocare contro la Igor e per di più fuori casa non sarà semplice: loro potranno contare sul calore del pubblico amico e sull’esperienza. Noi ce la metteremo tutta per portare a casa punti preziosi in chiave classifica, puntando sul sevizio e sul muro difesa, fondamentali che ci hanno supportato nelle ultime positive uscite della scorsa settimana ».

La Foppapedretti Bergamo ha a tiro proprio il terzo posto occupato da Novara e cercherà di agguantarlo al PalaYamamay, ospite del Club Italia Crai, che al contrario possiede una delle ultime opportunità di rimettere in discussione i discorsi retrocessione. Le rossoblù di Stefano Lavarini dovranno fare a meno di Mina Popovic, oltre alla lungodegente Skowronska. Una situazione di emergenza, cui Paola Paggi e compagne stanno rispondendo con grinta, come raccontano le ultime due vittorie consecutive:

« Non sottovaluto assolutamente il Club Italia – avverte Leo Lo Bianco alla vigilia della gara – sia all’andata che l’anno scorso ci ha sempre messo in difficoltà. Quindi per me è una partita complicata. Siamo in una situazione difficile e dobbiamo per forza metterci qualcosa in più. Sono molto contenta e orgogliosa di come questa squadra si è sacrificata nel momento di difficoltà. Dopo il Club Italia arriverà Casalmaggiore, andremo a Bolzano, ospiteremo Conegliano: per noi è molto dura rimanere dove siamo. Ci proviamo in tutti i modi, perché è importante all’inizio dei Play Off essere nella posizione più vantaggiosa. E poi questo è un campionato strano, tutti vincono e perdono con tutti »

L’incrocio con Bergamo, ricco di fascino e di storia, evoca ricordi positivi per le azzurrine: lo scorso anno, proprio al PalaYamamay, le azzurre centrarono una storica vittoria per 3-2, e anche nella gara di andata al PalaNorda la squadra di Lucchi sfiorò il successo pieno (4 match point annullati nel quarto set) prima di arrendersi al tie break. Il coach Cristiano Lucchi potrà contare sull’intera rosa: gli esami clinici hanno escluso ulteriori complicazioni a carico di Alessia Orro, che quindi potrà essere regolarmente schierata in regia.  

« Dobbiamo tenere bene in mente la prestazione dell’andata – sottolinea Lucchi – quando avevamo messo in difficoltà Bergamo giocando a un altissimo livello tecnico. Sappiamo che loro attraversano un momento di difficoltà, ma dobbiamo pensare soprattutto a noi stessi e scendere in campo con lo stesso atteggiamento positivo mostrato nei primi due set contro Conegliano. Sono molto contento di come si stanno allenando le giocatrici e ho avuto segnali importanti anche da chi non è tra le titolari: per questo so di poter contare su alternative importanti e ho piena fiducia in tutta la squadra ».

Trasferta anche per la Unet Yamamay Busto Arsizio, attualmente sesta forza del torneo. Tornata giovedì dalla Bielorussia – dove ha colto la qualificazione ai quarti di finale di CEV Cup – la formazione di Marco Mencarelli e si rimetterà subito in viaggio sabato pomeriggio alla volta del capoluogo toscano. Al Nelson Mandela Forum Pisani e compagne affrontano Il Bisonte Firenze, formazione in grande forma e da non sottovalutare, anche in virtù del risultato della gara di andata, vinta dalle fiorentine per 3-0. La UYBA non vuole perdere contatto dalle posizioni di testa e per centrare il risultato a Firenze potrà contare anche su Vasilantonaki e Stufi, rientrate a pieno regime e già viste all’opera a Minsk. Anche se non al 100%, è probabile che la centrale toscana possa partire dal primo minuto. Il Bisonte torna in campo a distanza di dieci giorni dall’ultimo impegno, un ko a Bolzano che era seguito a tre successi consecutivi. Con una partita da recuperare (il prossimo 2 marzo sempre in casa contro la Pomì Casalmaggiore), le ragazze di Marco Bracci occupano la nona posizione, con un margine di 6 punti sulla zona retrocessione. Per il processo di crescita osservato nelle ultime settimane, peraltro, Firenze può guardare non solo dietro di sé, ma anche davanti.

Al PalaResia di Bolzano il Sudtirol di Francois Salvagni, a pochissimi passi dall’aritmetica salvezza, ospita la Savino Del Bene Scandicci, fermata una settimana fa a Busto Arsizio e avvicinata proprio dalle lombarde in quinta posizione. I cinque punti di distacco tra le due formazioni sono un divario esiguo, prova della crescita delle altoatesine, non solo in casa ma anche in trasferta, e allo stesso tempo degli alti e bassi delle toscane di Alessandro Beltrami:

« Stiamo ingranando – ha affermato la capitana Giulia Rondon in occasione della conferenza stampa di presentazione della Final Four Samsung Galaxy A Coppa Italia -, progressivamente il nostro gioco sta migliorando dopo un momento di difficoltà. Si sta avvicinando uno dei momenti più importanti della stagione e stiamo lavorando duro per arrivarci al meglio della condizione psico-fisica ».

Bolzano non teme la forza delle avversarie ed è pronta a sovvertire i pronostici come già è riuscita a fare nel corso della Regular Season. Anche nell’ultima sconfitta, 2-3 a Montichiari, Valeria Papa e compagne hanno offerto una prova solida, cui ha contribuito anche l’ultima arrivata Matea Ikic,

IL PROGRAMMA DELLA 19^ GIORNATA

Sabato 25 febbraio, ore 20.30

Pomì Casalmaggiore – Liu Jo Nordmeccanica Modena (Goitre-Braico) 

Sabato 25 febbraio, ore 20.30

Imoco Volley Conegliano – Metalleghe Montichiari (Curto-Bartolini)  

Domenica 26 febbraio, ore 17.00

Igor Gorgonzola Novara – Saugella Team Monza (Pozzato-Spinnicchia) 

Sudtirol Bolzano – Savino Del Bene Scandicci (Piperata-Giardini)

Club Italia Crai – Foppapedretti Bergamo (Gasparro-Zingaro)  

 Il Bisonte Firenze – Unet Yamamay Busto Arsizio (Feriozzi-Turtù)  

LA CLASSIFICA
Imoco Volley Conegliano 46, Pomì Casalmaggiore* 39, Igor Gorgonzola Novara 36, Foppapedretti Bergamo 34, Savino Del Bene Scandicci 29, Unet Yamamay Busto Arsizio 28, Liu Jo Nordmeccanica Modena 24, Sudtirol Bolzano 24, Il Bisonte Firenze* 20, Saugella Team Monza 17, Metalleghe Montichiari 14, Club Italia Crai 10.
* una partita in meno

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti