Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Ferrara e Mancini, due giovani per Scandicci

Volley: A1 Femminile, Ferrara e Mancini, due giovani per Scandicci

Le due inseparabili compagne di squadra provengono da  quattro anni iniseme, prima nel Volleyrò e nell'ultima stagione nelle file del Club Italia

Sullo stesso argomento

 

venerdì 16 giugno 2017 16:54

SCANDICCI (FIRENZE)- Nel roster della Savino Del Bene Volley arrivano due giovani atlete del vivaio Volleyrò: Martina Ferrara e Giulia Maria Mancini. Insieme da quattro anni, prima a Roma e nell’ultima stagione nelle fila del Club Italia, nel prossimo campionato vestiranno la maglia di Scandicci.

Martina, della schiacciatrice Marianna, è cresciuta nel mondo della pallavolo.

« Ho iniziato al centro sportivo San Lorenzo di Salerno, dove mio padre e mia madre si sono conosciuti: lui allenava e lei giocava. La mia prima esperienza fuori da casa è stata al Volleyrò, dove ho passato due anni che porto nel cuore. A Roma sono cresciuta sia dal punto vista tecnico che tattico e ho iniziato a giocare come libero, invece che in attacco ».

Che aspettative hai per la prossima stagione?

« Sono felice di andare a inserirmi in un roster di altissimo livello. Sarà una grande emozione per me giocare insieme ad atlete che hanno dato molto nel mondo della pallavolo e dalle quali avrò tanto da imparare. Le prospettive di Scandicci sono alte e voglio dare il massimo ».

Adesso le giovani pallavoliste sono impegnate con la maglia azzurra della Nazionale in vista della rassegna mondiale sub20, che si svolgerà nel mese di luglio in Messico.

Giulia Maria Mancini, centrale classe '98, ha già conquistato il titolo nel Mondiale 2015 nei campionati di pallavolo femminile Under 18.

« Anche questa esperienza in Nazionale sta andando molto bene e sono felice di condividerla con Martina Ferrara, con la quale ormai ci conosciamo da quattro anni. Siamo cresciute insieme al Volleyrò, che io considero come la mia seconda famiglia. Lì ci hanno insegnato molto, ci hanno spronato a puntare l’asticella sempre più in alto in qualsiasi ambito della vita ».

Articoli correlati

Commenti