A1 Femminile, il derby è di Chieri
© Reale Mutua Chieri
Volley A1 femminile
0

A1 Femminile, il derby è di Chieri

Impresa della formazione di Bregoli che espugna il Pala Ubi Banca per 1-3 (25-23 12-25 23-25 23-25). Cuneo ha vinto il primo set ma poi ha subito il gioco avversario

CUNEO- Il derby piemontese è della Reale Mutua Fenera Chieri. La squadra di coach Bregoli va a vincere all'Ubi Banca contro la Bosca S.Bernardo Cuneo facendo impazzire i propri tifosi. La squadra di Bregoli ha saputo risalire la china dopo aver perso il primo set sfruttando al meglio la grande serata di Grobelna, eletta MVP del match e capace di mettere a terra 23 palloni. La formazione di Pistola ha invece sofferto molto in ricezione ed in difesa e non ha saputo approfittare della mano calda di una ispirata Van Hecke, miglior marcatrice di serata, che ha messo referto 25 punti.

LA CRONACA DEL MATCH-

La Bosca S.Bernardo Cuneo di coach Pistola scende in campo con Cambi in regia, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli al centro della rete, Nizetich e Markovic schiacciatrici, Zannoni libero. Dalla parte opposta della rete coach Bregoli schiera Poulter al palleggio in diagonale con Grobelna, Rolfzen e Akrari centrali, Guerra e Perinelli in banda, De Bortoli a presidiare la seconda linea. Sotto la direzione dei signori Roberto Boris e Massimo Piubelli e con il servizio di campo a cura delle giovani pallavoliste dell’Under 13 della Bosca Ubi Banca Cuneo Nizetich mette a segno l’attacco dell’1-0, poi Grobelna mura Zambelli per l’immediata parità. L’ace di Guerra porta le ospiti sull’1-3, poi la fast di Zambelli accorcia le distanze. Van Hecke con il mani out per il 3-4, poi Markovic mette a segno un attacco e un muro per il sorpasso Cuneo: 5-4. Ancora Markovic con un pallonetto per il 6-5 Cuneo, poi la schiacciatrice austriaca sbaglia e Chieri passa a condurre (6-7). Il muro di Guerra porta le chieresi sul 6-9 e coach Pistola ferma il gioco per il primo time out. Un primo tempo e un muro di Candi tengono le biancorosse in scia (8-10), poi il muro di Chieri ferma Van Hecke, che si riscatta immediatamente (9-11). Un attacco di Grobelna e un fallo di invasione di Cuneo portano Chieri al massimo vantaggio, poi l’attacco di Nizetich vale il 10-13. La Bosca S.Bernardo Cuneo accorcia le distanze grazie all’ace della sua capitana, che poi sbaglia al servizio. L’attacco out di Grobelna ristabilisce l’equilibrio (14-14), poi Cuneo difende bene e Van Hecke sfrutta le mani del muro per il sorpasso (15-14): è time out Chieri. Fase equilibrata del set fino al 18-18, quando un mani out di Van Hecke e una parallela imperiosa di Nizetich permettono alle biancorosse di portarsi sul 20-18. Bregoli inserisce Bosio per Poulter; Chieri impatta (20-20), poi Van Hecke trova un pertugio tra le mani del muro (21-20). Il servizio di Candi mette in difficoltà la ricezione di Chieri e Nizetich completa l’opera (22-20). Ancora Nizetich trascina le sue (23-21), poi viene fermata dal muro di Akrari. Vola Markovic in difesa, poi Van Hecke mette a segno il 24-22. Coach Bregoli ferma il gioco sul set ball Cuneo (24-23), poi la fast di Zambelli pone fine al primo parziale (25-23). Nizetich (6) e Van Hecke (7) sono le top scorer cuneesi, che chiudono il set con il 64% di ricezione positiva.

Il secondo set si apre con un allungo di Chieri (1-3), che incrementa il vantaggio (3-7) sfruttando il turno in battuta di Grobelna. Coach Pistola ferma il gioco per il primo time out del set. Il pallonetto vincente di Van Hecke porta le biancorosse a meno quattro (4-8), ma l’attacco di Perinelli e il muro di Poulter permettono alle ospiti di volare a più sei (4-10). Il 4-11 firmato Guerra spinge Pistola a interrompere nuovamente il gioco. Dentro Ungureanu per Markovic ma è ancora Guerra ad andare a segno (4-12). Guerra è implacabile: il suo mani out vale il 6-14 Chieri, poi Candi va a segno. Le cuneesi non riescono a cambiare l’inerzia del set (9-18). Doppio cambio per coach Pistola: dentro Baldi e Agrifoglio per Van Hecke e Cambi; fuori anche Perinelli per Meijers. L’ace di Grobelna con l’aiuto del nastro vale il 10-21, poi il mani out di Baldi manda Zambelli al servizio ma il pallonetto di Rolfzen segna l’11-22 per le ospiti. L’attacco out di Nizetich consegna alle ospiti il set ball, che conquistano il parziale con il punteggio di 12-25. Parziale da dimenticare per le padrone di casa, che chiudono con il 32% in attacco; tra le fila di Chieri quattro punti a testa per Perinelli e Grobelna.

Il terzo parziale inizia all’insegna dell’equilibrio (3-3), con Van Hecke che tiene a galla le sue. Super difesa di Van Hecke e Zambelli completa l’opera per il 5-5. Grobelna si esalta e Chieri va sul 5-7, poi la fast di Zambelli accorcia le distanze. Candi d’astuzia per l’8-8, poi ancora la centrale cuneese mette a segno i punti del 9-9 e del 10-10. La pipe di Grobelna vale il 10-11 per le ospiti, che allungano (10-12). Il muro di Guerra ferma Van Hecke e costringe coach Pistola a fermare il gioco. La parallela di Nizetich accorcia le distanze (11-13), ma l’attacco di Rolfzen riporta le ospiti a più tre. Pallonetto di Van Hecke per il 12-14; Akrari ristabilisce immediatamente le distanze. Il mani out di Nizetich permette alle biancorosse di risalire a meno due, poi il diagonale di Markovic decreta il 14-15: è time out Chieri. Ace di capitan Nizetich e le biancorosse agguantano la parità. Guerra si conferma in serata e mette a segno il punto del 15-16, poi Grobelna mette a segno il 15-17. Dentro Meijers per Perinelli; il muro di Chieri porta le ospiti sul 15-18 ed è time out Cuneo. Difende Zambelli, chiude Nizetich: 16-18. Grande difesa di Zannoni, quindi ancora Nizetich per il meno uno Cuneo (18-19). Chieri si riporta avanti di due lunghezze (18-20), Van Hecke accorcia. Markovic mette in difficoltà la ricezione di Chieri e per Nizetich il punto del 20-20 è una formalità. Rolfzen e un errore di Nizetich permettono alle chieresi di allungare (20-22), quindi Candi tiene in scia le sue. Dentro Rigdon per Candi al servizio. È out l’attacco di Grobelna: 22-22. Il mani out di Guerra vale il 22-23, l’attacco di Grobelna il 22-24. Il punto di Nizetich tiene in vita le sue, ma è ancora Guerra ad andare a segno: 23-25 e Chieri fa suo il terzo set. Grobelna (9) e Guerra (5) decisive per le ospiti; non bastano alle padrone di casa i sette punti di capitan Nizetich.

Il quarto set si apre con un attacco vincente di Markovic, quindi Rolfzen e un attacco out di Markovic permettono alle ospiti di portarsi avanti. Muro di Cambi per il 2-2, ma Perinelli fa male: 2-3. Sul 2-4 fuori Markovic per Rigdon; a segno Van Hecke per il meno uno Cuneo. Nizetich chiude uno scambio combattuto per il sorpasso delle padrone di casa (6-5), ma Akrari firma subito il 6-6. Il muro di Grobelna su Nizetich è una sentenza, quindi l’ace di Poulter porta le chieresi sul 6-8. Chieri vola sul 7-10, ma Cuneo si porta a meno uno grazie al punto di Nizetich e impatta grazie a Zambelli (10-10). Tra le fila di Chieri dentro Enright per Perinelli. Capitan Nizetich mette a segno il punto dell’11-10 al termine di un’azione spettacolare, Van Hecke va a segno: è 12-10. Il muro di Grobelna su Nizetich ristabilisce la parità: 12-12. L’ace di Akrari (12-14) costringe coach Pistola a chiedere time out. Due punti consecutivi di Van Hecke mandano Nizetich al servizio, poi il muro di Cambi segna il sorpasso Cuneo (15-14). Difende Zannoni, chiude Rigdon per il 16-14. La pipe di Van Hecke accende il Pala UBI Banca e manda Frigo, entrata per Zambelli, al servizio. Cambi si affida ancora a Van Hecke che non tradisce: è 18-16 per le biancorosse. Akrari porta le ospiti a meno uno, quindi è ancora Van Hecke a cantare e portare la croce: 20-18. L’errore al servizio di Candi e l’ace di Guerra ristabiliscono la parità (20-20): coach Pistola ferma il gioco. Van Hecke tiene a galla le sue ma poi sbaglia al servizio e non riesce a difendere il diagonale di Grobelna: è sorpasso Chieri (21-22). Dentro Mazzaro per Rolfzen, poi Van Hecke sbaglia: è set ball Chieri, che chiude i conti con un monster block di Rolfzen (23-25).

Top scorer dell’incontro è Lise Van Hecke, autrice di 25 punti.

I PROTAGONISTI-

Andrea Pistola (Allenatore Bosca S.Bernardo Cuneo)  « Abbiamo fatto tanti errori in attacco e subito murate frutto di scelte sbagliate fatte con troppa fretta. La sconfitta di Montichiari ha inciso molto dal punto di vista psicologico facendoci perdere tante sicurezze. A livello di atteggiamento ho visto che le ragazze hanno provato a reagire alla sconfitta di giovedì, ma senza riuscirci. Chieri ci ha messi in difficoltà evidenziando i nostri limiti attuali. Dobbiamo fare tesoro di queste due sconfitte, resettare e ripartire ».

Giulio Cesare Bregoli (Allenatore Reale Mutua Fenera Chieri)- « Una vittoria corale, come le altre due che abbiamo conquistato fino ad ora. Nel primo set abbiamo regalato due o tre situazioni facili e abbiamo avuto qualche problema a muro, dopo abbiamo usato meglio la battuta tattica e questo ci ha aiutato molto. Vincere al Pala UBI Banca da tre punti è qualcosa che riuscirà a pochi ».

IL TABELLINO-

BOSCA S.BERNARDO CUNEO – REALE MUTUA FENERA CHIERI 1-3 (25-23 12-25 23-25 23-25)

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Nizetich 17, Zambelli 6, Cambi 2, Markovic 6, Candi 12, Van Hecke 26, Zannoni (L), Rigdon 1, Baldi 1, Agrifoglio, Ungureanu, Frigo. All. Pistola.

REALE MUTUA FENERA CHIERI: Poulter 2, Guerra 14, Akrari 10, Grobelna 23, Perinelli 11, Rolfzen 11, De Bortoli (L), Enright 1, Meijers, Lanzini (L), Mazzaro, Bosio. Non entrate: Marengo, Laak. All. Bregoli.

ARBITRI: Boris, Piubelli.

NOTE – Spettatori: 1915, Durata set: 28′, 22′, 30′, 29′; Tot: 109′.

Tutte le notizie di Volley A1 femminile

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti