Volley A1 femminile
0

La 2a giornata si apre con Casalmaggiore-Trento

E' l'anticipo del sabato che andrà in scena alle 20.30 con diretta su Rai Sport. Domenica il resto del programma

La 2a giornata si apre con Casalmaggiore-Trento
© Legavolley Femminile

ROMA- Altro imperdibile turno alle porte nel Campionato di Serie A1 Femminile, con la 2a  giornata con il torneo che entra nel vivo regalando emozioni a tutti i sostenitori delle squadre del massimo campionato.

Il weekend di campionato si aprirà sabato sera alle ore 20.30 – diretta tv su Rai Sport al Palaradi di Cremona – per la prima casalinga stagionale della Vbc èpiù Casalmaggiore, sconfitta al PalaVerde sei giorni fa ad opera di Conegliano nonostante una buona prestazione messa in campo dalle ragazze di Parisi. Le rosa se la vedranno contro la Delta Despar Trentino, vittoriosa al debutto storico nella massima competizione nazionale – 3-0 inflitto a Brescia al Sanbapolis –  e che arriverà alla sfida con tanto entusiasmo e la voglia di continuare a stupire ancora. Sarà match speciale per l’opposto sudamericano Rosamaria Montibeller, atleta brasiliana che, come si evince dal cognome, ha profonde origini trentine, per la precisione valsuganotte. La Montibeller, infatti, è nata in Brasile a Nova Trento, cittadina dello stato di Santa Catarina, fondata nel 1875 da immigrati originari del Tirolo italiano, oriundi di Roncegno. L’8 agosto 1892 la città venne battezzata Nova Trento e venne scelto come patrono San Vigilio, il santo patrono anche di Trento. Stufi e compagne potranno contare sul supporto dei settecento tifosi che avranno la possibilità di assistere dal vivo alla partita, che sarà anche la prima assoluta tra le rosa e le gialloblù. 

« Sono contenta di giocare in casa finalmente – afferma Imma Sirressi – ma la gioia più grande e’ quella di tornare ad avere un po’ di pubblico perchè senza nessuno era veramente difficile, non si capiva quando giocavi in casa o fuori. Ci siamo davvero rese conto di quanto valore abbia sostegno del nostro pubblico. La partita è importante per noi, loro sono una squadra ben affiatata e spensierata, ma noi vogliamo assolutamente questa vittoria”.  “Con la sfida di Cremona si alza ulteriormente l’asticella – esordisce il coach di Trento Matteo Bertini – vuoi perché giocheremo in trasferta, vuoi perché affronteremo una squadra di altissimo livello, ci aspetterà un compito particolarmente difficile. Casalmaggiore sta trovando i giusti automatismi dopo il cambio di regista, vanta alcune attaccanti di primissimo piano e all’esordio si è tolta lo sfizio di strappare un set sul campo di Conegliano. Da parte nostra servirà sciorinare una prestazione ancora migliore rispetto a quella offerta con Brescia per cercare di creare loro delle difficoltà ».

Domenica, si aprirà il ricco pomeriggio alle ore 16.00 con il big match che ha caratterizzato le ultimissime finali di Coppa Italia e Supercoppa, ovvero la sfida tra le farfalle della Unet e-Work Busto Arsizio e l’ Imoco Volley Conegliano. Le ragazze di Fenoglio arrivano alla prima casalinga – nella rinnovata e-Work Arena – dopo la sconfitta dell’esordio nel derby con Monza, ma con un positivo allenamento insieme a Casalmaggiore durante la settimana, allenandosi con continuità ed accogliendo con piacere i progressi di Gray e ritrovando in gruppo la palleggiatrice USA Jordyn Poulter, che dovrebbe però ancora partire dalla panchina.

« Dopo la prima partita con Monza abbiamo analizzato gli aspetti positivi e negativi del nostro esordio – ammette Camilla Mingardi – ho visto in questa settimana tanta voglia di fare ed entusiasmo per ritornare in campo e dare il meglio di noi stesse. Il test con Casalmaggiore è stato importante per non perdere il ritmo gara e per prepararci al difficile incontro con Conegliano: domenica dovremo giocare senza pensare troppo al risultato, pensando a dare il meglio di noi stesse e giocare al 110% come vuole il nostro coach, per uscire dal campo senza rimpianti ».
Sul fronte delle pantere, coach Santarelli dovrà fare a meno dell’infortunata Folie – MVP nella finale di Supercoppa a Vicenza – ma con la consapevolezza di avere un roster ampio e profondo anche per questa stagione, confermato dall’ottima prova di Sarah Fahr nello scorso turno vinto in rimonta su Casalmaggiore.

« Penso che quella di domenica sarà una partita del tutto diversa rispetto alla finale di Supercoppa – commenta il tecnico dell’Imoco – loro giocano in casa e sicuramente potranno esprimere tutte le potenzialità che la squadra di Busto può mettere in campo. Avranno Gray che mancava a Vicenza e forse anche Poulter, ci aspetta una partita intensa da giocare al massimo. A noi manca Folie che in quella partita fu la migliore in campo, al suo posto Fahr che l’ha sostituita già egregiamente nella prima giornata, per il resto siamo a posto con l’organico e la settimana di lavoro è stata positiva, così come sul piano dei risultati siamo soddisfatti di questo inizio stagione»

« Andiamo a Busto per giocare un’altra partita dopo l’esordio con Casalmaggiore con la prospettiva di crescere ancora – dichiara Miriam Sylla – La partita di domenica ha dimostrato una volta di più come tutte le avversarie quando ci affrontano provano a dare il massimo per strapparci dei punti e approfittare di tutte le occasioni, starà a noi cercare di dare meno spazi possibile alla Unet per cercare di portare a casa un’altra vittoria, ma siamo consapevoli che possiamo pagare cara ogni disattenzione. Busto certamente rispetto alla partita di Supercoppa potrà fare meglio, non avranno sulle gambe la partita che quella volta avevano giocato al mattino e saranno più in ritmo gara. Ma anche noi abbiamo più allenamenti e più partite sulle gambe, la squadra sta bene, lavoriamo tanto, i risultati ce li conquistiamo con il sudore in palestra e l’impegno quotidiano. Mi piace questo inizio di campionato “tosto” con avversarie forti, quella di domenica sarà un’altra bella sfida »,

Al consueto orario delle ore 17, esordio casalingo per la Bosca San Bernardo Cuneo al PalaUbi Banca, che troverà dalla parte opposta della rete le ragazze della Saugella Monza. Entrambe arrivano alla sfide cariche di entusiamo dopo i primi tre punti del campionato raccolti una settimana fa. Le gatte di Andrea Pistola, si presentano forti della vittoria esterna per 3-1 a Firenze, nella quale sono emerse le ottime prestazioni di Degradi in attacco e di Zannoni in seconda linea, nonostante le biancorosse aspettino ancora l’ingresso in campo dal primo minuto del martello albanese Bici, ben sostituita da Ungureanu. In casa Monza, dopo il derby vittorioso sabato scorso contro Busto Arsizio, occasione per le ragazze di Gaspari di dimostrare di poter ripetere la prestazione passata anche lontano dalle mure amiche dell’Arena di Monza.  

« Sarà una partita molto difficile quella che ci aspetta domenica contro Cuneo – analizza il coach monzese – visto che loro in Supercoppa Italiana ci hanno messo molto in difficoltà. Siamo stati bravi a risollevarci nel tie-break quando il percorso sembrava segnato e questo ci deve essere da campanello d’allarme. Al tempo stesso Cuneo ha saputo recuperare due set a Firenze in situazioni di svantaggio nella prima di campionato. Giocare da loro non è mai semplice, in più saranno galvanizzate dal bel risultato ottenuto in Toscana. Abbiamo iniziato bene il campionato. Era importante sistemare delle cose che non avevano funzionato in Supercoppa e nelle amichevoli prestagionali. L’abbiamo fatto ma possiamo crescere ancora. Intanto pensiamo al match contro le cuneesi, dove dovremo avere pazienza, perchè difendono tanto, ma anche cinismo quando ce ne sarà l’occasione ».

In contemporanea si apriranno parzialmente le porte ai tifosi al PalaGeorge di Montichiari, casa della Banca Valsabbina Millenium Brescia, che proverà a sbloccarsi in classifica dopo il passa falso di Trento, ospitando le ragazze de Il Bisonte Firenze, anch’esse battuta nel primo turno, ma che hanno già fatto vedere buone prestazioni esterne nei due tie-break di Supercoppa contro Casalmaggiore e Novara. Per le leonesse sarà ancora a riposo l’infortunata Anna Nicoletti, spazio quindi alla giovane Clara Decortes, che ha esordito nel massimo campionato di Serie A1 proprio una settimana fa a Trento. Per le ragazze di Mencarelli, nonostante il passo falso interno, si sono già viste ottime prestazioni individuali delle proprie giovani – 26 i palloni messi a terra da Terry Enweonwu – da valutare invece i ballottaggi in posto quattro per arginare al meglio la bocca di fuoco bresciana Giulia Angelina, miglior realizzatrice nella trasferta trentina con 16 punti.

Alle ore 18.00 sarà la volta di una delle “classiche” del nostro campionato, quella che metterà di fronte al PalaIgor di Novara le campionesse d’Europa in carica dell’ Igor Gorgonzola Novara e la Zanetti Bergamo. Per le ragazze di Stefano Lavarini sarà l’esordio nella 76^ edizione del campionato, complice il turno di riposo fissato per Chirichella e compagne nella prima giornata. 

« Iniziamo il campionato con una settimana di ritardo visto il turno di riposo e c’è molta attesa, molta voglia di giocare anche se ancora senza i nostri tifosi. – ammette Malwina Smarzek, ex della partita – Ovviamente nello scorso fine settimana abbiamo guardato già qualche partita, in particolare Bergamo, per vedere un po’ che tipo di squadra ci saremmo trovati di fronte. Sappiamo che il livello è altissimo in campionato e Bergamo contro Scandicci ha messo in mostra già una grande intensità di gioco. Credo che il club di Bergamo, nonostante i problemi che può aver avuto a causa del Covid, abbia lavorato molto bene, allestendo una bella squadra. Da parte nostra non vediamo l’ora di andare in campo ». 

Le ragazze di coach Turino invece, si presentano in Piemonte con il punto prezioso conquistato dopo la sconfitta interna al tie-break con Scandicci, sconfitta che ha però sottolineato quanto di buono ci sia nel lavoro del tecnico piemontese, nonostante l’attesa per avere tutte le sue giocatrici a disposizione. Tra le tante debuttanti con la maglia della Zanetti nel match con Scandicci, Katarina Luketic si è trovata protagonista dal primo minuto. 

« E’ stata una grande emozione indossare per la prima volta la maglia di Bergamo, ma le compagne mi hanno aiutata e messa a mio agio, perché siamo un buon gruppo, stiamo bene insieme e ci diamo una mano in campo e fuori. E’ stato però strano senza i tifosi e avrebbe potuto essere ancora più bello con loro. Speriamo di averli con noi presto per provare emozioni ancora più forti. Novara è davvero un ottimo team, come lo era Scandicci. Penso che dobbiamo mettere in campo lo stesso atteggiamento della prima giornata e lottare nello stesso modo ».

Chiuderà il turno la partita delle ore 18.30, quando a scendere in campo saranno Savino del Bene Scandicci e Bartoccini Fortinfissi Perugia. Bosetti e compagne arrivano alla sfida dopo un’iniezione di fiducia, complici i due punti guadagnati al PalaAgnelli ed il confronto europeo nel primo turno preliminare di Champions League contro le serbe del Tent – doppio tre a zero in due giorni disputatosi tra le mura amiche – che ha evidenziato la profondità del roster toscano. Il tecnico Massimo Barbolini è riuscito a distribuire al meglio le energie, senza sottovalutare l’impegno di domenica con le umbre: 

« Sarà una partita molto difficile, Perugia si è rinforzata in maniera decisa. Tranne Angeloni ha cambiato quasi tutto, ha giocatrici forti e di livello. E’ una ottima outsider, è una squadra che può aspirare alla parte alta della classifica, noi per vincere dovremo giocare molto bene ». 

Solamente due giocatrici nelle fila di Perugia hanno indossato anche la maglia della Savino Del Bene, ovvero Luisa Casillo, in Toscana nella stagione 2016-2017, e di Isabella Di Iulio, che ha indossato la maglia di Scandicci nella stagione 2017-2018. In casa Bartoccini, c’è tanta voglia di dimenticare l’esordio casalingo con Chieri.  Coach Bovari potrà contare probabilmente su qualche pedina in più nel proprio scacchiere che non ha avuto a disposizione sette giorni fa. 

« La scorsa settimana abbiamo trovato in Chieri una squadra che ha dimostrato di essere molto rodata – commenta il tecnico delle “Magliette Nere” – giocano da molto tempo insieme quindi questa intesa ha dato loro qualche chance in più, al contrario nostro che siamo una squadra tutta nuova e che si è ritrovata con qualche defezione a causa delle condizioni fisiche non ancora ottimali di qualche giocatore. Siamo però pronti per questa nuova sfida, abbiamo una settimana in più di lavoro sulle gambe che dovremo sfruttare al meglio, qualche giocatrice poi dovrebbe essere pronta per tornare in campo quindi ci stiamo avvicinando ai livelli ottimali del nostro potenziale, ancora non siamo a pieno ma stiamo recuperando. Sarà una gara da preparare con la massima attenzione, Scandicci è una delle quattro formazioni top del campionato, guidata da un allenatore come di altissimo livello come Massimo Barbolini che come al solito metterà la sua grande esperienza in campo, inoltre ha nel suo roster giocatrici di primo piano, questo ci costringerà a mettere in campo il 120% per provare ad ottenere qualcosa ».

IL PROGRAMMA DELLA 2a GIORNATA DI A1 FEMMINILE-

Sabato 26 settembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)

VBC èpiù Casalmaggiore – Delta Despar Trentino  ARBITRI: Vagni-Piubelli 

Domenica 27 settembre, ore 16.00 

Unet E-Work Busto Arsizio – Imoco Volley Conegliano ARBITRI: Pozzato-Spinnicchia 

Domenica 27 settembre, ore 17.00 

Bosca S. Bernardo Cuneo – Saugella Monza ARBITRI: Sobrero-Armandola 

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Il Bisonte Firenze ARBITRI: Piana-Rolla 

Domenica 27 settembre, ore 18.00 

Igor Gorgonzola Novara – Zanetti Bergamo ARBITRI: Brancati-Saltalippi 

Domenica 27 settembre, ore 18.30 

Savino Del Bene Scandicci – Bartoccini Fortinfissi Perugia ARBITRI: Simbari-Santoro 

Riposa: Reale Mutua Fenera Chieri

Tutte le notizie di Volley A1 femminile

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti