Volley: A1 Femminile, il derby Legnano-Busto apre la 17a giornata

Domani in campo alle 20.30 le squadre di Buonavita e Mencarelli. Sabato in campo anche Pomì- Il Bisonte. Domenica il resto del programma con Conegliano impegata sul difficile campo di Monza. Novara in trasferta a Bergamo
Volley: A1 Femminile, il derby Legnano-Busto apre la 17a giornata
14 min
TagsA1 femminileSabUnet E-Work

ROMA- Solo sei giornate al termine della Regular Season della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A1 Femminile. Nel weekend è infatti in programma la 17a giornata del massimo Campionato, da cui ci si attendono importanti risposte: l’Imoco Volley Conegliano, reduce dal successo in rimonta in Turchia nell’impegno di Champions League, supererà anche il test Saugella Team Monza e manterrà saldamente la vetta della classifica? Il match tra Pomì Casalmaggiore e Il Bisonte Firenze sarà decisivo per la conquista dell’ottavo posto, l’ultimo che qualificherà ai Play Off Scudetto? La Foppapedretti Bergamo, che ospiterà l’Igor Gorgonzola Novara, parteciperà alla corsa proprio per l’ottavo posto? Una giornata dunque colma di spunti di interesse, che comincerà sabato sera con il tradizionale anticipo in diretta su Rai Sport + HD: il ‘derby’ tra SAB Volley Legnano e la Unet E-Work Busto Arsizio. Domenica, oltre ai match già citati, la Savino Del Bene Scandicci, alla caccia del secondo posto, attenderà la myCicero Volley Pesaro, cui manca appena un punto per la matematica salvezza; mentre la Liu Jo Nordmeccanica Modena cerca la quarta vittoria interna consecutiva nel match contro una Lardini Filottrano che ha dimostrato di credere ancora nella permanenza in Serie A1.

LA GIORNATA-

Reduce dalla lunga trasferta in Turchia per il match di Champions League – vinto in rimonta sul Fenerbahce – l’Imoco Volley Conegliano sarà di scena alla Candy Arena di Monza per affrontare il Saugella Team dell’ex Serena Ortolani. Per le gialloblù l’occasione di prolungare la striscia positiva in Campionato e di mantenere il margine di vantaggio sulle inseguitrici, pur al cospetto di una squadra che ha già conquistato scalpi importanti – Novara e Scandicci, tra le altre – di fronte al proprio pubblico. Non ci sarà Athina Papafotiou, cui è stata riscontrata una lesione meniscale con tempi di recupero non brevi che terranno quindi fuori dai giochi la palleggiatrice greca per il resto della stagione. Così nella Marca è tornata Marta Bechis, in arrivo da Firenze:

« Non c’è un attimo di respiro – rileva Daniele Santarelli, coach dell’Imoco -, per preparare la partita di Monza praticamente avremo solo l’allenamento di domani. Ma per fortuna tornare in palestra dopo una bella vittoria è più facile e la stanchezza si sente meno, in più ho un gruppo fantastico che sta bene insieme e si diverte anche in allenamento. Quindi sono convinto che potremo essere pronte anche domenica a Monza per continuare il nostro bel momento contro una Saugella che vorrà approfittare della maggior freschezza. L’arrivo di Marta Bechis? Nella sfortuna del guaio fisico capitato ad Athina è un lusso poter inserire subito una palleggiatrice come lei, che oltre alle grandi qualità ha anche il vantaggio di non avere problemi di ambientamento perché ci conosciamo reciprocamente bene ».

« Domenica ci aspetta una gara tosta – afferma Martina Balboni, palleggiatrice del Saugella Team -. Arriva la capolista: una squadra costruita per vincere lo Scudetto. Noi stiamo facendo il possibile per arrivare pronte all’appuntamento: abbiamo lavorato forte in palestra tutta la settimana. Magari con il doppio impegno tra Champions League e campionato saranno leggermente e affaticate. Se così dovesse essere dovremo essere brave ad approfittarne. Contro Busto Arsizio eravamo leggermente rallentate in campo: abbiamo difeso poco, senza riuscire ad imprimere il nostro ritmo sulla gara. Busto è un’ottima squadra e se le lasci giocare sa fare male. In questo girone di ritorno abbiamo fatto meglio in casa? Solo una casualità. Sappiamo giocare molto bene anche lontano dalla Candy Arena: lo abbiamo dimostrato e abbiamo ancora la possibilità di dimostrarlo. Intanto, però, testa alla gara contro Conegliano ».

Dopo la capolista, è il turno della seconda: la Foppapedretti Bergamo, dopo la trasferta di Conegliano, si prepara ad ospitare l’Igor Gorgonzola Novara, seconda forza della classifica di Regular Season. Facendo muro contro la sfortuna che anche la scorsa domenica aveva fermato Acosta e Paggi per un attacco influenzale, le rossoblù dovranno riallacciare il filo con le entusiasmanti vittorie al tie break con Casalmaggiore e Busto, che hanno condotto le ragazze di Stefano Micoli fuori dalla zona retrocessione e non lontano da quella Play Off: “Sicuramente i problemi e le difficoltà ti fanno crescere, inevitabilmente – le parole di Francesca Marcon, schiacciatrice di Bergamo -. Anzi tengono unito il gruppo: c’è più voglia di compensarsi, di aiutare chi sta male, di giocare e di tirare avanti anche per chi non può essere in campo. Quindi ovvio che le difficoltà ci hanno dato anche degli stimoli”. Novara, superato l’Agel Prostejov in Champions League e conquistato il secondo posto momentaneo nel girone, torna su un campo che evoca molti ricordi, in particolare alla sua capitana Francesca Piccinini:

« Sappiamo che sarà una gara difficile – avverte la schiacciatrice – perché Bergamo ha nel suo DNA la capacità di lottare e per questo servirà da parte nostra una partita senza sbavature per conquistare un risultato positivo. Per me non sarà una gara come le altre, questo è normale: sono passati anni da quando ho lasciato Bergamo ma se si può mettere da parte l’emozione, comunque ogni volta che entro al Pala Norda rivivo quei ricordi fantastici, sia in termini di successi sia in termini di crescita personale, che mi hanno accompagnato nel corso del mio cammino in rossoblù ».

La Savino Del Bene Scandicci, stesso numero di vittorie dell’Igor ma tre punti in meno in classifica, ospita la myCicero Volley Pesaro. Un match per nulla comodo, come dimostra il 3-2 che le toscane ottennero all’andata.

« Già all’andata riuscirono a metterci in difficoltà – conferma Valeria Papa, schiacciatrice della Savino Del Bene -. Non sarà facile come non è facile ogni turno di campionato, dobbiamo sempre cercare di dare il massimo. Loro giocano molto bene, con carattere e unità di squadra, dovremo essere aggressive da subito. Mi aspetto una partita combattuta nella quale dovremo imporre il nostro gioco e il nostro ritmo dall’inizio alla fine. Pesaro è capace di fare punti contro qualsiasi squadra ».

Ora, passato un intero girone, tra le due formazioni ci sono 11 punti di scarto ma le colibrì di Matteo Bertini arriveranno in Toscana con la forza dei nervi distesi.

« Andremo a Scandicci per giocarci una partita a viso aperto non avendo nulla da perdere – presenta così l’incontro il libero rossoblù, Alessia Ghilardi -. Loro sono una compagine costruita per vincere ma noi abbiamo già dimostrato di potercela giocare, alla pari, contro chiunque. Affronteremo la Savino sempre con lo stesso atteggiamento propositivo che è poi quello che ci ha consentito di ottenere una classifica insperata per molti ma non per noi perché abbiamo sempre creduto nel gruppo ».

L’anticipo del sabato sera, in diretta su Rai Sport + HD, pone di fronte la SAB Volley Legnano e la Unet E-Work Busto Arsizio, due squadre praticamente confinanti dal punto di vista geografico, che al contrario in classifica sono ben distanti. Le giallonere di Eraldo Buonavita occupano la penultima posizione e non sono ancora riuscite a conquistare punti nel girone di ritorno, mentre le farfalle di Marco Mencarelli hanno ottenuto una vittoria pesante su Monza e siedono stabilmente sul quarto gradino della classifica.

« L’input principale per questa partita è di non entrare in campo pensando che sia una partita scontata – ammonisce Stefania Dall’Igna, palleggiatrice bustocca -: è vero che la Sab Volley non è nel suo momento migliore, ma ha nel roster giocatrici esperte in grado di metterci in difficoltà: penso alla palleggiatrice Caracuta e alla neo arrivata Barcellini. Legnano gioca in casa e sono sicura che farà di tutto per centrare un successo, ma noi non vogliamo perdere altri punti per strada ».

Tre successi interni consecutivi per la Liu Jo Nordmeccanica Modena, che punta al poker nel match al PalaPanini contro la Lardini Filottrano, che però nelle ultime settimane ha messo alle corde chiunque abbia incontrato. Se le bianconere di Marco Fenoglio cercano punti che le riportino al di sopra dell’attuale settima posizione, le marchigiane di Giuseppe Nica hanno estrema necessità di concretizzare i propri sforzi per ridurre le distanze dalla quota salvezza:

« Per noi è una gara importante – ammette l’allenatore della Lardini – nella quale provare a fare risultato, al di là di chi sta dall’altra parte della rete, pur consapevoli di affrontare un’avversaria con grande qualità. Stiamo giocando contro tutte squadre forti, anche se probabilmente gli ultimi nostri risultati hanno fatto crescere un po’ la considerazione nei nostri confronti e siamo maggiormente sotto esame. La mia curiosità è vedere come sapremo reagire a questa differente pressione. Modena è una squadra indubbiamente forte, ma è pur vero che per noi che siamo ultimi tutte le altre formazioni fanno aumentare la difficoltà della partita, altrimenti non saremmo in questa posizione. In questo momento abbiamo la necessità di giocare al massimo del nostro potenziale, entrare in campo con la giusta determinazione e non essere rinunciatari. Mi piacerebbe rivedere la Lardini di Conegliano, perché non era affatto facile giocare quel giorno al PalaVerde, e non la squadra degli ultimi tre set contro Scandicci. Sono convinto che possiamo dimostrare ciò che valiamo ».

Ha le sembianze di un vero e proprio spareggio per i Play Off il duello tra la Pomì Casalmaggiore e Il Bisonte Firenze. Le fiorentine sono ottave con 17 punti, le casalasche none con 14: è evidente che per le toscane un successo significherebbe mettere una seria ipoteca sull’ultimo posto utile per qualificarsi alla post-season, mentre le rosa con i tre punti ritornerebbero pesantemente in gioco.

« Quella di domani per noi è una partita fondamentale perché in caso di vittoria ci darebbe qualche speranza in più di qualificarci per i play off, anche se non sarà semplice perché sono molte le squadre che puntano a questo obiettivo – le parole di Gianni Caprara, uno degli ex della sfida insieme a Valentina Tirozzi, capitana della Pomì che vinse Scudetto e Champions League -. L’aspetto fondamentale è cercare di migliorare il nostro gioco: ci stiamo allenando bene in palestra e sono soddisfatto perché ogni giorno facciamo passi avanti. Stiamo lavorando molto sull’organizzazione di muro-difesa e sull’ordine in campo, e mi auguro che queste cose vengano applicate in partita perché un conto è allenarsi e un conto è giocare, con molta più tensione ». Casalmaggiore ha superato in settimana l’esame europeo, imponendosi per 3-0 sulle ungheresi del Linamar nella gara di andata degli ottavi di finale di CEV Cup, ma ne deve sostenere uno più difficile in Italia:

« Sappiamo che la partita che ci aspetta è fondamentale per la nostra stagione – spiega coach Cristiano Lucchi – e per quello che è l’obiettivo play off. Dobbiamo viverla sì con la pressione di vincere ma con la serenità necessaria per rimanere lucide e concentrate su tutte le situazioni di gioco che verranno a crearsi. Firenze ha cambiato assetto con l’inserimento di Dijkema e l’arrivo di Caprara darà sicuramente un qualcosa in più al Bisonte; consapevoli che il nostro percorso in campionato sta avendo troppi alti e bassi, dobbiamo prendere dalla vittoria per 3-0 in Coppa una grande forza d’animo. Abbiamo affrontato una buonissima gara contro le ungheresi e questo è un grande segnale da parte della squadra dopo il brusco stop di Pesaro, mi aspetto che le ragazze vogliano confermarsi sul campo di casa in un match così importante per noi ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 17a GIORNATA-

Sabato 27 gennaio, ore 20.30

SAB Volley Legnano – Unet E-Work Busto Arsizio (Sessolo-Curti) 

Sabato 27 gennaio, ore 20.30

Pomì Casalmaggiore – Il Bisonte Firenze (Lot-Zanussi) 

Domenica 28 gennaio, ore 17.00

Saugella Team Monza – Imoco Volley Conegliano (Saltalippi F.-Saltalippi)

Foppapedretti Bergamo – Igor Gorgonzola Novara (Giardini-Bartolini )

Liu Jo Nordmeccanica Modena – Lardini Filottrano (Vagni-Brancati) 

Savino Del Bene Scandicci – myCicero Volley Pesaro (Zavater-Gnani) 

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano 44; Igor Gorgonzola Novara 39; Savino Del Bene Scandicci 36; Unet E-Work Busto Arsizio 32; Saugella Team Monza 25; myCicero Volley Pesaro 25; Liu Jo Nordmeccanica Modena 24; Il Bisonte Firenze 17; Pomì Casalmaggiore 14; Foppapedretti Bergamo 13; Sab Volley Legnano 11; Lardini Filottrano 8.


Acquista ora il tuo biglietto! Segui dal vivo la partita.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti