Corriere dello Sport

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Busto si assicura Alexandra Botezat

Volley: A1 Femminile, Busto si assicura Alexandra Botezat
© Legavolley Femminile

La promettente italo-rumena, attualmente impegnata con la nazionale under 20, passa dal Club Italia alla corte di Marco Mencarelli

Sullo stesso argomento

 

sabato 8 luglio 2017 14:30

BUSTO ARSIZIO (VARESE)- La Unet Yamamay Busto Arsizio completa la rosa per la stagione 2017/18 con l’acquisto di una delle più promettenti centrali italiane: Alexandra Botezat, classe 1998, 196cm di altezza, è da oggi una giocatrice biancorossa.

LA CARRIERA-

Nata in Romania ma cresciuta in Italia, inizia la sua carriera nella stagione 2013-14 quando gioca per il Bruel Volley Bassano, in Serie B1. Nella stagione 2014-15, chiamata da Marco Mencarelli, entra a far parte del Club Italia, in Serie A2, mentra nell’annata successiva fa il suo esordio in Serie A1; in questo periodo viene convocata nelle nazionali giovanili italiane e con quella Under-18 (ancora con Mencarelli) vince la medaglia d’oro al campionato mondiale 2015.

Alexandra Botezat è attualmente impegnata a Santo Domingo con la nazionale Under 20 di Cristofani in vista degli imminenti mondiali in Messico.

LE PAROLE DI ALEXANDRA BOTEZAT-

« Sono molto entusiasta di iniziare questa nuova esperienza, anche per me da piccola la UYBA era la squadra del cuore e non avrei mai pensato di poterci mai giocare un giorno. Oltre a questo, sono molto felice di ritrovare Ilaria Spirito e Beatrice Berti, ma anche di continuare il mio percorso con Alessia Orro e Vittoria Piani con cui sono praticamente cresciuta insieme in questi tre anni al Club Italia. Dal momento che per due anni abbiamo giocato al Palayamamay, l’anno prossimo sarà come giocare “in casa”, nel palazzetto più bello d’Italia e con i tifosi più calorosi. Dal punto di vista personale spero che questa esperienza contribuisca ancora alla mia crescita pallavolistica e conoscendo il “Menca” sono sicura che sarà sicuramente così ».

Articoli correlati

Commenti